Compra un carciofo e gli esplode in mano

È successo forse a causa di una reazione chimica legata all’utilizzo di un fertilizzante nella coltivazione

Un carciofo esploso in mano. Una donna di Olginate (in provincia di Lecco), Giulia Sala, ha denunciato ai carabinieri di aver acquistato una confezione di carciofi freschi in un supermercato della zona e che uno degli ortaggi sarebbe poi esploso a casa sua.
La donna è rimasta senza parole e ha chiesto aiuto al marito e alla figlia. Insieme hanno deciso di chiamare il 112 e la direzione del supermercato quando ha visto che le foglie, in effetti, erano lesionate e bruciacchiate. L’inspiegabile episodio, che avrebbe già dei precedenti in Italia nel 2003 e nel 2008, potrebbe forse essere stato causato da una reazione chimica legata all’utilizzo di un fertilizzante nella coltivazione. Carabinieri e Asl hanno comunque avviato indagini per risalire all’effettiva causa dello scoppio. La direzione del supermercato ha ritirato dalla vendita i prodotti, spiegando di averli ricevuti già confezionati, di aver avvisato il fornitore e di aver avviato degli accertamenti interni.

Commenti

max.cerri.79

Gio, 19/12/2013 - 10:44

Ma che cazzo usano per coltivare???? Poi ci meravigliamo se a 40 anni si crepa di tumore? E se la reazione avveniva una volta ingerito?

sea

Gio, 19/12/2013 - 11:11

una notizia che si commenta da sola. Il cibo "esplosivo" non e' certo quello che un paese civile dovrebbe dare ai suoi cittadini , si parla tanto di salute (giustamente), ma si dimentica che la prevenzione e' di vitale importanza e tra I cardini della prevenzione vi e' il..........cibo sano.

Cinghiale

Gio, 19/12/2013 - 11:27

Ma cosa mangiamo?

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Gio, 19/12/2013 - 11:35

Il 2013 verrà ricordato come l'anno delle bombe-carciofo...

Perlina

Gio, 19/12/2013 - 12:01

e' MADE IN ITALY.

giovauriem

Gio, 19/12/2013 - 12:21

nessuno ha mai sentito parlare di attentati con bombe che contengono fertilizzanti,mi sbagli o la terra dei fuochi è riferita a tutto il territorio nazionale?

giovauriem

Gio, 19/12/2013 - 12:22

nessuno ha mai sentito parlare di attentati con bombe che contengono fertilizzanti,mi sbagli o la terra dei fuochi è riferita a tutto il territorio nazionale?

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Gio, 19/12/2013 - 12:25

Ora voglio sentire qualche casalinga di Voghera che dica: Io guardo sempre la provenienza dei prodotti. Io mangio solo prodotti coltivati nel fantastico e operoso nord. Dove l'acqua sa di aranciata, le nuovole sono di zucchero filato e tutti vivono in armonia, lindi e pinti. Il carciofo incriminato avrà sicuramente una provenienza meridionale. Il contadino sarà meridionale o il pesticida importato dalll'est. Secondo me anche la zolla di terra è stata trapiantata dal sud al Nord. Saluti!!

Albaba19

Gio, 19/12/2013 - 12:30

verrà dalla terra dei fuochi??? apparte gli scherzi ma che cazzo usano come fertilizzante?? la nitroglicerina??? incredibile, vedete voi del giornale se riuscite a SMASCHERARE chi coltiva queste bombe a mano e che cosa usa per favore.

mar75

Gio, 19/12/2013 - 12:56

Lecco è al nord? Al nord i prodotti non dovrebbero essere tutti genuini perché non provengono da zone tipo la terra dei fuochi? Da oggi in poi dovremmo evitare di comprare carciofi provenienti da quella zona? blues188 cosa ne pensa?

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Gio, 19/12/2013 - 13:20

mar 75 è inutile che chiami Blues188 o Gianni Verde o tutti sti sfigati frequentatori di bocciofile. Ora non scriveranno niente, ma il giornale, che è una testata di milano, domani e per i prossimi giorni pubblicherà articoli contro il sud risaltandone solo i lati negativi così loro potranno nuovamente scrivere cose tipo: succede solo al sudde, secessione, parassiti del sudde, i foresatli della sicilia, noi lavoriamo e loro non fanno nulla dalla mattina alla sera ecc ecc ecc.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 19/12/2013 - 13:32

Pensa se le scoppiava nella panza.

lamwolf

Gio, 19/12/2013 - 14:17

I danni di cosa ci stanno facendo mangiare li vedremo tra annni. Veleni, pesticidi, diserbanti, fertilizzanti e ogni cosa calcerogena o da nascondere interrata sotto le coltivazioni. Siamo alla fine in uno stato fallito.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 19/12/2013 - 14:40

@Adriano Attinà: E certo, infatti è risaputo che il carciofo è un prodotto tipico del Nord Italia. E vogliamo parlare delle buonissime arance della Valle d'Aosta?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 19/12/2013 - 14:45

Il nitrato d'ammonio è anche tristemente noto per essere stato la causa di alcuni dei più grandi disastri industriali mai registrati, come il disastro di Texas City dove un'esplosione pari a circa 3,2 kilotoni di TNT, quanto una piccola testata nucleare, uccise non meno di 581 persone. IL NITRATO DI AMMONIO (33-0-0) è UNO DEI CONCIMI AZOTATI MAGGIORMENTE UTILIZZATI IN AGRICOLTURA. VIETATO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA - Buon appetito!

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Gio, 19/12/2013 - 15:09

Svegliati Reinhard, considerato il conio che esponi come foto profilo ad occhio hai minimo, minimo 60anni. Ti ricordo che esistono le serre. Per farti capire le diavolerie della modernità ti comunico che oggi, il maggior produttore di pomodori è l'olanda!!!

Ritratto di Manieri

Manieri

Gio, 19/12/2013 - 15:40

Ecco, un carciofo simile bisognerebbe metterlo in quel posto a certi inquilini di certi colli.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 19/12/2013 - 15:50

Maniero per intanto ne ho mandato un fascio ad Arcore e un altro a palazzo Grazioli!

Nadia Vouch

Gio, 19/12/2013 - 15:51

Quando mi reco a fare la spesa sono buffa. sto a guardare, controllo e ricontrollo. Un problema è riuscire a leggere tutto, a osservare tutto, ma è ormai necessario. Qualche fregatura l'ho presa anch'io, soprattutto in passato. Questi carciofi, dettaglio non secondario, erano già confezionati. allora, la contaminazione da parte di chi e quando è avvenuta? va esaminata tutta la filiera del prodotto.

Ritratto di Manieri

Manieri

Gio, 19/12/2013 - 16:01

@Omar El Mukhtar, voi "italiani" con la mezzaluna nella bandiera lo conoscete bene il nitrato d'ammonio vero?

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 19/12/2013 - 16:52

Alcuni fertilizzanti, è stra noto, sono fatti con composti chimici che si usano anche per costruire esplosivi. Tempo fa, non ricordo se in Norvegia o in USA, ci fu qualcuno che portò vari sacchi di fertilizzante per fare un attentato. E' probabile che il fertilizzante usato si sia unito a qualche altro elemento, durante l'imballaggio o durante l'apertura dell'alimento, che ha provocato la reazione esplosiva. Di ceto c'è che non viviamo più con elementi biologici, data la necessaria alimentazione di massa che richiede coltivazioni intensive e sistemi di refrigerazione massificati. Certamente l'episodio va chiarito ma sicuramente si tratterà di qualche eccessivo impiego o errata miscelazione da parte del coltivatore o della Ditta che li ha smistati e, al limite, di qualche particolare manipolazione, da parte della massaia, con qualche elemento alimentare che ne ha causato involontariamente la reazione esplosiva.

Dario40

Gio, 19/12/2013 - 17:42

magari era sta venduto come "bio"

Dario40

Gio, 19/12/2013 - 17:42

magari era sta venduto come "bio"

Ritratto di pasquale cafiero

pasquale cafiero

Gio, 19/12/2013 - 18:17

Quando ci fu l'esplosione di Cernobil molti carciofi non furono raccolti,alcuni diventarono grandi come zucche.

Beaufou

Gio, 19/12/2013 - 18:45

Lorsignori non hanno capito niente. Il carciofo in questione (cynara scolymus var. perniciosus) è una nuova varietà destinata all'alimentazione di varie caste (politici, burocrati, magistrati), solo per caso finito al supermercato ed acquistato dalla malcapitata signora Sala. Questa varietà è nota nell'agroalimentare anche con il nomignolo dotto "Unicuique suum", ovvero "A ciascuno il suo" (sottinteso, carciofo). Adesso che si è scoperto l'arcano, i ricercatori dovranno ripiegare su un altro vegetale, purtroppo. Erano a buon punto.

Nadia Vouch

Gio, 19/12/2013 - 18:57

@Dario40. Perché mi accade di udire in giro più persone che insinuano dubbi sul biologico? Ma le dirò di più: spesso, si tratta di dubbi insinuati da coloro che sono coltivatori.Insomma: il biologico è in Italia certificato secondo precise caratteristiche. Per carità, tutto si può contraffare, ma ci sono dei minimi criteri di riconoscimento dei prodotti genuini a chiunque sia informato, a chiunque segua queste lotte condotte anche dai nostri NAS, a chiunque sappia distinguere un cibo dal suo aspetto e odore e sapore! Riconoscibili! Cari saluti.

Ritratto di chris_7

chris_7

Gio, 19/12/2013 - 19:04

il nitrato d'ammonio è molto pericoloso eppure è usato come fertilizzante, mescolato con del carburante diventa un pericolosissimo esplosivo @Adriano Attinà, come è negativo!le è leggermente paranoico e pensa che noi odiamo il sud, disse quello con l'amico pugliese. forse magari è lei razzista verso il nord?

Ritratto di il bona

il bona

Ven, 20/12/2013 - 00:22

Curiosa come notizia. E visto che nessuno s'è fatto male, mi vien da ridere (chissà che razza di cinar con carciofi del genere, altro che molotov)

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 20/12/2013 - 07:09

Se il carciofo viene dalla terra dei fuochi, direi che è "normale" che esploda. Viva l'Italia!

mar75

Ven, 20/12/2013 - 11:58

@chris_7: la glicerina pura viene venduta in farmacia, mischiandola con del comunissimo acido nitrico e un po' di acido solforico si ottiene la nitroglicerina, uno degli esplosivi più potenti. Il cotone idrofilo, cellulosa quasi pura, viene venduto in farmacia e nei supermercati, immerso per alcuni minuti nell'acido nitrico si trasforma in nitrocellulosa, esplosivo potente. Il toluene è un semplice solvente, mischiato con l'acido nitrico forma il trinitrotoluene, TNT, tritolo, anche questo esplosivo. Il nitrato di potassio viene venduto liberamente e viene mischiato alla carne dei salumi per dargli un colore più rosso, mischiato al comune zolfo e carbone forma un esplosivo.

epesce098

Mar, 14/01/2014 - 17:36

Adriano Attinà - Guarda che uno che dice: "Succede solo al sudde" non può essere altro che un meridionale come te. Al nord si dice: "succede solo al SUD"