Compravendita senatori: Berlusconi condannato a tre anni

Il Cav è stato condannato a tre anni nel processo per la compravendita dei senatori. Scatterà la prescrizione

Tre anni di carcere per corruzione: per Silvio Berlusconi si chiude nel peggiore dei modi il processo di Napoli sulla "operazione Libertà", la campagna di reclutamento di parlamentari tra le file del centrosinistra che portò nel gennaio 2008 alla caduta del governo Prodi. Oggi pomeriggio il tribunale presieduto da ha dichiarato Berlusconi colpevole e lo ha condannato al massimo della pena, accogliendo in pieno le richieste della Procura della Repubblica. È una condanna destinata a non diventare mai definitiva, perché il prossimo 6 novembre l'imputazione si prescrive, e dunque non ci sarà neanche il tempo del processo d'appello. Ma la sentenza è comunque pesante, perché riscrive in chiave giudiziaria un capitolo cruciale della vicenda politica del paese. Per i giudici di Napoli a fare cadere l'ultimo governo dell'Ulivo non fu lo sgretolarsi di una maggioranza risicata e divisa, che andava da Rifondazione Comunista all'Udeur, ma una "operazione pianificata volta a sovvertire l'ordine democratico", voluta e finanziata da Silvio Berlusconi con l'unico obiettivo di tornare a Palazzo Chigi. Momento chiave dell'operazione, i tre milioni di euro a Sergio De Gregorio, eletto al Senato nelle liste dell'Italia dei valori, perché lasciasse la maggioranza.

Bisognerà attendere le motivazioni per capire come i giudici napoletani abbiano superato l'ostacolo maggiore che sia la difesa di Berlusconi che quella di Forza Italia, anch'essa imputata come "responsabile civile", hanno sollevato per arginare le tesi della Procura: sia Niccolò Ghedini che Franco Coppi hanno sostenuto che è la Costituzione a garantire la totale libertà di movimento ai parlamentari che esercitano il loro ruolo "senza vincoli di mandato". A rientrare negli atti insindacabili rientrava, in particolare, il voto di fiducia al governo, che non fa parte dell'attività legislativa: e in quel momento De Gregorio non era un pubblico ufficiale. Qualunque siano i motivi - nobili o prosaici - che lo spinsero al ribaltone, questi per Ghedini e Coppi riguardano la morale e la politica ma non il codice penale. Nella sua replica di stamani, la Procura ha sostenuto che di fatto De Gregorio era asservito a Berlusconi, e che il finanziamento al suo movimento era il "sinallagma" ovvero la contropartita del suo passaggio al centrodestra. Il fatto che sia stata una vicenda politica, per il pm, non esclude che sia stata anche una vicenda criminale: e il pm Fabrizio Vanorio ha citato come precedente quello del delitto Matteotti, ordinato da Mussolini: "anche quello aveva un movente politico, ma resta un delitto".

Il tribunale presieduto da Serena Corletto, dopo una lunga camera di consiglio, sposa in pieno le tesi della Procura. Novanta giorni per le motivazioni, prescrizione inevitabile. Ma l'appello a una condanna esemplare in nome della funzione "generalpreventiva" della pena, invocata da Woodcock stamane, è stato accolto.

Commenti

franco-a-trier-D

Mer, 08/07/2015 - 20:11

stanno scassando il be.lino con questi processi, dovete processare definitivamente il PD che con la sua politica per me ha rovinato Italia e italiani,non dimenticate dall inizio dell'anno 135 omicidi per incompetenza del governo del PD ripeto per me poi voi potete sempre votarlo nei cimiteri c'è molto posto.

franco-a-trier-D

Mer, 08/07/2015 - 20:11

stanno scassando il be.lino con questi processi, dovete processare definitivamente il PD che con la sua politica per me ha rovinato Italia e italiani,non dimenticate dall inizio dell'anno 135 omicidi per incompetenza del governo del PD ripeto per me poi voi potete sempre votarlo nei cimiteri c'è molto posto..

claudio63

Mer, 08/07/2015 - 20:17

buffoni, incompetenti, arroganti,presuntuosi, saccenti, codardi, infingardi e politicamente schierati: ecco il profilo ideale della magistratura italiana.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 08/07/2015 - 20:17

Ah bene: scatterà la prescrizione? Ma se lui vuole essere assolto può sempre rinunciarvi.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mer, 08/07/2015 - 20:18

Pare che stiano cercando di modificare il DNA di ignoto uno per attribuirlo a Berlusconi e cosi accusarlo dell'omicidio di Yara Gambirasio assieme a Bossetti ...

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mer, 08/07/2015 - 20:18

Solo con le prescrizioni si salva. Fosse uomo onesto rinuncerebbe alla prescrizione e si farebbe processare sino al terzo grado.

Alessio2012

Mer, 08/07/2015 - 20:19

Bravo Silvio, continua a pagare i comunisti nei tuoi programmi televisivi, continua a credere nella pacificazione, continua a ridere e a stringere le mani ai Travaglio e a tutti gli altri.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 08/07/2015 - 20:21

Ormai è più che evidente, la Giustizia è malata. r.r. - 20,20 - 8.7.2015

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 08/07/2015 - 20:25

Penso che anche il più trinariciuto dei suoi avversari non possa che mettersi a ridere: De Magistris, De Luca, la campagna acquisti di Renzi in Senato....Ma di cosa stiamo parlando? peccato che Berlusconi abbia perso voglia e smalto: col Berlusconi di vent'anni fa ci saremmo davvero divertiti.

scala A int. 7

Mer, 08/07/2015 - 20:25

nella procura di Napoli c'era un Procuratore Generale di nome Agostino Cordova che inizio' alla fine anni 90 a dare colpi pesantissimi al clan dei casalesi , dopo inizio' ad interessarsi della politica locale con bassolino et Co nel mirino ; una rivolta di palazzo sanci' l'allontanamento per incompatibilita' ambientale ......Non c'e' Nulla di Nuovo nella pseudosentenza di stasera ; mi chiedo solo = visto che il de gregorio si fece comprare per 3 mln di euro , l'allora governo non poteva ricomprarselo ??? il partito di maggioranza che sosteneva il governo il PD poteva rilanciare sui 3 mln prendendo fondi dalla Mps di cui 4 mld sono stati pagati dagli italiani per " apparare " i conti che i Kompagni fecero sparire

Charles buk

Mer, 08/07/2015 - 20:25

Dannate toghe rosse: non hanno creduto che de Gregorio era il nipote di khomeini

xgerico

Mer, 08/07/2015 - 20:26

Cè qualcuno che ha studiato "Diritto", in cui afferma il contrario?!

Ritratto di JAHTJS

JAHTJS

Mer, 08/07/2015 - 20:32

Presidente, Lei è innocente e per me lo sarà sempre. Coraggio continui a lottare.

ghorio

Mer, 08/07/2015 - 20:35

Una sentenza a senso unico!

gagx

Mer, 08/07/2015 - 20:36

Il vostro grande statista , quello che o NSA al nel ne dell'Italia e non hai suoi interessi , se si ritiene innocente potrebbe rinunciare alla prescrizione , quella che è tanto veloce grazie ad una sua legge. Sicuro non ci rinuncia e affida la sua difesa a voi pronti a difenderlo comunque. Complimenti , ora aspettiamo la tagliata di morti, quello che conosce la verità......

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 08/07/2015 - 20:37

.....il PD e Renzi stesso sono alla frutta e allora .....ma si dai che riapriamo qualcosa contro Berlusconi....ecco qui lo sperpero di denari sottratti ai cittadini.....dove c***o vuoi andare con questi imbecilli

Atlantico

Mer, 08/07/2015 - 20:39

La sentenza era scritta dopo le ammissioni ed il patteggiamento di De Gregorio.

@ollel63

Mer, 08/07/2015 - 20:42

e quelle toghe che fanno politica e disfano e contrafanno i governi con la forza della illegalità più lampante che cosa sono?

bruna.amorosi

Mer, 08/07/2015 - 20:44

chi lo ha detto che andrà in prescrizzione ? quando scommettiamo che faranno gli straordinari per Berlusconi ? ,certo lui non è un kompagno e perciò va punito . . continuate kompagni che alla fine il conto lo pagherete anche voi . e..prima o poi un giudice a Berlino ci sarà .e allora ride bene chi ride ultimo .

Anonimo (non verificato)

ammazzalupi

Mer, 08/07/2015 - 20:43

SILVIOOOOOOO..... vendi tutto! Emandatuttiaffankulo!!!! Questa italiadimerda merita solo gli extracomunitari e l'ISIS!!!

jazz00

Mer, 08/07/2015 - 20:45

A marcire in galera Al Berlusca

Italianoinpanama

Mer, 08/07/2015 - 23:29

in un paese dobe non sono nemmeno capaci di riconoscere un dna nelle mutande un paese dove un de luca viene giudicato con altro pesi e misure un parse dove giudici trinariciuti fanno il bello e cattivo tempo c e solamente un commento da fare povera itaglietta

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 08/07/2015 - 23:31

Da cittadini italiani dobbiamo rifiutare nel modo più assoluto che nell'amministrazione della giustizia, MA SOPRATUTTO NEL NOME DEL POPOLO ITALIANO, vengano commessi simili crimini contro la democrazia ed il libero confronto nella politica. FUORI DALLA GIUSTIZIA I MAGISTRATI CHE FANNO POLITICA ABUSANDO DELLE ISTITUZIONI DELLO STATO.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 09/07/2015 - 00:42

Penso che le parole per descrivere il tutto bisognerebbe inventarle, lo stucchevole è che gli italiani quelli che la pensano in modo diverso dai soliti sinistrorsi se ne stanno comodamente ad aspettare che cambino gli scenari in religioso silenzio. Questo è veramente preoccupante è nello stesso tempo stucchevole per l'indifferenza totale. Mi dissocio e mi vergogno ma almeno io nel mio piccolo qualcosa faccio

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 09/07/2015 - 01:06

Maledetti komunisti

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 09/07/2015 - 01:59

La Magistratura italiana è tutta una vergogna! Non occorre essere delle cime per vedere come il potere giuridico italiano sia nelle mani di una setta di comunisti stalinisti che odia il centrodestra: ogni giorno dobbiamo assistere quanto l'odio imposto da Gramsci sia 'degnamente' onorato.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 09/07/2015 - 07:48

Ma come si fa ad avere "fiducia" nella Giustizia quando questa è palesemente politicizzata, schierata a sinistra e condanna, sempre e comunque, l'avversario politico? l'Italia non sarà mai un paese civile fin quando non ridimensionerà lo strapotere della magistratura. Quella di oggi fa schifo.

HANDY16

Gio, 09/07/2015 - 07:56

X bruna amorosi: Non imposta che facciano gli straordinari, Ghedini ha detto che rinuncerà alla prescrizione per avere una sentenza di assoluzione nel merito. Lei ci crede ? Vedrà vedrà.....

Mannik

Gio, 09/07/2015 - 08:12

Bruna, un reato si estingue per prescrizione decorso il tempo corrispondente al massimo della pena per il reato stesso e comunque entro un periodo non inferiore a sei anni (nella fattispecie). Essendoci tre gradi di giudizio, si prescrive senza ombra di dubbio.

giorgiandr

Gio, 09/07/2015 - 08:19

siamo arrivati all'eresia, da parte dei giudici : paragonare una compravendita di senatori ad un omicidio la dice lunga sull'equilibrio mentale di questi signori.

giorgiandr

Gio, 09/07/2015 - 08:22

questa è un'altra sentenza farlocca, che sicuramente sarebbe stata annullata in appello e/o in cassazione, ma i magistrati hanno fatto bene i loro conti, la prescrizione arriverà prima, quindi non ci sarà né appello né cassazione. Stavolta la prescrizione è a favore dei giudici.

giorgiandr

Gio, 09/07/2015 - 08:23

e non si dica che B. potrebbe rinunciare alla prescrizione, con tutte le centinaia di processi che ha subito (e che subirà ancora...) sarebbe matto a farlo.

Kamen

Gio, 09/07/2015 - 08:26

Dalla città di Franceschiello non ci si poteva aspettare che una sentenza alla Franceschiello.Il pm,in possesso di una cultura storica universale, avrebbe potuto citare come rilevante penalmente anche l'uccisione di Cesare da parte di Bruto.

giorgiandr

Gio, 09/07/2015 - 09:37

a tutti quei superficiali che dicono che B potrebbe rinunciare alla prescrizione : se lo facesse otterrebbe sicuramente giustizia, ma dopo ulteriori anni di lotte e fatiche, superiori alle forze di qualunque essere umano, anche se si chiama Berlusconi (tenendo conto anche degli ulteriori processi in arrivo). E, notate bene, i magistrati, personalmente, non perderebbero assolutamente nulla, nè in termini di fatiche nè in termini economici. Insomma, sarebbe la classica vittoria di Pirro.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 10:17

@jazz00- Berlusconi ha subito: 488 perquisizioni - 290.000 intercettazioni telefoniche - 34 volte imputato - 19 ipotesi di reato - 7 procure in campo - 108 inchieste contro le sue aziende - 2497 udienze in tribunale. L'elenco forse andrebbe anche aggiornato. Si tratta di persecuzione o no? Eppure ci sono degli individui che ancora hanno sete di sangue e reclamano la galera. Lei è tra questi.

pilandi

Gio, 09/07/2015 - 10:30

Ubidoc, seeeee aspetta e spera...

pilandi

Gio, 09/07/2015 - 10:35

Italianoinpanama pensa a panama, va

pilandi

Gio, 09/07/2015 - 10:39

giorgiandr essere assolti per prescrizione non è come essere assolti con un processo...il dubbio rimane

gian paolo cardelli

Gio, 09/07/2015 - 11:19

xgerico, quello che ha studiato Diritto le ricorda quello che disse sin dall'inizio della telenovela: aspettiamo le motivazioni della sentenza. Questo dissi e questo confermo, anche se la sua piccineria la porta a voler credere tutt'altra cosa.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 12:13

@pilandi - Le auguro che almeno durante la notte il dubbio atroce che l'attanaglia le dia tregua.

Joe Larius

Gio, 09/07/2015 - 12:15

Ma il delitto più grave di Berlusconi consiste nel possedere un complesso imprenditoriale che dà lavoro a 40'000 italiani senza scroccare soldi al nostro miserabile stato. E delitto ancora più grave: non è ricattabile a quattrini. Da non trascurare: è stato defenestrato senza elezioni da uno stato che mantiene un partito comunista che pur com'è d'uso ci ha affibbiato 3 governi che anziché eletti dal popolo sono stati insediati da un presidente di vetusta e indubbia appartenenza marxcomunsinistra. Gentile Signorina Euterpe: cosa c'è da aspettarsi da una giustizia che agisce secondi i dettami del marxiano manifesto?

gian paolo cardelli

Gio, 09/07/2015 - 12:16

pilandi, vada a studiare Diritto, che è meglio...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 12:18

@ gagX, Ubidoc,HANDY16 - Perché non vi fanno schifo quelle leggi che voi ritenete 'ad personam' quando ad usufruirne sono i vostri ladri? Berlusconi dovrebbe rifiutare la prescrizione per affermare la sua innocenza? La magistratura ormai è talmente lontana da ogni forma di giustizia e dignità, talmente di parte,per cui che stabilisca l'innocenza o la colpevolezza non ha nessuna importanza sul piano morale.

HANDY16

Gio, 09/07/2015 - 14:55

X euterpe; mi risulta che in alcuni processi sia stato assolto ad esempio il processo Ruby ed anche in altri. Se ne deduce che le Sue parole valgono meno del due di bastoni con briscola coppe. Ribadisco che è stato l'avv. Ghedini a dire che avrebbe rinunciato alla prescrizione per essere assolto nel merito. L'ho sentito con le mie orecchie e comunque il tutto dopo aver letto le motivazioni della sentenza.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 15:29

@Handy16 - Io non sono solita frequentare taverne né giocare a carte, per cui i suoi paragoni mi lasciano indifferente.Ribadisco quanto ho affermato nel mio post delle h 12.18, al di là di ciò che dice l'avvocato Ghedini.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mar, 11/08/2015 - 10:57

Certe sentenze non vanno giudicate, ma cancellate assieme al collegio giudicante. In ITALIA è alquanto visibile e trasparente l'anti berlusconismo giudiziario: allora perché non si procede contro questa forma di razzismo ad-personam?. Non va tutelata anche la minoranza espressa dal cittadino Berlusconi? Non sono tutti uguali i cittadini davanti alla legge? E ora di finirla con queste condanne ad-personam.