Il Comune paga gli stranieri: teme denunce per razzismo

A Diano Castello, in provincia di Imperia, stanzia soldi "per evitare che l'Amministrazione comunale venga condannata per l'adozione di comportamenti discriminatori con addebito delle spese legali"

Diano Castello - Puoi anche avere un permesso di soggiorno di quelli ordinari, ma a Diano Castello, in provincia di Imperia, se sei una donna straniera in maternità o fai parte di un nucleo familiare numeroso, hai diritto a ricevere un assegno. Il tutto grazie a una determina dirigenziale del 10 luglio scorso, pubblicata oggi sull'Albo Pretorio comunale. Una decisione motivata da amore per il prossimo o grande spirito umanitario? A giudicare dal contenuto del documento, si direbbe proprio di no. Anzi. Sembrerebbe più che altro dettata dalla fondata paura di "beccarsi" una denuncia per razzismo. La determina, infatti, è stata adottata: "Preso dunque atto dei numerosi ricorsi anti-discriminazione - è scritto nel documento - depositati dinnanzi diversi Tribunali ordinari da parte di cittadini stranieri che si sono visti negare l'accesso agli assegni in argomento sulla base del mancato possesso del permesso Ue per lungo soggiornanti". E poi. "Per evitare che l'Amministrazione comunale venga condannata per l'adozione di comportamenti discriminatori con addebito delle spese legali". Evidentemente, lo straniero che batte i pugni sul tavolo fa paura e, per questo, viene pure accontentato.

"Per le ragioni espresse in premessa - così si conclude l'atto - determina di accogliere anche le istanze per l'assegno di maternità di base comunale… e per l'assegno per nuclei familiari numerosi, presentate da cittadini stranieri di Paesi terzi non membri dell'U.E., in possesso di permesso di soggiorno ordinario e non lungo-soggiornanti, al fine di rispettare pienamente gli obblighi alla parità di trattamento e alla non discriminazione imposti dalle fonti del diritto Ue, dal diritto costituzionale e dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali". Dulcis in fundo: "Ed evitare che l'Amministrazione comunale - viene ribadito, qualora non fosse ancora chiaro - venga condannata per l'adozione di comportamenti discriminatori con addebito delle spese legali". E il sindaco Romano Damonte (lista civica) cosa ne pensa? "E' un provvedimento dirigenziale, non una decisione della Giunta - commenta -. Mi coglie alla sprovvista, vorrei prima informarmi".

Commenti

istituto

Lun, 02/10/2017 - 20:21

La Lega e Fratelli di Italia dovranno rivedere e cancellare parecchie normative che fanno la pacchia dei NON AVENTI DIRITTO IN QUANTO SENZA LA CITTADINANZA ITALIANA.

tosco1

Lun, 02/10/2017 - 20:41

A me pare che la discriminazione ed il razzismo riguardi proprio i cittadini italiani. E' una buona idea denunciare.Forza cittadini italiani.

dot-benito

Lun, 02/10/2017 - 20:43

MA STIAMO SCHERZANDO?

Paolino Pierino

Lun, 02/10/2017 - 20:44

E noi italiani fessi e pure sottomessi a questa feccia per colpa di politici sinistrati nel cervello dobbiamo solo pagare e tacere Dio vi stramaledica

killkoms

Lun, 02/10/2017 - 22:20

alla fine bisogna pagarli come se fosse una tangente?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 02/10/2017 - 22:51

Pazzesco. Abbiamo superato ogni limite. Ricorderemo tutto.

manfredog

Mar, 03/10/2017 - 00:38

..oramai in Italia è 'nata' un nuovo tipo di mafia, ed è la mafia degli stranieri clandestini (che si fanno passare per profughi), di tutte le razze ed etnie (che in questi casi vanno tutte d'accordo..) che, sotto diversi tipi di ricatti e, o, minacce (tanto non hanno niente da perdere..), ti stampo mafioso, fanno ed ottengono ciò che vogliono da parte di molti cittadini che hanno paura e anche da parte di tante amministrazioni che li temono o che li accontentano per motivi di parte o economici. mg.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 03/10/2017 - 01:59

Ecco cosa succede se avete un sindaco che non è della Lega e che ha il coraggio di un porcellino d'India. Ed il sindaco di Lista Civica che non ne sa nulla ? Votare Salvini alle prossime elezioni diventa ogni giorno che pasa non una scelta ma una necessita se si vuole sopravvivere.

apostrofo

Mar, 03/10/2017 - 02:14

Ma se ne inventi un'altra il compagno. E' uno della schiera che vuole portare gli stranieri al governo, insieme a loro. Non hanno capito che poi toccherà anche a loro ... Solo che quando loro se ne pentiranno, sarà tardi per tutti.

apostrofo

Mar, 03/10/2017 - 02:21

Tutto questo per la sete di potere. Arrivare alla maggioranza assoluta alle prossime elezioni. Dopo di che non fiaterà più nessuno e tutte le leggi, queste più altre che faranno, saranno rispettate alla lettera. Dopo si. Poi ci saranno le epurazioni di personaggi scomodi che oggi fanno gioco. Così , come in tutte le dittature. Solo che loro saranno andati al potere con i voti e, questa volta, senza i carri armati. Questa è modernità, è progressismo. Che volete di più !?

piardasarda

Mar, 03/10/2017 - 06:11

Complimenti agli africani! Hanno imparato benissimo come funziona il sistema, facciamo sempre le vittime e l'welfare italiano lo sfruttiamo meglio degli stessi imbecilli italiani. Altro che figli bamboccioni che si fanno mantenere dai genitori, meglio si fanno mantenere a vita dallo Stato. Non solo non ci pagheranno le pensioni, le mangeranno le nostre pensioni e le nostre proprietà. VERI COMPLIMENTI

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 03/10/2017 - 07:54

Non pensavo che i Don Abbondio siano originari del Golfo Ligure.

MarcoTor

Mar, 03/10/2017 - 09:27

dobbiamo pagare ste qua per far figli a casa nostra? se no siamo razzisti? ma siamo impazziti? i soldi agli italiani!

Renee59

Mar, 03/10/2017 - 09:33

Con la scusa del razzismo, gli stiamo lasciando la nazione. Io dico alla Boldrini e a tutti quelli che "non sono razzisti": provate ad andare nei loro paesi a chiedere qualcosa:casa, lavoro, o solo la scheda telefonica, poi ce lo direte.

nopolcorrect

Mar, 03/10/2017 - 09:42

Ma si, non siamo più padroni a casa nostra, lo sapevamo e ora ne abbiamo un'ulteriore conferma.Lo vogliamo ripetere? PRIMA gli ITALIANI, poi gli altri se proprio resta qualcosa. E poi fottersene di qualsiasi imposizione esterna all'Italia da parte di chiunque (Papa, UE, ONU etc.)se va contro i NOSTRI interessi di ITALIANI.

DRAGONI

Mar, 03/10/2017 - 09:59

SOLO OPPORTUNISMO CONIUGATO CON UNA DOSE DI VIGLIACCHERIA CREATA.... dalla fondata paura di "beccarsi" una denuncia per razzismo. UN MISCUGLIO CHE MINA DALLE FONDAMENTA L'ESSERE ITALIANO!!

gneo58

Mar, 03/10/2017 - 10:06

lo "stato" non perde occasione per buttare benzina sul fuoco - continuate cosi 'vedrete poi che incendi.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 03/10/2017 - 10:29

Gli italiani sono tartassati dalle tasse così si può dare l'assegno di maternità a questi migranti che ci stanno invadendo e che tolgono risorse agli italiani. Pazzesco!

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 03/10/2017 - 10:43

A questo ci hanno portato i comunisti: essere razzisti nei confronti degli stessi italiani! E poi si nega il Federalismo fiscale, ossia quel sistema di gestione locale praticato da quasi tutti i Paesi produttivi del Pianerta. LOMBARDI E VENETI RICORDATE LA DATA DEL 22 OTTOBRE 2017.