Dopo Cona, tensioni a Verona: Veneto sotto assedio dei migranti

Dopo la notte di proteste a Cona, tensioni in mattinata anche a Verona, dove un gruppo di profughi ha protestato per il cibo giudicato scadente. Tra sovraffollamento dei centri e aggressioni la situazione in Veneto è sempre più esplosiva

Dopo la notte di proteste nel centro di prima accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, stamane ci sono stati nuovi disordini a Verona, dove un altro gruppo di profughi ha bloccato la strada, ribaltando alcuni cassonetti in segno di protesta per il cibo, giudicato scadente dai migranti. Circa settanta migranti sono scesi in strada anche a Vicenza, dove, davanti alla caserma Sasso, hanno protestato per la scarsa qualità del cibo e per le cattive condizioni igieniche della struttura dove sono ospitati. In quest'ultimo caso, però, non è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

Il Veneto è sempre più in affanno. Sono 30mila i migranti accolti sul territorio. Quindicimila in più, scrive su Facebook il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, rispetto alla quota calcolata secondo il criterio del tre per mille sulla popolazione. Nell’ex caserma Silvestri, dove si trova il centro di prima accoglienza per i migranti in cui stanotte gli ospiti hanno protestato in seguito alla morte di una ragazza venticinquenne ivoriana, tenendo in ostaggio per ore 25 operatori del centro, i migranti, da 50, sono diventati 1400 nel giro di un anno e mezzo. E tra strutture sovraffollate, proteste e requisizioni, la situazione nella regione sta diventando sempre più esplosiva.

Quello di ieri, infatti, non è il primo episodio di tensioni che si registra nel centro di Conetta. Un anno fa, 200 migranti erano scesi in strada a protestare contro il sovraffollamento e le cattive condizioni della struttura. A giugno, nello stesso centro, era scoppiata una maxi rissa con bastoni, asce e coltelli, tra rifugiati di etnie e religioni diverse, con sei feriti ricoverati in ospedale. Poi, ad agosto, una nuova protesta di circa cinquanta profughi ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Lo stesso vale per Verona, dove oggi, secondo la ricostruzione di una testimone citata dall'Arena, un gruppo di migranti ospiti dell’ostello Santa Chiara ha occupato la strada, rovesciando i cassonetti e prendendo a calci alcune auto. Il motivo della protesta dei profughi, durata diverse ore, sarebbe stata la scarsa qualità del cibo, che, secondo quanto si apprende dal quotidiano della città scaligera, sarebbe stato giudicato “scadente e in alcuni casi scaduto”. Sempre a Verona, a fine novembre, una trentina di profughi eritrei, ospiti nella tenuta Costagrande, avevano bloccato il traffico nel centro della città, per chiedere di essere ricollocati in altri Stati europei. Più di un ospite dello stesso centro, inoltre, è stato arrestato per spaccio. L’ultimo, un richiedente asilo gambiano, è stato fermato ieri con 27 grammi di hashish.

Negli ultimi mesi i profughi hanno alzato le barricate anche nell’ex base di San Siro di Bagnoli, in provincia di Padova, dove sono ospitati circa mille migranti. Il triangolo Bagnoli di Sopra-Agna-Cona, ospita, infatti, quasi 3mila migranti, e l’impatto di questi numeri sul territorio è, ovviamente, altissimo. Anche se questo non ha fermato la Prefettura dal procedere con le requisizioni per trovare nuove strutture pronte ad accogliere. È stato il caso dell’Hotel Cristallo e dell'Hotel Lory di Ficarolo, in provincia di Rovigo, poi revocata, in quest'ultimo caso.

Dopo i disordini di stanotte, il governatore del Veneto, Luca Zaia, dalla sua pagina Facebook ha chiesto “l’espulsione di tutti i facinorosi” e la "chiusura di centri come quello di Cona". "Non possono trasformare il Veneto nel campo profughi d'Europa”, ha denunciato, invece, il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Consiglio Regionale, Jacopo Berti. "Stiamo assistendo ad una situazione indecente e inaccettabile, che degenera ogni giorno", ha denunciato Berti, dichiarandosi favorevole, al pari di Zaia, alla chiusura di centri come quello allestito nell’ex caserma Silvestri. Sulla stessa linea, anche monsignor Giancarlo Perego, direttore generale di Migrantes, la fondazione della Cei su migranti, profughi, rifugiati e richiedenti asilo, per il quale "l'unica alternativa valida è il modello di accoglienza diffusa, con poche persone ospitate in tutti i Comuni e non concentrate in pochi centri sovraffollati”. Ma, intanto, dopo l’ennesima rivolta, nella regione la situazione è diventata sempre più insostenibile.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 03/01/2017 - 18:46

Sto aspettando il COCOMERIOTA di turno oggi, che scrivera che la colpa è di Zaia e della Lega!!!!lol lol.

steacanessa

Mar, 03/01/2017 - 18:56

che brutte facce da prepotenti!

settemillo

Mar, 03/01/2017 - 18:57

Cosa aspettiamo? Per quanto tempo ancora sarà possibile una situazione che potrebbe esplodere da un momento all'altro? I nostri beneamati(?) politici cosa intendono fare per migliorare la situazione attuale che potrebbe esplodere da un momento all'altro? Non sarebbe ora di rimandare a casa loro tutti gli invasori che stanno deturpando il nostro misero paese ? Gli sgovernanti da strapazzo quando si daranno una mossa? L'italietta è diventata una GIGANTESCA LATRINA A CIELO APERTO e nessuno cerca di arginare questo fenomeno dell'accoglienza. POLITICI SENZA VERGOGNA!

angelo1951

Mar, 03/01/2017 - 18:57

Ci sarà lo stesso strapagato giudice di Vicenza che ha condannato l'organizzatore di una manufestazione anti-clandestini, a perseguire questi delinquenti parassiti, che hanno bloccato strade, danneggiato proprietà private e pubbliche, sequestrato persone e chissà quanti e quali altri perpetrano certi dell'impunità nell'imbelle itaglia?

Ritratto di VenderoCaraLaPelle

VenderoCaraLaPelle

Mar, 03/01/2017 - 18:58

Prove generali di guerra civile.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 03/01/2017 - 19:15

Se non accettano quanto mettiamo loro a disposizione per mantenerli rimpatrio immediato. Poco da girarci attorno. punto e basta

VittorioMar

Mar, 03/01/2017 - 19:20

...se il cibo è scadente :COSA MANGIAVANO PRIMA??

giancristi

Mar, 03/01/2017 - 19:27

Spedirli immediatamente al loro paese! Basta raccattare clandestini nelle acque libiche! E' pazzia.

Dio_non_esiste

Mar, 03/01/2017 - 19:35

Un giorno qualcuno mi spiegherà perché vengono definiti risorse. A me sembrano che ci costino un sacco di soldi e che non producano alcun profitto

Ritratto di Opera13

Opera13

Mar, 03/01/2017 - 19:37

One way ticket to Germany.

honhil

Mar, 03/01/2017 - 19:53

Si chiama accoglienza e si legge business milionario. Con la benedizioni delle prime quattro cariche dello Stato

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 03/01/2017 - 20:07

Pregasi passare alle mazzate per questi signori. No eh?

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 03/01/2017 - 20:10

ANDATE A CASA VOSTRA A MANGIARE.

venco

Mar, 03/01/2017 - 20:10

Vanno tenuti chiusi, se non sono contenti possono solo chiedere di tornarsene a casa, è l'unico diritto che hanno.

terzino

Mar, 03/01/2017 - 20:29

basta per favore

gattapone

Mar, 03/01/2017 - 21:15

....troppo tardi..ormai è tardi...purtroppo non c'è più soluzione...

guardiano

Mar, 03/01/2017 - 21:20

Quattro anni fa scrissi che con l'immigrazione incontrollata stavamo importando manodopera per una futura guerra civile, con i fatti di conetta (mi auguro di sbagliarmi) ma purtroppo penso sia iniziata.

vince50

Mar, 03/01/2017 - 21:43

Due le possibili soluzioni radicali,subire il presente e ancora peggio in futuro oppure piazza pulita uno per uno.Temo che si verificherà la prima ipotesi,mancano gli"uomini adatti" per fare pulizia.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 03/01/2017 - 21:57

Titolo piu VERITIERO, Veneto; la BÀLIA dei migranti!!!lol lol.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mar, 03/01/2017 - 21:59

Salvini ringrazia!!!

mariod6

Mar, 03/01/2017 - 21:59

Nessuno vuole capire che 1400 parassiti abusivi significano per la cooperativa che li gestisce qualcosa come 50.000 euro al giorno, che sono parenti di 1.500.000 euro al mese. E credete che vi rinuncino per amore della popolazione locale ???

Renee59

Mar, 03/01/2017 - 21:59

Pretenziosi e arroganti. E questi sarebbero i bisognosi che scappano dalle guerre?

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 03/01/2017 - 21:59

E' un bene che il Veneto sia in balia dei migranti se i Veneti sono così fessi da non prendere la legge nelle loro mani e fare piazza pulita.

klucoc

Mar, 03/01/2017 - 22:09

sono d'accordo con Salvini con la nostra Marina facciiamo gli scafisti di stato

unz

Mar, 03/01/2017 - 22:29

Dio_no_esistee spego io: sono risorse rapportate al Presidente della Camera.

Ritratto di Joker2

Joker2

Mar, 03/01/2017 - 22:56

Sono più di duemila clandestini presunti profughi!!

killkoms

Mar, 03/01/2017 - 23:08

grazie alla sinistra katto-komunista l'Italia sta diventando la discarica umana mondiale!

Algenor

Mar, 03/01/2017 - 23:18

Tanto cosa voteranno gli italioti alle prossime elezioni? L'estrema destra? No, continueranno a votare i due grandi partiti della sinistra, PD e 5 Stelle, i "moderati" forzitaliani e non e la finta-destra fratello-leghista che ha sempre abbaiato per poi accodarsi ai moderati pur di rimanere al potere. Gli italiani votano per gli immigrazionisti ed i finti anti-immigrazionisti ed ottengono l'immigrazione di massa alias invasione.

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 03/01/2017 - 23:22

ma il Veneto ...non è governato dalla Lega ?

Ritratto di Shard

Shard

Mar, 03/01/2017 - 23:49

Ma hanno ragione: prima li incentivano a venire, li fanno mille lusinghe, dicono che devono sostituire i figli che gli italiani (e gli europei) non fanno più, dicono che sono una risorsa, dicono che dobbiamo accoglierli, e poi gli danno "cibo scaduto"! Imbroglioni, coop rosse, politicanti del cavolo, dove mettete la differenza ve la intascate?

Who_dares_wins

Mer, 04/01/2017 - 00:08

Quanto mi manca Bonazza con la felpa della Charlemagne

timoty martin

Mer, 04/01/2017 - 00:41

Chi vi ha chiamato? tornate a casa vostra, starete molto meglio e noi faremo festa. Questa è casa NOSTRA

frabelli1

Mer, 04/01/2017 - 01:05

Perché non prenderne una ventina alla volta, imbarcarli su un charter e riportarli a casa? Si risparmierebbero un sacco di problemi e tantissimi soldi

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mer, 04/01/2017 - 01:51

Esistono cialtroni ben peggiori di questi disgraziati: i politici che hanno rovinato il Paese. Rovina di cui l'immigrazione è solo una faccia. Non abbiamo ancora capito che è di questi delinquenti che dobbiamo soprattutto liìberarci?

Libero1

Mer, 04/01/2017 - 02:37

Se si assite alla rivolta avvenuta a Verona,Vicenza e Cona il merito e'solo del governo p-idiota,del papa e della boldrini che gli difendono. Non solo il veneto ma l'italia intera e' ormai in balia di africani,nord africani,albanesi,di romeni ecc...ecc.... che pretendono di fare il loro p.... comodo.Quello ch'e' certo che non passera' molto tempo prima che gli italiani saranno schiavi di questa marea di sfaticati finti rifugiati.

ESILIATO

Mer, 04/01/2017 - 03:48

Mangia questa minestra....oppure salta dalla finestra......

Popi46

Mer, 04/01/2017 - 06:35

@Mariod6- ok,c'è chi ci guadagna .Ma quanti sono costoro? 1000, 10000, 1000000? E gli altri 59000000 di italiani che fanno,dormono?Possibile che non si riesca ad aggregare una qualche forma di difesa?E allora teniamoceli e zitti.

mila

Mer, 04/01/2017 - 07:12

Capisco la rabbia de commentatori precedenti, ma i "profughi" NON POSSONO ESSERE RISPEDITI NEI LORO PAESI, perche' mancano i necessari accordi internazionali.

istituto

Mer, 04/01/2017 - 07:25

Il radiogiornale radio 1 delle 07.00 di stamattina,ha detto che ci sono rivolte in tutti i centri di accoglienza in Italia(come volevasi dimostrare). Interrogati gli esperti in radio hanno detti che i CIE hanno fallito e che bisognerà pur trovare una SOLUZIONE. A queste grandi menti italiane non è ancora venuto in mente che la cosa migliore è la prevenzione, CIOÈ sbarrare con la Marina le acque internazionali davanti alla LIBIA e non raccattarli ma RESPINGERLI. Ma il business dei nostri è TROPPO GRANDE per essere INTERROTTO.

edo1969

Mer, 04/01/2017 - 07:28

Nel centro di Cona ci sono 2000 uomini e 50 donne, ovvero dalle Guerre scappano solo gli uomini.

edo1969

Mer, 04/01/2017 - 07:30

per capire come la gente comune vive la situazione gli articoli di Nino Spirlì sono MAGNIFICI

DEMIS

Mer, 04/01/2017 - 08:08

INDIPENDENZA DEL VENETO SUBITO!!!!

jenab

Mer, 04/01/2017 - 08:38

questo è ancora niente, l'anno prossimo saranno il doppio o anche il triplo, allora si scatenerà una guerra fra poveri

patrenius

Mer, 04/01/2017 - 08:46

Vi prego regalate a ogni membro del governo un Bignami di storia: cosi capiranno come da 3000 anni a oggi sono finite queste situazioni. Ottimo, accoglienza diffusa, così alla fine avremo la guerriglia porta aporta. I clandestini, finiamola con la balla dei profughi, vanno concentrati per poter meglio controllarli, non dispersi. Protestano? mazzate alle coperative che rubano ma anche a loro ingrati!

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Mer, 04/01/2017 - 08:54

Credo sia soltanto l'inizio purtroppo ormai inarrestabile.

Marcello.508

Mer, 04/01/2017 - 08:56

Questi sono i FALLIMENTI di una dissennata politica governativa di accoglimento (La signora tutto mento vuol rendere l'Italia un paese multirazziale a qualsiasi costo? Se ne assumerà la responsabilità in prima persona quando questo disegno fallirà miseramente). Spero che la situazione non si aggravi, altrimenti i responsabili di questa situazione dovranno farsi carico di fronte a tutta la nazione di questi eventi che potrebbero deflagrare con gravi conseguenze per la sicurezza in territorio italiano. Mi pare che Veneto e Lombardia siano prese un po' di mira: chissà perché!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 04/01/2017 - 09:16

Costi altissimi, e non mi riferisco solo ai soldi. Rischi sanitari e sociali. Se è vero che arrivano da zone di guerra dovrebbero essere grati e starsene buoni, invece finiscono per delinquere e fare anche casino se la pasta è scotta. O le cose si affrontano seriamente o non si fanno. Quindi a chiunque si permetta di uscire dal seminato deve scattare l'espulsione immediata.

buri

Mer, 04/01/2017 - 11:25

unico rimedio rimandare in Africa i clandestini e non andarli più a prendere nelle acque libiche e se serve usare la Marina militare e la Guardia costiera per respingerli invece di portarli in Italia

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 04/01/2017 - 13:10

Eccolo arrivato l'Italiota delle 23e22 a dare come avevo previsto, la colpa alla Lega!!!!lol lol

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 04/01/2017 - 18:38

Monsignor Giancarlo Perego, direttore generale di Migrantes, la fondazione della Cei su migranti, profughi, rifugiati e richiedenti asilo, dixit : "l'unica alternativa valida è il modello di accoglienza diffusa, con poche persone ospitate in tutti i Comuni e non concentrate in pochi centri sovraffollati". - - - No, caro Monsignore; l'unica soluzione è di smetterla di fare (R)accoglienza diffusa, indiscriminata ed irresponsabile mandando le ns navi fin sotto costa ad attenderli incitandoli in tal modo a prendere il mare e rischiare la loro vita (circa 20.000 affogati dall'introduzione dell'idiozia Mare Nostrum) per lasciarli poi bighellonare e delinquere. – (4° invio)----

Ritratto di Joker2

Joker2

Gio, 05/01/2017 - 08:25

Il Responsabile al Ministero dell'Interno, che gestisce anche il bordello degli smistamenti dei clandestini è Morcone del PD.