Concordia, l'ultima di Schettino: "Il recupero prova le mie scelte giuste"

Il giorno dopo l'arrivo del relitto della Concordia al porto di Genova, l'ex comandante torna a farsi vivo. Con parole più che discutibili

Il relitto della Concordia è tornato al porto di Genova. Il giorno dopo Francesco Schettino, ex comandante della nave, decide di dire la sua. Lo fa con parole che, quasi sicuramente, scateneranno un polverone. Senza mezzi termini si compiace del proprio comportamento. Lo dice lui stesso a chiare lettere: "L’esito positivo ed encomiabile della complessa operazione, che ha consentito di recuperare la Concordia senza creare danni ambientali, ha rafforzato la mia convinzione di avere compiuto la giusta decisione, nel lasciarla adagiare sul basso fondale anziché correre il rischio che potesse inabissarsi". Ovviamente se la nave si fosse inabissata il disastro sarebbe stato ancor maggiore, soprattutto in termini di vite umane. Ma se quel maledetto inchino non ci fosse stato non avremmo avuto né incidente né morti né tutto il clamore mondiale intorno all'Isola del Giglio. 

Un pensiero (e meno male) l'ex comandante lo rivolge anche alle povere vittime"L’inaspettato e repentino abbattimento su di un lato della nave - prosegue Schettino - congiuntamente alle concause verificatesi, queste ultime tuttora in corso di accertamento processuale, hanno purtroppo contribuito alla dolorosa perdita di vite umane. Questo evento luttuoso nel dolore unisce coloro che sono stati direttamente toccati negli affetti più cari. Che sia ora la mano dell’uomo a demolirla farà in modo che la Concordia riviva in altre forme e questa consapevolezza allevia ferite che difficilmente possono essere comprese da chi non è addetto ai lavori".

Schettino poi aggiunge: "Durante il trasferimento non ho mai avuto dubbi in merito al buon esito dell’operazione e rivedere la Concordia in porto credo possa essere ragione di riflessione in merito alle scelte compiute, dopo l’urto con il basso fondale delle Scole". Il processo sul disastro della Costa Concordia è in corso per accertare le responsabilità su quanto accaduto. Vedremo come andrà a finire. Sicuramente, però, vantarsi del proprio acume appare esagerato, oltre che fuori luogo, visto che il clamoroso incidente è costato la vita a 33 persone. Restare in silenzio sicuramente sarebbe stato più adeguato. 

 

Commenti

Alessio2012

Lun, 28/07/2014 - 15:49

W Schettino! Abbasso gli sciacalli che zompettano sulle sue sciagure!

angelomaria

Lun, 28/07/2014 - 15:50

che non debba piu'vedere LUCEdelGIORNO CODARDO eASSASSINO!!!

vince50

Lun, 28/07/2014 - 15:56

In quest'italia di comandanti falliti arroganti in politica e non,lui non fa eccezione.

roseg

Lun, 28/07/2014 - 16:04

VA BBBBUONO!!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 28/07/2014 - 16:05

X ALESSIO:-LE SUE SCIAGURE ??? QUESTO INCAPACE HA PROVOCATO CAUSANDO LA MORTE DI TANTE VITTIME INNOCENTI. ABBI IL PUDORE DI TACERE CAZZONE

Ritratto di mark911

mark911

Lun, 28/07/2014 - 16:06

Alessio2012 spero sia una battuta la sua ...tra l'altro di cattivo gusto visto che oltre ai danni ci sono stati numerosi morti in questa tragedia per colpa di un vigliacco !

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 28/07/2014 - 16:07

VIGLISCCO INCAPCE HAI ANCORA L'INDECENZA DI PARLARE DOPO TUTTE LE VITTIME INNOCENTI GHE IL TUO SCIAGURATO INKINO (TUO PERKE' TU COMANDAVI LA NAVE) HA CAUSATO. DEVI MARCIRE IN GALERA !!!

Ritratto di Markos

Anonimo (non verificato)

petra

Lun, 28/07/2014 - 16:09

Ogni volta che questo individuo apre bocca fa danni ingenti all'immagine dell'Italia nel mondo. Almeno un po' di pudore! Niente, neanche quello.

petra

Lun, 28/07/2014 - 16:10

Ogni volta che questo individuo apre bocca fa danni ingenti all'immagine dell'Italia nel mondo. Almeno un po' di pudore! Niente, neanche quello.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 28/07/2014 - 16:13

MA COSA ASPETTANO A SBATTERLO IN GALER A A VITA ?!! POI E' UN MISTERO COME COSTA CROCERE ABBIA AFFIDATO AD UN SIMILE ESSERE IL COMANDO DI UNA NAVE. MA PRIMA LO AVEVANO VISTO ? CI AVEVANO PARLATO ? E' INCOMPRENSIBILE COME A LUI SI POSSA AFFIDARE LA VITA DI MIGLIAIA DI PERSONE. MENTRE LA NAVE AFFONDAVA FACEVA IL FESTINO CON L'AMICHETTA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 28/07/2014 - 16:14

LE SUE MANOVRE ? CERTO EGLI INFATTI E' RIUSCITO CON LE SUE MANOVRE AD EVITARE L'ISOLA DEL GIGLIO LA QUALE MUOVENDOSI A GRAN VELOCITA' GLI STAVA ANDANDO ADDOSSO. MA TACI CAZZONE !

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 28/07/2014 - 16:15

Invece di stare in galera voi lo incitate a parlare...... Questo è fuori che fa la bella vita e se dovesse risultare innocente diventa pure ricco e famoso....siamo in Italia!

Stregatta

Lun, 28/07/2014 - 16:16

Il Comandante Schettino sicuramente non brilla in simpatia e tempestività, ma ciò a prescindere, in quel che dice c'è del vero. E' inequivocabile che se la nave si fosse coricata al largo sarebbe affondata in poco tempo e le vittime sarebbero state qualche migliaio, è vero che la manovra di spiaggiamento non può averla fatta il vento, che quella notte non ne spirava un alito e ciò è ben documentato dalle immagini che mostrano un mare che pare un cristallo nero. E' altrettanto vero che il velocissimo ribaltamento della nave denota un grave problema di stabilità: troppo alta con baricentro troppo in alto. Se la nave è stata lì spiaggiata per 2 anni ed ora è stata recuparata è certamente colpa e merito del Comandante, non certo del vento del mare e del destino. Due parole poi sul recupero: ma era proprio il csso di metter su un tale circo? Una semplice chiusura della falla, che peralto era a secco, con normale lavoro di carpenteria, svuotamento con pompe, rigalleggaiamento spontaneo per semplice principo di Archimende, traino in cantiere e via! Capisco che così non ci sarebbe stato lo spettacolo, gli applausi, i fazzoletti bianche dal molo del Giglio, le sirene di saluto, ecc, ecc. Ma quanti soldi in meno, quanto baccano in meno! La grave colpa del Comandante Schettino, se di colpa si può parlare, è di non essere tra la vittime del naufragio: oggi sarebbe celebrato come l'eroico comandante che salvò con magistrale manovra la vita a 4500 persone. Amen

redy_t

Lun, 28/07/2014 - 16:16

avendo la faccia come il c**o presto gli troveranno un posto a Montecitorio.Tra i suoi pari.

rickard

Lun, 28/07/2014 - 16:16

Meno male che il comandante di quella nave era Schettino. Che tragedia sarebbe potuta accadere se al posto suo ci fosse stato un'altro!

Dado2013

Lun, 28/07/2014 - 16:18

@alessio2012 bravo, bravissimo coglione!! Altri 10 come te bastano per rovinare un paese!! Vergognati scemo di guerra

paco51

Lun, 28/07/2014 - 16:18

Secondo me può comandare benissimo una nave della marina militare! Quella che volete Voi, tanto i risultati si vedono !

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Lun, 28/07/2014 - 16:20

Un bel tacer non fu mai scritto!

elalca

Lun, 28/07/2014 - 16:27

alessio2012: niente pastigliona questa mattina eh???????

Marzio00

Lun, 28/07/2014 - 16:27

Essendo coinvolto in prima persona in un procedimento giudiziario, al posto suo me ne sarei stato zitto, ma sicuramente avrà avuto il suo vantaggio economico nel rilasciare queste dichiarazioni...... a pensar male si fa peccato ma quasi sempre s'indovina!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 28/07/2014 - 16:27

Questo scemo ha affondato una nave, ha provocato la morte di oltre 30 persone e se ne va in giro a vantare meriti. Faccia da schiaffi. Tipico pizzaiolo cialtrone. Da vergognarsi d'essere italiani. Pfui!!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 28/07/2014 - 16:31

Lo stupido di turno scrive: "W schettino. Abbasso gli sciacalli che zompettano sulle sue sciagure!" Questo scemo travestito ha provocato una sciagura e la morte di molte persone. Vai a far visita ad un famigliare di una delle vittime e ripetigli ciò che hai scritto così ti prendi il premio che ti meriti. Stupido italiota di emme!

cecco61

Lun, 28/07/2014 - 16:32

Concordo col tenore dell'articolo: mai silenzio sarebbe stato più appropriato. Per quanto attiene invece alle vittime, a differenza dei giustizialisti qui presenti, e senza nulla togliere alle personali responsabilità di Schettino, mi chiedo dove erano i giustizialisti prima dell'incidente. Gli "inchini" purtroppo sono tradizione in tutto il mondo, spesso annunciati in anticipo onde rendere omaggio a qualcuno e trarne i relativi benefici mediatici(cosa che avvenne anche nel caso di cui trattasi). Quando poi, malauguratamente, ci scappa la tragedia, tutti in prima fila ad accusare e ad erigersi quali paladini della giustizia: farlo prima no?

Giovanni Aguas ...

Lun, 28/07/2014 - 16:33

Parlo come uno che ha navigato per 41 anni come ufficiale della marina mercantile. Questo subumano, disonore della marineria ha dimostrato fin da quell'infausto giorno di che stoffa e' fatto. A parte il chiedersi come sia giunto alla posizione di comandante, ogni sua mossa e' stata solo il riflesso di cio' che e'. E dopo le sue ultime esibizioni mi chiedo cosa ne pensano i suoi difensori. Che siano anche loro come lui?

albertzanna

Lun, 28/07/2014 - 16:35

Volete scommettere che presto lo troveremo candidato in qualche lista elettorale?

Ritratto di panteranera

panteranera

Lun, 28/07/2014 - 16:36

Incapace,vigliacco,buffone,buttati a mare con un peso da duecento chili appeso al collo!

zuma56

Lun, 28/07/2014 - 16:37

Avesse almeno il pudore di tacere !

Gioa

Lun, 28/07/2014 - 16:40

VERGOGNATI....OLTRE CHE COPRIRTI GLI OCCHI CON GLI OCCHIALI DA SOLE...COPRITI TUTTO E SPARISCI.....COME FAI AD ESPORTI COSI'..DIRE FESSERIE E NON SOLO DICHIARANDO: GUARDATE QUANTO SONO BRAVO....SI' BRAVO A FAR MORIRE DELLE VITE UMANE... VERGOGNATI!!...CHE I GIUDICI PRENDANO CONSAPEVOLEZZA CHE PERSONA SEI!!. VERGOGNATI!! SANTO NON SEI!!!. FORZA ITALIA NUOVA PER NON PREMIARE GENTE COME SCHETTINO.

Ritratto di mark911

mark911

Lun, 28/07/2014 - 16:41

Stregatta ...se la nave fosse stata al largo non avrebbe urtato alcun scoglio e ci saremmo risparmiati il dramma con relativa figuraccia di fronte al mondo intero ...e poi non dimentichi che quell'essere ha abbandonato (vigliacco) la nave quando a brodo c'erano ancora centinaia di persone...va bene tutto ma se la nave dopo l'urto ha raggiunto una certa posizione è grazie a qualcuno che ha guardato giù dall'alto limitando il peggio e non x certo per Schettino che invece si godeva la scena dei soccorsi al sicuro sugli scogli !!!

apostata

Lun, 28/07/2014 - 16:41

Non è schettino che deve meravigliare. L’interrogativo va posto sul tipo di selezione che lo ha posto al comando dell’importante nave. Un elemento con tali carenze doveva essere emarginato fin dai banchi scolastici. Occorrerebbe rivedere le procedure per individuare gli errori degli esaminatori e degli ispettori che non si sono accorti dei deficit umani e professionali, per rimuovere coloro che hanno commesso l’imperdonabile leggerezza di affidare tante vite a una persona tanto inadeguata.

Giovanni Aguas ...

Lun, 28/07/2014 - 16:44

Egregio/a stregatta. Con la nave a motori fermi non si poteva fare alcuna manovra; probabilmente il poco vento e la corrente l'hanno portata vicino all'isola. Se l'all'arme e la chiamata ai punti di riunione fosse stata fatta un po' piu' tempestivamente avrebbero potuto imbarcare i passeggeri sulle lance di ambedue le fiancate. E po c'e' un'altra cosa di cui non si parla mai: in un solo articolo di giornale si dice che le porte stagne erano aperte. E' buona regola, quando si naviga in situazione di eventuale pericolo (sotto costa, entrata e uscita dai porti, nebbia)tenere le porte stagne chiuse anche se cio' comporta qualche disagio al personale. Inoltre sarebbe demenziale la sua idea che il recupero sia stato solo uno show.

Raoul Pontalti

Lun, 28/07/2014 - 16:44

Il vero prossimo coordinatore di Farsa Italia: contaballe, faccia di bronzo, con un metro di pelo sullo stomaco e presto pregiudicato...

Joe Larius

Lun, 28/07/2014 - 16:49

In ogni epoca, ogni nazione ha gli eroi che si merita.

TheSchef

Lun, 28/07/2014 - 17:02

ma sto coglione perche non è in galera?

Domatore

Lun, 28/07/2014 - 17:13

Capitani coraggiosi... buffone incapace cacasotto, dovresti essere rinchiuso a vita e sterilizzato, per evitare che possano nascere altri sottosviluppati come te. Sei un esempio lampante dell'Italia che comanda. Alessio 2012 è tale a te, ovvero un demente

redy_t

Lun, 28/07/2014 - 17:16

@Raoul Pontatti, ti prego,lascia stare la politica di parte per una volta.Una volta sola.Qui commentiamo le dichiarazioni di un tizio che ha indirettamente ucciso 35 persone.Parliamo di politica su altri fronti e magari (amichevolmente) ci scanniamo pure.Ma non qui.Dai.

Maurizio Fiorelli

Lun, 28/07/2014 - 17:18

Bravo al signor Giovanni Aguas per la pertinente definizione sul pseudo comandante resposabile di più di 4000 persone "Questo subumano, disonore della marineria ha dimostrato fin da quell'infausto giorno ecc...."

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 28/07/2014 - 17:28

ci sta pure la razza eletta ma pure quella MALEDETTA !! schettino , saviano e napulitano di che razza sono ?? .. io lo so !!

swiller

Lun, 28/07/2014 - 17:36

I politici e dirigenti statali sono tutti degli Schettino anzi sono peggio, a partire dal primo.

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Lun, 28/07/2014 - 17:40

Un uominicchio senza dignità, con 32 morti sulla coscienza. Speriamo in una sentenza esemplare.

isolafelice

Lun, 28/07/2014 - 17:51

Tre giri di chiglia (per il lungo)

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 28/07/2014 - 18:00

SIG.RA STREGATTA - QUELL'INETTO NON GOVERNAVA PIU' LA NAVE. SE LA NAVE SI E' ADAGIATA SUL FONDO E NON AL LARGO DOVE SAREBBE AFFONDATA E' SOLO UN CASO DATO KE ERA COMPLETAMENTE FUORI CONTROLLO. CERTAMENTE NON E' MERITO DI QUELL'ASSASSINO IL CUI UNICO PENSIERO E' STATO DI SCAPPARE DALLA NAVE PER PRIMO FREGANDOSENE DEI PASSEGGERI.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 28/07/2014 - 18:01

faccia di bronzo, lui a terra a guardare la nave affondare e 32 passeggeri affogare. Codardo ! dovrebbe essere impiccato

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 28/07/2014 - 18:46

Schettini d'Italia, l'Italia si è lesta nell'elmo di Scipio sciacquata la testa......

Mario Marcenaro

Lun, 28/07/2014 - 18:51

Probabilmente c'è solo la risposta ad una domanda che potrebbe essere la spiegazione delle responsabilità della sciagurata perdita di tante vite umane, oltre che, in secondo piano, del valore di una nave come la Concordia. La domanda é: come mai, in una occasione ad alto rischio come quella di uno qualsiasi dei mai sufficientemente criticati "inchini sotto-costa", chi in quella occasione avrebbe dovuto vegliare ed intervenire in tempo per evitare che con la nave in corsa, che puntava in direzione del porto dell'isola, venisse corretta la rotta in modo da evitare la collisione con gli scogli, mentre invece la correzione apportata verso dritta, che pure è stata tentata, non è stata sufficiente, per evidente mancanza, della spazio rimanente e dei tempi necessari, per evitare il disastro? Senza volere intervenire in fatti che ci si augura siano accertati da chi di dovere e con il rigore proporzionato alla sciagura, non è il Comandante di una nave che in occasioni di rischio, alto o meno non importa, deve essere soprattutto onnipresente in plancia di comando per tenere sotto controllo attimo per attimo la situazione? Non fosse altro che per avere la responsabilità non solo di nave e merci, ma soprattutto delle migliaia di persone a bordo. Ebbene, di questa domanda non si vede traccia. Chi c'era in plancia a sorvegliare la rotta, chi era, e con quali mansioni e cosa ha fatto? Inoltre qualcuno dovrebbe spiegare come sia possibile che, a collisione avvenuta, con la nave che ha iniziato ad imbarcare acqua e dopo un tentativo estremo di invertire la rotta, a macchine ormai fuori uso la nave sia finita sugli stessi scogli che prima ha urtato. Come si fa a governare con tanta perizia una nave, per salvarla, in tali condizioni e con quali mezzi propulsivi? Solo il caso infatti, come è successo con tutta probabilità, dopo il disperato tentativo ormai in extremis di tornare indietro per portare la nave in secca, caso gli attori del quale sono stati, con molta probabilità, le correnti ed anche solo qualche refolo di vento, hanno spinto fortunatamente il relitto sugli stessi scogli che la hanno squarciata e che, fortunatamente, la hanno sorretta evitandone la perdita completa e la morte per un numero ben più elevato di persone. Quanto a dire poi del confronto del detto secondo tradizione secondo cui "su una nave in navigazione il Comandante è secondo solo a Dio" e ciò che è accaduto? Meglio non correre il rischio di una ritorsione divina.

giottin

Lun, 28/07/2014 - 19:12

Nessuno che si indigni per quello che dice questo deficiente, molto più comodo prendersela con Tavecchio!!!

filder

Lun, 28/07/2014 - 19:55

in una nazione civile e seriamente democratica, questo buffone, sarebbe già da tempo a scontare il carcere a vita dietro le sbarre.

leo_polemico

Lun, 28/07/2014 - 20:00

Oltre a schettino, dovrebbero tacere e, ovviamente non scrivere, tutti coloro che gli permettono di parlare o rendono pubbliche le dichiarazioni di un emerito incapace. Con tutti i controlli elettronici e computerizzati con cui può essere condotta una nave moderna, solo un incompetente presuntuoso e incapace la poteva portare a schiantarsi su un'isola. Questo schettino come può ancora essere chiamato "comandante"? Il suo posto sarebbe dietro le sbarre, visto il risultato ottenuto con morti, perdita della nave, spese per il recupero: pagherà qualcosa per il disastro? Come si può permettere, per quanto letto, anche vacanze vip? chi lo sponsorizza? Mi auguro che nessuno "paghi" le sue farneticanti dichiarazioni.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 28/07/2014 - 20:30

Ho visto la ricostruzione al computer dell'incidente. Ne sono state fatte due in maniera scientifica. La prima ricostruzione mostra l'incidente e il punto d'impatto, avvenuto a due terzi della fiancata della nave verso la poppa, e l'altra cioè cosa sarebbe accaduto se il timoniere indonesiano avesse obbedito correttamente agli ordini di Schettino. In tale seconda ricostruzione l'incidente non ci sarebbe stato. Schettino ha ragione, gli si può dire di tutto ma la manovra che ha permesso lo spiaggiamento della nave è stata sua. In quanto all'assurda accusa di vigliacco che gli viene continuamente mossa, perché sarebbe sceso prima dalla nave, sfido chiunque ad inerpicarsi su una nave posta quasi a 90 gradi e su un pavimento di metallo divenuto una parete, stando nella parte che stava affondando in mare. Si premette che Schettino ci stava sia per verificare i danni sia per tentare di mettere in mare le scialuppe di salvataggio rimaste incagliate, un operazione pericolosa, visto che la nave minacciava di ribaltarsi e lui, e un altro ufficiale che l'aiutava, stavano nella parte a rischio.

rybalko

Lun, 28/07/2014 - 21:06

Il comandante Schettino è un ottimo comandante. La responsabilità principale è della Costa che IMPONEVA gli "inchini" e che trascurava la manutenzione delle navi. Altri incidenti simili -non con naufragi, certo- si erano verificati prima. In particolare, sulla Concordia -tra le tante altre cose da dire- non funzionò il dispositivo elettrico per la chiusura dei compartimenti stagni. Se avesse funzionato, tutto il casotto successivo non sarebbe accaduto. Ma il sacrificio di un unico capro espiatorio fa comodo a tutti, per interessi commerciali e professionali: vero, grande eroe da scrivania della Capitaneria di porto di Livorno ???????

hectorre

Lun, 28/07/2014 - 21:39

mi disgusta il suo atteggiamento,mi disgustano i giornalisti che ancora danno visibilità ad un simile individuo,mi disgustano le battute che ancora oggi si fanno su schettino dimenticando che si scherza su decine di morti!!...mi disgustano tutti coloro che hanno visssuto questa operazione di recupero come uno show del sabato sera.......se avessero perso i loro cari forse avrebbero tenuto un basso profilo.......viva l'italietta!

ninitirabuscio

Lun, 28/07/2014 - 23:04

Se un uomo riesce a: spassarsela con una bella donna quando invece dovrebbe essere al lavoro; distruggere una nave da crociera; fare una strage di vite umane; mettere le proprie chiappe al sicuro prima di ogni altra cosa; farsi 4 mesi di domiciliari e poi bella vita a go-go...beh non ho altre parole che: SCHETTINO N°1.L'uomo dritto per un paese di cogl....

Ritratto di Zione

Zione

Lun, 28/07/2014 - 23:17

Abbandono nave ? ----- Chissà perchè un argomento così inesistente, è diventato il cavallo di battaglia di tanti saccenti Forcajuoli.

Alessio2012

Lun, 28/07/2014 - 23:30

Credo che il perdono nei confronti di una persona come Schettino, che sicuramente ha dei sensi di colpa enormi, sia umano e logico. Aggiungiamo poi che è stato stabilito da un tribunale che Schettino non è scappato, come hanno cercato di far credere, e che l'errore è stato commesso dal timoniere. Allora perché tanto accanimento? Non sarebbe la prima volta che un errore umano causa una tragedia... eppure l'ironia su Schettino non ha conosciuto limiti su internet. Strano, veramente strano, tante persone distrutte dalla notizia che alla fine ci scherzano su.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 29/07/2014 - 00:24

Questo qui non deve avere tutte le rotelle a posto. Si vanta di aver fatto adagiare la nave sul fondale delle "Scole". UNA ENORME MENZOGNA PERCHÈ LA NAVE ERA INGOVERNABILE. Inoltre ci deve spiegare come mai allora accusa il timoniere di non aver capito i suoi ordini. È PROPRIO VERO, LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mar, 29/07/2014 - 00:25

Trovo strano, che su una nave città di 114500 t con 4229 cittadini passeggeri, non ci fossero telecamere di sicurezza, in grado di dimostrare con immagini pulite gli eventi, in particolare della plancia di comando e dei vari ponti, soprattutto del ponte 4. Peccato, perché avremmo avuto prove, non solo, di qualità superiore, ma anche di confrontare la simultaneità temporale dei fatti da più angolature. Avremmo anche prova della veridicità del racconto di Schettino. Di quella disgraziata notte abbiamo invece solo riprese scadenti da cellulari... Strano, molto strano... Strano, anche perché c'è un'applicazione della Costa Crociere che permette di vedere, in diretta streaming, per ogni nave della flotta, visuali di poppa e di prua... PS. Ora che ci penso, non ci sono video neppure nella vicenda dei 2 Marò... Strano... Mi chiedo, a cosa serva, tanta tecnologia.

PaoloilGatto

Mar, 29/07/2014 - 06:33

Egregia Stregatta. Il Suo intervento mi ricorda la battuta che dice che il matrimonio consiste nel risolvere in due problemi che da solo non avresti avuto. Infatti questo Schettino è stato bravissimo a risolvere dei problemi causati dall'affondamento...che senza di lui non si sarebbero verificati perchè nessuno è tanto furbo da andare a sbattere contro un'isola. Abbiate la compiacenza di piangere le vittime che questo signore ha ammazzato.

bilancino

Mar, 29/07/2014 - 07:02

Schettino fammi un piacere: taci e scompari dalla circolazione, fallito.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 29/07/2014 - 08:03

tipiche cose italiane...

Ritratto di Y93

Y93

Mar, 29/07/2014 - 08:33

tu puoi fare un solo recupero...se ti riesce... quello del tuo cervellino....hai distrutto la marineria italiana famosa in tutto il mondo..Italia patria di santi ..poeti ..NAVIGATORI e ora anche di tonti....

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 29/07/2014 - 08:36

tra poco lo troviamo candidato nelle file del pd.

BiancaLancia

Mar, 29/07/2014 - 08:43

Evvaii...!!! Schettino Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti!!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 29/07/2014 - 09:05

Questo è un bipede osceno e ripugnante, disgustosa una società che gli permette di fare la bella vita, ancor più disgustosi quelli che tentano di difenderlo.

Gianca59

Mar, 29/07/2014 - 10:11

Grazie a lui ci sono state "solo" 32 vittime, grazie a lui si è evitato un disastro ambientale, grazie a lui il progetto di recupero del relitto ha avuto esito positivo, in definitiva grazie Schettino. L' unica cosa che non sa spiegarsi è come mai la nave sia finita li, su quel tratto di mare, a sbattere contro degli scogli semisommersi . Su questo Schettino vive un incubo: non sa capire grazie a chi la nave è finita li ….. Speriamo che gli utili idioti che lo rincorrono a destra e a manca glielo ricordino e che la Giustizia glielo imprima in fronte per tutto il resto della sua vita.

Giuseppe Borroni

Mar, 29/07/2014 - 10:27

come mai non e' in galera?? ti mettono dentro se rubi un melone al supermercato perche' sei un povero cristo affamato e questo fulgido esemplare di italiota fa la bella vita, gira in SUV da 70000 euro e va ai parties (in suo onore!!!!! cose inaudite, solo laggiu' possono succedere) come se fosse una stella del cinema. Giusto nei film dell'orrore!!!

GimmeSong

Mar, 29/07/2014 - 10:34

Come fa a non tacere mortificato per aver affondati il prestigio residuo dell'Italia, di una delle piu importanti Navi e 33 persone, dovrebbe lasciare il cervello alla ricerca per capire....

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 29/07/2014 - 10:37

Stregatta 28/07 16:16 scrive: "Il Comandante Schettino sicuramente non brilla in simpatia e tempestività, ma ciò a prescindere, in quel che dice c'è del vero. E' inequivocabile che se la nave si fosse coricata al largo sarebbe affondata …" - - - Dunque : 1) Schettino, non solo non brilla in simpatia e tempestività, ma anche e soprattutto brilla di incoscienza. – 2) Di inequivocabile c'è solo il fatto che se fosse stato normalmente professionale e coscienzioso, non avrebbe tracciato una rotta sconsiderata, per di più presentandosi sul ponte troppo tardi. – 3) Non ha fatto alcuna manovra salvatrice perché tutti i macchinari erano fuori uso. – 4) La nave ha ruotato "naturalmente di circa 180° a seguito dell'urto violento sulla fiancata poppiera a sinistra che ha allontanato quindi la poppa verso destra e la prua verso sinistra. Con l'abbrivio, durante la rotazione la nave è arrivata e si è "spiaggiata" (come dice lei). – 5) Se non avesse toccato il timone, sarebbe proseguito dritto senza alcun danno; prova ne è che oltre metà nave, compresa l'aletta antirollio sinistra che pur sporge di qualche metro dalla fiancata, è rimasta intatta. – 6) Alla primissima intervista (TG5) Schettino aveva affermato che gli scogli non erano segnati sulla carta (evidentemente erano spuntati come funghi quella sera stessa). - - - Per quanto concerne le sue teorie sulle operazioni di recupero, non v'è chi non veda che bastava tappare la modesta lacerazione sulla fiancata sinistra emersa, visto che quella di dritta (sommersa e poggiante sulla scogliera) era perfettamente integra e stagna; penso che lei abbia sviluppate il suo fantastico progetto dopo una buona dose di grappa in compagnia del fantasma di Archimede. Potrebbe farsi assumere alla Micoperi. AMEN (come dice lei). – (2° invio)

Ritratto di elisa65

elisa65

Mar, 29/07/2014 - 10:37

Perchè dare spazio sui giornali a questo inqualificabile soggetto???

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 29/07/2014 - 10:39

cecco61 28/07 16:32 scrive: "… Gli "inchini" purtroppo sono tradizione in tutto il mondo, spesso annunciati in anticipo onde rendere omaggio a qualcuno e trarne i relativi benefici mediatici …" - - - Non sono d'accordo e le spiego perché, sulla base della mia esperienza di ufficiale di Coperta anche di navi passeggeri. 1) Fare gli inchini, ovvero passare a distanza ravvicinata, non significa affatto andare a pulire la carena sul fondo, sabbia o roccia che sia. – 2) Non vedo dove sia il vantaggio mediatico andare a grattare la costa in gennaio, di notte e senza luna (se ricordo bene sorgeva verso le 23) con scogli più o meno affioranti nei dintorni. – 3) Non vi è NESSUNO che possa obbligare un comandante, non solo con velata o melliflua intimidazione ma neppure con semplice desiderio, a passare a tot distanza dalla costa. Non ho mai sentito di comandanti che siano stato licenziati o semplicemente redarguiti per non aver ottemperato a simili richieste dell'armatore. – 3) Nel caso di passaggi delicati/pericolosi, il comandante si presenta sul ponte con congruo anticipo, quanto serve per sincerarsi personalmente della situazione (rotta, velocità, distanza da terra, mare, vento, traffico, etc). Normalmente ed ai miei tempi, il comandante segnava sulla carta il punto nel quale doveva essere chiamato (tracciava una X sulla rotta con la scritta PCM = Please Call Master o analoga). Quando Schettino è salito, l'ecoscandaglio probabilmente stava già per annunciare "Bravo fesso, ci sei quasi sopra". – (2° invio)

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 29/07/2014 - 11:12

Alessio2012 28/07 23:30 scrive: "… l'errore è stato commesso dal timoniere … Allora perché tanto accanimento? … eppure l'ironia su Schettino non ha conosciuto limiti …" - - - Mi permetta di dirle che il comandante in questione non ha commesso un errore, ma una serie di sconsideratezze ed omissioni. Per quanto riguarda in particolare l'errore da lei evocato del timoniere, le faccio presente che sul ponte di comando, esattamente a centro nave, esiste un aggeggetto tondo con una lancetta che indica la posizione ed i movimenti del timone. Orbene, qualsiasi ufficiale, sin dal 1° imbarco come Allievo Uff.le, sa che quando viene impartito un ordine al timoniere, si guarda automaticamente come si muove detta lancetta in modo da poter eventualmente ed all'istante correggere/riprendere il timoniere. In merito a certe ironie sul web e altrove, penso che il sig. Schettino abbia contribuito non poco a ciò con il suo atteggiamento che oserei dire da guappetto finanche oggi mentre sarebbe opportuno un mesto silenzio sulle sue (dis)avventure.

migrante

Mar, 29/07/2014 - 11:53

egregio abj14,l'esperienza da ufficiale di coperta conta ben poco quando nel commentare non ci si attiene alla realta` dei fatti, le sue considerazioni sono giuste in linea di massima ,ma completamente "erronee" nel caso specifico...si documenti..scoprira`che Schettino sali` sul ponte di comando come previsto...si informi su cosa era successo prima e su cosa riferisce il comandante in seconda(fondamentale); per quel che riguarda l'errore del timoniere, Schettino si accorge immediatamente e corregge il tutto pero` provaco un ritardo nella manovra di circa 10-15 secondi, gli esperti da salotto televisivo sostengono che il "ritardo" sia stato ininfluente...a 15 nodi faccia lei !!!

giottin

Mar, 29/07/2014 - 14:12

Ora schettino può essere contento e soddisfatto, grazie a lui tutto è andato bene e soprattutto grazie a lui la concordia ha fatto un inchino durato 2 anni e mezzo!!! Bravo.

Stregatta

Mar, 29/07/2014 - 15:14

Rispondo a tutti coloro che con cristallina certezza affermano di manovre miracolose compiute da "abbrivio", "correnti, Refoli di vento". Mi auguro che tutti voi abbiate perlomeno una patente nautica in tasca, che abbiate esperienza di navigazione non solo come passeggeri crocieristi o da traghetto, mi auguro che le certezze con le quali sentenziate sulle responsabilità di tizio e di caio siano almeno supportate da dati di fatto e non solo da quanto riportato dai media nei vari TG o nei talk show con tanto di modellino. Gentili signori, prima di spandere letame su chiunque, o meglio sul capro espiatorio sbattuto in prima pagina, provate a porvi delle domande e a cercare risposte non solo da quello che vi viene propinato in salsa qualunque. Chiunque abbia governato un'imbarcazione in avaria sa che abbrivio, correnti e refoli vanno gestiti e sfruttati con abilità e perizia, sa che portare una nave di 100.000 T. a spiaggiare, e non in un posto qualunque ma praticamente con la prua dentro l'imboccatura del porto con l'intento di buttare l'ancora e far scendera a i passeggere senza che di bagnassero neppure le scarpe, NON è un'impresa da poco. Un consiglio a tutti i denigratori tout cour: prima di lanciare sordide accuse, prima di crocefiggere il colpevole, prima di improvvisarsi esperti navigatori e sberleffare dalla vostra alta sapienza chi può aver sbagliato, studiate, imparate, valutate tutte le verità (che non ce n'è mai una sola)e fate prima di tutto un bel bagno di umiltà. Shalom

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mar, 29/07/2014 - 17:07

@Stregatta con rispetto, non condivido il suo commento. Posso sbagliare certo, ma alcuni suoi passaggi non mi convincono: 1) lei trova adeguata la velocità di 16 nodi per un passaggio, estremamente delicato, a pochi metri dalla costa? Non bisogna essere un esperto di navigazione, un lupo di mare, per sapere un po' di fisica... L'energia cinetica di impatto è proporzionale alla massa e al quadrato della velocità, perciò una velocità di 6-8 nodi avrebbe creato meno danno, e forse salvato molte vite. Questo, per me è un errore di Schettino. 2) lei trova onesto il mentire alla Capitaneria di porto che offriva pronta assistenza? Trova giusto aver dato con 3/4 d'ora di ritardo l'ordine di abbandono nave? Converrà con me, che se Schettino fosse stato rapido nell'agire molte vite si sarebbero salvate. 3) trova onorevole, moralmente etico l'abbandono della nave? Le mie non sono supposizioni, sono dati di fatto, documentati. Che poi, in quella disgraziata sera del 13 gennaio 2012, in molti abbiano sbagliato è vero...

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 29/07/2014 - 18:56

@ migrante 11:53 – Non intendo contraddire ed ancor meno polemizzare su quanto da lei esposto. Ovviamente non ero lì e non posseggo tutta la documentazione. Dico che l'errore, direi imperdonabile del Comandante ed origine di tutti i mali successivi, è stato quello di aver accettato una rotta così rischiosa e soprattutto di non aver preso in mano la situazione con congruo anticipo. Se, come dice lei, Schettino è salito in plancia "come previsto" e se questo "come previsto" significa con ragionevole anticipo, allora è abbastanza (se non ancor più) grave perché vuol dire che non ha saputo gestire PER TEMPO il rischio dell'impatto. Una discussione che verta su un lasso di tempo di 10/15 secondi in più o in meno, è sufficientemente significativa. Tutto il resto, timoniere compreso, è successivo e, se rilevante o meno, lo stabilirà la commissione tecnica. Per quanto concerne l'eventuale responsabilità degli altri ufficiali, mi viene in mente una storiella che circolava nella ns compagnia : Un Comandante, al rientro di un lungo viaggio, si reca in sede per l'usuale rapporto. Esordisce spiegando che LUI è andato, ha sfidato uragani, ha sbarcato e imbarcato le merci in tempi apprezzabili, ha tenuto una buona velocità media con modesti consumi e, l'ultimo giorno poco prima dell'arrivo . . . quel cretino di 3° Ufficiale è andato sugli scogli. – Cordialmente. – (2° invio)

giottin

Mar, 29/07/2014 - 19:00

Concordo anch'io con Nazario49 e non con Stregatta e aggiungo solo una cosa che ho già anche detto: la nave non doveva trovarsi in quel posto ma un paio di miglia più in là, punto, pertanto io senza essere esperto di un bel fico secco, in quanto al massimo ho fatto navigare delle barchette di carta nella vasca da bagno quando ero piccolo, dico con assoluta risolutezza che la colpa è stata di schettino con la complicità, se vogliamo, della compagnia di navigazione. Pertanto buttiamo pure la croce addosso a chi la merita!!!

Stregatta

Mar, 29/07/2014 - 19:31

@Nazario49 Gent.mo, non ho mai detto che Schettino non abbia fatto una grandissima ca...zata! ho solo detto che, molto probabilmente è riuscito a limitare fortemente i danni portando la nave a riva, con tutto quel che ne è conseguito. Ho navigato molto e posso garantirle che non è così improbabile che piccoli scogli non siano segnalati correttamente, soprattutto relativamente alle batimetriche. l'abbandono nave, con 4200 persone a bordo non è uno scherzo, necessita di accurata valutazione e mi pare che 3/4 d'ora non siano un tempo così inappropriato per consentire verifiche su un naviglio di tali dimensioni. Il comandante ha tutta la responsabilità dell'incidente, ma ha anche il merito di aver tentato il possibile per evitare un'immane tragedia.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 30/07/2014 - 13:45

abj 14 ma vai a cagare te e lui il suo errore madornale fu quello di abbandonare la nave per primo cosa inamissibile....

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 30/07/2014 - 19:44

Herrrrrr _DE, misero ex italiano malamente teutonicizzato, non capisco la sua testardaggine nel voler continuare ad ammorbarci con i suoi sproloqui troppo spesso insulsi, frivoli, inopportuni, tediosi e fuori posto. Veda di dislocare le sue chiappette altrove oppure si spari cantando Lili Marleen.