Il consigliere di Ratzinger attacca: "Vi spiego il ricatto islamista"

Samir Khalil Samir, islamologo e consigliere di Benedetto XVI per i rapporti con l'islam, analizza il ricatto islamista contro l'Europa cristiana

"Le città sono già occupate". Dagli islamici, dall'islam radicale. Non usa mezzi termini Samir Khalil Samir, islamologo e consigliere di Benedetto XIV per i rapporti con l'islam. In un lungo articolo pubblicato oggi sul Foglio, il docente al Pontificio Istituto Orientale di Roma, analizza senza peli sulla lingua la realtà e il ricatto dell'islam all'Europa cristiana.

"Le città sono già occupate - scrive - gli immigrati vanno a stabilirsi attorno alla città e la conseguenza più banale è che si formano dei quartieri abitati solo da immigrati". Così si formano le Molenbeek di tutta Europa. Quartieri dove la sharia diventa legge. E dove i musulmani la fanno da padroni. Si radicalizzano, fanno proselitismo. E l'Europa, gli Stati restano a guardare. Il motivo, spiega Samir, è che gli occidentali non hanno capito che "l'Islam non è una religione nel senso cristiano della parola". "Per noi la religione è un rapporto personale tra me e Dio - aggiunge - nel sistema islamico, la religione è tutto. È un progetto globale: spirituale, sociale, intellettuale, familistico, economico, politico e militare. Include il modo di mangiare, di vestirsi, di stare con gli altri, di vivere. L'islam entra in ogni cosa".

Questo sistema è quello "wahabita, salafita o dei fratelli musulmani. Tutti vanno nella stella linea, e cioè di imporre un modo di essere musulmano. E questo determina che un quartiere, una città, o un paese intero divenga sempre più diretto da questo gruppuscolo che ha un progetto chiaro e determinato, nonché spesso finanziato dai ricchi paesi petroliferi". Per riuscire a conquistare le città italiane c'è bisogno di una moschea. E così la mettono al centro del loro progetto. La pretendono dalle autorità statali. E fanno di tutto per farsela concedere. Fanno preghiere in piazza, occupano le strade per invocare Allah. Quando la ottengono, poi, la trasformano in un centro di propaganda islamista con "volumi fatti a mero scopo propagandistico". Il problema - sentenzia l'ex consigliere di Ratzinger - "è che gli europei pensano che una moschea sia come una chiesa. Ma nella chiesa si prega, non si fa politica".

Ecco quindi la differenza tra cristianesimo e islam: il primo "dice la sua, ma non ha la possibilità di fare pressione sulla gente"; il secondo, invece, permea tutta la vita degli aderenti alla comunità. "C'è una sorta di ricatto, uno scambio: usano tutto a fini politici": come le proteste per le moschee troppo piccole, o il fatto che lo Stato non dia la stessa dignità al cristianesimo e all'islam. Ma è un ricatto. Il ricatto islamista. "La verità - scrive Semir - è che siamo incoscienti: se si impediosce di occupare le strade, passa l'idea che si sia anti-musulmani. Invece è solo una norma di buon senso. Gli islamisti, i fondamentalisti islamici usano tutti i mezzi per imporsi". "I gruppi radicali - continua - hanno come scopo principale di diffondere la loro visione dell'islam, perché per loro è quello l'autentico islam. Di conseguenza questi quartieri che un tempo erano misti, diventano quartieri musulmani radicali".

Infine, il consigliere di Ratzinger smonta la retorica buonista: "Lo Stato - scrive - deve spigare agli immigrati che ci sono delle condizioni necessarie da rispettare, prima di tutte la necissità d'imparare la lingua nazionale (...) e che ci si comporta non solo secondo le leggi, ma anche secondo le norme e le usanze delle nostre società". Poi aggiunge: "È banale ricondurre l'ondata integralista nelle banlieue a problemi socio-economici. Riflettiamo sulla disoccupazione: sono disoccupati perché non hanno imparato un mestiere in modo corretto, in modo da essere ricercati e non rigettati".

Ecco perché non bisogna piegarsi al ricatto islamico. Non bisogna cedere. Nei musulmani c'è la "volontà di marginalizzarsi. Bisogna confrontarsi con un fatto chiaro: l'Europeo è diverso dal musulmano nella sua mentalità. La causa di ciò non è lo Stato: la causa sono io, musulmano, che rifiuto l'integrazione in nome della fede".

Commenti

Aegnor

Mer, 06/04/2016 - 12:54

Come mininimo la Papessa de noantri lo scomunica.

grazia2202

Mer, 06/04/2016 - 12:56

si capisce molto facilemnte la differenza tra Papi. chi lo sa se il traditore elettorale Angelino e la signora Boldrini abbiano letto l'articolo. fortuna che c'è ancora nella Chiesa chi ha conservato un barlume di integrità e utilizza il cervello. nell'Italia laica si prega affinchè le Onlus degli " amichi" continuino a sfornare voti e soldi. solo con il voto del Popolo i giochi finiranno

lilli58

Mer, 06/04/2016 - 12:56

inculchiamolo nelle teste "buoniste a tutti i costi"

peter46

Mer, 06/04/2016 - 13:08

Mai parole più 'sante' da chi è a contatto con i santi,anche.Regole certe,applicabili e 'verificabili' non 'a mai'...diritti 'limitati' ma 'premianti' alla 'riconosciuta' avvenuta integrazione...o aerei con 'botola sgancia persone' con destinazione paesi d'origine con scelta degl'imbarcati se 'con paracadute o senza paracadute:perchè la democrazia è 'scelta'.

Luci60

Mer, 06/04/2016 - 13:12

ridateci ratzinger

milope.47

Mer, 06/04/2016 - 13:38

....Bergoglio: E' Vero!. Però il " papa " sono io e vado a Lesbo ugualmente. Altrimenti i gesuiti muggiscono.

Clericus

Mer, 06/04/2016 - 14:18

Se dovessi usare solo due frasi per spiegare la differenza fra Cristianesimo e Islam sceglierei: 1)Il Sabato è fatto per l'uomo, e non l'uomo per il Sabato e 2) Date a Cesare quel che è di Cesare. Questi due concetti nell'Islam non ci sono, ed è il motivo per cui il Cristianesimo può riformarsi, e lo ha fatto più volte, mentre l'Islam rimane sempre quello del VI secolo dopo Cristo, ed il motivo perchè la separazione fra Stato e Chiesa è possibile per i Cristiani ma non per i Mussulmani, perchè il Cristianesimo PUO' essere tollerante (non sempre lo è) mentre l'Islam NON PUO'.

Ritratto di marapontello

marapontello

Mer, 06/04/2016 - 14:34

Il cristianesimo predica valori di pace, rispetto, amore, l' islam invece predica dominio, sottomissione, odio e violenza.

Una-mattina-mi-...

Mer, 06/04/2016 - 14:38

"il consigliere di Ratzinger smonta la retorica buonista..." QUESTO LA DICE LUNGA SU COSA CI SIA STATO dietro la SOSTITUZIONE DEL PAPA, cosa che ha permesso l'emergere di interessi colossali, di personaggi ridicoli e faziosi assurti dal nulla senza il consenso popolare a pubblici referenti, con il dramma nazionale della nascita del boldrinismo.

gneo58

Mer, 06/04/2016 - 14:39

beh, questo lo sappiamo anche noi - vallo a far capire a chi muove i fili......

scarface

Mer, 06/04/2016 - 14:46

Errata alla redazione: Benedetto XVI non Benendetto XIV. In ogni caso inizia a delinearsi chiaramente il motivo per cui il Papa tedesco è stato 'invitato' ad abbandonare...

clamajo

Mer, 06/04/2016 - 14:47

Qualcuno lo dica a Franceschiello e ai nostri politici sinistri...

Ritratto di acroby

acroby

Mer, 06/04/2016 - 14:48

Lo vada a dire a renzi, alla boldrina, al papa e a tutti quei cialtroni sinistri a "brussel". Purtroppo lo sanno bene anche loro, ma sicuramente hanno il loro tornaconto. Maledetti

clamajo

Mer, 06/04/2016 - 14:49

L' Europa ormai è persa...

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 06/04/2016 - 15:10

Purtroppo il papa attuale è un altro, il ministro degli interni si chiama angelino, il presidente della camera dei deputati è la boldrini.

idleproc

Mer, 06/04/2016 - 15:37

E' una analisi corretta, ha ragione. L'Islam nell'interpretazione "wahabita, salafita o dei fratelli musulmani..." è lo Stato e la struttura della società in tutti i suoi aspetti. E' una visione "totalitaria" ed è "automatico" che in occidente si porrà come Stato nello Stato. E' una visione identitaria totalizzante senza deroghe individuali. E' la ragione di incompatibilità con tutta la storia culturale occidentale e dell'mpossibilità di integrazione. Certamente dà una risposta identitaria al processo di disintegrazione innescato (e pianificato) in europa per cui il proselitismo anche tra "occidentali" è possibile, come già dimostrato.

michetta

Mer, 06/04/2016 - 16:07

Chissa' perche' e come mai, andiamo dicendo le stesse cose da anni ed anni, proprio fin da quando leggemmo le parole di Oriana Fallaci! Ma garantisco, perfino da prima, conoscevamo benissimo tutte queste furfanterie, degli islamici. Ce le aveva raccontate nostro padre, tornato da quei Paesi dell'Africa, nella quale non volle tornare piu', per lo schifo maturato in anni di obbligata residenza. Egli ci raccomandava, sempre, di NON CREDERE AD UNA SOLA PAROLA DEGLI ARABI, IN QUANTO TALI, paragonandoli a certi imbroglioni delle nostre parti.... ANDATE/ANDIAMO A VOTARE TUTTI!!!

SAMING

Mer, 06/04/2016 - 16:20

Generalmente una civiltà inferiore quando entra in contatto con una civiltà superiore, dopo un periodo di resistenza, si integra o si amalgama alla civiltà superiore. Questo è avvenuto con i barbari entrati in contatto con la civiltà romana. Questo è potuto avvenire perchè i barbari erano uomini violenti si ma semplici e quando sono entrati in contatto con i romani ne hanno ammirato la grandezza e la bellezza delle loro opere. Almeno per la maggiuor parte di essi.Quelli più furiosi che hanno distrutto non l'hanno fatto perchè un Dio lo ha loro comandatato ma per rubare e distruggere gratuitamente. Con l'Islam la cosa è diversa. Un Dio comanda loro di fare ciò che fanno e loro, ciecamente, obbediscono. Quindi la vedo dura se non agiremo con fermezza in tempo. Checch'è ne dica la Boldrini.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mer, 06/04/2016 - 16:20

Papa Benedetto XVI era un grande!! Parlava molto pacatamente ma picchiava duro dove era necessario!! rivogliamo Papa Ratzinger! O se non si può, vista l'età, almeno dateci un Benedetto 16°/bis

kallen1

Mer, 06/04/2016 - 16:36

Capito sBoldrini? Sai leggere ancora l'italiano? Allora rifletti perchè non lo ha mica detto Salvini!!!

Ritratto di etasrl

etasrl

Mer, 06/04/2016 - 16:54

certamente si sente terribilmente la mancanza di PAPA BENEDETTO XVI. ma se dobbiamo cambiare casacca per fare contenti i nuovi padroni perchè non ci spiegano con pazienza almeno le cose fondamentali del nuovo DIO?

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mer, 06/04/2016 - 17:00

Quel che NON HANNO CAPITO o vogliono FAR FINTA di NON CAPIRE i laicisti anti Cristiani (e quindi anti-Occidentali, affetti da "odio di sè") è questo. Le frasi dietro cui essi si barricano, si nascondono per attaccare la presunta ingerenza della Chiesa nei loro sporchi affari ( oppure < siamo una società laica>) si possono concepire o dire SOLO PERCHE' 2000 anni fa Gesù Cristo affermo' . Sancendo in tal modo la separazione netta e chiara fra temporale e spirituale, fra Stato e Chiesa, fra sacro e profano... Concetti questi IGNOTI all'Islam ed all'Ebraismo farisaico talmudico. FARE CHIAREZZA E CULTURA PER COMPRENDERE, E' FONDAMENTALE IN UN'EPOCA DI CONFUSIONE IDEOLOGICA PROGRAMMATA DALL'ALTO

freevoice3

Mer, 06/04/2016 - 17:08

Ditelo a Pontalti, perchè mi sembra molto duro di comprendonio.

franco-a-trier-D

Mer, 06/04/2016 - 17:19

vedendo questa foto vorrei sapere di che film si tratta lo andrò a vedere.Sembrano cristiani in preghiera alla Mecca

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mer, 06/04/2016 - 17:19

.....Gesù Cristo affermo'..DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE E A DIO QUEL CHE E' DI DIO......

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 06/04/2016 - 17:28

Francamente l'avevamo capito in tanti. Il problema e' che pidioti, cattolici sinistri, papa e la sua cricca o fanno finta di non capirlo o non lo capiscono proprio, e allora sono un branco di idioti. Utili.

berserker2

Mer, 06/04/2016 - 17:31

questo è un prete....ma c'ha due palle così......

berserker2

Mer, 06/04/2016 - 17:52

adesso state capendo perchè hanno fatto "dimettere" Papa Ratzinger....

honhil

Mer, 06/04/2016 - 17:58

Tutto il contrario del pensiero di Papa Bergoglio che sembra credere invece nell’islamizzazione dell’Europa. In nome di un multiculturalismo ampiamente dimostratosi senza futuro e che è diventato anche insensato alla luce dei fatti accuditi a Parigi e a Bruxelles. Senza poi contare che al momento opportuno anche in Europa comincerà quella caccia al cristiano che già è in atto tra le sabbie della sharia.

GoodbyeMarx

Mer, 06/04/2016 - 17:58

Sante parole.dobbiamo liberarci da questa mondezza islamica assieme a chi li sostiene sboldriniamente in maniera VIOLENTISSIMA. E' mxxxa, solo mxxxa musulmana. RAUSS

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 06/04/2016 - 18:06

Infatti, dopo il discorso di Ratisbona, Benedetto XVI lo hanno isolato, giorno dopo giorno inesorabilmente, fintanto che ha dovuto dimettersi. La sua pacata e giusta denuncia di Ratisbona, data la sua indole mite ma ferma, gli deve essere costata tanta sofferenza che é apparsa in quel 11 febbraio 2013, sul filo di voce deciso, consapevolmente sereno della serenità dei giusti. Da quel giorno l’Italia e l’Europa hanno fatto una corsa verso la dissoluzione che non ha precedenti nella Storia. Quando guardo questa foto, pensando che i musulmani considerano loro territorio il posto dove pregano, mi prende uno scoramento e una rabbia tale da farmi star male. Nessuno si accorge che la musica del pifferaio magico é la più stonata dell’universo? Come abbiamo potuto permettere tutto ciò? Come risaliremo quando avremo toccato il fondo? Tutti musulmani o uomini veri pronti a difendere le nostre radici? Ma soprattutto, quanto sangue dovrà scorrere?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Mer, 06/04/2016 - 18:25

Questo sacerdote dice cose evidentissime agli occhi di tutti i cittadini che hanno un po' di buon senso,mi chiedo come mai alti esponenti sia della chiesa,delle istituzioni ecc.ecc.che hanno maggiore istruzione e cultura di noi comuni cittadini non riescano a capire delle situazioni così evidenti come sono esposte in questo articolo.I casi sono due o per malafede o per interesse.

guardiano

Mer, 06/04/2016 - 18:45

Parole Sante, che la gente con un minimo di buon senso lo sa da anni, il problema è la stupidità dei cattocomunisti che ci governano, del megalomane bergoglio che agisce solo per stupida visibilità personale e della feccia rossa che si allea con chiunque pur di conservare il potere.

Anonimo (non verificato)

giolio

Mer, 06/04/2016 - 19:06

per me e la prova che franceschino fa gli interessi dei musulmani e meno quello dei cristiani se andrebbe via subito ci sarebbe una buona percentuale di cristiani che rincomincerebbe a dare l‘ottopermille

perseveranza

Mer, 06/04/2016 - 19:12

Chiarissimo e credo che il concetto fosse chiaro già a molti. Domanda: perché questo consigliere dell'emerito Benedetto XVI non va a spiegare queste cose a Bergoglio che pare non aver capito nulla nel merito?

Franco40

Mer, 06/04/2016 - 19:14

Penso che il Papa se ne stia a casa sua e non a Lesbo. Di danni ne ha già fatti troppi. Ora ricominci a pregare per le anime e lasci stare i corpi che non sa di cosa parla. Il Cristianesimo è destinato a sparire ed il grande generale della sconfitta sarà don Francesco (non me la sento di chiamarlo Papa).

Fradi

Mer, 06/04/2016 - 19:36

Papa subito.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 06/04/2016 - 19:47

Ecco spiegato chiaramente quello che pensa la stragrande maggioranza della gente comune: é il mussulmano che rifiuta l'integrazione in nome della sua fede. E la rifiuta perché la sua religione lo impone. Piú chiaro di cosí !!!!

salvatore40

Mer, 06/04/2016 - 19:57

L'islam non è una religione, nel senso di religione cristiana. E qui è il primo errore,gravido di conseguenze. Tante sono le religioni e tutte pretendono di essere le vere. L'islam fa parte della storia umana delle religioni, non bisogna vedere tutto dall'ottica cristiana. Sbaglia anche papa Bergoglio quando dice che ci incontriamo tutti nello stesso Dio! Questa concezione è eziandio pericolosa, è una specie di sdoganamento dell'islam, che si serve proprio di questa benevola accoglienza in occidente,particolarmente in Vaticano, per raggiundere l'agognata supremazia religiosa,morale e politica. Il cristianesimo del porgi l'altra guancia è un invito,un'occasione da prendere al volo ! O Allah dacci la vittoria sui miscredenti. Ignoranti più che miscredenti.

Rotohorsy

Mer, 06/04/2016 - 21:27

L'Europa è decisamente persa. C'è da augurarsi che non si perdano anche gli Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda altrimenti l'Occidente (costumi, tradizioni, modo di vita) è proprio finito.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 06/04/2016 - 22:15

Fate leggere questo articolo alla boldrini....l'islam non è una religione...boldrini...L'ISLAM NON E' UNA RELIGIONE!

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Mer, 06/04/2016 - 23:42

invece di fargli le moschee li mettessero alla...porta come indesiderabili ...che poi è la verita' !

billyserrano

Mer, 06/04/2016 - 23:49

Mica c'era bisogno dell'intervento del segretario di Benedetto XVI, per dire quello che la maggior parte degli italiani sapeva già. Il guaio è, che una buona parte dei politici, sembra essere complice di questi musulmani, non riescono a reagire, e una parte di essi è invasa da una stupidità sconsolante (vedi Boldrini ma non solo), ma anche una parte degli italiani, per fortuna piccola ma chiassosa, sembra rincretinita tanto da appoggiare questi invasati di musulmani, e si vantano pure, come avessero fatto chissà quale impresa eroica.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 07/04/2016 - 00:06

Gli ignoranti del sinistrume sempre a caccia di consensi, grazie proprio alla loro ignoranza non hanno capito che l'islam è la negazione di ogni forma CULTURALE, CIVILE, POLITICA E SPIRITUALE che rappresenta la realtà in cui viviamo. LA SINISTRA È UN COMPLICE OTTUSO DELL'INVASIONE ISLAMICA. I loro meschini interessi di partito stanno portando nel baratro tutto il paese. FERMIAMOLI. Siamo ancora in tempo.

Mobius

Gio, 07/04/2016 - 10:46

Negli ultimi secoli l'islam se ne è stato buono non perchè si fosse adattato a convivere pacificamente col cristianesimo; ma, più banalmente, perchè non aveva i mezzi bellici ed economici per continuare a combattere l'Occidente. Ora questi mezzi li ha, e siamo stati noi a fornirglieli. Da bravi co***oni.