È contro la cittadinanza facile. Così i pro ius soli la attaccano

Kawtar Barghout, marocchina diventata italiana, si schiera contro lo ius soli. E gli "Italiani senza cittadinanza" non approvano

“Se questi sono i paladini dei diritti, forse bisognerebbe chiedersi se ne sono all’altezza”. Kawtar Barghout, marocchina classe 1991, non ha bisogno di eroi. O almeno non ha bisogno di ambasciatori quando si parla di cittadinanza. Il passaporto italiano l’ha ottenuto facendo la domanda come tanti altri stranieri “senza problemi o patema d’animo”. E soprattutto senza lo ius soli. Per la sua posizione contro la “cittadinanza facile”, la 26enne studentessa di giurisprudenza è finita nel mirino delle associazioni che predicano diritti e razzolano male. Attaccando chi non la pensa come loro.

Prima che la legge sullo ius soli naufragasse, i principali sponsor della riforma erano gli attivisti di “Italiani senza cittadinanza”. Tra appelli a Mattarella, raccolte fondi e manifestazioni, la loro presenza mediatica è cresciuta con l’avanzare dell’iter parlamentare. Otto ragazzi di origine straniera, arrivati da piccoli in Italia e che avrebbero voluto ottenere il passaporto prima del compimento dei 18 anni (come previsto dalla legge). “Siamo tutti Italiani con una sola particolarità: non abbiamo un documento che lo possa testimoniare”, si legge nel loro sito. Tutto molto bello. Peccato che, a quanto pare, non apprezzino molto l’opinione di chi, immigrata da piccola come loro, è contraria all’approvazione dello ius soli.

Poco prima di Capodanno, infatti, l’account Facebook di Italiani senza Cittadinanza pubblica un commento indirizzato verso la Barghout (con tanto di tag). “Scusi signora - si legge - lei che è tanto fine, ci può spiegare come ha ottenuto la cittadinanza? Come se la è guadagnata? Non tutti hanno la fortuna di avere genitori che te la possono trasmettere o un marito. Facile gridare sentenze solamente perché si è stati più fortunati, per di più guadagnare popolarità sulle cose che non si comprende perché non le si vive, oppure le si comprende ma fa comodo avere un nemico contro cui scagliarsi”. Il commento è stato rapidamente cancellato dal web. E si capisce. Barghout infatti è sposata con un italiano, ma la nazionalità l’ha ottenuta con il normale iter di legge. Non grazie alle nozze. Ha presentato la domanda, i genitori sono andati in Marocco a prendere i documenti necessari, ha firmato l'istanza, ha atteso i 730 giorni canonici ed infine è diventata italiana. Senza drammi.

La 26enne marocchina si sfoga: “Non gli va giù che spezzo la loro narrazione non corrispondente alla realtà. Chi vuole la cittadinanza la ottiene se fa domanda e soddisfa i requisiti: come ho fatto io e 200 mila persone ogni anno che si naturalizzano”. Il rischio, sostiene Barghout, è che l’allargamento delle maglie della legislazione apra la porta a tutti. Senza scremature. “Sai quante persone con una collezione di precedenti penali otterrebbero la cittadinanza con lo ius soli?”. La posizione degli “Italiani senza cittadinanza” sarebbe dunque ideologica, non pratica. E magari nasconde dell’altro. Se vogliono il passaporto, è il ragionamento, possono ottenerlo dopo i 18 anni con qualche sforzo burocratico. “Chi non vuole subire il vaglio della pubblica amministrazione è perché ha qualcosa da nascondere, o non vuole investire i soldi. Ma la macchina dello Stato non va ad acqua piovana: non si può ne pensare di avere le cose gratis e neanche che arrivino a casa senza fare il minimo sforzo. Dobbiamo ringraziare la sinistra che vizia e accetta i capricci di chicchessia”.

Ecco: capricci. Per spezzare la narrazione sullo ius soli, Barghout parte dai diritti. Quali vengono negati ai bambini stranieri? “Nessuno. I bimbi senza cittadinanza godono degli stessi diritti dei loro coetanei. Sono stata una alunna straniera in Italia e a dirla tutta sono stata trattata meglio dei miei compagni, perché c'è un occhio di riguardo per chi viene da un altro paese. Ho ricevuto gli stessi servizi e a quell’età neppure sapevo cosa fossero il permesso di soggiorno o il passaporto. Quella che ci propongono è demagogia di bassa qualità”.

Se potesse, cosa direbbe agli attivisti di Italiani senza cittadinanza? “Gli direi che non esiste solo la categoria di chi ottiene il passaporto con i genitori o sposando un italiano. Ogni volta che esce fuori il discorso ius soli non manca l'occasione per mettere in mezzo il mio matrimonio discriminandomi per la mia scelta di vita. La cittadinanza me la sono preso da sola e facendo vagliare i miei documenti e non grazie a chicchessia. Se questi sono i paladini dei diritti forse bisognerebbe chiedersi se ne sono all' altezza”.

Commenti

Cheyenne

Ven, 05/01/2018 - 12:29

la cittadianza va data con il contagocce e per merito non automaticamente con ius soli o 18 anni

VittorioMar

Ven, 05/01/2018 - 12:36

..C'E' UN POSTO IN LISTA DA QUALCHE PARTE DEL CENTRO-DESTRA ??...E' DA CONTATTARE !!

DIAPASON

Ven, 05/01/2018 - 12:41

anche lei rimane un africana

Reip

Ven, 05/01/2018 - 12:52

Finalmente una ragazza intelligente! ...Alla faccia delle donne di sinistra italiane bugiarde corrotte perdenti e schiave dell’islam!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Ven, 05/01/2018 - 12:57

gli ITALIANI senza cittadinanza, NON SONO ITALIANI, finitela/finiamola

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 05/01/2018 - 13:04

Non solo, andrebbero ristretti i criteri di come viene concessa ora. E senza documentazione carichi pendenti del paese di origine nisba. Che è solo una battaglia ideologica dei sinistri e dei preti è ovvio. Il disegno è chiaro, distruggere la cultura e la società italiana e sostituirla con una cloaca terzomondista.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 05/01/2018 - 13:06

io non vado a contaminare le culture all'estero. Così me ne sto a casa mia, anche con la rabbia in corpo, nel vedere la mia Patria attaccata silenziosamente e devastata. Anche se con 60milioni di italiani non avremmo necessità di attirare cervelli dall'estero, ma nemmeno dovremmo attirare chi ci affossa. Se al bar ti servono il caffè, il barrista te lo chiede se vuoi un goccio di latte, non te lo impone, non te lo mischia. Noi invece è tutto una mischia.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 05/01/2018 - 13:10

La ragazza promette bene per due buone ragioni: è bella (un gigante del pensiero diceva che "la bellezza è una promessa di felicità") e sulla cittadinanza facile ha le idee chiare perché sono idee giuste in quanto trovano adeguato fondamento corrispondente nella realtà. Ma, poverina, ha una pecca grossa quanto una montagna: studia giurisprudenza. Qualcosa che, agli occhi di uno come me, è atto sacrilego e ripugnante. Dio solo sa se in Italia abbiamo ancora bisogno di avvocati, magistrati o giudici: tutte categorie infime che andrebbero eliminate dalla dimensione del 'possibile'. Alla fine la ragazza non è promossa ma nemmeno bocciata: solo rimandata sperando che cambi idea sugli studi da intraprendere.

killkoms

Ven, 05/01/2018 - 13:12

se un ragazzo/a straniero nato e/o cresciuto in Italia non ha ancora la cittadinanza la causa è ascrivibile solo a colpe sue o dei suoi genitori

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 05/01/2018 - 13:13

Questa ragazza marocchina è molto, ma molto più intelligente di tutti i nostri pidioti italiani.

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Ven, 05/01/2018 - 13:20

parole sante che fanno BEN CAPIRE chi è è ignorante, chi in malafede e chi parla perché le cose le ha vissute e le conosce bene!!

TrombaDaria

Ven, 05/01/2018 - 13:20

Questa è da sposare, cioè...quello che lei dice è totalmente da condividere!!!

@ollel63

Ven, 05/01/2018 - 13:22

purtroppo in Italia ci sono i sinistri e sinistrati, tutta gentaglia che i paesi africani tutti metterebbero subito in galera perché pericolosi.

ziobeppe1951

Ven, 05/01/2018 - 13:22

AVETE CAPITO SORCI ROSSI.....NOI DELLA LEGA NON ABBIAMO NULLA CONTRO QUESTE PERSONE LE STIMIAMO

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 05/01/2018 - 13:32

Beh, nessuna meraviglia se viene attaccata con violenza dai buonisti: rovina gli affari!

Cappio

Ven, 05/01/2018 - 13:34

Cittadinanza a tutti, diritti senza doveri e 6 politico. Comunisti siete peggio del cancro

MOSTARDELLIS

Ven, 05/01/2018 - 14:07

"... La posizione degli “Italiani senza cittadinanza” sarebbe dunque ideologica,...". E' proprio così e forse anche peggio...

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 05/01/2018 - 14:18

Condivido assolutamente le riflessioni di Kawtar e la stimo per il coraggio, senza dubbio a monte ci sono solidi agganci. Scommetto che qualche partito di destra le offrirà pure una poltrona e così che si fanno affari oggi, popolarità=far soldi, dicendo banalissime ovvietà su una realtà inequivocabile, ma la realtà per le sinistre è il può rosso dei tabù.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Ven, 05/01/2018 - 14:26

Sé e'candidata la voto! Perché sarebbe una giovanna d'arco formidabile per i diritti umani delle donne ,pronta a sbaragliare le finte femministe della sinistra radicale scic.grazie di esistere!!

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Ven, 05/01/2018 - 14:27

Quinta Colonna! Stiamo attenti alle infiltrazioni/spie che si vogliono far passare PRO ITALIANI.

carpa1

Ven, 05/01/2018 - 14:47

DIAPASON - 12:41. "Anche lei rimane UN AFRICANA": certo, come etnia, perché questa non può essere modificata per via burocratica. Però immagino che lei, da naturalizzata italiana, avrebbe scritto correttamente: UN'AFRICANA.

Una-mattina-mi-...

Ven, 05/01/2018 - 14:57

DICE COSE CHE TUTTI VEDONO PERCHE' DI SFOLGORANTE EVIDENZA

sergio_mig

Ven, 05/01/2018 - 14:59

QUESTA RAGAZZA MERITA TUTTO IL RISPETTO PER CIÒ CHE DICE SULLO IUS SOLI E SUL COMPORTAMENTO DELLA BOLDRINI, BONINO E MOGARINI ZERBINI DELLE CULTURE ALTRUI CHE DANNEGGIA E UMILIA LE DINNE CON L’IMPOSIZIONE DEL VELO, E NON DI QUELLA ITALIANA. LO IUS SOLI È SOLO PROPAGANDA POLITICA E PER RACCIMOLARE SOLDI. IL VATICANO E LA RELIGIONE NON INTERFERISCA SULLE DECISIONI DEL PARLAMENTO ITALIANO.

OttavioM.

Ven, 05/01/2018 - 15:03

Sono d'accordo con tutto quanto detto dalla sig.ra Barghout,la cittadinanza va data alla fine di un percorso,regalarla a tutti come vogliono fare i pro-ius sola significa sminuire l'importanza della cittadinanza,aprire la porta a tutti pure ai pregiudicati,e mettere tutti sullo stesso piano chi è integrato e chi no,chi lavora e chi vive da parassita,chi è incensurato e chi pregiudicato,in questo modo si danneggiano gli immigrati perbene che hanno conquistato i loro diritti,per dare gli stessi diritti anche a chi non li merita.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 05/01/2018 - 15:05

---si usa la tipa marocchina --tirandola per la giacchetta --per una battaglia particolare che è quella sullo ius----ma cercate più a fondo ---la tipa fa politica a tutti gli effetti---fa parte a pieno titolo dell'associazione Stop Radicalizzazione---andate a leggervi che dicono e quali sono le loro proposte di legge---magari la marocchina vi diventerà di colpo più antipatica---

giovanni951

Ven, 05/01/2018 - 15:12

questi cattocom sono una iattura per questa nazione

Pippo3

Ven, 05/01/2018 - 15:37

concordo con la ragazza, lo ius sòla è solo una fisima, una pippa ideologica di personaggi come la Boldrini ed i fossili komu di L&U. La legge sulla cittadinanza c'è e funziona.

OttavioM.

Ven, 05/01/2018 - 15:42

@elkid non mi risulta che la signora sia candidata con qualche partito e comunque non vedo perchè non dovrebbe occuparsi di politica come chiunque abbia la cittadinanza italiana.

01Claude45

Ven, 05/01/2018 - 15:46

Bravissima Kawtar Barghout. In Marocco, Tunisia, Algeria, etc. la CITTADINANZA te la danno col telescopio e solo se hai scoperto qualcosa di importante nello spazio siderale. RECIPROCITÀ, RECIPROCITÀ, RECIPROCITÀ. Poi MERITO. Se sei uscito dalle carceri tunisine, per es., NON puoi PRETENDERE LA CITTADINANZA ITALIANA, MAI. La CITTADINANZA te la guadagni e solo dopo 30 anni di CONTRIBUTO al lo SVILUPPO DELL'ITALIA. Se il tuo stipendio lo spedisci integralmente nel paese di origine e qui vai a mangiare e dormire nelle strutture pubbliche messe a disposizioni dei BISOGNOSI, MAI POTRAI VANTARE IL DIRITTO ALLA CITTADINANZA,

01Claude45

Ven, 05/01/2018 - 15:59

La CITTADINANZA SOLO dopo 30 anni di FATTIVO CONTRIBUTO AL BENE DELL'ITALIA. Se hai pendenze penali nel tuo paese d'origine, CITTADINANZA MAI. Se invii a casa, fatto 1000,00 € netti di salario mensile, più del 10% del salario e godi di sovvenzioni per l'affitto e bollette varie e/o usufruisci di benefit di sostegno pubblici e/o privati, MAI CITTADINANZA per mancata contribuzione allo sviluppo e bene dell'ITALIA ma semplice SFRUTTAMENTO di RISORSE ITALIANE. Se NON PARLI tu e tutta la famiglia LA LINGUA ITALIANA, NO CITTADINANZA.LA "CITTADINANZA" SI DEVE GUADAGNARE.

01Claude45

Ven, 05/01/2018 - 16:01

La CITTADINANZA SOLO dopo 30 anni di FATTIVO CONTRIBUTO AL BENE DELL'ITALIA. Se hai pendenze penali nel tuo paese d'origine, CITTADINANZA MAI. Se invii a casa, fatto 1000,00 € netti di salario mensile, più del 10% del salario e godi di sovvenzioni per l'affitto e bollette varie e/o usufruisci di benefit di sostegno pubblici e/o privati, MAI CITTADINANZA per mancata contribuzione allo sviluppo e bene dell'ITALIA ma semplice SFRUTTAMENTO di RISORSE ITALIANE. Se NON PARLI tu e tutta la famiglia LA LINGUA ITALIANA, NO CITTADINANZA.LA "CITTADINANZA" SI DEVE GUADAGNARE.

Celcap

Ven, 05/01/2018 - 16:02

Questo ius soli li porterà al manicomio.

jaguar

Ven, 05/01/2018 - 16:15

Lo farà solo per convenienza? Nel dubbio meglio non fidarsi troppo della signorina.

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 05/01/2018 - 16:20

@elkid: si mi trovi perfettamente d'accordo. La discussione verte sul ragionamento di un concetto, se la disamina si estende alla associazione a cui Kawtar appartiene, il registro dei topics cambia radicalmente cambierebbe! In Scandinavia conosciamo bene queste associazioni e sappiamo benissimo gli scopi ai più poco noti in Italia. Ma intanto permettimi di dire che un sassolino è stato lanciato, al di là delle diatribe politiche di parte.

andri75

Ven, 05/01/2018 - 16:49

Quasi tutti quelli che hanno acquisito la cittadinanza sudandola con anni di lavoro o dopo il matrimonio solo a sentir parlare di "ius soli" inorridiscono. Gli stranieri che abitano da noi da anni sono i primi a capire l'importanza di diventare cittadini dopo aver compiuto un percorso complesso di integrazione nella società civile e per questo motivo sono moltissimi gli stranieri che militano nelle fila della Lega Nord o dei partiti di destra. La cittadinanza è diritto che bisogna conquistare e non può essere automatica o per nascita.

roberto zanella

Ven, 05/01/2018 - 16:54

Lo voglio vedere Berlusconi , se non fa il Kurz questi lo sotterrano , io non so cosa farà ma il suo approccio alla paesana nel ritornare a fare il primo ministro lo vedo come incoscenza o se ne frega che il CDestra possa sfaldarsi su questi argomenti che sono prioritari per la Lega ( e per me..). Se inizierà a fare il taja e medega significa che aspetta Renzi...intanto il suo compitino chiestogli dalla Merkel di fermare Salvini e Melono lo avrà fatto per cui...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 05/01/2018 - 17:26

Stupendo esempio di coscienza civica, oltretutto Kawtar è competente in materie giuridiche, e di moralità scevra da ideologismi e "congiure" di parte. Auguro a Kawtar il meglio per lei e famiglia e a chi la denigra per le sue opinioni ... "possino ammazzà". Chi attacca le persone per le sue opinioni contrarie al "politicamente corretto" o non confacenti ai suoi velati interessi è un autentico criminale in quanto infrange un diritto universale: LA CONVIVENZA CIVILE NEL RISPETTO RECIPROCO.

ziobeppe1951

Ven, 05/01/2018 - 17:27

Chissà come gli rode a elpirla e zecche rosse varie sentir dire da un leghista come me che ho stima per queste persone

Renee59

Ven, 05/01/2018 - 17:32

Il discorso è uno solo:lo Ius soli, serve alla sinistra per sopravvivere a tutti i costi, anche a patto di distruggere la nazione.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 05/01/2018 - 17:42

Non leggo commenti delle anime belle dei sinistrati.

giovanni235

Ven, 05/01/2018 - 17:53

Attenti che il vero pericolo per l'Italia è dato dai fascisti pro ius soli!!!

Anticomunista75

Ven, 05/01/2018 - 18:03

vittoriomar, posto nel centrodestra a una marocchina? basta, in italia devono governare gli italiani, non gli africani. bisogna finirla col buonismo.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 05/01/2018 - 18:22

Il PD e altri prendano nota. La Cittadinanza è una cosa seria e non deve essere utilizzata a sproposito per convenienze elettorali.

filder

Ven, 05/01/2018 - 18:41

CORAGGIO LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI E' CON TE

killkoms

Ven, 05/01/2018 - 18:43

@elkul,perché,italiani "di comodo",come chienge e scjaccquì,cosa fanno?sia la prima,che è diventata cittadina per matrimonio con un italiano,così come il secondo,di cui non mi interessa sapere il "percorso per la cittadinanza,lavorano solo per quelli che considerano i loro "veri" fratelli!con buona pace degli italiani che li hanno votati!

linus

Ven, 05/01/2018 - 18:48

Brava! Ecco una che ragiona,per di più straniera.Smentisce quei fascisti dello ius soli che l'attaccano,si vergognino.

killkoms

Ven, 05/01/2018 - 18:51

@treeoflife,ad "assecondare" sempre,le richieste dei personaggi d'importazione,ci toccherà un giorno mettere la testa sul ceppo ("se non si offendono") pregandoli di non farci troppo male!

perilanhalimi

Ven, 05/01/2018 - 19:24

Accidenti la povera marocchina e` bersaglio dei radical chic, supremazia morale della sinistra , ci verranno a dire che la marocchina e` una fascista, provocatrice al soldo di Cia e Mossad, islamofoba, razzista , xenofoba...le solite frasi fatte degli islamocattocomunisti possessori delle verita` assoluta!

baronemanfredri...

Ven, 05/01/2018 - 19:31

IO NON MI PREOCCUPEREI IN QUANTO LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI SONO CONTRO L'INVASIONE SENZA ARMI, AL CONTRARIO DI CIO' CHE E' SUCCESSO NELL'ANTICA ROMA, E PREPARATI A TUTTO I VERI ITALIANI. FORSE NON CONOSCE CIO' CHE HA DETTO GIOVANBATTISTA VICO: CORSI E RICORSI DELLA STORIA. ESSENDO I SINISTRICOLI LAUREATI IN LETTERE E FILOSOFIA E MATERIE FILOSOFICHE STORICHE, SANNO COME TRATTARE ED INGANNARE IL POPOLO BUE CON LE LORO TEORIE. CHI HA STUDIATO LA STORIA CONOSCE BENISSIMO CHE STIAMO VIVENDO QUEI TEMPI, SOLTANTO CHE LE ARMI LI UTILIZZANO QUESTI BASTARDI E CI IMPEDISCONO DI REAGIRE. MA PRESTO CAMBIERA' TUTTO. TIENI DURI CHE HAI RAGIONE, COME TUTTI GLI ELETTORI DI CENTRO DESTRA E DI COLORO CHE NON SONO SINISTRI E FAVOREVOLI COME I PRETI ALL'INVASIONE.

baronemanfredri...

Ven, 05/01/2018 - 19:33

ELKID CHE BRUTTA GIORNATA VERO? E ALTRE TI ASPETTANO POVERO ELKID, POLITICIZZATO E PREPARATO IN POLITICA DI SINISTRA, ALTRIMENTI NON POTEVI SCRIVERE CRETINATE ARTICOLATE, MA DIMMI IN CONFIDENZA QUANTI TI AIUTANO NEL CERCARE ARGOMENTI DETTAGLIATI, MA PUR SEMPRE NATURA DI ESPULSIONE RETTALE?

ItaliaSvegliati

Ven, 05/01/2018 - 20:01

Ma LEI ha la CITTADINANZA? Marocchina o ITALIANA? Fedele o INFEDELE? Molte le domande.... poche le risposte, una è AFRICANA..... NON DICO ALTRO..

Ritratto di Evam

Evam

Ven, 05/01/2018 - 21:38

La nota dolente resta purtroppo la sua religione (che a chiamarla tale ci vuole tutta) a riguardo della quale una persona intelligente, come lei dimostra di essere, dovrebbe ammettere e capire che certi aspetti a lei inconciliabili come a tanti altri che tutto ci vedono meno che i presupposti di una religione, non cambieranno mai e che non lasciano altra scelta se non quella del rifiuto e dell'abbandono.

GimmeSong

Sab, 06/01/2018 - 01:32

Pro jus soli? Come in Professionisti in Sòle (con la o aperta, alla Romana)

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Sab, 06/01/2018 - 07:20

Un piacere conoscere questa connazionale. Ce ne fossero come lei !

pisopepe

Sab, 06/01/2018 - 07:44

HA PERFETTAMENTE RAGIONE INOLTRE VIGE UNA CONFUSIONE SULL'INTERPRETAZIONE DELLE PAROLE YUS SOLI O YUS CULTURE SIC

acam

Sab, 06/01/2018 - 08:41

conosco perfettamente un caso in cui la cittadinanza non é stata concessa per un ritardo di 15 giorni dei documenti, ritardo dovuto al 80% alle diciamo disfunzioni del Comune di Roma. Ma si vive anche senza cittadinanza italiana.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 06/01/2018 - 10:22

Pieno rispetto per questa ragezza, ma non ho bisogno del suo assenso per definire lo ius soli una vera e propria sola. Vale le legge 91/1992 che mi sta bene così com'è.

matergrillo

Sab, 06/01/2018 - 13:01

Non si capisce se questi cattocomunisti siano piu` idioti o in malafede.Partono da un principio{errato}che non ci sia al mondo niente di meglio che essere cittadini italianiPert cui il sogno di tutti gli abitanti del pianeta sia quello di diventare italianiNessun dubbio sfiora queste zucche vuote che alla maggiore eta`qualcuno di costoro possa desiderare di diventare cittadino senegalese marocchino etc.etc.Ma chi da` a questi tromboni 'de sinistra"tanta sicurezza.Tanta stima all`intelligenza di questa ragazza.LA CITTADINANZA VA` RICHIESTA E POI CONCESSA!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 06/01/2018 - 14:33

seguito 2 di 3 *ius culturae: il minore che sia straniero o sia nato in Italia e abbia un ‘età al di sotto dei 12 anni, deve aver frequentato senza bocciature la scuola italiana per almeno 5 anni. A questo si aggiunge anche il fatto che i genitori devono avere la “residenza legale” in Italia. La “naturalizzazione”, che fa riferimento sempre ai minori con un età compresa tra 12 e 18 anni. I requisti vogliono che la cittadinanza si possa ottenere se i genitori abbiano da almeno 6 anni la “residenza legale” in Italia, la frequentazione regolare e con successo della scuola sul nostro territorio, ed essere arrivati in Italia prima di aver raggiunto appunto i 18 anni..segue 2 di 3

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 06/01/2018 - 14:39

seguito fine 3 di 3...*La legge attuale per l’acquisizione della cittadinanza italiana Oggi per diventare cittadino italiano, è necessario che i genitori stranieri siano residenti sul nostro territorio da almeno 10 anni, e questo da il diritto ai propri figli nati in Italia di acquisire la cittadinanza in modo “ereditario”. Lo stesso vale per i bambini nati in Italia da genitori ignoti o apolidi che si trovano sul suolo italiano e per chi ha dei parenti diretti che abbiano già la stessa cittadinanza italiana. Anche chi è adottato da genitori italiani, pur se maggiorenne, (ma in questo caso deve essere residente nel nostro Paese da non meno di 5 anni), diventa cittadino italiano. fine. ATDMAN da la benvenuta a Kawtar Barghout le auguro di non cadere vittima della xenofobia...che non distingue tra pro e contro ius soli. PS UNA LEGGE TOCCHERA' FARLA AL PROSSIMO GOVERNO E SE SARA' DI DX aggiungerà qualche paletto in più a questa bocciata.

killkoms

Sab, 06/01/2018 - 16:13

@demetraecc.,la legge c'è già è la xenofobia non c'entra nulla!in svizzera,paese in cui quasi un quarto dei residenti sono stranieri,per la cittadinanza ci vogliono 12 anni di residenza "immacolati"!è nei successivi 5 può essere revocata!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 06/01/2018 - 16:17

1 di 3...I TORI QUANDO VEDONO UN DRAPPO ROSSO LO CARICANO, MA LE PERSONE NON SONO TORI, QUINDI PERCHE’ SIA STATO CARICATO LO IUS SOLI/CULTURALE MI SFUGGE...QUALCHE AGGIUSTAMENTO... AD ESEMPIO 7 ANNI - VERIFICHE MAGGIORI SULL’ADESIONE DELLA CULTURA/LEGGI ITALIANE...CONCORDO ERA LEGGITTIMO CHIEDERLO MA UNA BOCCIATURA SENZA APPELLO NON ME LA SPIEGO SE NON CON LA XENOFOBIA. Brevemente cosa prevedeva la legge proposta e cosa prevede la legge attuale...segue 2 di 3

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 06/01/2018 - 17:18

,@killkoms…”la legge c'è già”...lei continua a commentarmi sembra senza leggere i miei commenti...la legge che c’è già la riporto infatti nei miei commenti, mettendola a confronto con quella proposta e a parte i tempi a me sembra che i paletti in quella che veniva proposta aumentavano… Non bastavano? Le leggi umane non sono leggi fisiche..si poteva valutarla e modificarla, a me sembrava buona portando i tempi a 7 anni e come dice lei riportandomi l’esempio svizzero revocabile aggiungendo dico io per i casi di gravi infrazioni delle leggi/costituzione. La xenofobia esiste e non è un esclusiva bianca vs nera, esiste anche il contrario…(boko haram)...e c’entra eccome! e mi perdoni anche il suo Avatar sembra suggerirlo...kill..komunist Omosessuali Migranti Sionisti o Sinistri...voler uccidere i migranti è xenofobia o no? Atena

killkoms

Dom, 07/01/2018 - 19:21

@demeteaecc.,ho perso il conto dei post inviati! ribadisco.Non la butti su razzismo e xenofobia per avere ragione!se tante persone di origine straniera prendono ogni anno la cittadinanza vuol dire che la legge funziona!il problema degli "italiani senza cittadinanza" (tutelati come è meglio degli italiani ) è esclusivamente loro,in quanto frutto di azioni,decisioni,o altro fatte in ambito familiare! con lo ius sola,sarebbero stati italiani anche alcuni componenti del così detto "branco di Rimini"!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 08/01/2018 - 14:22

@killkoms...Ok mi sembra di capire che siamo entrambi davanti a un Nodo Gordiano...da Dee quali noi siamo le auguriamo a lei a noi stesse Dee e agli umani tutti un futuro sereno e tranquillo ognuno a casa propria e tante vacanze a tutti in ogni dove della Terra…LE LASCIO QUESTO BEFANOSO REGALO CHE SPERO LE SIA GRADITO... Repubblica.it REP TV MONDO Senegal, le contadine diventano imprenditrici: "Terra e acqua, così è cambiata la nostra vita" 65 Come buona parte dell’Africa sub-sahariana, anche il Senegal è oggi gravemente colpito dal surriscalda mento che qui provoca siccità e carestia. Per aiutare le popolazioni locali a sopravvivere e per impedire che migrino verso l’Europa, l’agenzia per lo sviluppo agricolo dell’Onu, l’Ifad, ha promosso dei progetti che si stanno rivelando preziosi soprattutto per le donne. Le abbiamo incontrate e ci hanno raccontato le loro storie. di Pietro Del Re regia di Enzo Aronica

killkoms

Lun, 08/01/2018 - 22:55

@sua/e divinità,in un mio post,non recapitato,le avevo inviato il link del molto reverendo Padre Gheddo Piero,un sacerdote italiano scomparso il mese scorso,che aveva dedicato la sua vita attiva all'africa!li troverà molte cose interessanti,di più di quelle dei link delle n.u.,che dopo aver cagionato il disastro del sovrappopolamento africano (non c'è un paese africano la cui popolazione non sia quintuplicata dalla fine della 2^ g.m.!) e che finanziano (ora) le contadine senegalesi, ipotizzano anche nei prossimi decenni che un quinto della popolazione europea sarà formato da migranti subsahariani!