Coop compra il latte all'estero: così pugnala i nostri allevatori

Il grande distributore sostiene la campagna in favore dei prodotti italiani in crisi. Ma va a comprare il latte all'estero

Nonstante la richiesta di latte in Italia sia di molto superiore alla produzione nazionale, ci sono 32.000 i posti di lavoro persi dall’inizio della crisi. E ogni giorno chiudono 4 stalle. La risposta va cercata oltre il confine italiano: Coldiretti, infatti, denuncia l’invasione di prodotti esteri e molte stalle sono costrette a chiudere.

Di fronte a questo scenario sconfortante, è partita una gara di solidarietà in cui i campioni della tavola tricolore si sono offerti di aiutare gli allevatori del nord Italia rimasti senza clienti a cui vendere l'alimento bianco. La grande distribuzione ha annunciato una campagna per sensibilizzare i consumatori all'acquisto del prodotto nazionale. Ieri a Milano sono stati distribuiti i primi 1000 cartoni del "latte della solidarietà". Nella battaglia in difesa dell'italianità del prodotto, si sono schierati anche Coop Italia e il Ministero dell’agricoltura che hanno siglato un’intesa a sostegno del settore, in grave difficoltà dopo la fine del regime europeo delle quote. Via quindi al nuovo logo “100% italiano”.

Dietro quel logo, però, si nasconde un inghippo: l'origine del prodotto, infatti, non sempre è italiana. Ad una rapida scansione del codice a barre, l'amara scoperta: Il latte intero Uht a marchio Coop può avere la seguente provenienza: Italia, Austria, Germania, Francia e Slovenia. Il confezionamento può avvenire in Italia o in Austria. Gli scaffali dei supermercati sono pieni di latte non italiano, anche quando viene spacciato per italiano.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 20/04/2016 - 10:51

Ma come?? il motto "la coop sei tu",specialmente quando falliscono..non è più "cool"(pronuncia cuul)

Rossana Rossi

Mer, 20/04/2016 - 10:55

Votate, votate pd e fatevi prendere per il klo e non solo sul latte..........

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 20/04/2016 - 11:04

A parte il fatto,che la "Coldiretti",i "sindacati" del cavolo,etc.etc.dovrebbero "battersi"(visto che il "governo" se ne sbatte),per avere sui prodotti alimentari una CERTA provenienza,NON SOLO NAZIONALE MA ANCHE TERRITORIALE,CON RELATIVI CONTROLLI,MULTE E "SPUTTANAMENTI",PER CHI SGARRA(perchè se io preferisco pomidoro,che arrivano dalla Lombardia,invece che dalla Campania,dovrei poterlo decidere...),rimane il fatto:Questo latte(perchè di latte si parla,analizzato,controllato nei suoi parametri alimentari),che viene dalla Germania,laddove l'incidenza del trasporto,sappiamo tutti quanto sia,deve partire all'ORIGINE,ad un prezzo,DECISAMENTE inferiore a quello dei "nostri allevatori"....COME MAI?...I Tedeschi,ci rimettono?...COME MAI?....dove sta l'INGHIPPO?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 20/04/2016 - 11:22

non è truffa? Non vanno in galera?

buri

Mer, 20/04/2016 - 11:27

ke ciio rosse sono diversamente solidali con i nostri concittadini e poi ci si riempie la bocca col made in italy

Gianmario

Mer, 20/04/2016 - 11:41

Scusate ma dov'è la notizia?! Cosa potete aspettarvi dalle COOP comuniste?! Io, personalmente, cambio persino marciapiede quando le trovo sulla mia strada...

antiom

Mer, 20/04/2016 - 11:45

Al di là del giudizio del latte intraeuropeo, quindi, no di paesi asiatici da cui non fare arrivare niente di niente: per quanto riguarda l'italianità di latte, prosciutti e carni in genere, basta chiedere agli autisti, di vecchia e nuova data, l'autenticità di tale falsa affermazione! Pensate che ci sono appositi vagoni cisterne delle ferrovie, proprio per il trasporto del latte.

nem0

Mer, 20/04/2016 - 11:49

la coop sei tu ... chi ti frega di più??

Ritratto di llull

llull

Mer, 20/04/2016 - 11:49

Sulle confezioni di tutti i latticini (latte, formaggi, burro, ecc.) c'è un cerchietto (a volte è un ovale) con la sigla dello stabilimento di produzione. Il primo codice qui racchiuso è la sigla del paese di provenienza (I=Italia, AT=Austria, DE=Deutschland=germania, etc.); da parte nostra è richiesto un minimo impegno: verificare questa sigla e lasciare negli scaffali i prodotti non italiani. A proposito... abbiamo già dimenticato le mozzarelle BLU di qualche anno fa? Provenivano dalla germania.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 20/04/2016 - 11:50

@do-ut-des:....certo,visto che non vanno in galera,visto che le loro aziende non sono "sputtanate",non è TRUFFA,visto che il fatto avviene alla luce del sole,senza nessuna azione di contrasto.E' solo DABBENAGGINE,da parte di chi,sapendo che le cose stanno in questo modo,continua a votare o non votare,in modo da conservare l'andazzo!

Ritratto di llull

llull

Mer, 20/04/2016 - 11:51

Nei supermercati Lidl è presente un BURRO DANESE (così è chiamato in etichetta) che però è prodotto in germania (DE). É normale tutto ciò?

Gasparesesto

Mer, 20/04/2016 - 11:53

Una risposta da parte degli allevatori e/o della Coldiretti ( che fa tanto vociare ) potrebbe essere quella di mettere molti più distributori di " Latte vero " da spillare in Gazebo distribuiti in diversi punti " accessibili" delle Città come quelle dell'acqua !

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 20/04/2016 - 11:54

motive in piu' per non andare alla cccp

milope.47

Mer, 20/04/2016 - 11:59

....E pensare che la pubblicità dice: " LA COOP SEI TU ". Mah !.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 20/04/2016 - 12:06

Non ho capito al storia del codice a barre anche perché non mi sembra che sul confezione del latte di cui parla l'articolo ci sia scritto "100% italiano". Certo se scrivono che è di provenienza italiana un prodotto che non lo è allora è una truffa ma mi sembra improbabile che abbiano fatto una caxxata simile. Oggi ci guardo....

accanove

Mer, 20/04/2016 - 12:07

tecnicamente NON è una truffa perseguibile ma una PRESA PER I FONDELLI, legalmente parlando l'etichettatura del prodotto rispetta le normative di una UE che NON VUOLE per statuto distinzione per un prodotto nei paesi interni, quello che c'è in più e dovrebbe essere tolto ma che le norme UE non contemplano (e quindi non viene violato alcun articolo) è la scritta e/o marchio "100% italiano". Una azienda che espone questo prodotto tecnicamente prende per i fondelli il consumatore sfruttando il richiamo commerciale che "italiano" esercita, praticamente tarocca il prodotto italiano. Denunciare l'azienda per questa esposizione è costoso e senza garanzie di successo dovendo fare riferimento a normative italiane spesso sudditate a quelle europee

Albius50

Mer, 20/04/2016 - 12:15

Il detto "LA COOP SEI TU", in realtà e "LA COOP SONO LORO" la CASTA dei sinistrati che fregano i loro SINISTRATI, personalmente è da anni che non vado in una COOP.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 20/04/2016 - 12:29

Ennesima truffa targate UE

ziobeppe1951

Mer, 20/04/2016 - 12:38

Vado solo alla Esselunga

kayak65

Mer, 20/04/2016 - 12:38

piuttosto che comprare alla coop vado dai cinesi.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 20/04/2016 - 12:41

Ma voi ignoranti andate alle coop che io vado da altre parti. Ma voi ignoranti votate pd che io voto da altre parti. Ma voi ignoranti credete a tutto quello che vi dicono e credeteci che io non ascolto nessuno e ragiono con la mia testa.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 20/04/2016 - 12:44

Le classi più deboli hanno sempre subito le più grandi ingiustizie dalla sinistra e dai loro fiancheggiatori. Non fa eccezione la Coop. La pubblicità esatta, che poi mettono in pratica, dovrebbe essere: La Coop sei tu chi può fregarti di più.

canaletto

Mer, 20/04/2016 - 12:58

DOVE LO COMPRA, A MOSCA??????? LATE DA MOSCA, POMODORI DALLA CINA, PESTO DAL VIETNAM, FRUTTA E VERDURA DA MEZZO MONDO, COSA C'E' DI ITALIANO??? IL ROSSO ED IL NOME E NULLA PIU

joecivitanova

Mer, 20/04/2016 - 13:05

....COOPYRIGHT....! G.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 20/04/2016 - 13:15

obiettivo delle coop e del PD distuggere l'italia e gli italiani a favore di un paese afromusulmano clandestino governato a proprio piacimento dall'elite comunista

giovanni951

Mer, 20/04/2016 - 13:36

quasi tutto il latte a lunga conservazione é estero. C'é una nota marca di latte che offre il latte fresco italiano ma il lunga conservazione é estero. Con tanto di scritta sul contenitore.Quindi nessuna presa in giro.

giovanni951

Mer, 20/04/2016 - 13:42

@ziobeppe: anch'io vado a far la spesa alla Esselunga ma quarda che sono molti i prodotti esteri che vende. Meglio leggere sempre la etichetta prima di acquistare. E poi, ti ricordi del concorso delle 1000 auto vinte no? ebbene, dovevano proprio essere smart? la panda non andava bene?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/04/2016 - 13:54

Quando NOI piu di vent'anni fa avevamo fatto la famosa battaglia per le quote latte, avevamo visto giusto. MA NEMO PROPHETA IN PATRIA!!!! Se vedum.

PDA

Mer, 20/04/2016 - 13:55

L'autore dell'articolo dovrebbe documentarsi meglio. L'Italiaper alcuni prodotti agricoli é sempre stata deficitaria (vedi il latte, la carne bovina, suina) per cui é costretta a importare dagli altri paesi membri della UE. Quale é il problema, anche lei esporta in Europa le sue eccedenze di vino, ortaggi, uva da tavola e altro. Dare la colpa alle fine del regime delle quote latte é una incongruenza, dato che i produttori italiani hanno sempre oltrepassato le quote di produzione e lo stato italiano ha sempre pagato il prelievo supplementare conseguente. Adesso hanno anche la possibilità di aumentare la produzione, ma non lo fanno

PDA

Mer, 20/04/2016 - 13:57

Inoltre la produzione italiana va per la quasi maggior parte ai formaggi tipo grana padano e parmigiano reggiano e il resto della produzione é poco per destinarlo a uso alimentare

titina

Mer, 20/04/2016 - 14:07

I prodotti possono prenderli da dove vogliono, ma io voglio sapere l'origine, visto che lo pago.

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mer, 20/04/2016 - 14:17

Forza Esselunga..... Forza Caprotti !!!!!

27Adriano

Mer, 20/04/2016 - 14:18

cosa diranno i sindacati a proposito delle bugie comuniste?.. Se barano sull'autenticità del latte.... chissà cosa avranno inventato nel corso della storia!!!

Albius50

Mer, 20/04/2016 - 14:23

E' assurdo che si debba mangiare latte a lunga conservazione, mi domando perché? con un litro si può sfamare giornalmente una famiglia di 4 persone al costo di un euro e 50, che è un inezia.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 20/04/2016 - 14:31

un prodotto 100% italiano io lo intendo così: che l'allevamento (che usa mangimi tutto italiano) è italiano, la mungitura è italiana, la latteria per la lavorazione e confezionamento è italiana. Basta che una sola di queste cose non corrisponde non è italiano. Io posso avere un latte italiano ma se poi la lavorano i tedeschi che ci aggiungono qualsiasi roba che italiano è?

katy61

Mer, 20/04/2016 - 14:41

PDA....CI FACCIA CAPIRE...perchè le quote latte non ci stanno bene se ABBIAMO DEFICIT DI LATTE??? E IL LATTE VA TUTTO AL PARMIGIANO E AL GRANA PADANO?? Perchè allora buttiamo il latte?Se fosse come dice lei perchè lamentarsi, se venduto tutto? c'è qualcosa che non quadra nel suo discorso.

claudioarmc

Mer, 20/04/2016 - 14:56

La coop è questo

grazia2202

Mer, 20/04/2016 - 15:03

incredibile!!! ma chi volete prendere per c..o. ma allora siete proprio coministi, di quelli all'antica. alla re giorgio per capirsi. mai più nei vostri locali

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mer, 20/04/2016 - 15:04

Le solite bufale piddine fai come dico ma non come faccio, il moralmente superiore è finito oramai da troppo tempo. Sono i peggiori spaccatori di BUFALE. Basterebbe evitarne i supermercati ed andare in altri più seri molto più seri

ziobeppe1951

Mer, 20/04/2016 - 15:08

Giovanni951..13.42....non ti preoccupare, prima di comprare, faccio la radiografia al prodotto

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 20/04/2016 - 15:08

IO; NON COMPRERÓ MAI NIENTE DALLE COOP ROSSE! PUNTO E BASTA!.

Albius50

Mer, 20/04/2016 - 15:10

x do-ut-des Sul latte che prendo io a MILANO c'è scritto zona di MUNGITURA LOMBARDIA + chiaro di così si muore.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 20/04/2016 - 15:24

ma si può! tipica mentalità made in italy, come si dice l'erba del vicino è sempre più verde!! votate,votate pd, partito Demente!! italiani svegliatevi, si raschia di arrivare al fondo del barile!!!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 20/04/2016 - 15:53

La coop sei tu! Nossignori, io non truffo nessuno, la coop si!

woofer65

Mer, 20/04/2016 - 16:20

Leggendo l'articolo si capisce che sulle confezioni non c'è la scritta "100% latte italiano. Per cui non c'è alcuna truffa in atto. Ci si preoccupa che sia un prodotto di provenienza straniera? Gli scaffali dei nostri supermercati (di qualsiasi marca) sono pieni di prodotti stranieri. Se la cosa vi disturba, controllate l'etichetta prima di metterli nel carrello.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 20/04/2016 - 16:23

...le coop dalle mie parti non c'è ne sono,anzi una c'era ma ha chiuso perché pochi ci andavano...prodotti scadenti, servizi scadenti, pulizia scadente e tanta confusione nell'esporre i prodotti......chiudetele tutte.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/04/2016 - 16:44

PDA 13e55,carissimo, qui se c'è qualcuno che si deve documentare meglio mi sa che sei tu, non la cronista e spiego. Sai perche l'Italia produce meno latte del fabbisogno?? Per via di quelle FAMOSE quote LATTE che l'UE ci ha attribuito e che NOI Leghisti abbiamo da subito contestato. Sai quante STALLE hanno dovuto chiudere in 10 anni in Lombardia Veneto ed Emilia, per questa porcata MIGLIAIA!!! E poi dici che il MALE INFORMATO è la giornalista. VA A CIAPÀ I RATT. Se vedum.

PDA

Mer, 20/04/2016 - 17:00

x Katy61. Il regime delle quote latte non esiste più dal 1 aprile 2015 e non é uno pesce d'aprile. Quindi non avendo limiti di produzione i produttori italiani posssono produrre quanto latte vogliono,solo che l'Italia é tuttora deficitaria almeno al 50% tra produzione e consumo di latte

FRANZJOSEFVONOS...

Mer, 20/04/2016 - 17:03

DI ITALIANO C'E' SOLTANTO ESSELUNGA. I CxxxxxI CHE VOTANO PD E VOTANO CGIL CON DIRIGENTI COOP ROSSE HANNO CIO' CHE SI MERITANO

PDA

Mer, 20/04/2016 - 17:06

xKaty61 Le proteste dei produttori italiani quando esisteva il regime delle quote latte era per non pagare il prelievo supplementare che colpiva il quantitativo di latte commercializzato oltre le quote disponibili.NelLa protesta c'é stato anche qualche tentativo di versare il latte con aggiunta di molta acqua, ma solo per non pagare tale superprelievo che infatti nessun produttore italiano ha mai pagato, ma lo ha fatto lo stato italiano per conto loro, qualcosa come 200Milioni di € all'anno per almeno 15 anni.

PDA

Mer, 20/04/2016 - 17:13

xhernando45 Ti rispondo in ritardo, ma tu lo sai come sono state attribuite le quote all'Italia? Te lo dico io, sulla base di dati sballati sulla commercializzazione del latte fornite dai sindacati italiani e dall'Istat in parte, ma solo in parte, giustificate dalle vendite in nero da parte dei produttori italiani.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/04/2016 - 17:22

Di nuovo, e secondo Te PDA 17.00, per rimettere in piedi le migliaia di stalle chiuse in piu di 10 anni UN SOLO ANNO è SUFFICENTE??? VA A SCUÀ EL MAR!!1 Se vedum.

fedeverità

Mer, 20/04/2016 - 17:30

Perchè le Coop fanno di tutto,ma non pagano mai?????!!!! Silenzio...omertoso!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/04/2016 - 17:35

Bene caro PDA 17e13, quindi non fai nient'altro che confermare quanto io sostengo, che CHI DI DOVERE, SINDACATI e ISTAT, NON FA BENE IL SUO DOVERE!!! Saludos dal Nicaragua

scorpione2

Mer, 20/04/2016 - 18:10

x hernando45, mo' io chiedo, stai cosi bene in nicaragua tra indigeni e peones e stai a rompere i cxxxxxxi con le tue sxxxxxxxe,a proposito visto che ci tengo alla tua salute,il terremoto ha colpito anche voi?, hasta la vista dell'italia. forza rienzi il pinocchio.

leo_polemico

Mer, 20/04/2016 - 18:13

Non hanno da dire nulla TUTTI quelli che, a qualsiasi livello, hanno permesso che avvenisse tutta questa vera vergogna? Come si può avere la faccia tosta di permettere le "quote latte", con i relativi tegli, agli allevatori italiani quando la produzione italiana non copre il fabbisogno della nazione? Quelli che dovrebbero essere i nostri rappresentanti e proteggere i cittadini ed il lavoro della nostra patria di chi fanno gli interessi? Chi li finanzia per ottenere il loro sconsiderato comportamento?

elio2

Mer, 20/04/2016 - 18:40

Fino a quando trovano dei compagni senza cervello che vanno a sottoscrivere il cosidetto prestito sociale,(per farsi fregare) e poi vanno anche a comperare le loro merci che sono più care delle altre parti è giusto che li freghino. La coop se tu, ma i tuoi soldi sono nostri, questo è il vero motto dei compagni, non è un caso se sono molte di più quelle fallite che quelle che ancora resistono.

ziobeppe1951

Mer, 20/04/2016 - 19:06

Scorpione 2....stai così bene in itaglia tra negri, zingari, pidioti, zecche rosse,non ho capito cosa ti interessi se il terremoto in Nicaragua ci è stato o meno, dato che ci tengo alla tua salite , non è ancora entrato in casa tuo lo zingaro quotidiano? hasta siempre ..forza SALVINI

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/04/2016 - 19:19

Vedi caro scorpione2 18e10, si da il caso che questo ROMPI, si vede trattenere sulla sua sudatissima pensione (fatta di 40 anni di duro lavoro iniziato all'eta di 14 anni alla catena di montaggio) qualcosa come 20.000€uriii di IRPEF e ADDIZIONALE!! Dei quali non vivendo piu in Italia da 16 anni NON usufruisco per niente, anche perchè come iscritto all'AIRE non ho piu neanche riconosciuto il servizio sanitario di base. Per poi vedere per chi vengono usati i miei soldi!!!!Altro che SxxxxxxE vorrei vedere Tu al mio posto!!! Inoltre quello che piu mi da fastidio sono le convenzioni contro la doppia imposizione fiscale,che vengono fatte solo con alcuni paesi,i PENSIONATI ITALIANI DEVONO ESSERE TRATTATI TUTTI allo stesso modo, o TUTTI pagano le tasse in Italia, o NON le paga nessuno. Se vedum PS Non preoccuparti per la mia salute sto BENISSIMO QUI, il terremoto è avvenuto a 4.000 km di distanza.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mer, 20/04/2016 - 19:20

E' la cultura del vecchio e glorioso PCI quella di "cantare bene e razzolare male"

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 20/04/2016 - 19:21

#pasquale.esposito 15:08: Concordo, io neanche vado in una coop, non so neanche come sono fatte.... :-))))!!!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mer, 20/04/2016 - 19:25

Perché la Coop sono ... loro!

Ritratto di gangelini

gangelini

Mer, 20/04/2016 - 20:01

Queste organizzazioni hanno il marchio registrato: COOP ROSSE. Fregature a non finire, per i sinistri, per i propri Soci, per tutti gli Italiani. Però ...... le colpe ed i nemici rimangono il Berlusca e Salvini, tutto il resto fila liscio che è un piacere - però nel lato B.

Raoul Pontalti

Mer, 20/04/2016 - 20:03

Nessuno tra banana si è accorto della truffa nell'articolo... L'etichetta del latte deve indicare, tra le altre cose, il confezionatore e la provenienza del latte e ciò per norma comunitaria. Punto. Tutto il resto, come il codice a barre, la mescolanza di latti diversi, le etichette falsificate, etc. è materia bufalina. Qualcuno ha già ricordato che in Italia la produzione lattea è deficitaria, aggiungiamo anche che il latte italiano prodotto oggi o è di qualità e va nei formaggi DOP o è di scarsa qualità e oggi non viene più comprato da alcuno, poiché con l'abolizione delle quote latte tutti i produttori lattiero-caseari e i distributori del latte preferiscono il latte straniero di migliore qualità a prezzi concorrenziali. Si tratta semplicemente della legge del mercato.

PorcaMiseria

Mer, 20/04/2016 - 20:15

LE COOP!!!!??? Con il loro metodo mafioso, negli anni '90-2000 hanno avvicinato diverse aziende in Italia, le hanno messe in difficoltà e poi fatte assimilare dalle Coop-Emilia. Una volta acquisiti i marchi, hanno portato in Ucraina e in Romania la produzione pagamdo 60-80,00 € al mese gli operai del posto. QUESTA E' LA COOP IN ITALIA.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/04/2016 - 02:54

E brave coop dei miei zebedei. Ma voi potete. Siete la banda degli onesti. Duri puri e casti.

umberto nordio

Gio, 21/04/2016 - 08:11

I soliti truffatori!