"Il bilancio migliora, ma le famiglie fanno ancora fatica"

Per la Corte dei Conti far crescere il debito non è una strada percorribile

I conti pubblici presentano dati migliori, ma questo non necessariamente si riflette poi sul benessere delle famiglie italiane. È la Corte dei Conti a lanciare un'allarme, chiarendo che quanto "conseguito dall’Italia negli ultimi anni non consente di abbassare la guardia".

"L’uscita dalla recessione e la ripresa - aggiungono i magistrati contabili, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario a Roma - non pongono infatti ancora termine alle difficoltà quotidiane di tante famiglie".

Il presidente Angelo Buscema è convinto che "il quadro attuale della finanza pubblica ci indica come non più praticabile il percorso che, per assicurare i necessari livelli di servizi alla collettività, faccia ricorso ad una ulteriore crescita del debito pubblico". Più per un "rispetto di un maggior equilibrio intergenerazionale nella ripartizione degli oneri" che non per obblighi che arrivano dall'Europa.

I giudici contabili hanno anche promesso di vigilare sugli stanziamenti ingenti decisi dopo il terremoto in Lazio, Marche e Umbria, perché "queste risorse vengano utilizzate bene. E ciò non solo attraverso una preliminare e generica azione di deterrenza ma valorizzando a fine investigativi ogni segnalazione, ogni indicatore specifico e circostanziato di criticità".

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 13/02/2018 - 12:40

Il bilancio pubblico migliora? Ma chi ci crede? A un mese dalle elezioni il bilancio pubblico sarebbe migliorato? Ma i democrat ci prendono per fessi. Come per le tasse, che in teoria sarebbero diminuite, ma in pratica bisogna pagare di più.

istituto

Mar, 13/02/2018 - 13:43

Ma con tutte le mance elettorali che la sinistra ha distribuito per le elezioni e con l'aumento del costo( 5 miliardi) per Mantenere le risorse che si fanno mantenere, il Debito Pubblico sarebbe calato ???? Fake news governative in vista delle elezioni. Le famiglie fanno ancora fatica ? Pietoso eufemismo per dire che ci sono milioni di famiglie italiche che NON ARRIVANO A FINE MESE. 4 Marzo......

VittorioMar

Mar, 13/02/2018 - 16:45

.SE AI POLITICI SI APPLICASSE LA STESSA LEGGE DI FALSO IN BILANCIO PER LE IMPRESE PRIVATE ,ALLORA SI' CI SAREBBE PARITA' DI TRATTAMENTO PUBBLICO-PRIVATO !!CHI PAGA LE TASSE SAREBBE TUTELATO ....MEGLIO ...E INVOGLIATO A PAGARLE....NON RAPINATO !!..OGGI QUANTO "SEGNA" IL DEBITO PUBBLICO ..????