Così cambiano i controlli su automobili pignorate

Cambiano i controlli sulle auto nei posti di blocco da parte della polizia stradale. Nel mirino mezzi col fermo o pignorati

Cambiano i controlli sulle auto nei posti di blocco da parte della polizia stradale. Di fattto con una nuova circolare interna, come ricorda Italia Oggi, gli organi di vigillanza saranno tenuti a verificare se sul mezzo sono presenti pignoramenti o fermi amministrativi. Infatti in caso di mancata consegna del veicolo all’istituto vendite giudiziarie, infatti, spetterà alla polizia procedere al ritiro del veicolo e dei documenti consegnando poi il bene pignorato all’istituto vendite giudiziarie. In questo caso la polizia in caso di controlli ad un posto di blocco verificherà se ci sono pendenze da parte del possessore dell'auto con il creditore.

A questo punto verrà notificata l'ordine di consegna del mezzo. Da questo momento scattano dieci giorni per la consegna volotaria del mezzo. Nel caso in cui il debitore decidesse di non consegnare il mezzo allora la polizia deve provvedere al fermo del veicolo trasferendolo così all'istituto per le vendite giudiziarie. Oppure presso un deposito autorizzato.