Così cambiano le regole per il pignoramento della casa

Potrebbero cambiare presto le norme che regolano il pignoramento della casa per quanto riguarda chi è moroso sul pagamento di un mutuo

Potrebbero cambiare presto le norme che regolano il pignoramento della casa per quanto riguarda chi è moroso sul pagamento di un mutuo. Di fatto, secondo quanto racconta ilTempo, il governo avrebbe proposto un decreto legislativo che tocca la materia dei finanziamenti ipotecari. Secondo quanto riporta il quotidiano romano, sarebbe stato già trasmesso alla Camera l'atto n.256 che di fatto va a modificare alcuni punti del testo unico della Finanza. Il tutto per recepire la direttiva europea 17/2014. In questo caso il testo agevola le vendite forzose degli immobili da parte delle banche cancellando l'articolo 2744 del codice civile, che vieta il cosiddetto "patto commissorio" e cioè "il patto col quale si conviene che, in mancanza del pagamento del credito nel termine fissato, la proprietà della cosa ipotecata o data in pegno passi al creditore".

La sostanza dei fatti è chiara: gli istituti di credito potranno mettere le mani sull'immobile e quindi venderlo per rientrare del credito nel caso in cui chi paga il mutuo abbia un ritardo di sette rate. E anche sul prezzo le banche avranno le mani libere. Potranno fissarlo a qualunque cifra pur di rientrare della somma.