Così la luce valorizza le opere d'arte

Nella nuova galleria Tornabuoni Arte di Firenze, Martini ha valorizzato lo spazio espositivo e opere d'arte in un ex magazzino ristrutturato

La luce è da sempre un elemento fondamentale nella composizione delle opere d’arte, ma lo è altrettanto quando si intende valorizzarle in uno spazio espositivo. Per il progetto della nuova Galleria Tornabuoni Arte di Firenze, Martini Spa, l'azienda emiliana leader nel comparto dell'illuminazione d'architettura, tecnico commerciale, residenziale e dell'arredo urbano, si è confrontata con la doppia esigenza di illuminare lo spazio e le sue architetture, ma allo stesso tempo divalorizzare le opere d’arte ospitate all’interno.

Situata nelle vicinanze di piazzale Michelangelo e con una vista suggestiva sul fiume Arno e su Santa Croce, la nuova galleria è in realtà un ex magazzino completamente trasformato in uno spazio minimal rigorosamente di colore bianco, che propone un'atmosfera ideale per la fruizione delle opere. Una galleria - museo, si può definire, che propone un viaggio suggestivo nell'arte. E proprio il colore bianco è stato il filo conduttore della mostra Bianco Italia, che ha accompagnato l'inaugurazione della galleria aperta nell'ottobre scorso, all'insegna degli artisti italiani contemporanei, veri maestri del colore. Una nuova luce per un nuovo spazio dell'arte, che si propone non solo come punto di riferimento per i collezionisti, ma anche come luogo di incontro, dibattito e confronto per Firenze.