"Così mio padre mi minaccia: se non sono vergine, mi uccide"

Il racconto di una marocchina, cresciuta in Italia e bloccata a Casablanca: "Picchiata perché non porto il velo"

Lei è una ragazza di 21 anni. S. N. è nata in Marocco e risiede a Bolzano dall'età di 4 anni, con i genitori e due fratellini. È giovane e bella, e quella sua bellezza ha deciso di non nasconderla, anzi, la mostra sui social network, ma senza esagerare, e lo fa assieme ad amici di ogni nazionalità e religione. Sarebbe il perfetto esempio di integrazione culturale tanto declamata da molti, ma c'è un problema: il padre.

Un padre musulmano che lavora sovvenzionato nella ricchissima Bolzano, ma ha deciso di integrare la famiglia a modo suo, ovvero, a colpi di bastone. E gli effetti di quelle percosse sono tutte nelle vita un poco sbandata di quella ragazza.

Bastonate alla moglie e alla figlia, dalla quale emerge una storia di maltrattamento domestico che non può essere liquidata solo con le solite frasi di circostanza.

Perché la storia si è complicata, e parecchio, da quando questa estate la famiglia si trova a Casablanca per le vacanze. Il padre ha deciso di sequestrare il passaporto alla figlia, impedendole così di tornare in Italia, dove S.N. ha sempre vissuto.

Perché, come detto, S.N. non è una musulmana modello, e questo al padre proprio non va giù. Un padre descritto come balordo da molti e con il quale per gli stessi membri della comunità marocchina bolzanina è difficile confrontarsi, ma che pretende di imporre alla figlia le usanze della sua religione.

Perché a ferragosto è difficile trovare quelli che poi a maggio ti chiedono il voto sull'integrazione, sulla convivenza, sull'aiuto reciproco e via dicendo.

Perché alcuni esponenti della comunità musulmana di Bolzano, molto spesso provenienti dal Marocco, se ne sono lavati le mani con argomenti inespugnabili del tipo «non siamo una ambasciata» oppure «dal profilo Facebook non sembra stare male» ovvero «è una vergogna quella ragazza per noi musulmani».

La vergogna è lei, che mostra l'ombelico e non vuole sposare un uomo preconfezionato da Maometto, come ordina il padre.

Il racconto che in questi anni ha confidato a tanti amici, ma soprattutto allo staff della associazione Sicurezza e Legalità di Francesco Zorzi che sta seguendo il caso, è tanto dettagliato quanto agghiacciante: «Ho cresciuto i miei fratelli, studiavo di notte e se non sapevo le tabelline lui mi picchiava», spiega la ragazza che da Mohammedia riesce ormai sempre meno a comunicare con la associazione. Chiede disperatamente aiuto e che qualcuno si muova e faccia presto, perché, racconta via messaggi WhatsApp: «Mio padre ha detto che qui devo fare il test di verginità, ma se arriva il giorno che mi porta dal dottore, mi ammazza, sicuro, lo conosco, ci mette niente a farlo».

S.N. li fa venire a chi ascolta i brividi, quando motiva la sua paura, spiegando che è cresciuta a ceffoni, spesso legata mani e piedi al letto, costretta a provare terrore del padre che la privava del bere e mangiare o una volta: «Con un coltello riscaldato mi ha bruciato la pianta del piede», racconta singhiozzando. Il problema è sempre lo stesso: un mix tra la pazzia di un padre padrone e la insopportabile ribellione di una ragazza che ha deciso di non piegarsi al velo islamico.

In un altro messaggio racconta di quella volta che: «Tornavo a casa da scuola con un amico, mio papà mi è venuto a prendere e mi ha picchiato davanti a tutti, facendo scappare quel ragazzo». Tantissime le testimonianze: difficile credere che sia tutto inventato.

In questi giorni, la ragazza bolzanina che rifiuta di sposare un uomo sconosciuto chiede aiuto dal Marocco, mentre migliaia di sue coetanee sono in spiaggia a prendere il sole.

Prima di scomparire, in uno dei suoi ultimi messaggi vocali, ha detto: «La situazione è gravissima, devo andarmene da qui, ma non so come fare, aiutatemi!», perché per la cultura marocchina è difficilmente accettabile che una ragazza di 21 anni decida di vivere da occidentale, contro il volere di suo padre, anche se è cresciuta e vive nella provincia più ricca d'Italia, dove molti della sua comunità etnica liquidano la vicenda con un «la religione in questo caso non c'entra nulla».

Appena torna, ha promesso a Francesco Zorzi, la prima cosa che S.N. farà sarà quella di andare alla polizia e denunciare quello che per troppi anni ha dovuto nascondere, perché c'erano mamma e fratellini, e allora si vedrà se veramente la religione non c'entra proprio nulla.

Commenti

blackindustry

Mar, 16/08/2016 - 09:30

Hina bis... speriamo di no. Intanto gli ipocriti islamo-comunisti continuano a uccidere con a loro ipocrisia.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 16/08/2016 - 09:39

Sboldrinova, attendiamo un commento idiota da parte sua. Ma presumo che non verrà

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/08/2016 - 09:40

Chi siamo Noi per giudicare gli usi e costumi di un'altra nazione??? Perciò tutti a casetta propria e se ci sono italioti che la pensano diversamente (ospitalità etc) raggiungano i loro frateeli in medio oriente o africa e ci rimangano FOREVER...ce ne faremo una ragione!!

Casaitaliana

Mar, 16/08/2016 - 09:58

non esprimo un commento perche questa storia si commenta da sola. . chi di dovere aiutasse questa ragazza !!!!! e processate questa specie di Orco ...

Ocram59

Mar, 16/08/2016 - 10:25

Mi auguro che le autorità e soprattutto l'onorevole Boldrini intervengano

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/08/2016 - 10:28

Ah, che cattivi questi musulmani! Peccato che le stesse cose succedevano e succedono ancora nel nostro sud.... sig.Milanese, si rilegga la cronaca nera dei decenni passati. Veda quante figlie sono state ammazzate da padri e fratelli per aver violato il codice d'onore, per aver infangato l'onore della famiglia. Veda quanti figli gay sono stati massacrati per lo stesso motivo. Ma, la capisco, lei ha una linea editoriale da rispettare.....

linoalo1

Mar, 16/08/2016 - 10:33

E Qualcuno,senza fare nomi,.E.U. e SINISTRATI,vorebbe l'INTRGRAZIONE????Forse,tra qualche Cemtinaio d'anni!!!!Prima debbono uscire dalle Caverne!!!!

cicocichetti

Mar, 16/08/2016 - 10:54

ovviamente sulle altre agenzie di stampa non si trova la notizia. Tutti impegnati a farci sapere chi ha vinto quale olimpiade. Che schifo. Povera ragazza

Tergestinus.

Mar, 16/08/2016 - 11:12

Questo è un padre che, per quanto distorto, conserva un senso della moralità. Certamente più degno di stima di molti genitori nostrani di oggi che consentono ai figli ogni sorta di libertà. Meglio una moralità distorta che nessuna moralità. Da questo punto di vista i popoli giovani che arrivano da noi ci battono 100 a 1, ed è (anche) per questo che nel giro di qualche decennio noi soccomberemo e loro prevarranno. Prego prendersi nota della profezia perché si compirà.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 16/08/2016 - 11:19

-------------perchè accanto a questi casi estremi non raccontate anche di quei ragazzi musulmani che vivono tranquillamente in italia e della religione se ne fregano come i giovani italiani---vanno in disco--bevono---non rispettano il ramadan e non vanno a pregare manco in moschea---perchè poi di contro -ci sono anche molti genitori italiani che picchiano i figli---e non hanno neppure bisogno dell'alibi della religione----non ci riuscirete mai a farci credere che tutti i musulmani sono fanatici--nonostante la campagna stampa a tamburo battente---hasta siempre

Angelo664

Mar, 16/08/2016 - 11:23

E' inutile .. queste teste matte e barbute non sono integrabili. Poi perché questa ragazza, conoscendo il padre è andata in Marocco con la famiglia ? Ha 21 anni e poteva restare in Italia anche da sola. Il padre dopo queste cose deve rimanere in Marocco e perdere il lavoro qua sempre che l'abbia. Vero, succedeva anche al Sud e ci sono voluti 100 anni per sradicare il problema con la civilizzazione. Forse perché il sud è stato in passato anche sotto dominazione araba ? Hanno preso da li certe usanze ataviche ? Boh.

agosvac

Mar, 16/08/2016 - 11:35

Egregio salrandazzo, qui non si sta parlando di quanto succedeva al Sud "nei decenni" passati, qui si sta parlando di quanto "sta" succedendo a Bolzano "oggi" in ambienti islamici. O dovrei piuttosto riferirmi a lei come sal "el" randazzo o qualcosa del genere????? Se poi la "linea editoriale" del Giornale è dire la verità, a me sembra più che giusto.

Ritratto di host8965

host8965

Mar, 16/08/2016 - 11:52

salrandazzo - Si sa che il problema è l'integralismo ed il conservatorismo pseudo religioso "degli altri"...il nostro è ben accetto, almeno "difendiamo i valori tradizionali" dall'attacco dei progressisti cattivi (nonché kkomunisti, of course)

gdn1963

Mar, 16/08/2016 - 11:56

Salrandazzo, lei dice il vero. Quindi visto che l'ignoranza esiste anche in Italia, che facciamo? Ci giriamo di la e facciamo finta di niente? O tentiamo di aiutare questa povera ragazza?

Linucs

Mar, 16/08/2016 - 11:57

Primo: la "cultura marocchina" è spazzatura. Secondo: non sento miagolare le femministe, da sempre asservite alla catena di comando che stavolta ci vuole riempire di questa gente.

mariolino50

Mar, 16/08/2016 - 12:02

Tergestinus. I figli non sono nostra proprietà, la ragazza in questione ha 21 anni, ed è libera di fare quello che vuole, ed in certi campi neanche prima i genitori possono metterci bocca, le nostre leggi parlano chiaro. La cosidetta morale vale solo per le femmine, perchè noi maschi abbiamo fatto sempre il nostro comodo, ci può anche star bene ma che sia ingiusto è chiaro come il sole.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 16/08/2016 - 12:03

Storie di ordinaria tradizione maomettana che in Europa NON DOVREBBERO trovare spazio. Non dovrebbero... invece si ingoia di tutto e di peggio. Si sa bene chi sono i responsabili, ma le cose non cambiano anzi, peggiorano. Si sa che i musulmani osservano la legge scritta nel loro libraccio e se ne fregano di altre leggi, si sa che gli zingari vivono da predatori e non cambieranno le loro attitudini ataviche. Le leggi vengono continuamente inasprite e fatte valere solo per noi nativi, titolari di identità certificata e di codice fiscale indelebile.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 16/08/2016 - 12:03

E' ovvio, la ragazza non vergine non può essere data in sposa al barbuto scelto dal padre per avere in cambio merci, stoffe e cammelli. Pertanto non è più merce di scambio, inoltre disonora la famiglia, e l'onore, si sa, si lava col sangue. Avanti con la preistoria, avanti coi barconi.

ziobeppe1951

Mar, 16/08/2016 - 12:05

Elkid...11.19...ce l'avete raccontato tu e salrandazzo, basta e avanza

Ritratto di Zohan

Zohan

Mar, 16/08/2016 - 12:06

Se la ragazza ha la cittadinanza italiana si potrebbe anche fare qualche cosa...se invece è cittadina Marocchina allora bisogna che si arrangino tra di loro e che lavino i panni "sporchi" in famiglia. Non possiamo metterci di 1/2 noi con leggi, tradizioni ma sopratutto cervelli diversi da quelli del Maghreb.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 16/08/2016 - 12:26

@elkid perchè i ragazzi mussulmani che vivono tranquilli dovrebbero essere la norma e poi, sono talmente tranquilli che si guardano bene di dire e/o intervenire su questi fatti. Era cosi difficile da capire?

MgK457

Mar, 16/08/2016 - 12:27

@elkid ti risulta che per esempio un buddista si faccia saltare per aria?? Ecco perché, poi è ovvio che non tutti i musulmani lo facciano, che ragionamento è, ed è grazie a persone come te che messe ad alti livelli l'islam va avanti perfino con la costruzione di moschee, quando è palese a chi possiede un minimo di buon senso che invece andrebbe fermato, cioè vietato.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/08/2016 - 12:35

Genesi, 19:6 – Una sera, Lot ospitò due angeli nella sua casa a Sodoma. Quella stessa sera la casa di Lot fu assalita da una folla di delinquenti omosessuali in cerca di esperienze carnali con gli angeli. Lot cedette volontariamente le sue figlie vergini alla folla, esortandola: “Vi prego, fratelli miei, non fate questo male!” – “Ecco, ho due figlie che non hanno conosciuto uomo: lasciate che io ve le conduca fuori, e voi farete di loro quel che vi piacerà; ma non fate nulla a questi uomini, perché sono venuti all’ombra del mio tetto.” Genesi, 19:26 – Dio, impassibile davanti alla proposta di stupro delle figlie vergini di Lot, trasformò sua moglie in una statua di sale per aver commesso il nefando crimine di essersi guardata le spalle.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/08/2016 - 12:42

@gdn1963, si faccia quel che c'è da fare, quel che si può fare, ovvio. Lungi da me dire che simili eccessi debbano essere accettati. Cerco solo di riflettere sulla cattiva abitudine di fare di ogni erba un fascio. Così come anche nei decenni passati in Italia non era abitudine generalizzata uccidere le figlie troppo indipendenti, analogamente nei paesi arabi, o nella comunità araba in italia, non è abitudine fare lo stesso. Sono casi eclatanti ma limitati. Pensi a quanti musulmani abbiamo in italia, molti integrati da decenni, e confronti con l'esiguo numero di fatti come quello di cui parliamo. La linea editoriale, ovviamente, è quella di enfatizzare al massimo ognuno di questi eventi.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 16/08/2016 - 12:44

"Il problema è sempre lo stesso: un mix tra la pazzia di un padre padrone e la insopportabile ribellione di una ragazza che ha deciso di non piegarsi al velo islamico." Per adesso è sola.Quando le altre come lei prenderanno coscienza dell'essere donna e libera l'islam avrà termine.

SAMING

Mar, 16/08/2016 - 12:44

Ma l' azione penale non è obbligatoria? Ed allora perchè nessun giudice italiano avendo avuto notizia di reato direttamente dalla disgraziata figlia di quel lazzarone islamico non interviene? Emetta subito un mandato di arresto internazionale ed interroghi per rogatoria quell' adoratore di Allah, il misericordioso, come lo chiamano loro. Comunque si cerchi di salvare la vita a quella ragazza che, probabilmente, è cittadina italiana. Una repèrimenda anche alla comunità islamica di Bolzano per le risposte subdole ed atroci che hanno dato inmvece di adoperare la loro influenza per salvare la vita in grace pericolo di quella bella ragazza. Allah, il misericordioso, potrà mai avere misericordia di loro? Se si, allora Allah non è Dio. E' un'altra cosa.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 16/08/2016 - 12:47

Mi chiedo cosa ne pensano le femministe anni 70 che hanno lottato per i diritti delle donne o girotondini vari, che erano icone della sinistra più oltranzista. La stessa sinistra che stà sostenendo in tutti i modi questi Trogloditi dell' era della pietra. Dove sono costoro ? Tutti in vacanza? Il giorno il cui le loro donne apriranno veramente gli occhi per liberarsi dal giogo dell'uomo schiavista e padrone, l' Islam radicale si accortoccerà come un castello di carta!

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 16/08/2016 - 12:48

A proposito.Parla italiano perfettamente,dovrebbe essere anche citttadina italiana se ha accettato la cittadinanza al compineto del 18°anno di età.Pertanto si rechi all'ambasciata.Provvederanno loro al rimpatrio.

Tergestinus.

Mar, 16/08/2016 - 12:48

mariolino 50: i suoi comodi li avrà forse fatti Lei. Parli per se stesso e non a nome di "noi maschi" che non significa nulla. Neppure la maggiore età significa nulla. Maggiorenne è chi si mantiene da solo. Finché un figlio dipende economicamente da me obbedisce a me.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 16/08/2016 - 12:57

#elkid- 11:19 Già, la solita solfa: non tutti i musulmani sono fanatici: Si dà il caso, però, che, proprio come avviene per i terroristi, tutti ifanatici siano musulmani. Quanto ai musulmani che se ne fregano della religione...vale la stessa regola già in vigore per i toscani: se ne trova uno buono, se lo fumi subito.

wrights

Mar, 16/08/2016 - 13:11

Non ho capito dove sta la notizie e perché la storia ci dovrebbe interessare,senza scomodare la comunità islamica, di storie di ragazze che sconsideratamente allargano un po troppo spesso le cosce, ne è piena l'Italia....(ops cosce non si può più dire). Penso si sia volutamente omesso di dire che la signorina è di nazionalità marocchina, se fosse italiana potrebbe andare tranquillamente al consolato anche senza passaporto e farsi rimpatriare. Se la signorina "ex verginella" torna in Italia corriamo il rischio che il padre va in galera e noi dobbiamo mantenere, lui, lei, la madre ed i fratelli, che non ho capito quanti siano.

semprecontrario

Mar, 16/08/2016 - 13:22

la cultura dell'islam cero boldrini?

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 16/08/2016 - 13:46

Un altro passo verso una integrazione IMPOSSIBILE per i prossimi 200 anni! Nel frattempo non ci sono commenti da parte di chi li dovrebbe fare: il telefono della boldrini squilla a vuoto.

Ritratto di host8965

host8965

Mar, 16/08/2016 - 14:01

Tergestinus. - Forse ignora che per la nostra società la femmina sessualmente libera è considerata "put...." mentre il maschio "grande conquistatore sciupafemmine degno di merito", in base a cosa crede che sia un principio equo oppure morale? La legge poi parla chiaro, sopra 18 anni si è maggiorenni che le piaccia o meno...e meno male che poi gli arretrati sono i musulmani, da che pulpito

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 16/08/2016 - 14:25

@Salrandazzo...Non che da noi esista la società perfetta. Anzi adesso siamo per il verso opposto! Bisognerebbe rieducare i genitori o perlomeno ritornare almeno agli anni 70 / 80 quando le discoteche chiudevano all' una, invece adesso aprono. Quando sin da piccoli i figli venivano educati con delle belle e vigorose patte nel sedere, poi se non in casi sporadici bastavano rimproveri o semplici punizioni. Oggi i genitori di adesso sono a spada tratta a difendere i propi figli perfetti! Guai a scuola dargli una nota. Il genitore partirebbe subito a fare una lite con l'insegnante. Personalmente ricordo di aver ricevuto da bimbo una punizione dal mio insegnate, e quando l'ho dissi a mia madre, presi il saldo. Sarà ma queste semplici regole date da buoni genitori hanno influito sul mio comportamente positivo, verso il prossimo e la società.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 16/08/2016 - 14:26

Modo di ragionare tipico degli islamici, da 14 secoli. Meraviglia che qualcuno ancora si meravigli di cose del genere, mentre esistono ben più gravi argomenti che dovrebbero indurre a tenersi lontani dall'Islam, che non è affatto una religione "sorella", come racconta il papa cristiano, che mente sapendo di mentire. Al riguardo consiglierei la lettura del Corano per meglio valutare l'Islam e chi ce parla in modo vaticano.

Pisslam

Mar, 16/08/2016 - 15:11

un ringraziamento alla comunità musulmana che è scesa in tutte le piazze italiane per dimostrare solidarietà alla ragazza che vuole vivere LIBERA. Un ringraziamento anche a tutti gli imam che si sono schierati con lei ed hanno condannato il padre....BUFFONI ISLAMICI

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/08/2016 - 16:14

@Combirio, concordo al 100% con quel che lei ha scritto (14.15). Ma mi sfugge il nesso.

attilaunnoita

Mar, 16/08/2016 - 16:19

@salrandazzo: queste cose succedono anche nel nistruzioni sud, in Albania, nel Kosovo, in Bosnia Erzegovina ed in tutti i paesi in cui c'è o c'è stato l'islam. A dire il vero, perfino Spagna e Grecia portano ancora segni di qualche trauma....

Ritratto di il navigante

il navigante

Mar, 16/08/2016 - 16:34

C'è stato un tempo in cui i mass media all'unisono dicevano: dagli all'ebreo. Adesso mi sembra che è di moda dire: dagli al musulmano. Quando è che si diventerà più corretti e imparziali? Ma...saperlo.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mar, 16/08/2016 - 17:04

Salrandazzo sei proprio una testa di randazzo. E mi dispiace che con ascendenti siciliani, se non lo sei, tu faccia discorsi di questo tipo che non fanno altro che avallare i comportamenti di queste bestie. Io da Siciliano ho combattuto contro gli stereotipi che mi facevano classificare "sciu al Nord" come terrone dai comportamenti arabi. Tu ti sei affrancato?

Giorgio Rubiu

Mar, 16/08/2016 - 17:10

Le autorità si muovano in fretta per sottrarre questa ragazza,che chiede aiuto,prima che venga sgozzata o sia costretta a subire altre violenze. A costo di rapirla e metterla in un luogo sicuro e protetto.Magari è solo un'astuzia della ragazza per acquistare la libertà che desidera; ma,nel dubbio,si deve agire per proteggerla ed aiutarla a vivere la propria vita come meglio vuole.Nuova identità e nuova residenza prima che accada il peggio.Se con la sua richiesta di aiuto ci ha turlupinati, ce ne faremo una ragione!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 16/08/2016 - 17:51

Giorgio Rubiu e disinformati vari: basta che la ragazza sporga denuncia alla polizia marocchina e ci pensano loro.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mar, 16/08/2016 - 18:11

Per Lei e per tutte le ragazze come Lei bisogna che le autorità facciano qualcosa!!! Se è il caso, deve muoversi anche il Ministro degli esteri!

risorgimento2015

Mar, 16/08/2016 - 18:14

Tanto per divagare!...Anche Bolzano invaso dai fetenti nor dafricani (che delle loro guai non me ne frega un cavolo). Un motivo di piu` per non venire nell'Italia attuale ...e spendere I miei dollari!

MassimoR

Mar, 16/08/2016 - 18:22

ci sono tanti balordi, tra gli immigrati di più

Happy1937

Mar, 16/08/2016 - 19:52

Aspetto ansiosamente in attesa di riscontrare se il Papa riterrà di occuparsene o se resterà silente.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 16/08/2016 - 19:56

@salrabdazzo....niente, era una semplice parentesi sulla differenza di educazione dei nostri genitori paragonati a quelli islamici. Loro a mio parere sono molto indietro culturalmente e sarà dura farli migliorare. I nostri sono troppo per l' altro verso. Nel mio caso penso di aver ricevuto dei buoni insegnamenti. Tanti amici e conoscenti che non hanno avuto abbastanza attenzioni dai genitori sono caduti nella droga, e in comportamenti negativi verso la società civile ed a maggior ragione i genitori di oggi in generale non aiutano con i loro sistemi ad insegnare bene ai loro figli. Lo vediamo dalla maleducazione e dalla prepotenza imperante che c'è in giro. Saluti cordialmente.

mariolino50

Gio, 18/08/2016 - 09:09

Tergestinus. Lei ha uno strano concetto della legge, i suoi figli non sono tenuti ad obbedirle con la forza neanche da piccoli, inoltre se non autosufficienti li deve mantenere a vita, sentenza della cassazione. Poi sa quanta gente conosco che davanti sembra padre Pio, e dietro ha ganza o ganzo secondo i gusti, non hai livelli di Silvio perchè allora ci vogliono tanti soldi, ora non ci sono più i casini, ma al tempo ci andavano TUTTI i padri di famiglia timorati di Dio, era come andare al bar.

mariolino50

Gio, 18/08/2016 - 09:13

Tergestinus.PS LO sa vero che se picchia un figlio come una volta, tipo la cintola, rischia l'arresto e che la venga tolta la patria potestà, e lo deve mentenere lo stesso.