Così il Comune si vantava della "sontuosa ristrutturazione" della scuola distrutta

La scuola di Amatrice, ristrutturata nel 2012, è crollata col terremoto. All'ingresso c'era un cartello in cui il Comune si vantava della "sontuosa opera realizzata in poco più di tre mesi"

La scuola "R.Capranica" di Amatrice è uno dei simboli del disastro del terremoto. È crollata come un castello di carte nonostante sia stata ristrutturata nel 2012. Solo quattro anni fa. Ed è una beffa, o forse un pugno allo stomaco, vedere che proprio all'ingresso del plesso scolastico campeggiano dei cartelli istituzionali che rendono lode i lavori di messa in sicurezza. Una sorta di propaganda.

"La sontuosa opera realizzata in poco più di tre mesi - si legge nei manifesti appesi nel cortile della scuola - ha avuto un importo di euro 511.297,68 esclusa l'IVA". Ecco: sontuosa. Fa davvero impressione leggere queste righe quando di fronte si hanno solo macerie. La campana sbattuta in terra, le ringhiere divelte, le aule distrutte. Una di queste è stata aperta a metà. Rimane in piedi solo un muro su cui sono ancora visibili le foto dei bambini della classe.

Fortunatamente, se di fortuna si può chiamare, le scosse sono arrivate ad anno scolastico chiuso. Altrimenti saremmo qui a raccontare un'altra storia.

La scuola elementare venne inaugurata nel 1936 e fu dedicata a Romolo Capranica, un giovane amatriciano considerato il primo concittadino a morire nella guerra mondiale nel 1915. Negli anni si sono susseguite numerose ristrutturazioni e opere aggiuntive, come il rialzamento della palestra nel 1945. Poi negli anni '60 fu necessario ampliare la struttura e lo stesso avvenne tra il 1994 e il 2003, lavori che portarono in via Saturnino Muzii anche la scuola Materna e la Media.

Bene. Il complesso, evidentemente, non seguiva le norme anti-sismiche. E così "nel 2012 - si legge nel manifesto propagandistico - il Comune di Amatrice con il contributo della Regione Lazio da (senza accento, NdR) vita ad una massiccia opera di ristrutturazione dell'intero edificio". Lavori realizzati espressamente per "l'adeguamento della vulnerabilità sismica": sono stati fasciati "tutti i pilastri con le fibre di carbonio", "rinforzate le colonne centrali" e messe in sicurezza "le tamponature esterne e le tramezze interne". Infine altri lavori più superficiali.

Il tutto, come detto, alla modica cifra di 500mila euro. Con tanto di cartelli esplicativi e la rivendicazione di aver realizzato "un'opera sontuosa". S'è visto.

Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 25/08/2016 - 20:18

La procura di Rieti sta indagando, infatti. Sekhmet.

Ritratto di hermes29

hermes29

Gio, 25/08/2016 - 20:19

"un'opera mortuaria sontuosa" cosi va corretta la ostentata scritta, per l'evidenza del nulla e dell'inganno politico.

elio2

Gio, 25/08/2016 - 20:25

Si proceda alla verifica dei lavori se furono eseguiti a regola d'arte, come vuole la legge, altrimenti si prende colui o coloro che ha certificato l'avvenuta messa in regola con criterio antisismico, li si porta in piazza, si alza una forca, come nel west, si convocano i cittadini e l'autorità più alta in grado con voce ferma e decisa elenca i dati della truffa, chiedendo ai cittadini se meritano la forca oppure no. A seconda del risulato si procede o meno, perché se lasciamo in mano alla nostra magistratura (sic), gli dovremo pagare anche i danni morali e di immagine.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 25/08/2016 - 20:51

Vorrei conoscere il nome di chi ha firmato questi "lavori",dell'"impresa" che li ha eseguiti,tanto per....

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 25/08/2016 - 20:56

Ma dai diciamola la verità, questi sono i frutti delle ristrutturazioni che fa la sinistra, i cialtroni ora non hanno più il parafulmine Berlusconi dove scaricare la loro immondizia

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Gio, 25/08/2016 - 21:51

CI SARÀ QUALCUNO CHE HA FIRMATO GARANTENDO CHE LE OPERE DI RISTRUTTURAZIONE RENDEVANO L'EDIFICIO SICURO ALLE SCOSSE DI TERREMOTO

0rl4nd0

Gio, 25/08/2016 - 21:56

Secondo voi la vera ristrutturazione quanto sarà costata? 70/80 mila? La differenza se ne sarà andata in "sontuose" consulenze!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 25/08/2016 - 21:59

Si dice tanto di stanziare fondi per fare interventi antisismici, soprattutto per scuole, ospedali, ospizi, ma se poi questi crollano prima di quelli del '400, non ci siamo proprio. Non servono le tante parole dei politici, quasi sempre inattese, ma serietà, fatti e controlli. Lavorare non chiaccherare. Per i politici chiaccherare significa lavorare.

Keplero17

Gio, 25/08/2016 - 22:34

Questo è altamente preoccupante, perché anche questa sera la ministra Lorenzin ha parlato di adeguamento alle misure antisismiche e antincendio degli ospedali. Evidentemente queste misure sono solo palliativi che non riescono a reggere 6,2 gradi della scala di energia. Quindi stanno spendendo dei soldi per reggere gradi inferiori. Credo che sarebbe meglio ripensare a queste misure costose e affatto sufficienti.

piantagrassa

Gio, 25/08/2016 - 23:28

Complimenti vivissimi al progettista e all'impresa edile che ha eseguito i lavori. Ottimo lavoro!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 25/08/2016 - 23:39

Bisogna vedere se i costruttori della scuola hanno veramente applicato con rigore le norme antisismiche. Speriamo non si tratti dello stesso problema delle costruzioni antisismiche realizzate tempestivamente a l'Aquila dal governo Berlusconi. Dove dei costruttori sciacalli senza scrupoli hanno realizzato i balconi in cemento senza l'armatura in ferro, che per questo sono caduti.

19gig50

Ven, 26/08/2016 - 01:17

I soldi per i lavori realizzati espressamente per "l'adeguamento della vulnerabilità sismica" se li sono presi gli sciacalli responsabili di effettuare quelle ristrutturazioni. Come dice Sekmet la Procura di Rieti indaga ma, poi non gli fanno una sega.

Holmert

Ven, 26/08/2016 - 09:16

C'erano una volta,certo, mi piace pensarla così. Prima dello sfasciume rosso della protesta studentesca del 1968 ed a seguire,le nostre università vantavano scuole di ingegneria che erano il nostro orgoglio.Basti pensare al politecnico di Torino, primo della classe,seguito dal politecnico di Milano,ingegneria alla Sapienza di Roma,tre capisaldi. Poi venne il 68, con facoltà sparse lungo tutta la penisola, docenti raccogliticci; abolite le libere docenze si diede la stura a professori associati, incaricati, a contratto ..etc.etc. Così ad ingegneria,così a medicina,così a legge(chi te lo ridarebbe un Carnelutti, un Leone..) . Ed ecco il risultato: una scuola appena ristrutturata e messa in sicurezza antisismica, crolla e si accartoccia come una scatola di latta,grazie alla ingegneria moderna ed ai moderni ingegneri. Ed ora perché lamentarsi ed aprire inchieste? Lo avete voluto voi e voi ve lo tenete,cari compagni.

Augusto9

Ven, 26/08/2016 - 09:23

meno male che non c'erano alunni.Che siano pubblicarti il nome dell'azienda che ha fatto la messa in sicurezza, e il funzionario che ha dato l'ok. SUBITO, PERO' SENZA ASPETTARE I TEMPI DELLA NS. "GIUSTIZIA". Bloccare tutti i conti riconducibili a questi personaggi, poi un bel processo come chiesto da ELIO2

glasnost

Ven, 26/08/2016 - 10:02

Ricordate il ponte in Sicilia crollato appena aperto? Renzi, al potere da poco, promise indagini e punizioni esemplari. Poi scoprirono che lo avevano fatto le Coop e NON SE NE SEPPE PIù NULLA. Anche qui vedrete che se le opere sono state fatte dalla sinistra non accadrà nulla. Ci sarà speranza di sapere qualcosa, solo se le ha fatte la destra.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 26/08/2016 - 10:05

bracco ....Non per diffendere renzi, ma per correttezza nel 2012 governava Monti

HaroldTheBarrel

Ven, 26/08/2016 - 10:23

Purtroppo la verifica del progetto di ristrutturazione, la bontà dei lavori effettuati e l'OK finale alla messa in sicurezza sono stati dati dal Genio Civile. P.S.: in un momento come questo vedere che non si resiste alla tentazione di porre in evidenza un "da" senza accento è davvero avvilente.

greg

Ven, 26/08/2016 - 10:43

Il proclama presuntuosamente trionfale della giunta comunale di Amatrice " ""È così sono stati fasciati tutti i pilastri con le fibre di carbonio, sono stati rinforzate le colonne centrali, sono state messe in sicurezza le tamponature esterne e le tramezze interne"" Un qualsiasi studente di prima Geometri dei miei tempi, leggendo di queste modifiche, avrebbe detto "non serve a nulla, le normative antisismiche sono ben altra cosa, e non si realizzano in poco più di tre mesi". Ma state tranquilli, che la maggior parte dei 500.000 euro, più pare altri 200.000 della regione, stanziati per la messa in sicurezzA, sono finiti in tasca a qualcuno, non dimentichiamo che il partito che forma la giunta civica di Amatrice è di estrazione pidiota. A me basta vedere che la scuola era costruita ancora alla maniera antica, parte sassi e parte mattoni. Le ingabbiature in tondino di ferro in primo piano….ridicole!!! neppure legate fra loro..,.criminale!!

greg

Ven, 26/08/2016 - 10:48

RUNASIMI - le chiedo, per favore, se mi cita tutti i dati tecnici e giornalistici relativi ai crolli dei balconi sulle case antisismiche realizzate a l'Aquila. Grazie anticipatamente (tanto so già che neppure mi risponderà)

Libertà75

Ven, 26/08/2016 - 10:56

non si vedono, dalla foto, strutture utili ad assorbire scosse... chissà cosa hanno rinforzato (oltre il proprio portafoglio)

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 26/08/2016 - 10:59

Manca solo chi come e come l'abbia ristrutturato.

greg

Ven, 26/08/2016 - 11:04

In provincia di Faenza c'è una casa molto antica, di un mio vecchio amico ing. Carlo......, ristrutturata antisismica. Andate a vedere come è stata resa sicura, e saprete perché ha richiesto oltre un anno di lavoro e calcoli ingegneristici edili/meccanici raffinati. Certe ristrutturazioni non si possono mettere in mano ai tecnici ed architetti degli uffici urbanistici comunali. Quelli sono tecnici e architetti che sono stati assunti dai Comuni perché sono dei falliti, nella vita di lavoro fuori dal loro bozzolo, ma sono funzionali agli interessi (leggi soldi) dei sindaci e del partito cui appartengono

Ritratto di 98NARE

98NARE

Ven, 26/08/2016 - 11:54

IN ITALIA IL PROBLEMA E' ANCHE QUELLO DI VANTARSI SI AVER COSTRUITO O RICOSTRUITO .... MA VANTARSI DI CHE COSA ?? E' IL LORO LAVORO E DEVE RIPETO SCUSATE DEVE ESSERE FATTO IN MANIERA CORRETTA. MA IN ITALIA STIAMO PERDENDO IL LUME DELLA COSE NORMALI.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 27/08/2016 - 23:02

# greg 10:48 Le rispondo perché non sono solito inventare fandonie come fanno di solito i trinariciuti. Mi riferisco alla notizia di un TG5 di qualche mese fa dove il giornalista commentava le immagini girate a l'Aquila sul crollo di un balcone privo di armatura. Si vedeva chiaramente il cemento privo di armatura sia nella parte da cui si era staccato come nel blocco di cemento del balcone crollato sul piano del balcone sottostante. La notizia si chiudeva con la dichiarazione di inagibilità di tutti gli altri balconi della casa. Se vuole più particolari se li cerchi lei io non sono un giornalista.