Così la stampa Usa sposa la "furia iconoclasta" della Boldrini

"Perché gli Stati Uniti si sono impegnati in un processo di smantellamento dei monumenti relativi al loro passato e invece l'Italia non fa nulla?". Così il New Yorker propone di "smantellare" il "Colosseo quadrato"

“Perché ci sono ancora così tanti monumenti fascisti in Italia?”. A soffiare sul fuoco iconoclasta che, nelle scorse settimane, ha acceso il dibattito politico adesso è un delirante articolo del New Yorker. Il giornale statunitense rientra a gamba tesa nelle querelle inaugurata dal presidente della Camera Laura Boldrini che, già ad aprile 2015, propose di “togliere la scritta” Mussolini Dux dall’obelisco del Foro Italico. Concetto ribadito, poi, con l’arrivo in aula del ddl presentato dal suo sodale Emanuele Fiano.

Ma se le mire iconoclaste dei due dem si sono fermate all’obelisco del Foro Italico, quelle del quotidiano statunitense arrivano fino al quartiere Eur di Roma, al cospetto della maestà del Palazzo della Civiltà Italiana. Anche stavolta il “problema” è nella dicitura in stampatello incisa sulle 4 testate del parallelepipedo di travertino conosciuto come “Colosseo quadrato”: “Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi di pensatori di scienziati / di navigatori di trasmigratori”. Parole usate da Mussolini, il 2 ottobre 1935, per annunciare l’entrata in guerra con l’Etiopia.

Per questo, attacca il New Yorker, “l’edificio è una reliquia di aggressività fascista”. E, prosegue inorridito, “lungi dall’essere disconosciuta, viene celebrata come un’icona modernista”. Non si capacita chi scrive del fatto che, invece di esser smantellato, il monumento più emblematico dell’architettura razionalista sia stato riconosciuto come sito di interesse nazionale e persino restaurato.

E allora viene portato ai lettori d’Oltreoceano l’esempio virtuoso degli Stati Uniti d’America che si stanno cimentando in una vera e propria caccia ai simboli secessionisti. Per lo più statue equestri che, è bene ricordare, sotto il profilo storico artistico non sono neanche paragonabili all’inestimabile valore delle vestigia del Ventennio. Ma non solo. Nel mirino dei democrat statunitensi ci sono anche i memoriali dedicati a Cristoforo Colombo e al “trasvolatore” Italo Balbo.

Nella disamina dei “luoghi di pellegrinaggio” messi all’indice dal New Yorker non mancano nè Predappio, città natale del duce, nè il sacrario del generale Rodolfo Graziani ad Affile. “Perché – si domanda il quotidiano – gli Stati Uniti si sono impegnati in un processo di smantellamento dei monumenti relativi al loro passato, la Francia ha rinominato le strade dedicate al politico con legami nazisti Marshall Pétain e invece l’Italia non fa nulla?”.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 07/10/2017 - 17:49

SECONDO ME IL PIU' GRANDE MONUMENTO AL MONDO ALL'AGGRESSIVITA' E' LA STATUA DELLA FINTA LIBERTA' AMERICANA, CHE INGLOBA ANCHE IL RECORD DELLA PIU' IPOCRITA

cgf

Sab, 07/10/2017 - 17:54

perché ci sono cosi tanti simboli massonici negli USA? Cosa aspettano a RADERE AL SUOLO Washington DC, White House compresa, cambiare le banconote, etc etc? pensino a casa loro.

mamadi

Sab, 07/10/2017 - 17:57

La storia non si cancella ma va studiata e discussa.Gli americani non possiedono la cultura umanistica di noi italiani. L'architettura del ventennio non è solo razionale e pulita ma anche esteticamente apprezzabile.Per quanto riguarda le scritte, esse rappresentano un ricordo per ciò che è stato ma anche un monito per le generazione future.Chi disconosce la storia è sempre destinato a ripeterla. Gli americani si indignano per delle scritte ma consentono a gruppi radicali, pseudo-religiosi, di fare proselitismo in nome di una libertà di espressione che contestano agli altri.Ma parliamo dell'America,terra di contraddizioni per antonomasia.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 07/10/2017 - 18:09

Si, via anche il Cimitero degli Invitti, più noto come il Sacrario di Redipuglia. Come dice Montalbano nelle sue indagini a Catarella quando diventa troppo curioso: «Fatti i ca@@i tuoi!» ...

Beaufou

Sab, 07/10/2017 - 18:09

"Italo Baldo". Non lo conosco, ma non faccio il giornalista...Ahahah.

mariolino50

Sab, 07/10/2017 - 18:21

Secondo questi scemi si dovrebbe buttar giù anche il colosseo vero, dove l'arena ha assorbito tonnellate di sangue, altro che 4 scritte. Pensino alle bombe atomiche che hanno buttato, le uniche due nella storia.

hellas

Sab, 07/10/2017 - 18:23

Purtroppo i liberal americani hanno contagiato il mondo con la sindrome del politicamente corretto.....che unita alla loro incommensurabile ignoranza li porta a farsi paladini di campagne idiote come questa.... Forse qualcuno potrebbe spiegare agli americani che fra una statura del generale schiavista Lee ed opere urbanistiche ed architettoniche ritenute ancora oggi meritevoli di elogio ce ne passa.....purtroppo rimpinzandosi di hot dog e salse velenose, aumenta il colesterolo e poi si dicono e scrivono frescacce....

vince50

Sab, 07/10/2017 - 18:23

Se si permettono tutto questo è perchè sanno di che pasta siamo fatti,e che trovano terreno fertile negli Italioti sinistri.Ci sarà qualcuno a cui fumano le palle e rispondere in modo adeguato?.Figuriamoci non sarà mai,anzi cercheranno di farsi dare un'elenco di cosa distruggere.Vergogna.....

VittorioMar

Sab, 07/10/2017 - 18:25

...STUPIDI !!...STUPIDI !!..STUPIDI !!...LORO DOVREBBERO RESTITUIRE LE TERRE "RUBATE AL MESSICO !!.....DOVREBBERO RESTITUIRE LE TERRE AI NATIVI INDIANI!!!...RIPORTARE GLI "SCHIAVI" A CASA LORO RIPAGANDOLI PER IL MALTRATTAMENTO SUBITO !!..STUPIDI!!...STUPIDI !!!...STUPIDI!!...IL GUAIO E' CHE QUALCUNO LI IMITA !!!

Carlopi

Sab, 07/10/2017 - 18:34

L'ignoranza profonda di questi americani

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 07/10/2017 - 18:38

Perché noi, differentemente da loro, sappiamo che la storia non si nega, né si distrugge. Ma loro di storia ne hanno così poca....

Massimo Bocci

Sab, 07/10/2017 - 18:58

Gli USA,e getta pensino prima di smantellare ( da comunisti) cos'è che nel bene e nel male sono la storia, di un paese,a tutte le loro porcate Primaverili,condotte dal Meticcio,servo poco Nobel Barach,in quella escalescion di criminologia associata Ndrangheta.

mutuo

Sab, 07/10/2017 - 18:59

Ma fino all'atro ieri non c'erano ancora grosse fete di schiavisti in America? In Italia il fascismo è oramai solo storia, mentre in america in molti luoghi lo spirito schiavista è ancora realtà.

alkhuwarizmi

Sab, 07/10/2017 - 19:01

E' semplicemente delirante che gli Stati Uniti molto Dem abbattano i monumenti di protagonisti della propria storia di indipendenza perché possedevano schiavi nxxxi (una storia vecchia di quasi 250 anni; lo stesso Washington ne aveva parecchi: verrà cambiato il nome della Capitale?). E' insopportabile che la stampa USA molto Dem si intrometta nei fatti interni dell'Italia richiamandola ai dogmi del politically-correct. Abbiamo già abbastanza stupidi a casa nostra senza dover anche subire quelli americani. Buonanotte.

46gianni

Sab, 07/10/2017 - 19:23

presto le opere di leonardo, ma questi non capiscono, sono peggiori dei barbari

Cheyenne

Sab, 07/10/2017 - 19:23

ma si facciano i cazzacci loro. Smantellino questo paese becero e ignorante dal nome usa

arcierenero

Sab, 07/10/2017 - 19:26

ma fatevi i c......zi vostri e non rompete l scatole agli altri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gbc

Sab, 07/10/2017 - 19:27

è più forte di loro....gli americani non riescono ad occuparsi degli affari loro.....

Cheyenne

Sab, 07/10/2017 - 19:27

IL GRANDE PUTIN SI E' OPPOSTO A CHI VOLEVA SMANTELLARE IL MAUSOLEO DEL CRIMINAL LENIN. BUFFONI

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 07/10/2017 - 19:33

Non sembri una battuta ma, allora, cominciassero con lo smantellare i quattro presidenti dal Monte Rushmore: anche quelli, se vogliamo, sono simbolo di una ideologia totalitaria imposta alla montagna sacra per i pellerossa! Non sarà un'aggressività fascista' ma è forse, se parliamo della Natura, qualcosa di peggio. Come il Monte del Furlo col profilo del Duce (che però venne poi smantellato dalle mine dopo la fine della guerra)

killkoms

Sab, 07/10/2017 - 19:40

perché non vi fate i c()zi vostri?

investigator13

Sab, 07/10/2017 - 19:45

"aggressività fascista" Gli Usa che parlano di aggressione da parte di altri, vien proprio voglia di annientarli in un attimo.

nopolcorrect

Sab, 07/10/2017 - 19:48

Non fa nulla perché in questo caso gli Italiani sono più intelligenti degli Americani avendo una tradizione storica infinitamente più lunga. Comunque c'è stato un tempo, quando ero negli Stati Uniti, che leggevo il New Yorker. Evidentemente la redazione non è più al livello precedente, ormai è a livello Boldrini. Da noi, per fare un esempio, il Corriere della Sera che fu di Indro Montanelli, di Panfilo Gentile e di Augusto Guerriero è oggi solo un banale giornale di sinistra, anche in questo caso c'è stato un calo di qualità drammatico.

6077

Sab, 07/10/2017 - 20:06

tornateci balbo e prendetevi la boldrini, affare fatto?

sparviero51

Sab, 07/10/2017 - 20:11

IL GIORNALISTA DEVE ESSERE UN CELEBROLESO E CEREBROLESO !!!

Luigi Farinelli

Sab, 07/10/2017 - 20:15

Forse l'Italia non fa nulla, come invece vorrebbe questo altro bell'esempio di giornale mainstream, perché, nonostante l'infezione comunista e lo stordimento di regime da Pensiero Unico "progressista" e massonico, il carattere della maggior parte degli Italiani risente ancora del retaggio storico e culturale al cui livello in USA potranno arrivare fra qualche millennio (a patto che tornino ad alimentare il cervello col sale del raziocinio e non con la mxxxa dell'ideologia).

antonmessina

Sab, 07/10/2017 - 20:21

servi massoni-giudei

Demy

Sab, 07/10/2017 - 20:31

Stanno distruggendo il mondo in nome della loro "democrazia" esplosiva e adesso, vogliono anche cancellare la nostra Storia loro, che di storia non ne hanno mai avuta se nn quella della cronaca di guerra.

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 07/10/2017 - 20:51

Che si occupino di problemi più urgenti e più gravi invece di cercare il problema dove non c'è. Che imparino a rispettare la Storia e l'arte ad essa connessa. Si facciano fare una visita psichiatrica che smantelli tutto quello che nel loro cervello non va! Meglio vuoto che pieno di rifiuti.

hornblower

Sab, 07/10/2017 - 21:07

Ah si !!! Allora incomincino loro a cancellare tutto ciò che riguarda le gesta delle "giacche azzurre" contro le tribù indiane, tutte le ricostruzioni dei vari "Forte Apache", il "Little Bighorn Battlefield National Monument", Iwo Jima, ecc...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 07/10/2017 - 21:13

Ma questi non sono solo tutti scemi, ma sono anche pazzi.

ambrogiomau

Sab, 07/10/2017 - 21:22

Perchè ci sono ancora tanti americani che sparano e ammazzano? E' un giornaletto da usare in quel di cesso.

peter46

Sab, 07/10/2017 - 21:30

Posso recapitarglielo,ARDENGO SOFFICI,il tuo messaggio che st'accozzaglia di emigrati x necessità e per convenienza,venuti fuori da una guerra civile che per 'ferocia' da entrambe le parti anche polpot risulta un signore,e da 200 anni senza un giorno di pace,forse vorrebbe che ogni tanto qualcuno glielo ricordasse... "L'Americanismo è la peste che avanza volgarizzando,rimbecillendo, imbestialendo il mondo,avvilendo e distruggendo alte,luminose, gloriose CIVILTA' MILLENARIE".E questo è un esempio per non smentirsi mai.

Klotz1960

Sab, 07/10/2017 - 21:31

Si facessero gli affaracci loro.

venco

Sab, 07/10/2017 - 21:44

La stampa Usa è in mano alla mafia massonica al servizio della finanza sionista mondiale per governare il mondo, e per arrivare a questo deve imporre cose contro la volontà popolare

ESILIATO

Sab, 07/10/2017 - 22:05

Nessun soffia sul fuoco per il semplice motivo che il 99% del pubblico non conosce il New Yorker che fu ai suoi tempi una testata rispettata ma non lo e' piu. E poi guardiamo chi a scritto l'articolo: Ruth Ben-Ghiat is Professor of History and Italian Studies at New York University and a political commentator . Questo spiega i contatti con Fiano e l' " Innominata".... Chiedero a fiamma Nirenstein cosa ne pensa di questa soggetta.

umbertoleoni

Sab, 07/10/2017 - 22:14

non conosco la verita' su questa campagna "antifascista" scatenata dagli USA. Da ragazzino ho apprezzato gli USA per la maniera con la quale hanno voluto combattere (senza pero' risultati di rilievo) il comunismo malefico nel mondo: pero' non sopporto la prosopopea di chi da quelle parti, vuole fare la predica : Ebbene in USA, fino a pochi anni fa, ancora si ammazzavano "i nxxxi" quali ESSERI INFERIORI: dunque il nemico fascista "razzista e criminale" non era certo peggiore di chi aveva legalizzato negli USA, quegli obbrobri .

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 07/10/2017 - 22:20

Ecco gli ebreomericani all'attacco...poveri cialtroni senza storia...

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 07/10/2017 - 22:30

Americani americani....come quelli che davano ai nativi coperte al vaiolo, proprio quei buontemponi parlano ?

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 07/10/2017 - 22:32

PS..chi era Italo BALDO ?

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 07/10/2017 - 22:53

The New York Times Company è una società che si occupa della pubblicazione di giornali ed è nota soprattutto per il quotidiano The New York Times. Oltre a questo, la società possiede anche l'International Herald Tribune, il Boston Globe, il Press Democrat, 15 altri giornali e più di 50 siti web. La compagnia è inoltre azionista di minoranza dei Boston Red Sox. Nel 1896 la società è stata rilevata da Adolph S. Ochs. EDITORE Arthur Ochs Sulzberger Jr. molto amico di SOROS e sempre ai banchetti dei gruppi sionisti in america.

Luigi Fassone

Sab, 07/10/2017 - 23:17

New Yorker,la risposta al tuo assillante quesito è : perchè non ci siamo ancora del tutto rincoglioniti,anche se ci stiamo evirando a poco a poco. Mancano ancora un paio di Fiani , eppoi sarai contento pure tu !

nova

Dom, 08/10/2017 - 00:45

Chiamate gli USA Giudeo-America, così si spiega tutta questa chutzpaz e la paranoia del loro conglomerato mediatico monopolizzato. Negli USA c'è uno sfarzoso Museo dell'Olocausto in ogni città importante, ma non si tratta di quell'unico vero olocausto da loro perpetrato, quello che sterminò i nativi pellerossa padroni del continente nordamericano.

fenix1655

Dom, 08/10/2017 - 00:47

La risposta è molto semplice. Perchè il popolo italiano e le genti che si sono succedute sul nostro territorio raramente sono state formate da selvaggi furiosi. Abbiamo dimostrato di avere, almeno fino ad oggi, buon rispetto e discreta tolleranza per la storia che si è sviluppata sulla nostra terra. Per questo abbiamo monumenti e reperti infiniti di cui l'umanità intera può oggi godere. Perchè in fondo sono tutte testimonianze e non simboli. Se nel corso dei secoli ci fosse stata la corsa a cancellare le tracce di popoli, religioni, razze, avversari e nemici per motivi politici, religiosi o solamente di rivalsa oggi non potremmo godere di tutto questo. Lasciamo agli Americani la tendenza alla distruzione altrui. Pensiamo invece a disarmare i seguaci italiani!

nova

Dom, 08/10/2017 - 00:48

Qui hanno bruciato il bosco a forma di DUX (visto dall'alto) in concomitanza con la legge Fiano. Chi è stato, sig. Fiano ?

Ritratto di Lissa

Lissa

Dom, 08/10/2017 - 01:02

La storia americana (storia? No, massacri!) è improntata alla cancellazione di un popolo (gli indiani!) Allo sterminio degli abitanti di hiroshima e nagasaki, ai bombardamenti su città non militarizzata come Dresda, per non parlare tutte le nefandezze americane prima e dopo il secondo conflitto mondiale.

manfredog

Dom, 08/10/2017 - 01:34

..'Stati sUnniti d'America'..!! mg.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 08/10/2017 - 07:43

Marshall Petain? Ma per piacere, l'autore non dà l'idea di conoscere chi fosse questo Carneade del XX secolo ... quanto ai monumenti la proposta e delirante ma ricordarsi di Graziani (veramente impresentabile) con un mausoleo e relativi omaggi mi deprime non poco. In ogni caso dopo 70 anni anche questi soggetti avrebbero diritto allo oblio.

baleno

Dom, 08/10/2017 - 08:03

I monumenti e le opere "legate al fascismo" sono ormai patrimonio acquisito e spesso svolgono ancora la loro funzione (scuole, macelli, acquedotti, ...). L' ipocrisia americana vorrebbe eliminare le tracce del passato come l' ISIS e cancellare una parte positiva del ns passato che turba qualche politicante che non ha fatto una beata maz...

maurizio50

Dom, 08/10/2017 - 08:21

Gli Americani sono un popolo di ignoranti abissali, tranne ben poche eccezioni. Peraltro hanno sempre la pretesa di insegnare qualcosa al mondo intero; anche quello che non sanno.Prima di occuparsi dei monumenti Italiani del periodo neo razionalista ( che gli ignoranti definiscono banalmente "mussoliniani"), dovrebbero occuparsi di quanto essi han fatto in danno delle popolazioni che abitavano il territorio degli Stati Uniti, nel momento della conquista del West. Il loro mea culpa dovrebbe durare almeno fino al prossimo secolo!!!!

QuebecAlfa

Dom, 08/10/2017 - 08:30

Se la dott.ssa Boldrini si recasse a Bozen chissà che reazione avrebbe vedendo presenti ancora tanti manufatti eretti in età fascista, ad esempio il famigerato arco della vittoria...

Ritratto di tangarone

tangarone

Dom, 08/10/2017 - 08:46

Ha parlato il pulpito

VittorioMar

Dom, 08/10/2017 - 08:56

...I N V I D I O S i !...CHI NON HA STORIA VUOLE CANCELLARE QUELLA DEGLI ALTRI !!...MA SENZA STORIA NON C'E' GLORIA !!...STUPIDI INVIDIOSI !!

ted

Dom, 08/10/2017 - 09:00

1 ) Ormai è chiaro come il sole, almeno per chi vuol vedere , l'obiettivo del NWO , dei globalisti, dei liberals : la sottomissione delle genti al nuovo ordine mondiale passa attraverso una"cancellazione" della Storia dei popoli e delle identità degli stessi". Un popolo senza Storia è altamente sottomissibile , maggiormente manovrabile e controllabile. In questa ottica l'attacco in atto negli USA da parte dei liberals e movimenti costruiti ad hoc dai grandi "manovratori" contro i monumenti della Confederazionee SONO esattamente la fotocopia oltreoceano di quello che sta accadendo dai noi in Europa con "la grande sostituzione" ed il tentativo di cancellare la Storia Europea mediante i "meticciamento".

ted

Dom, 08/10/2017 - 09:03

2) Denigrare e ridicolizzare i movimenti e partititi che non si prestano a tale obiettivo è una tattica ormai chiara a tutti.Penso e spero che il tentativo fallirà miseramente.Già si nota un certo "nervosismo" ,sintomo che il tentativo sta ormai alle corde.La reazione sarà di direzione e peso esattamente opposto alla pressione esercitata sui popoli! Questo ritengo avverrà molto presto! saluti.

MARIOMEN59

Dom, 08/10/2017 - 09:05

E BEH LORO AL MASSIMO POSSONO SCRIVERE : UN POPOLO DI PISTOLERI, MANGIATORI DI HOT - DOG, HAMBURGER E SCHIFEZZE VARIE !!!!!

Trinky

Dom, 08/10/2017 - 09:13

USA GO HOME...........FUORI DALLE BALLE, CHIUDIAMO LE BASI DELLA NATO IN ITALIA!

ted

Dom, 08/10/2017 - 09:17

Chissà perchè questa follia "iconoclasta " mi ricorda molto quella dell'ISIS esercitata con i monumenti archeologici dell'IRAQ. Chissà perchè ? Forse non sono poi così diversi nel pensiero ...Chissà!?

antipifferaio

Dom, 08/10/2017 - 09:33

La VERITA? A tutti gli stranieri...Stati Uniti in prima fila...da un enorme fastidio il colossale PATRIMONIO CULTURALE CHE POSSIEDE L'ITALIA, monumenti storici di epoca fascista per primi. Fastidio perchè polarizza, perchè attrarrà sempre di più nei prossii anni una massa di turisti a livello mondiale. L'Italia potrebbe sostenersi anche con il solo turismo culturale/storico e il resto sarebbe un di più. La guerra che ci stanno facendo è solo per DENARO e le varie sboldrine sono chiaramente "agenti infiltrati" dei nostri nemici...

Agus

Dom, 08/10/2017 - 09:51

Gli americani? Ah, si, quelli che hanno piu`volte acquistato la fontana di Trevi...

giovanni235

Dom, 08/10/2017 - 09:58

Signori giornalisti americani,siamo a chiedervi un favore.Venite ìn Italia e dateci una mano nell'abbattere i simboli fascisti.A voi assegniamo solo l'abbattimento della stazione centrale di Milano,vi permettiamo anche di usare bombardieri per finire prima l'opera.Un grazie anticipato.Se non lo fate significa che siete solo un branco di idioti.

MARCO 34

Dom, 08/10/2017 - 10:01

Beaufou-Mi piacerebbe sapere dove ha letto "Italo Baldo". Forse quando ha letto l'articolo aveva ancora gli occhi incollati dal sonno!!!

buri

Dom, 08/10/2017 - 12:05

sono nsto all'estero figlio di jun emigrato antifsdcista ma questo non m'impedisce di dire agli anericsni di fsrsi i tatti loro

clapas

Dom, 08/10/2017 - 14:04

Gli usa sono pieni di idioti...

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 08/10/2017 - 18:05

Dear [?] Ruth Ben-Ghiat, why don't you mind your own American dirty lousy business instead of babbling idiocies and brainlessness on Italian matters ? - Please, VFC one-way ticket. – (3° invio)---