Costa Azzurra, l'ereditiera Pastor ferita in un agguato

Feriti anche l'autista e una terza persona. Si parla di una pista legata all'espansionismo immobiliare della 'ndrangheta

Il luogo della sparatoria

La Costa Azzurra come il Far West. Colpi d'arma da fuoco esplosi contro un'auto in fuga, un'anziana ereditiera gravemente ferita e il suo autista che lotta tra la vita e la morte.

Vittima dell'agguato è Hélène Pastor, 77 anni, esponente di una delle famiglie più in vista del Principato monegasco. Nella prima serata di ieri l'ereditiera transitava sulla sua Lancia Voyager davanti all'ospedale Archet di Nizza, quando la vettura è stata raggiunta da diversi colpi d'arma da fuoco, sparati da una mano che resta ancora anonima. Nella sparatoria è stata ferita anche una terza persona.

La polizia riferisce che l'agguato è stato portato a termine da due persone che si sarebbero poi allontanate "tranquillamente". Anche se per il momento l'agguato non è ancora stato rivendicato, si parla di una pista legata all'espansionismo immobiliare della 'ndrangheta in Costa Azzurra. Nel 2012 erano stati sciolti per infiltrazioni 'ndranghetiste i due comuni di Ventimiglia e Bordighera, nelle immediate vicinanze del confine francese; inoltre il latitante Antonio Lorusso, tra i più pericolosi boss della camorra, è stato arrestato proprio a Nizza lo scorso aprile.

Commenti

turista

Mer, 07/05/2014 - 13:18

Ahhhh ...aveva ragione Padoan: la crisi è finita e le esportaziopni ricominciano a tirare... Il meglio del Made in Italy va di nuovo a gonfie vele.