Cozze greche contaminate: è allarme in tutta Italia

Le cozze sono risultate contaminate dell'Escherichia Coli, batterio presente nelle acque inquinate da feci che può provocare gravi danni per l'apparato digerente

Pericolo Escherichia coli nelle cozze vive provenienti dalla Grecia. L'allarme è stato lanciato dal RASFF (Food and Feed Safety Alerts), il Sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare.

I frutti di mare sono risultati contaminati dell'Escherichia Coli, un batterio pericoloso presente nelle acque inquinate da feci che può provocare nausea, fortissimi crampi addominali, diarrea e vomito con conseguenti danni per l'apparato digerente.

L’allerta sembra riguardare tutto il territorio nazionale dato che le cozze vive e contaminate sarebbero già state messe sul mercato. Come riporta il Messaggero, risulta difficile riuscire a ritirare tutti i lotti interessati che potrebbero essere finiti anche in piccoli punti vendita, pescherie e mercati rionali, oltre che in alcuni siti della grande distribuzione. Le operazioni di ritiro per tutelare la salute dei consumatori, tuttavia, sono già iniziate.

Il RASFF invita i consumatori a prestare la massima attenzione e ad acquistare solo i prodotti ben etichettati. Si chiede inoltre di non consumare le cozze provenienti dalla Grecia senza averle sottoposte al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

Commenti

umberto nordio

Mer, 26/09/2018 - 06:55

Manco le cozze sappiamo più produrre?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 26/09/2018 - 11:21

Ma che belloooo,importiamo di tutto:cani,porci,malattie,cibi inquinati,cozze al colera etc!!