Cremona, marocchino strangola la moglie

L'uomo ha strozzato la donna dopo un litigio. Temeva volesse lasciarlo

Un marocchino ha ucciso la moglie strangolandola questa notte in un'appartamento a Cremona. Il delitto è avvenuto intorno a mezzanotte in un condominio di via Annona; la coppia ha due figlie, che però non erano in casa al momento del fatto. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, pare avvertiti dall'uomo, che ora si trova nel carcere cittadino.

L'omicidio è avvenuto poco prima dell'una al culmine di un litigio, nel condominio che si trova in una laterale di via Mantova che costeggia lo stadio Zini. Nadia Guessons, questo il nome della vittima, era una donna marocchina di mezza età. Il marito, Chabli Sdk, dopo averla uccisa, ha cercato di togliersi la vita.

Una storia che ha lasciato sbigottiti i vicini di casa, che li dipingono con una famiglia normale e di lei dicono che "era una donna bravissima, molto attiva, grande lavoratrice". I carabinieri sono stati avvertiti proprio dall'uomo. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, nel passato della coppia ci sarebbero numerose denunce per maltrattamento. I due si erano trasferiti al numero 5 di via dell'Annona un paio d'anni fa con le due figlie, che da qualche settimana si trovano in Francia ospiti di parenti.