«Il crossover Renault è “Passion for life”»

Il dg Chrétien: «Personalità ben definita Ma è solo una delle tante novità previste»

RomaCon l'arrivo di Kadjar, Renault amplia la sua offerta nel mondo dei crossover dove può già contare sul bestseller Captur che nei primi 6 mesi di quest'anno è cresciuto del 44% rispetto al primo semestre 2014. Contemporaneamente, però, si apre una nuova competizione con il popolare Qashqai dell'alleata Nissan. «Kadjar ha una sua personalità ben definita, che segue il motto della casa Passion for Life - spiega Bernard Chrétien, direttore generale di Renault Italia, che esclude cannibalizzazioni - e Kadjar è soltanto una della delle tante novità di quest'anno». Al Salone di Francoforte, in settembre, sono infatti attese la rinnovata Mégane e le nuove Talisman berlina e station wagon che segnano il ritorno della casa transalpina nell'alto di gamma. «Noi non parliamo di premium (l'apporto del partner Daimler si è limitato alla fabbrica di Douai dove Talisman è costruita, ndr ) - precisa Chrétien - ma di lusso secondo Renault e di qualità, valori già ben espressi da Espace che, in pochi mesi, ha totalizzato in Italia oltre 700 vendite».

In Europa, nei primi 6 mesi del 2015, un'auto venduta ogni 10 porta la losanga e anche l'Italia, terzo mercato a livello mondiale alle spalle di Brasile e Francia, fa la sua parte. «Nel primo semestre siamo cresciuti del 19,4% portando la nostra quota oltre il 6% - commenta il dg di Renault Italia - e siamo soddisfatti di tutti i modelli: da Twingo, che ha ricevuto un'ottima accoglienza e per la quale sono in arrivo versioni ancora più glamour , a Clio, la seconda auto estera più venduta in Italia, per la quale è stata confezionata la versione RS da 220 cv, la più potente di sempre». Novità sono attese anche in casa Dacia con l'arrivo di tre Limited Edition per Duster che andranno ad arricchire una gamma nella quale ogni modello può contare sulla versione bifuel a Gpl.