Crotone, appicca incendi vicino alla Statale 106: denunciato ghanese

Lo straniero ha raccontato di aver scelto un riparo per la notte tra le sterpaglie nei pressi della rotonda per Isola di Capo Rizzuto. Un racconto che convince poco, visti i numerosi focolai appiccati nonostante che gli automobilisti gli avessero chiesto di fermarsi prima di contattare il 113

È stato denunciato a piede libero per aver appiccato degli incendi nelle vicinanze della rotonda di accesso ad Isola di Capo Rizzuto (Crotone) ed aver creato pericoli per gli automobilisti in transito.

Protagonista della vicenda un ghanese di 31 anni, tale M.A., che è stato notato da alcuni cittadini nell'atto di dar fuoco a delle sterpaglie a bordo strada, lungo la Statale 106.

In tanti si sono fermati per comprendere quanto stava accadendo durante la serata dello scorso martedì nei pressi della rotonda e per cercare di convincere l'extracomunitario a fermarsi. Tutto inutile, dato che il 31enne, invece di ascoltare i cittadini e di comprendere la situazione di pericolo che si sarebbe potuta creare, aveva iniziato ad innescare altri piccoli incendi tra le sterpaglie.

Dopo gli inutili tentativi di ricondurre lo straniero a più miti consigli, i presenti hanno contattato le forze dell'ordine, giunte in breve sul posto. I primi ad intervenire sono stati gli agenti di servizio presso il Cara "Sant'Anna" di Isola di Capo Rizzuto, allarmati dal fumo. Questi ultimi hanno contribuito a fermare lo straniero prima dell'arrivo di alcune volanti della questura di Crotone.

Agli agenti, l'africano ha raccontato che il giorno successivo si sarebbe dovuto presentare per la prevista audizione alla Commissione Territoriale per il Riconoscimento dello Status di rifugiato. Si è giustificato per gli incendi appiccati sostenendo di aver avuto necessità di scaldarsi in quanto, alla ricerca di un posto dove trascorrere la notte, aveva optato proprio per le sterpaglie nei pressi della rotonda. Un racconto che convince poco, visti i numerosi focolai appiccati. Lo straniero ha ricevuto una denuncia a piede libero con l'accusa di incendio.

Commenti

Teobaldo

Gio, 22/08/2019 - 15:36

denuncia ad accendino libero? ma tanto arriveranno subito i pdioti a dire...ehhhh...ma allora gli incendi che gli stessi italiani appiccano...??

Ritratto di vraie55

vraie55

Gio, 22/08/2019 - 15:48

L'ha fatto per tenere lontani i leoni.

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 22/08/2019 - 16:56

Lo ha fatto perché qualcuno lo ha pagato per farlo. Mi sembra evidente, in una regione in cui nulla avviene mai per caso.

titina

Gio, 22/08/2019 - 17:26

Poverino, abituato alla temperatura del suo Paese qui sente freddo.Assolto. (prevedo il futuro)

baronemanfredri...

Gio, 22/08/2019 - 18:10

IN ITALIA C'E' CALDO CHIAMATO AFRICANO E QUESTO AFRICANO NERO PRENDE LA SCUSA CHE SENTIVA FREDDO, CERTO CHE PENSA CHE L'ITALIA DOVREBBE CAMBIARE GOVERNO A LUI FAVOREVOLE, ED ALLORA BRUCIA TUTTO PERCHE' PENSA CHE ORMAI L'ITALIA E' DIVENTATA UNA BARACCA LURDIA E PIENA DI ZECCHE DA BRUCIARE.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 22/08/2019 - 18:41

L'importante è processare il figlio di salvini per la moto d'acqua

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 22/08/2019 - 20:08

La Giubba rossa di turno si inventerà qualcosa e la "risorsa" che ci pagherà la pensione sarà libera in men che non si dica!

Divoll

Gio, 22/08/2019 - 20:20

Eh, si, con questo caldo, lui aveva freddo... Oppure e' stato pagato dalla ndrangheta per appiccare gli incendi?

ziobeppe1951

Gio, 22/08/2019 - 20:46

È vero...vraie...il fuoco tiene lontano i leoni

blu_ing

Gio, 22/08/2019 - 23:11

abbiamo leggi idiote e comuniste, se uno viene denunciato si deve difendere un bel processo che dura anni e nn puo essere espulso, la legge va cambiata, hai fatto un danno vieni espulso e puoi tornare in italia dopo aver pagato i danni e dopo che siano trascorsi 100 anni la difesa te la fai dal ghana in webtv