"Il Csm presenti i conti" Scontro finisce alla Consulta

Adesso è guerra aperta tra Csm e Corte dei Conti. I magistrati contabili avevano chiesto il "conto" all'ordine di governo della magistratura che però finora non ha mostrato le spese

Adesso è guerra aperta tra Csm e Corte dei Conti. I magistrati contabili avevano chiesto il "conto" all'ordine di governo della magistratura che però finora non ha mostrato le spese. Così il caso è finito alla Consulta: "Il ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato" è stato depositato nei giorni scorsi e dunque sarà la Corte Costituzionale a scrivere la parola definitiva su uno scontro senza precedenti tra Corte dei conti e Csm. I giudici contabili esigono che l’organo di autogoverno della magistratura presenti il rendiconto dei soldi pubblici che maneggia, come qualsiasi funzionario statale deve fare. Il Csm non vuole, per il momento, presentare le spese alla Corte dei Conti al pari degli altri organi dello Stato.

Come sottolinea La Stampa, è dal 1997 che il Consiglio superiore della magistratura non presenta il conto. Nel giugno dello scorso anno, la Corte dei conti se ne accorge mentre "aggiorna l’anagrafe dei soggetti titolari di gestioni di denaro, beni o valori assoggettabili alla resa del relativo conto". La Corte chiede al Csm di comunicare "nominativi e funzioni degli agenti contabili". Il Csm risponde negativamente un mese dopo: "nessun dovere di rendicontazione in ragione della speciale collocazione costituzionale". Del resto, spiega il segretario generale del Csm, la regolarità contabile è assicurata "da elevate e specifiche professionalità e da controlli puntuali, seri e costanti". Adesso sul caso dovrà pronunciarsi la Corte Costituzionale. Un braccio di ferro, quello sui conti del Csm che di certo non finirà in temi brevi.

Commenti

giovauriem

Lun, 14/03/2016 - 12:33

cara corte dei conti , è meglio non aprire questo tombino , il fetore si sentirebbe in tutta italia , e poi questi devono dare conto solo a se stessi ,loro hanno la bilancia in mano e nessuno può interferire (solo Giorgio poté) .

Amos59

Lun, 14/03/2016 - 12:36

Ci sono voluti 20 anni prima di accorgersi che il CSM non presenta un rendiconto.Se i conti sono in ordine e visto che si tratta di soldi pubblici, come esempio di trasparenza, il CSM debba mettere a disposizione la documentazione contabile degli organi di controllo. Poi se la Corte dei Conti ha fatto una richiesta del genere non penso sia arbitraria o illecita. Il CSM lasci fare il lavoro a chi si occupa di controlli e non che si autocertifica.

MOSTARDELLIS

Lun, 14/03/2016 - 12:37

Le solite cose italiane... Ma a che titolo il CSM vuole essere esonerato dalla presentazione d ei conti? Ah... "in ragione della speciale collocazione costituzionale". Di questo passo allora anche il Quirinale, il Parlamento, i Ministeri potrebbero essere esonerati da tale incombenza, perché ognuno di loro potrebbe addurre la stessa ragione. Lo scandalo vero è che questa storia dura dal 1997 e ad oggi nessuno si è mosso per obbligare il CSM ad adeguarsi alla legge italiana, come tutti gli organismi dello Stato.

agosvac

Lun, 14/03/2016 - 12:54

La cosa è alquanto strana! Cosa ha da nascondere il Csm per non volere che i suoi conti siano controllati dalla Corte dei Conti come sarebbe "normale"??? Che io sappia la Corte dei Conti esiste proprio per controllare le spese dello Stato italiano. Perché i magistrati rifiutano di essere controllati anche loro???

Ritratto di gammasan

gammasan

Lun, 14/03/2016 - 12:58

Una dittatura disgustosa all'interno di una dittatura spregevole.

jeanlage

Lun, 14/03/2016 - 13:12

I magistrati si considerano da sempre superiori alla legge. I rossi da sempre della legge se ne fregano, a meno che non serva ad eliminare il nemico. Se 1 + 1 fa 2, come si può pretendere che il CSM rispetti le regole?

giosafat

Lun, 14/03/2016 - 13:42

Ci sarebbero riforme della costituzione da mettere in atto, tipo l'eliminazione del csm, che passerebbero con maggioranze assolute e anche con qualche voto d'avanzo. Dite all'ex rottamatore che ha l'occasione di fare bella figura.

Scricciolo

Lun, 14/03/2016 - 14:20

La magistratura non vuole mai rendere conto a nessuno uno stato nello stato. Probabilmente devono nascondere qualche cosa, qualche regalo a parenti, qualche cena ad amici, qualche banchetto di nozze, come hanno fatto i loro amici politici.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 14/03/2016 - 14:23

E se lo abolissimo questo inutile baraccone che va sotto il nome di CSM??

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 14/03/2016 - 15:09

scassa lunedì 14 marzo 2016 Nessuno ha mai saputo di magistrati vivere in subaffitto o in quartieri popopopolari e portarsi il panierino con il pranzo da riscaldare nella gamella ? Governano sulle umane bassezze spargendo giustizia sopra noi monnezza umana ...pure il rendiconto pretendete ? Pagate ,tacete e cuccia !!!!!!!!!!!!scassa.

accanove

Lun, 14/03/2016 - 15:23

da un vostro articolo sulla crisi ed arroganza dei giudici del 24/09/14.[.] La maggioranza difende lo status a spada tratta. Visto che la gente ci odia, allora tanto vale che badiamo ai nostri interessi, come scrive Antonio Salvati: ..

tonipier

Lun, 14/03/2016 - 16:52

" ILL.MO SIGNOR PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Ill.MO SIGNOR PRESIDENTE DEL CSM. Il vecchio andò... non per sua volontà via, ora Lei rappresenta il nuovo, come Presidente di questo CSM. metta un freno riguarda le varie ingiustizie ricevute dal popolo ITALIANO da questa ingiustizia.