Dall'1 agosto scattano i rincari sulle tariffe dei cellulari

La stangata ci farà spendere l'8 per cento in più: ecco le compagnie che aumenteranno le tariffe

Dall'1 agosto scattano i rincari sulle utenze telefoniche per gli smartphone. La stangata ci farà spendere nell'arco di un anno l'8 per cento in più. Le compagnie telefoniche hanno deciso di cambiare la scadenza per i pagamenti e di prelevare il credito per le tariffe ogni 28 giorni. In questo modo saremo costretti, nonotante non ci sia un servzio nuova, a pagare una mensilità in più per usare le nostre tariffe sui cellulari. Così da 12 mensilità come era in precedenza si passerà a 13. Così milioni di italiani in partenza per le vacanze troveranno una salata sorpresa sotto l'ombrellone.

La compagnie che attuerà il cambio sè la Tim. Finora i clienti avevano stipulato contratti che prevedevano un prelievo mensile per 12 mensilità. L'unico gestore che non modificherà la scadenza dei pagamenti è Tre Italia che da tempo ha adotatto il sistema a 28 giorni. La nuova tariffazione per gli utenti Vodafone si applica da giugno solo per i nuovi contratti ricaricabili. Non vengono quindi toccati i precedenti contratti. Wind l’ha introdotta a marzo. Inomma la mossa delle compagnie telefoniche non passerà inosservata agli occhi degli utenti.

Commenti
Ritratto di manasse

manasse

Lun, 27/07/2015 - 08:44

e l'anti trust dov'è?