Dare del "negro" è reato: lo dice la Cassazione

Un imprenditore marchigiano condannato per aver offeso uno straniero con le espressioni "negro, perditempo..."

La Cassazione non ha dubbi: dare del "negro" a una persona di colore costituisce reato. Lo stabilisce la sentenza con cui la Suprema Corte ha condannato un imprenditore marchigiano, Maurizio V., reo di aver colpito uno straniero, Mohamed F.B., con un pugno e di averlo apostrofato come "negro, perditempo...".

L'uomo, condannato per ingiuria e lesioni aggravate, aveva tentato di difendersi sostenendo che nelle sue parole non c'era traccia di razzismo e che anzi la sua tolleranza era attestata dal fatto che nella sua impresa si serviva regolarmente di "manodopera multietnica".

Nel motivare la propria decisione, i giudici del Palazzaccio ricordano inoltre precedenti sentenze secondo cui "integra gli estremi della aggravante della finalità di discriminazione o di odio etnico, nazionale, razziale o religioso, l'espressione "sporco negro", in quanto idonea a coinvolgere un giudizio di disvalore sulla razza della persona offesa".

L'imprenditore è stato inoltre condannato al pagamento delle spese processuali e a versare mille euro alla Cassa delle Ammende.

Commenti

steled

Mar, 07/10/2014 - 11:55

E dare del " bianco " ?

michele lascaro

Mar, 07/10/2014 - 11:58

I Soloni di casa nostra, se ho ben capito, non avrebbero considerato reato il termine "perditempo". Mi meraviglio, però, che non siano stati condannati anche i Signori Devoto, Oli e altri, che, nei loro vocabolari della lingua italiana, usano la parola "negro". Perché questa omissione di atti d'ufficio?

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 07/10/2014 - 12:18

e quando all'estero ci danno del mafioso???????????cosa dobbiamo fare??????????

Ritratto di silviste

silviste

Mar, 07/10/2014 - 12:18

Ma i giudici della cassazione non si sono accorti che proprio loro hanno avuto un atteggiamento "razzista" parlando di razza nella loro sentenza? A parte tutto in queste decisioni sarebbe sempre cessario valutare il contesto e lo stato d'animo di chi proferisce certe parole. In un momento di rabbia è molto facile dire cose che altrimenti non si sarebbero neanche pensate.

Ritratto di depil

depil

Mar, 07/10/2014 - 12:41

dite ai coglioni della cassazione che esiste una intera nazione che ha nel proprio nome la definizione NEGRO ovvero il NIGER o NIGERIA. RIDICOLI BUFFONI IMBACUCCATI E MANTENUTI CON RICCHE PREBENDE E PRIVILEGI PER DELLE INTERPRETAZIONI CRIMINALI DELLE LEGGI.

plaunad

Mar, 07/10/2014 - 12:46

Poveri spagnoli allora, visto che nella loro lingua l'unico modo per dire "nero" é "negro".

filder

Mar, 07/10/2014 - 13:07

Giorni fa un militante della Lega Nord anche Lui del colore in oggetto, dichiarava vdi sua spontanea volontà di voler essere chiamato negro, in quanto per Lui non sarebbe stato offendende, anzi chiariva che in Africa cè una nazione chiamata Niger che nella loro lingua africana vuol dire negro adesso come la mettiamo? la cassazione nostrana farà cambiare il nome alla sopracitata nazione per non provocare eventuale offesa?

agosvac

Mar, 07/10/2014 - 13:35

Posso capire la condanna per ingiurie e percosse, ma non quella per discriminazione razziale! Se uno è negro, cioè in genere nero di pelle, perché in effetti, c'è una notevole differenza tra i negri per etnia ed i negri che hanno solo la pelle nera, che discriminazione razziale c'è nel chiamarlo negro???? Il fatto è che la Cassazione spesso si distingue per sentenze di un'imbecillità totale!!!!! Il fatto è sempre lo stesso: quando non c'è alcun controllo né alcuna possibilità di intervento, si possono sparare cazzate senza alcuna paura di essere sanzionati.

Holmert

Mar, 07/10/2014 - 13:58

E se un negro dà del bianco ad uno di "razza" bianca? "Taci sporco bianco". La cassazione come sentenzierebbe?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 07/10/2014 - 14:44

Non si può dire puttana a una puttana, non si può dire frocio ad un frocio, non si può dire zingaro o rom a un zingaro o rom, adesso a tutte queste perle di aggiunge che non si può dire negro a un negro. Ha tutta l'aria di essere il Festival dell'Ipocrisia. Nascondiamo la verità dietro il mantello della falsità. Mi sembrava d'aver capito che "Giustizia" significasse anche "Verità" ma ormai sia l'una che l'altra sono solo una "Falsità". Come si spera d'andare avanti in questa nazione se nascondiamo la realtà e la verità, mascherandole d'ipocrisia e falsità? Questo avviene quando si vuole distorcere le cose verso un ideologia, facendola accettare anche con le cattive. In altre parole ci vogliono costringere a essere schiavi delle opinioni altrui, falsando, quando gli fa comodo farlo.

michele lascaro

Mar, 07/10/2014 - 15:40

Aggiungo: in spagnolo nero si dice negro. Che fare? Considerare reato il vocabolario spagnolo e l'Istituto Cervantes, e abolirli in toto?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 07/10/2014 - 15:57

Nero in latino si dice nigrum. Riformiamo pure il latino, visto che ci siamo!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 07/10/2014 - 16:56

I magistrati della Cassazione sono uomini e gli uomini sono mammiferi. L'asino è un mammifero. Ergo: i magistrati di cui sopra sono asini.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 07/10/2014 - 17:40

Ma a uno scemo, si può dire "scemo"?

killkoms

Mar, 07/10/2014 - 19:22

e quando danno loro a noi della "scimmia bianca"?sono forse stati denunciati quegli "abbronzati" che all'indomani dell'uccisione di loro corraziali da parte di un gruppo criminale sono sfilati con cartelli con scritto "italiani bastardi"?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 07/10/2014 - 20:56

Ma non hanno proprio nient'altro da fare questi parrucconi ? Loro si che sono perditempo.

leserin

Mar, 07/10/2014 - 21:49

Non resta che dire "diversamente bianco". Comunque sono dei buffoni!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 08/10/2014 - 08:15

questi si sono bevuti il cervello. Il problema dell'Italia sta quì: non aver preso a calci in culo i giuduci

linoalo1

Mer, 08/10/2014 - 09:24

Evviva la Libertà e la Democrazia!E questo,ne è un classico esempio!Il Rododentro!