De Magistris "apre" sul San Paolo: "Se c'è l'offerta valida"

L'apertura tiepida del sindaco sull'impianto sportivo: "In caso di offerta valida potrei pensare a un referendum per la vendita. Lo vale almeno 50 milioni"

Se arrivasse una buona offerta, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris potrebbe pensare di iniziare a valutare l'apertura di un procedimento per la vendita da parte del Comune dello stadio San Paolo.

Lo ha detto l’ex pm in tv, sottolineando però che la casa del calcio a Napoli non è in vendita. Come riporta il Corriere del Mezzogiorno citando le dichiarazioni di De Magistris a Canale 9, il sindaco ha spiegato: “Se arrivasse un’offerta valida, la prenderemmo in considerazione e probabilmente farei un referendum consultivo in città. Se la maggioranza dei napoletani dovesse essere favorevole alla cessione a un prezzo dignitoso potrei anche pensarci”.

Una cifra di massima, De Magistris, ce l’ha già in mente. “Credo che lo stadio vada riqualificato e ristrutturato così come stiamo facendo e che una struttura come questa non valga meno di 50 milioni di euro. Se dovesse venire De Laurentiis o qualcun altro con una cifra congrua non la riterremmo una follia. Non è certo il Maschio Angioino o Castel dell’Ovo per i quali direi certamente di no”.

Tendenzialmente, però, il sindaco non vorrebbe privare il Comune dello stadio: “Resto contrario, perché vogliamo sia della città, ma non è impensabile”.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 04/04/2018 - 13:34

Cala cala, non vale neanche la meta' di quello che vorresti.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 04/04/2018 - 13:50

Con 50 milioni compri 5 alberghi da mille stanze in riva al mare.

osco-

Mer, 04/04/2018 - 13:55

noto con malcelata sorpresa che ti interessi anche di valutazione di stadi. Sei proprio il tipico patano, presuntuoso e ignorante.