Il decreto Salvini colpisce: primo sequestro di un'auto immatricolata all'estero

A farne le spese è stato un quarantenne residente proprio nella città di confine, la cui Toyota Rav4 era stata immatricolata in Francia

Per la prima volta al confine Italo francese di Ventimiglia è stata applicata la nuova normativa contenuta nel Decreto Salvini (con la modifica dell’articolo 93 del codice della strada) che prevede il sequestro dell’auto immatricolata all’estero, quando il suo proprietario risieda, in Italia, da almeno sessanta giorni.

A farne le spese è stato un quarantenne residente proprio nella città di confine, la cui Toyota Rav4 era stata immatricolata in Francia. Perché mai, dunque, acquistare un’auto in Francia, se si risiede in Italia? I motivi sono diversi, ma a preoccupare il governo sono i cosiddetti “furbetti”, che in questa maniera vogliono eludere il fisco. Il sequestro scatta dopo sessanta giorni dall’acquisizione della residenza nel nostro Paese, per dare tempo al proprietario - nei due mesi antecedenti - di chiedere e ottenere una nuova immatricolazione del mezzo.

Cosa prevede la nuova norma. Innanzitutto una multa da 712 euro, che viene ridotta del trenta per cento, con pagamento entro i cinque giorni. Ma non è tutto. La carta di circolazione del veicolo sarà successivamente trasmessa alla motorizzazione e il proprietario della vettura ha tempo sei mesi per immatricolare il veicolo in Italia o chiedere il rilascio di una autorizzazione per condurlo oltre confine, dove poterlo vendere o cedere a terzi. Trascorsi centottanta giorni dal sequestro del veicolo, qualora non venga computa alcuna di queste azioni, scatta la confisca del mezzo.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 18/01/2019 - 12:36

chi è quel fesso che con residenza italiana si va a immatricolare auto con targa estera?

mariod6

Ven, 18/01/2019 - 12:44

Bene per l'applicazione della legge contro chi svicola da bolli e multe. Però la Polizia deve fermare e sequestrare anche le migliaia di auto con targa Romena, Bulgara, Ukraina, e simili che circolano indisturbate in ogni regione. Rimane comunque aperto il capitolo dei mancati controlli della Motorizzazione. Come è possibile che nessuno si accorga che un privato, magari di 80 anni possiede centinaia di auto che poi vengono usate dai criminali per ogni sorta di delitto ??? Al PRA hanno migliaia di computer e banche dati e sono bravissimi a mandarti l multa per il bollo scaduto, ma non riescono a incrociare le identità dei privati con centinaia di mezzi. A pensar male si fa peccato....ma...!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/01/2019 - 13:24

Salvini è un tiratore scelto: non sbaglia un colpo. GRANDE SNIPER.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 18/01/2019 - 13:29

... e vai, grande Salvini !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

lappola

Ven, 18/01/2019 - 13:43

Bene, bene, è finita la pacchia per i proprietari di macchine con targa RO che non è proprio Roma, Rovigo o Rovereto; Complimenti Salvini.

tosco1

Ven, 18/01/2019 - 14:00

mariod6, 12.44 -bene hai proprio detto quello che volevo dire io. Quello che mi sorprende(a volte non tanto) e' proprio questa incapacita'(ma mi viene un dubbio) di entrare nei problemi detti, come se fosse una cosa impossibile.Eppure,basterebbe pigiare un tasto.(ma chi lo pigia? e chi ordina di pigiarlo?) Ho letto che in Israele hanno un software che individua anche (si fa per dire) se un malfattore parla all'orecchio di un altro). In Italia, anche le travi sfuggono ai controlli, si e' visto qualche sere fa il funzionamento da 20 anni del mercatino cinese a Napoli.Quello che e' veramente impossibile, e' che queste cose possano accadere, e ci deve ben essere un motivo, di qualinque tipo. Quale sara.?

dredd

Ven, 18/01/2019 - 14:03

Grande Salvini. Ma non c'era qualcuno che diceva che non sta facendo niente?

Malacappa

Ven, 18/01/2019 - 14:04

Avanti cosi capitano i furbetti sappiano che la pacchia e' finita

frabelli1

Ven, 18/01/2019 - 14:08

@franco-a-trite. Scherzi? Sai quanti c’è ne sono? Tramite azienda, o perché il loro lavoro li porta sovente oltre confine moltissimi italiani e non, residenti da anni in Italia hanno l’auto con targa estera. Così pagano pochissimo o niente come tassa di circolazione ed assicurazione. Sono tanti i furbetti.

miki017

Ven, 18/01/2019 - 14:40

gli italiani ricchi, che truffano per furbizia ed avidità, il bollo (e l'assicurazione) auto, ... lasciamoli stare, per il momento... ma, l'idraulico, il manovale, il corriere, la badante dell'Est, l'autista ... se offrono prezzi bassi, è anche perchè risparmiano guidando mezzi targati RO, col bollo annuo di 10 euro e l'assicurazione di 100 E. /l'anno (più o meno, non sono informato) pagando a casa loro tariffe minori.. bene! o abbassiamo i costi dell'auto in italia (che sarebbe meglio!) o portiamo questi lavoratori al nostro livello di tasse ... obbligandoli a spingere in sù i prezzi dei servizi. Salvini, ragioni solo col mezz'emisfero ! (dx. o Sx., non so), ti sei impappinato, riavvolgiti ! e ragiona a 360° |||

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 18/01/2019 - 15:38

o fanno ma è proibito di legge ci sono anche quelli che svaligiano le banche.Ma se vanno oltre confine andranno con quello che vogliono ma non per l?italia,residenti in Italia con targa straniera sono dei fuorilegge questo vale per tutta la Europa, io circolavo in Germania con targa italiana ma ero residente in Italia al cambiamento di residenza messa qui ho cambiato targa altrimenti i tedeschi mi avrebbero multato.La targa va messa dove si è residenti.

Marguerite

Ven, 18/01/2019 - 16:21

Vai a vedere al sud...quante macchine con targhe Tedesche....quando la gente risiede 11 mesi all’snno In Italia !!!!!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 18/01/2019 - 16:31

Ne mancano 29.999 all'appello!

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 18/01/2019 - 16:32

ne sono piene le strade di veicoli con targa estera per non pagare tasse, era ora che prendessero provvedimenti. ora sotto con i pensionati dei ricongiungimenti familiari senza aver mai pagato contributi all'Italia, se hanno i soldi per campare bene altrimenti fuori.

manson

Ven, 18/01/2019 - 16:36

è pieno di romeni croati polacchi che girano da anni con le macchine senza targa italiana, vorrei vedere le assicurazioni nei loro paesi cosa coprono

Frankgogo

Ven, 18/01/2019 - 16:56

Grande Salvini! E' un rullo compressore che non ne sbaglia una. Fino ad oggi, si e' comportato da uomo di parola, altro che Silvio, che nei fatti e negli anni, si e' dimostrato un traditore del suo elettorato.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 18/01/2019 - 17:39

- guarda un po quanta invidiosi e stitici mentali ci sono su il giornale! tosco1, ti comunico che la comunità cinese più grande sta a milano 30.000 unità, seconda prato 25.000 terza roma 20.000, quarta torino 8.000 quinta firenze 7.000 sesta napoli 5.500. mariod6, sai cosa sono i trattati di schengen sulla libera circolazione di persone, servizi, merci e capitali , non non lo sai! per che nel tuo villaggio non è in vigore il trattato di schengen. quella moltitudine di auto che vedi circolare con targhe rumene, bulgare e quant'altre, circolano con contratti leasing o di noleggio ed è gente più furba di te e dei politici italiani, sai per che fanno questo trucchetto ? non per quello che dici tu ma per non farsi rapinare dalle assicurazioni patane!

ermejodermonno

Ven, 18/01/2019 - 17:52

EVVAI MATTEO , SEI TUTTI NOI ITALIANI VERI. CONTINUA COSI' SIAMO TUTTI CON TE VAI BARRA DRITTA E VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA1111111111111111111

sparviero51

Ven, 18/01/2019 - 17:52

ACCANIMENTO TERAPEUTICO !!!!!!!!!!!!!!