Il Def sconfessa il governo: Renzi bluffa e prende tempo

Il governo ha presentato il Def, il Documento di programmazione economico finanziaria che fa una stima delle proiezioni di crescita e del rapporto deficit/Pil per l'anno in corso e per il 2017

Il governo presenta il Def, il Documento di programmazione economico finanziaria che fa una stima delle proiezioni di crescita e del rapporto deficit/Pil per l'anno in corso e per il 2017. Nello scenario programmatico il Pil è previsto crescere dell’1,2 per cento nel 2016, in linea con lo scenario tendenziale, ma al ribasso rispetto alla nota di aggiornamento del 2015. Insomma a quanto pare l'esecutivo era stato troppo ottimista e così ha deciso di tagliare le stime di crescita. A settembre scorso, Palazzo Chigi aveva fissato la crescita a+1,6%, adesso è scesa a 1,2. Nel Def, si legge che "contribuisce alla revisione un profilo di crescita del Pil reale che, nella seconda metà del 2015, è risultato inferiore alle attese". Parole che non lasciano molti spazi ai dubbi. econdo Le stime contenute nel Def approvato stasera il Pil italiano crescerà dell'1,2% nel 2016, dell'1,4% nel 2017 e dell'1,5% nel 2018.

Per quanto riguarda il rapporto fra decifit e Pil, il Def ritocca il dato del 2016, al 2,3% dal 2,4%. Mentre per il 2017 si passa dall’1,1% indicato nel settembre scorso all’1,8%. Nel periodo 2017-2019, la crescita del Pil è "attesa più elevata", ma sempre al ribasso rispetto ali numeri indicati nel settembre scorso. Il debito si attesterà nel 2016 al 132,4% per poi scendere al 130,9% nel 2017, al 128,0% del Pil nel 2018 e al 123,8% nel 2019. Ma nonostante l'evidenza dei numeri, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan elogia il governo: Il governo sta cominciando a realizzare quello che le clausole di flessibilità europea permettono a paesi con investimenti in ordine. La politica economica del governo produce risultati tangibili non è vero che lo sforzo riformatore si sta indebolendo come a volte si sente dire. I benefici delle riforme si vedono a partire dal mercato del lavoro, dove il combinato disposto tra jobs act e sgravi fiscali sta cominciando a dare i suoi frutti".

E il premier, Matteo Renzi ha respinto le ipotesi di una manovra correttiva: "Non ci sarà nessuna manovrina. Questo che è il ritornello di alcuni che tutti le volte che c’è una manovra dicono ’eh sì, ma adesso, in due mesi, vedrete che manovrina...’. Noi non abbiamo mai fatto una manovra correttiva. È un termine che appartiene al passato", ha aggiunto.

Infine sui dati del Def arriva la risposta di Forza Italia con il capogruppo alla Camera, Renato Brunetta: "Diffidiamo di Renzi/Padoan e della loro irresponsabile politica economica".

Commenti

unosolo

Ven, 08/04/2016 - 14:00

ricordiamoci che per far quadrare i conti non ha pagato i debiti , quindi ha esperti giocolieri dei registri che spostano capitali che toglie ai servizi e li incassa , sono sempre quei soldi che erano nei bilanci solo spostati da uscite in entrate , aumenta la spesa per galleggiare , serviranno molti soldi per l'aereo e le pensioni minime , se vero che le alzerà . si naviga a vista mentre affondiamo con la falla dei parassiti e ministeri inutili,.

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 08/04/2016 - 14:02

L'ULTIMA BUFFONATA DEL CLANDESTINO DI FIRENZE.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 08/04/2016 - 14:08

Le uniche cose che "crescono" in Italia sono i NASI di Frottolo e Padoan (il sottofrottolo)!!!!lol lol Se vedum.

chebruttaroba

Ven, 08/04/2016 - 14:09

Ah, quei due della foto che non sanno far di conto: povera Italia!

Una-mattina-mi-...

Ven, 08/04/2016 - 14:16

"Renzi bluffa e prende tempo" IN PRATICA continua a fare quello per cui è stato messo lì

grazia2202

Ven, 08/04/2016 - 14:45

Non li prenderei questi due neanche a vendere pentole ai mercati. solo slide e bugie. e senza neanche avere la leggittimazione dell'elettorato. come si fa a continuarli a pagare. vadano a casa. mattarella facce sogna mandaci al voto

settemillo

Ven, 08/04/2016 - 14:54

E' il solito gioco delle tre carte; IL BANCO VINCE SEMPRE, ma questa volta potrebbe girare all'incontrario, almeno si spera. Il nostro bulletto ci sta prendendo per i FONDELLI, come ogni venditore di FUMO.

Duka

Ven, 08/04/2016 - 15:13

il governo del bluff alla frutta . Il bullo affogherà nelle proprie balle

isaisa

Ven, 08/04/2016 - 15:37

Non dimentichiamoci che hanno artatamente aumentato il pil inserendo cifre di pura invenzione (introiti di prostituzione. mafia e droga): quindi qualsiasi proiezione - proporzione non è attendibile. Per quanto riguarda i due della foto non li ritengo idonei nemmeno per contare i fagioli

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 08/04/2016 - 18:12

Ormai hanno poco di prenderci per i fondelli. Gli ITALIANI sanno benissimo che una frase detta da RENZI equivale al contrario!!!

ClaudioNoccioli

Ven, 08/04/2016 - 18:25

Renzi? Ma chi è costui?

Ritratto di emo

emo

Ven, 08/04/2016 - 18:34

Di queste due emerite carogne, in special modo del deficiente toscano si è scritto e detto oltre ogni limite quindi qualsiasi altra cosa si possa dire su loro è sicuramente un replay, quello che invece non si capisce è come mai ci sia ancora gente in Italia che dà credito a questi due dementi, l' unica e purtroppo triste conclusione è che in Ialia non esiste un popolo ma una accozzaglia di menefreghisti che pensano al loromtornaconto e basta o in alternativa un popolo lobotomizzato dal pifferaio o peggio ancora dalla ideologia comunista. Siamo veramente disastrati.

Cesare46

Ven, 08/04/2016 - 18:36

Bravi vi siete già accorti che bluffano.....prima però gli leccavate anche le scarpe. Comunque meglio tardi che mai.

Ora

Ven, 08/04/2016 - 18:54

Caro Brunetta la responsabile politica economica del governo Berlusconi ci ha portato ad un millimetro dal baratro o te ne sei già dimenticato?

Iacobellig

Ven, 08/04/2016 - 20:31

IL BUFFONE VA CACCIATO A PEDATE NEL SEDERE! RINGRAZIARE NAPOLITANO!

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 08/04/2016 - 21:12

con tagli agli sprechi zero e con la poca crescita che è dovuta a eventi che non controlla il governo non controlla minimamente (costi materie prime bassi e euro svalutato), questi sono del tutto ininfluenti sul cambiamento di rotta di cui ci sarebbe bisogno......ASTENERSI PERDITEMPO, ANDATE A CASA INCAPACI!!!!

linoalo1

Sab, 09/04/2016 - 08:44

E si,caro Renzi!!!Prima o poi,tutti i nodi vengono al pettine!!!Dimettiti e sparisci!!!Prima lo farai e prima ci dimenticheremo di te e del tuo Governo,specie di Padoan e delle tue Ancelle delle Quote Rosa!!!!