Dell'Utri: "Non ce la faccio più". Pg : no alla scarcerazione. Attesa per la decisione

Per il procuratore generale di Roma "le condizioni di Dell'Utri sono compatibili con il carcere". Il Tribunale di Sorveglianza si riserva sulla decisione

Non era in aula Marcello Dell'Utri. Ha seguito l’udienza che lo riguarda, al tribunale di sorveglianza, collegato in videoconferenza. E non ha detto nulla. Negli ultimi giorni, però, ha parlato coi suoi difensori, che sono andati a trovarlo a Rebibbia: "Non ce la faccio più, mi sento provato... Sono stanco". Lo hanno riferito oggi gli avvocati Alessandro de Federicis e Simona Filippi: "La sua detenzione in carcere è molto faticosa, perché Dell’Utri da oltre 4 anni passa da un reparto all’altro, senza alcuna socialità. Non vorremmo che un provvedimento negativo del tribunale che ritenesse compatibili le sue condizioni di salute con il regime carcerario avesse ripercussioni psicologiche gravi sul detenuto".

La decisione del tribunale di sorveglianza sulla richiesta di scarcerazione è attesa nei prossimi giorni. L'ex senatore sta scontando una condanna a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Nell'udienza i periti del tribunale si sono pronunciati per la compatibilità delle sue condizioni di salute con il regime carcerario, mentre parere contrario è stato dato dai medici consulenti della procura generale. Parere contrario alla scarcerazione anche dal sostituto procuratore generale Pietro Giordano. "Speriamo che il tribunale non perda di vista il problema - sottolineano gli avvocati di Dell'Utri - e cioè che un uomo di 76 anni, da diverso tempo, sta espiando la sua pena girando per vari reparti ospedalieri per evidenti problemi di natura oncologica e cardiocircolatoria. La detenzione domiciliare o ospedaliera, come hanno valutato i nostri consulenti, è una soluzione più che ragionevole, oltre che umana".

Commenti

Demy

Mar, 05/12/2017 - 15:31

Meglio lasciare liberi i criminali clandestini, Rom e soggetti simili vicini al piddiota.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 05/12/2017 - 15:44

Sinceramente..a me sembra che il reato in oggetto di concorso esterno in associazione mafiosa sia qualcosa che non sta in piedi...una emerita cavolata..cosa vuol dire concorso esterno in associazione mafiosa quando la stessa magistratura non si accorge che la VERA mafia fa affari d'oro dal mattino alla sera sotto ai propri attoniti occhi ?..Per me Dell'Utri va liberato subito, con tutte le scuse dovutegli da parte dello stato.

il sorpasso

Mar, 05/12/2017 - 16:14

Incredibile poi uno che stuprato e ammazzato una donna non fa un giorno di galera. Uno schifo

Guido_

Mar, 05/12/2017 - 16:25

Ci doveva pensare prima di mettersi a delinquere.

27Adriano

Mar, 05/12/2017 - 16:26

a 76 anni e con problemi di salute per "concorso esterno in associazione mafiosa"??. Forse i delinquenti sono coloro che indossano la toga. Meglio ai domiciliari stupratori, omicidi, ladri, zingari e clandestini.

Ritratto di ierofante

ierofante

Mar, 05/12/2017 - 16:29

Provo pietà per un vecchio malato che potrebbe anche scontare la sua pena ai domiciliari. Però dovrebbe finalmente spiegarci per quali motivi frequentava gente come Cinà, Di Carlo, Bontade, Teresi, tutti noti filantropi siciliani, e perchè due di essi li fece incontrare a Milano con Berlusconi. Ma forse, causa anzianità, se lo è dimenticato.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 05/12/2017 - 16:34

Gent. Sig. Guido_mi dica cortesemente che significa per lei "mettersi a delinquere"..quali rati ha commesso?..attendo risposta grazie

petra

Mar, 05/12/2017 - 16:38

Stanno facendo molte ingiustizie a quest'uomo, solo perchè non è di sinistra. Ma arriverà anche la loro ora. I conti tornano sempre alla fine.

schiacciarayban

Mar, 05/12/2017 - 16:45

Giustizia Italiana vergognosa. Si lascia in carcere un uomo di 76 anni malato, con una dubbia condanna, mentre delinquenti e stupratori vari si aggirano tranquillamente nel nostro paese liberi di fare i propri comodi.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 05/12/2017 - 17:00

Se era un rapinatore albanese lo avevano già liberato. Purtroppo per lui è amico di B.

TONI-GARATTI

Mar, 05/12/2017 - 17:01

Purtroppo Dell'Utri è un perseguitato politico reo di aver contribuito a mettere nell'angolo la canaglia rossa sicura di andare al potere in Italia dopo il famoso colpo di stato giudiziario, è stato la testa pensante di B. e la casta giudiziaria comunista come storicamente acclarato lo perseguiterà anche nella tomba, dobbiamo considerarlo un eroe e rendergli il giusto tributo , ora e sempre......tra l'altro non ha tradito come tanti altri, è davvero un eroe!!!

frabelli1

Mar, 05/12/2017 - 17:23

Come mai chi entra in casa altrui, ruba, magari uccide gli abitanti rimane fuori e lui per "concorso" che poi non si sa cosa voglia dire, è in carcere?

stesicoro

Mar, 05/12/2017 - 18:00

Cosa vogliamo commentare. Faccio mio il pensiero di "27Adriano".

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 05/12/2017 - 18:14

IEROFANTE le conoscenze che lei attribuisce a dell'Utri sono false non comprovate da nulla! Si sta ripetendo il caso tortora! Lei continui a leggere i pornogiornali comunisti, se non ha vergogna!

brunicione

Mar, 05/12/2017 - 18:15

La vera domanda è "perchè quella Italiana si chiama ancora GIUSTIZIA.....

MOSTARDELLIS

Mar, 05/12/2017 - 19:15

Una altro che deve morire in carcere. E per giunta innocente.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 05/12/2017 - 20:28

Poverino che pena mi fai. Puoi sempre chiamare il tuo compagno di merende a farti compagnia.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 05/12/2017 - 20:57

E Berlusconi cosa fa ?

Diana_Italica

Mar, 05/12/2017 - 21:05

sistemate app per android,grazie

g.l

Mar, 05/12/2017 - 21:24

Vorresti che la giustizia funzionasse contro chi delinque e poi salveresti un condannato per mafia perché di parte. Come fa l'Italia a migliorare. Poi dite che i partigiani sono quegli altri.Ma? Se uno e un delinquente non ci sono bandiere che lo giustificano. I mafiosi hanno sempre comandato i nostri politici.

pilandi

Mar, 05/12/2017 - 21:38

@mortimermouse non tirare in ballo Tortora, becero individuo! Già sua figlia querelò Berlusconi per un paragone simile.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 05/12/2017 - 22:10

dove cxxxo è il mio commento delinquenti

ANTONIO1956

Mer, 06/12/2017 - 06:53

Veramente la giustizia in Italia è alla frutta. Che pericolo costituiscono persone come Dell'Utri of Corona ?? E' solo una persecuzione ideologica contro di loro. Reati "teorici" che comunque non prevedono violenza contro le persone ... Noi cittadini abbiamo paura di Dell'Utri o di Corona ? No di certo ma di quei delinquenti che hanno accoltellato una guardia giurata l'altro ieri nel McDonald di Milano certo che abbiamo paura... e quelli sono liberi e sponsorizzati dai nostri stupidi governanti e sindaci.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 06/12/2017 - 08:57

" concorso esterno in associazione mafiosa" : un reato strano : dovrebbero arrestare almeno mezza Sicilia , se non 3/4 : ma Bruxelles non dice niente al riguardo ? e la Germania ? : ah , capisco , non ne possono più dei latini : bè , basterebbe 1 solo Ranger : in 6 mesi ti mette a posto tutta la Sicilia : come ? ai poltici non conviene ? : perchè ? : metterebbe a posto anche loro . Capisco e bypasso. Yeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di mario bonelli

mario bonelli

Mer, 06/12/2017 - 09:20

C'è qualcuno che mi sa indicare dove posso trovare - magari sul web - informazioni, articoli, documentazioni, sul caso Dell'Utri? Non ho elementi per formarmi un'opinione. Che il reato per il quale è stato condannato sia alquanto opinabile, lo dice anche la Corte Europea di Strasburgo. Allora, perché è ancora in carcere?