La denuncia di Federalberghi: "Quante bufale su Tripadvisor"

L'associazione degli albergatori: "A Roma hanno recensito un hotel chiuso dal 2007"

Ci si può fidare di Tripadvisor? Il portale che pubblica recensioni su hotel e ristoranti (ma anche su attrazioni turistiche in generale) è uno degli strumenti più utilizzati dagli utenti. Ma c'è chi punta il dito contro il sito e mette in dubbio la veridicità delle recensioni stilate dagli utenti. In trincea c'è Federalberghi che, citando il famoso centro di ricerca americano Gartner, sostiene che i pareri degli utenti di hotel e ristoranti pubblicati su Tripadvisor siano fasulli per una percentuale che oscilla dal 10 al 14 per cento.  "Ciò significa che, se Tripadvisor pubblica più di cento milioni di recensioni, quasi quindici milioni sono truccate - attacca l'associazione -. In ogni caso, anche un singolo episodio, che a Tripadvisor può sembrare poca cosa, assume una dimensione rilevante per il cliente o per l’impresa che vede compromessa la propria reputazione".

È vero, lo avranno verificato molti clienti, che il giudizio di Tripadvisor assume per ristoratori e albergatori un peso sempre più importante sino a divenatre un fattore che può decretare il successo dell'azienda. "Le ultime segnalazioni bufala riguardano la pagina di commenti relativa all’hotel Regency di Roma, chiuso dal 2007 con Tripadvisor - prosegue Federalberghi - che continua tranquillamente ad accettare recensioni sulla struttura, a conferma che il famoso sito americano non effettua nemmeno un controllo minimo". 

"Per capire che si tratta di una bufala, sarebbe bastato uno sguardo al contenuto della recensione mentre nonostante il cliente affermi che ci sono i lucchetti alle porte, che non c’è personale, che non ci sono ospiti, il sito accetta la dichiarazione attestante il soggiorno nel mese di giugno 2014 e pubblica il relativo giudizio. Un altro cliente, che dichiara di aver soggiornato al Regency nel marzo 2013, commenta le caratteristiche dell’ascensore, dell’impianto wi-fi, del personale, ed appioppa il relativo giudizio. Peccato che l’albergo fosse chiuso da quasi sei anni", spiega l'associazione degli albergatori che si è già rivolta all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per chiedere che Tripadvisor adotti con urgenza misure idonee a prevenire gli abusi a danno dei consumatori. Una battaglia che, vista la diffusione e l'utilizzo del sito, sembra titanica. 

Annunci
Altri articoli
Commenti
Ritratto di fullac

fullac

Mer, 27/08/2014 - 08:09

io uso tripadvisor nei miei viaggi e lo trovo utile per orizzontare la mia scelta s ristoranti ed hotel. ci sono si a volte delle incongruenze tipo stesso posto commento 1 meraviglioso sono stato benissimo ci tornerò e commento 2 pessimo servizio, sporco maleducati. ma di fatto è un buon strumento. federalberghi farebbe bene ad esercitare qualche "controllo" sui suoi associati in quanto molti peccano di pressapochismo e offrono servizi al limite della professionalità.

LucaRA

Mer, 27/08/2014 - 09:45

Siete dei poveretti. Una volta con le previsioni meteo, poi con tripadvisor, poi con cosa? con il mare che separa gli hotel della Sardegna dal continente?

AllaDolceVita

Ven, 12/09/2014 - 17:52

Patetici e privi di senso critico coloro che esaltano Tripadvisor senza VOLER vedere che è un TEATRINO che porta in scena notizie indistinguibili fra vere e false!!!! Questi sono fatti: 1) Tripadvisor è stato posseduto da EXPEDIA fino a poco tempo fa ( il conflitto di interessi era invisibile solo a chi NON voleva vedere: Expedia vende camere e Tripadvisor vende ( ed estorce ) reputazione on line per vendere camere!!!) Tutt'ora, nonostante la divisione ufficiale presso la borsa americana, i due soggetti apparentemente indipendenti ( ahahah!!!) sono intimamente correlati ( secondo l'art 2359 che sancisce socIentà controllate e collegate ) 2) Chiunque può scrivere una recensione su Tripadvisor ( anche senza aver mai visto l'hotel o il ristorante "obiettivo") IN COMPLETO ANONIMATO 3) Nessuno al mondo è in grado di distinguere le recensioni genuine da quelle FALSE POSITIVE ( pubblicità ingannevole ) e FALSE NEGATIVE ( diffamazioni e concorrenza sleale ) 4) E' noto a molti che esistono "società di pubbliche relazioni" che VENDONO PACCHETTI DI RECENSIONI POSITIVE ( chiaramente false!!! ) per scalare la classifica farlocca di Tripadvisor. Hanno degli account REALI che fanno capo a fantomatici viaggiatori ( FALSI ) per produrre RECENSIONI FALSE POSITIVE. 5) Tripadvisor lista tutte le attività che hanno rinomanza e reputazione sul mercato per USURPARNE la visibilità allo scopo di pilotare le prenotazioni sulle strutture che si piegano alle laide politiche commerciali che vedono precentuali provvigionali sulla prenotazione andata a buon fine, superare anche il 30%!!!! 6) Tripadvisor in tutte le piattaforme geolocalizzate in europa ( .it in Italia, .sp in spagna, .fr in Spagna ecc ecc ) VIOLA esplicitamente la legge europea emanata nel 2008 e recepita in tutti gli stati membri, in merito agli OBBLIGHI DI PUBBLICITà per i soggetti giuridici : in altre parole NON dichiara una sede legale locale e un RESPONSABILE DELLA GESTIONE DEI DATI ANCHE SENSIBILI 7) ...e non da ultimo, Tripadvisor è NON SOLO INVISIBILE dal punto di vista giuridico ( non prendendosi la responsabilità di ciò che pubblica come invece devono fare TUTTI gli editori !!!), ma lo è anche dal punto di vista FISCALE : non ha partita IVA locale e NON paga un centesimo di tasse sui profitti realizzati nel territorio in cui opera, come invece dichiarano tutte le stabili organizzazioni locali!!!!! Non solo concorre slealmente sul mercato, spiazzando i tour operator e le agenzie di viaggio, ma sta producendo pubblicità ingannevole offrendo una classifica NON confacente alla realtà e facilmente MANIPOLABILE. TRIPADVISOR è stata CONDANNATA a non poter più utilizzare lo slogan " Get the truth then go"....perchè NON VERO. I giudizi e le recensioni sono informazioni che dovrebbero rimanere indipendenti e creare un valore aggiunto che possa esaltare la meritocrazia, e non uno strumento da abusare per falsare il mercato. PErchè altri operatori pubblicano recensioni solo da chi ha portato a buon fine la prenotazione, soggiornando veramente?! ....che sono più stupidi di Tripadvisor? Sicuramente sono più trasparenti ed eticamente corretti.