Si difende dagli immigrati. ​Ma il giudice lo condanna per rissa

Un gruppo di migranti ha aggredito Philippe Vardon per le sue idee poliche. L'uomo si è difeso con una spray urticante. Dopo 3 anni è condannato a 6 mesi di reclusione

Philippe Vardon, leader di Nissa Rebela e consigliere del Front National all’assemblea della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra è stato condannato a sei mesi di reclusione per rissa per essersi difeso e aver difeso la sua famiglia da un branco di migranti magrebini armati di cric ed altre armi improprie.

L'aggressione dei migranti

I fatti risalgono al 30 marzo 2014. Vardon si trovava nella cittadina di Frejus quando è stato attaccato da tre migrati perché contrari al suo impegno politico di destra. L'uomo si è difeso con uno spray anti-aggressione, uno di quelli che vengono venduti per la difesa personale. Il suo gesto però è stato punito con una condanna a 6 mesi.

Lo sfogo di Vardon sui social network

Su Facebook il membro del Front National si è sfogato così: "Qualcuno mi rimprovera di aver usato la bomboletta al peperoncino di mia moglie per tenere gli aggressori a distanza, ma gli stessi poliziotti, intevenuti per sedare l'aggresione, sono stati costretti a fare uso dei loro per proteggere me. Non potevo fare altrimenti? Farmi linciare sotto gli occhi della mia famiglia? Io tra l'altro sono stato l'unico ferito (ferita alla mano da uno strumento da taglio".

In Italia, Paolo Grimoldi della Lega Nord ha espresso vicinanza a Vardon: "Mando un abbraccio ed esprimo la mia solidarietà al segretario del Front National di Nizza, Philippe Vardon, condannato a sei mesi di carcere. La sua colpa? Quella di non essersi fatto linciare e di essersi difeso, usando uno spray urticante, dall'aggressione di tre delinquenti, armati di mazze".

Commenti

timba

Mer, 05/10/2016 - 15:43

Aggiungo : ai tre gentili signori è stata comminata per caso, per pura combinazione una pena o un "scusate per l'inconveniente, siete liberi di andare" come sicuramente sarebbe successo in Italia? Che schifo

Raoul Pontalti

Mer, 05/10/2016 - 15:53

Sulla stampa francese la notizia è data in modo diverso...Tratterebbesi di autentica rissa, confermata dalle videocamere di sorveglianza che ripresero la scena, in cui i quattro si sarebbero scambiati reciproci insulti e anche legnate. Salomonicamente il giudice ha condannato tutti e quattro i protagonisti della rissa alla medesima pena.

orso bruno

Mer, 05/10/2016 - 16:25

Evidentemente anche in Francia esistono magistrati che ragionano (?)in modo particolare.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 05/10/2016 - 16:52

Il pontificante raoul Pontalti dimentica un particolare, chi ha cominciato la rissa??? chi ha provocato e insultato per primo??? tre contro uno a pontalti sembra una rissa "equa" cosi come al magistrato presunto che ha somministrato uguale pena a tutti e tre! e poi la chiamano "giustizia" in francia come in Italia!

Una-mattina-mi-...

Mer, 05/10/2016 - 17:26

LEGGO DI AGGRESSORI, PER CUI CHI AGGREDISCE DOVREBBE ESSERE STATO PERSEGUITO: INVECE PARE CHE CHI HA malmenato (ed essendo in più in superiorità numerica) un pacifico cittadino con famiglia, non abbia patito conseguenze legali. Possibile?

nopolcorrect

Mer, 05/10/2016 - 17:28

Solidarietà totale con Vardon. Anche in Francia certi giudici dovrebbero essere licenziati in tronco.

linoalo1

Mer, 05/10/2016 - 17:31

Di bene in meglio!!!

Raoul Pontalti

Mer, 05/10/2016 - 18:03

@giovanni PERINCIOLO per il nostro codice penale non ha rilevanza alcuna chi abbia iniziato la rissa ed evidentemente anche per il codice francese, basta che abbia avuto luogo. Non ha importanza che uno dei fronti contrapposti sia costituito da una sola persona, distinguendosi ovviamente la rissa dalla legittima difesa per il fatto che l'aggredito non si limita a difendersi ma reiteratamente compie azioni offensive. Le telecamere di sorveglianza hanno mostrato che si trattò di rissa. I maghrebini hanno sostenuto che a provocare sarebbe stato il destricolo con frasi razzistiche ma il giudice sul punto non è stato convinto, posto che le riprese delle telecamere non consentivano di dirimere la questione, ciò che ha salvato il destricolo da conseguenze penali maggiori. Se intendi il francese puoi divertirTi a leggere diversi articoli in merito.

leopard73

Mer, 05/10/2016 - 18:05

prendere il giudice per le orecchie e fargli cambiare mestiere. come in Italia ce ne sono parecchi da tirarci le orecchie.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 05/10/2016 - 18:10

.....peccato allora non avesse qualche altro oggetto a portata di mano

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 05/10/2016 - 18:12

NEMO PROPHETA IN PATRIA

Happy1937

Mer, 05/10/2016 - 23:30

Sembra che in Europa troppi magistrati siano affetti da demenza sinistorsa.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 05/10/2016 - 23:37

Pontalti, spiega a noi ,volgo incolto, quando una rissa é 'equa' e quando non lo é. Nel filmato non si vede chi comincia l'agressione. Si vede solo la zuffa scaturita poi nel tentativo di difendersi. Dille bene le cose come stanno.

elpaso21

Gio, 06/10/2016 - 00:53

Anche in Francia non ci siamo proprio.

nunavut

Gio, 06/10/2016 - 01:15

@ Pontalti in quanto ad informarsi sui giornali in francese tutto dipende quali tu leggi,io seguo Es:Euronews in francese e posso dirti che rapporta le notizie come Repubblica e Corriere della Sera(della notte)é molto tendenziosa,dunque:chacun tire la couverture de son bord,j’espère que tu puisse comprendre vu que tu te vante d'être polyglotte.

meverix

Gio, 06/10/2016 - 08:02

Anche in Francia i magistrati non scherzano!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 06/10/2016 - 08:38

... certo che anche in Francia in quanto a magistratura non sono male...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 06/10/2016 - 18:15

Se va avanti così l'andazzo della terra dei gigli, non che nel paese dei girasoli l'andazzo sia tanto lineare, chissà che Robespierre venga riesumato.