Mandavano i figli piccoli a timbrare il cartellino: scoperti 48 assenteisti

Sono 48 gli indagati per truffa aggravata in concorso, a vidimare il badge andavano anche minorenni per conto dei genitori

Timbravano il badge e andavano a sbrigare faccende personali assentandosi dal posto di lavoro. È accaduto a Piedimonte Etneo, in provincia di Catania, dove i carabinieri della locale stazione, su disposizione della Procura, hanno notificato 48 avvisi di conclusione delle indagini preliminari. Tutti sono indagati per il reato di truffa aggravata in concorso.

I fatti risalgono al 2015 e sono stati confermati dalle immagini registrate dalle telecamere piazzate all’interno dell’ufficio comunale seguite poi da servizi di osservazione e pedinamenti. Gli indagati erano soliti timbrare il badge e poi sistematicamente si assentavano dal posto di lavoro per compiere le più svariate attività: chi andava a fare la spesa, chi distribuiva quotidiani, chi andava a curare gli interessi di casa in campagna e così via.

Qualcuno si allontanava anche con la macchina del Comune per andare a svolgere faccende private. C’era poi chi timbrava il badge per il collega che nemmeno si presentava sul posto di lavoro o vi si recava a fine giornata. Le telecamere hanno registrato anche immagini di minorenni che vidimavano il cartellino alla presenza di una ispettrice municipale che rimaneva indifferente, proprio come se il fatto rientrasse nella normalità. Tutto era concesso e tutti si organizzavano per i “turni”.

Tra l’altro buona parte dei dipendenti comunali erano tra loro legati da vincoli di parentela e quindi animati dalla reciproca “comprensione” sulla necessità di assentarsi dal lavoro utilizzando modalità illecite.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 17/10/2019 - 10:25

dove sono i soliti noti sindacalisti che commentano sul giornale? vedrete che manco si presentato..tanto ci saranno altri sindacalisti che li difenderanno!!

titina

Gio, 17/10/2019 - 10:29

Ecco come educano i figli ad essere disonesti.

jaguar

Gio, 17/10/2019 - 10:35

Invece di dare la caccia a presunti evasori, lo stato dovrebbe occuparsi degli assenteisti accertati. Ma ciò non accadrà mai perchè gli assenteisti sono tutti statali.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/10/2019 - 10:48

Si stavano guadagnando il reddito di cittadinanza. Continuo a dirlo ma tanto nessuno di quelli che dico io mi legge, che in Italia dovrebbero dimezzare il personale della P.A. Quello è il debito pubblico che non si riesce a sconfiggere. Possibile che nessuno si chiede a che servono tali persone se tanto l'amministrazione va avanti ugualmente?

cavolo4

Gio, 17/10/2019 - 10:56

Gli va levata la patria potestà dei figli e come dire al figlio vai a rubare.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 17/10/2019 - 11:14

@stamicchia & bernardo47: dove siete?? a vedere come difendere questi EVASORI!!!!

bernardo47

Gio, 17/10/2019 - 11:29

sono proprio dei poveri bischeri!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 17/10/2019 - 11:46

Oggi si parla unicamente di evasione fiscale. Problema grave e di grande dimensione. Ma a quanto ammontano le truffe che alcuni dipendenti pubblici praticano quotidianamente da sempre? A quanto ammonta il danno erariale? Catapultate dai media, si conoscono cifre immense riguardo l'evasione fiscale (probabilmente inventate), mentre non si conoscono le cifre della truffa dei lavoratori statali dipendenti, la cui entità sarebbe semplicissimo quantificare. Chissà perché?

Fjr

Gio, 17/10/2019 - 11:50

Al figlio sent vamme a timbra’ u’badge,lo schifo più totale

maurizio50

Gio, 17/10/2019 - 12:11

Ormai non sono più notizia. Storie di ordinaria Sicilia, diffusesi da tempo su tutto il territorio nazionale!!!

Giorgio Rubiu

Gio, 17/10/2019 - 12:11

Un vizio difficile da debellare. Gli assenteisti continuano nonostante ci siano notoriamente i controlli, anche con telecamere. Disonesti e stupidi!

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 17/10/2019 - 12:13

Non vedo scioperi di protesta contro questa vergogna ormai Istituzionalizzata. e la legge "Buogiorno" fa acqua se continua l'andazzo. Ora mi aspetto l'immediato licenziamento del "Dirigente" poi di tutti quelli convolti a vario titolo nella vicenda.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 17/10/2019 - 12:13

A Catania? Ma è in Italia o a Lassismopoli?

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 17/10/2019 - 12:58

SEMPRE AL NORD ????? BASTA !!!!!!!!!!!!!

Gianca59

Gio, 17/10/2019 - 13:19

Non c'è limite: nonostante tutti i controlli e la pressione messa su questi fannulloni, continuano a fregarsene certi dell' impunità evidentemente. Licenziati !

salmodiante

Gio, 17/10/2019 - 13:36

PROSSIMI BENEFICIARI DEL REDDITO DI CITTADINANZA?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 17/10/2019 - 14:31

bhèèèèè,insegnavano alla prole gli oneri e diritti del...posto fisso!!

Trinky

Gio, 17/10/2019 - 14:40

Ma tanto i magistrati diranno che non facevano niente di male...........

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 17/10/2019 - 16:37

Licenziamento in tronco e togliere la patria potestà visto che mandavano i figli a timbrare. Questi imbecilli non hanno ancora capito come funziona il mondo del lavoro;e pensare che dietro di loro c'è una lunga fila di persone che vorrebbero iniziare a lavorare tranquillamente e con onestà.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 17/10/2019 - 17:06

Questi sono i veri evasori che devono perdere il posto di lavoro immeritato e finire in galera, dopo aver risarcito il Comune.

leopard73

Gio, 17/10/2019 - 17:10

In questi casi ci vuole la galera (quella dura) per questi LAZZARONI e licenziamento immediato.

baronemanfredri...

Gio, 17/10/2019 - 17:11

FIN DA PICCOLI SI INSEGNANO A DIVENTARE GRANDI E COSI' GLI INSEGNANO A DIVENTAR PUBBLICI IMPIEGATI. BUON SANGUE NON MENTE

Angelo664

Gio, 17/10/2019 - 17:38

Quanti casi cosi' al Sud ??? Sempre il Sud in bella mostra, complimenti. Io vorrei tanto che i sindacati non proteggessero questi truffatori e che non ci fosse nessun impedimenti al licenziamento in tronco. NOI che paghiamo le tasse dovremmo poter decidere e non un qualche magistrato corrotto che li reintegra tutti dopo 1 anno. Ci sono tanti disoccupati in giro .. rimpiazziamoli subito con questi altri. Tanto tra essere idonei e non fare un osti e non essere capaci ma con volontà' di imparare .. e' meglio la seconda ipotesi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 17/10/2019 - 18:01

@anticalcio - i due pxxxa che hai citato sono scappati.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 17/10/2019 - 18:56

I fatti risalgono al 2015!! AZZ che velocita che ha la "giustizia" Italiana!!!!jajajajajajaja.

baronemanfredri...

Gio, 17/10/2019 - 19:26

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA DECINE DI CONDANNE PRIMO GRADO PER AVER FATTO QUESTO. CITTA' DELLA COSTA NORD ORIENTALE DELLA SICILIA. TREMANO DOPO PRIMA CONDANNA. PER FAVORE NON SCRIVETE PIU' FURBETTI SONO LADRI.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 17/10/2019 - 19:28

Ci Riprovooo!! I fatti risalgono al 2015. Azz che VELOCITA della nostra "giustizia" e magari per quando finalmente verranno processati, sara gia "scattata" la PRESCRIZIONE!!! AUGH!!!!

baronemanfredri...

Gio, 17/10/2019 - 19:30

ISPETTRICE? MA PER ANNI E ANNI LA SINISTRA ITALIANA NON CI HA ROTTO I CD MARONI GRIDANDO E SOSTENENDO CHE LE DONNE ERANO ONESTE PIU' DEGLI UOMINI? MI PARE CHE FIO AD OGGI IL VOCABOLARIO DIFFERENZIA TRA ISPETTRICE E ISPETTORE.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 18/10/2019 - 06:54

E la chiamano Italiaaaaaa!!

flip

Ven, 18/10/2019 - 11:04

Anche questo fà parte della cultura meridionale. Mandiamoli da Di Maio! il virtuoso paladino che rompe i cocomeri solo ai lavoratori e pensionati onesti.