La dipendenza dal porno? È soltanto un'invenzione

Uno studio pubblicato su Current Sexual Health Reports: non esistono caratteristiche specifiche, sintomi classificabili o dati scientifici che supportino la teoria che la cosiddetta porno-addiction sia una malattia

La dipendenza dal porno? Non esiste. È un'invenzione di psicologi e giornalisti, almeno secondo un nuovo studio pubblicato su Current Sexual Health Reports. La ricerca ha dimostrato che attualmente non esistono caratteristiche specifiche, sintomi classificabili o dati scientifici che supportino la teoria che la cosiddetta porno-addiction sia una vera e propria malattia. Al contrario, la ricerca condotta dalla New Mexico Solutions sostiene che queste etichette contribuiscono esclusivamente a far sentire fuori luogo e malate persone che, in realtà, trovano nel materiale pornografico utili valvole di sfogo di tensioni di altra e personale natura. L’indagine ha dimostrato che nonostante la dipendenza da pornografia non sia stata inclusa nell’ultimo Diagnostic and Statistical Manual a causa della mancanza di prove scientifiche, poco meno di due ogni cinque articoli di ricerca (il 37%) descrivono il frequente ricorso al porno come una dipendenza da curare.

Commenti

Raoul Pontalti

Sab, 15/02/2014 - 17:05

Ma certo...i malati sono quelli che amano una donna sola, fanno l'amore solo con lei e disdegnano le esibizioni di carne fresca come sui banchi di una macelleria. Io dunque sono malato e me ne vanto.

Silviovimangiatutti

Sab, 15/02/2014 - 19:43

Bé solo nella patria del Papa poteva sorgere questo dubbio.

Claudia_sono_io

Dom, 16/02/2014 - 06:31

Chi vive una relazione di coppia e cerca il porno o non è soddisfatto o non si impegna molto nel rapporto. Se sei soddisfatto, se sei concentrato su di 'lei' e fai comunque visita a quei siti sei malato sì...sennò non si spiega. Sfido qualsiasi uomo normale a fare l'amore come si deve e a verificare se cerca il porno: se lo fa è perché è deviato...

Roberto007

Dom, 16/02/2014 - 18:06

Ma perche le donne ne hanno cosi tanta paura ? Per loro è concorrenza sleale ? Hanno paura che gli uomini non le guardino piu ? Se dei uomini o donne usano porno, forse vuole dire che l'altro non e la persona giusta per loro... Un studio a parere mio molto giusto. Tutto quello che non e norma, e considerato malatia... cosi le case farmacetiche vendono piu pilole. La differenza è la vera vita non una malatia !

alex-dip

Mar, 18/02/2014 - 01:29

A me sembra una grande boiata questa storia. Personalmente ho sofferto di pornodipendenza per vari anni, trascorrendo intere nottate a masturbarmi senza soluzione di continuità guardando video porno online. Ho perso gli affetti e mia moglie che non ne poteva più del mio comportamento. A 40 anni è dura accettare certe cose. Poi grazie al consiglio di un amico ho scoperto questo sito http://pornodipendenzastop.it con dei consigli utili per evitare quantomeno di continuare a masturbarsi e dopo qualche settimana di totale astinenza sono finalmente riuscito ad eliminare la voglia di vedere porno su Intrnet.