Medicina e il test maledetto: ​offesi i pastafariani

Una domanda sulla chiesa i cui fedeli indossano lo scolapasta fa infuriare gli adepti

Roma - Dopo la Grattachecca della Sora Maria c'è la Pastafarianofobia . Ma che cosa hanno in testa i cervelloni che compilano le domande per i test di accesso universitari? In particolare quei buontemponi che escogitano idee meravigliose per i quesiti di Medicina e Professioni sanitarie. Questa volta sembrava filato tutto liscio e invece ora si scopre che una delle domande ha provocato la reazione indignata di una Chiesa e dei suoi fedeli: i Pastafariani, che hanno protestato scrivendo una lettera al ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, accusata appunto di Pastafarianofobia . Chi sono i pastafariani? Per evitare di offenderli riprendiamo la definizione che danno di loro stessi: «La Chiesa pastafariana italiana è un'associazione religiosa. Le origini del pastafarianesimo sono antichissime ma in tempi moderni la nostra religione si è diffusa a partire dalle rivelazioni del Profeta Bobby Henderson». Henderson è uno studioso di fisica americano che una decina d'anni fa, come provocazione, in polemica con l'insegnamento del Creazionismo scrisse alla commissione scolastica del Kansas chiedendo di insegnare anche il Pastafarianesimo. Un culto dove l'Universo è creato da un Mostro di Spaghetti Volante. L'idea è piaciuta, ha raccolto seguaci in tutto il mondo fino ad arrivare alle domande per i test di Medicina.

Nonostante sia lecito presupporre che i candidati italiani non avessero mai sentito parlare del Pastafarianesimo, che non si capisce che cosa possa avere a che fare con un futuro medico, i compilatori dei test hanno ritenuto una bella idea infilare in una domanda la definizione di una Chiesa i cui fedeli indossano lo scolapasta. Un paio di anni fa la domanda sui gusti di granitina venduti nel chiosco della Sora Maria, ben noto agli studenti romani, aveva suscitato in un primo momento ilarità tra i concorrenti poi trasformatasi rapidamente in rabbia all'idea che un futuro medico fosse giudicato su un simile argomento. Quest'anno sembrava non si fosse arrivati a simili vette di genialità ma invece non vi è alcun dubbio che la domanda sulla Chiesa Pastafariana possa superarle tutte soprattutto per la reazione provocata fra i suoi fedeli in rivolta perché, come spiegano nella lettera al ministro, nella domanda che cita la religione Pastafariana «le uniche opzioni disponibili per descriverla sono «parodistica (e questa era la risposta esatta, ndr ), pudica, faziosa, parossistica, miliare». Nella lettera i pastafariani spiegano che sono stati molti loro fedeli a denunciare «questo increscioso esempio di intolleranza religiosa» e spiegano di non poter accettare di «essere derisi con aggettivi gratuitamente umilianti». Non solo. I pastafariani si chiedono dove il ministero abbia raccolto informazioni sulla Chiesa pastafariana, dimostrando evidentemente di aver fonti poco attendibili, e concludono chiedendo «le scuse ufficiali del ministero e di chi ha redatto la parte di “logica” dei test di Medicina». Scuse che riteniamo dovute a tutti gli aspiranti medici, comunque.

Commenti

cgf

Sab, 12/09/2015 - 08:58

in itaGlia i BARONI fanno fare tutti agl'assistenti, anche le domande sui test di medicina, ecco i risultati. I gusti di granitina venduti nel chiosco della Sora Maria? MAH! Chi viene da fuori Roma non potrà essere medico?

Beaufou

Sab, 12/09/2015 - 09:08

"Pasatafiani, pastafariani"... A quanto pare,neanche la Francesca Angeli ha le idee chiare su questo movimento (chiamarlo religione mi pare un'emerita sciocchezza) nato da una grezza goliardata americana. Ma concordo che come test di cultura generale non abbia proprio ragione di essere proposto: si vede che i buontemponi alla Bobby Henderson allignano anche fra i cervelloni (uh, be', si fa per dire) dei ministeri. Sembra che li reclutino con una accurata selezione fra gli scemi dei villaggi...Ahahah. Bella Italia.

Joe Larius

Sab, 12/09/2015 - 10:04

Non c'è alcun dubbio: la scienza moderna è arrivata a sostituire la materia cerebrale con gli spaghetti e ritengo sia corretto che la medicina moderna inizi a farne materia di studio. Mah! sembra che non poche sostituzioni siano già operative in campo politico sopratutto sinistro e a quanto sembra anche in quello universitario.

krgferr

Sab, 12/09/2015 - 10:15

Comincio a pensare che tra le tante citazioni idiote quella che recita: "la religione è l'oppio dei popoli" sia da considerare con maggiore benevolenza di quanto io non abbia fatto finora. Se proprio non li addormenta, i popoli, un po' tende a rovinarli. Saluti. Piero

roberto.morici

Sab, 12/09/2015 - 10:18

Che dire delle domande proposte dai tecnici ministeriali? Però mi sarei aspettato un minimo di sportività dai "goliardici" seguaci di tale Bobby Henderson.

Ritratto di drazen

drazen

Sab, 12/09/2015 - 10:31

Veramente demenziale! E poi dovrei andare a farmi curare da un medico diventato tale per aver risposto (magari per caso!) a questa domanda ed altre simili?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 12/09/2015 - 11:35

Ignoranza abissale ed evidente inidoneità alla professione da parte delle vecchie generazioni di medici. Che, sino ad oggi, hanno ignorato l'esistenza di questo movimento. E che, pertanto, invito caldamente a restituire il loro diploma di laurea indegnamente conseguito.

soldellavvenire

Sab, 12/09/2015 - 14:03

sono pastafariano. sostengo che ad essere parodistica è ogni altra religione in quanto il pastafarianesimo è l'archetipo della fede avendo come dogma unico ed inconfutabile la fede, appunto. quanto al ministero, pare non conoscesse neppure la soluzione al problema di matematica propinato agli studenti delle superiori l'estate scorsa

Silver04

Sab, 12/09/2015 - 15:05

La domanda sulla grattachecca era in programma e lecita. Ma Perché i giornalisti quando scrivono non si informano bene? La domanda di quest'anno di cui parla la giornalista era una frase da completare con tre parole che erano state precedentemente tolte. Anche non sapendo nulla di tale religione si rispondeva con facilità estrema al quesito. Un giornalista dovrebbe essere attento a ciò che scrive, perché rischia di fare una brutta figura....certo poi non chiederà mai scusa per aver scritto una castroneria.

michele lascaro

Sab, 12/09/2015 - 16:34

Mi sono iscritto in Medicina nel 1958 e, da Medico, ho svolto bene il mio compito (a dire degli altri, però!). Sono contrario a questi test, che non dimostrano assolutamente nulla sulla "resa" degli studenti nel corso degli studi. Meglio, più corretta, la selezione durante gli studi, In ogni modo, se avessi tentato l'iscrizione in questi anni, sarei stato sicuramente bocciato, data la stupidità e la non attinenza scientifica dei test.

michele lascaro

Sab, 12/09/2015 - 17:56

Pardon! Iscrizione nel '52, laurea nel '58.

Amb

Dom, 13/09/2015 - 15:44

Ritengo doverose le scuse anche a tutti i veri giornalisti che quotidianamente si vedono infangare da imbrattacarte quali questa tale Francesca Angeli. Il parallelismo con la domanda sulla granatina è del tutto furi luogo, poiché questa non era una domanda di cultura generale (oltretutto quest'anno la parte di cultura generale era ridotta e assolutamente legittima). La domanda in questione era di completamento, rigurdava l'aspetto logico-linguistico della frase. L'oggetto era il Pastafarianesimo ma avrebbe potuto essere qualsiasi altra cosa: amche se avessero messo "XXXX" al posto del nome in questione, non ci sarebbero stati problemi nella risoluzione. Un completamento del genere avrebbe saputo risolverlo anche un bambino di 6 anni. Non sto scherzando.