Donna precipita per le scale, carabinieri arrestano il vicino di casa

L'anziana, abitante a Ventimiglia, in provincia di Imperia, è caduta per le scale e i carabinieri hanno arrestato il suo vicino di casa, sospettato di averla spinta, per motivi ancora in fase di accertamento

Una donna di 80 anni, Giuseppa Marchetta, è ricoverata in rianimazione all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (Savona), a causa di un politrauma - il più grave alla testa, con emorragia cerebrale - che ha riportato, poco prima di mezzanotte, dopo essere caduta per le scale dell’abitazione in cui viveva, nel centro storico di Ventimiglia, in provincia di Imperia.

La dinamica dei fatti è ancora in fase di ricostruzione, ma i carabinieri hanno già arrestato il vicino di casa: Gianluca Raviola, di 43 anni, la cui posizione è al vaglio degli inquirenti. L’uomo è accusato di lesioni gravi e al momento si trova in carcere. Ancora in fase di ricostruzione la dinamica dell'accaduto.

Sembra, comunque, che l'anziana fosse scesa per strada a prendere una boccata d'aria con le sorelle, per rientrare verso le 23.30. Sull'uscio di casa ha incontrato il vicino, visibilmente ubriaco, con il quale c'erano già alcuni attriti, forse dovuti a problemi di vicinato. Ne è così nata una discussione e l'uomo, stando a quanto si apprende, l'avrebbe spinta giù per le scale.

La gente del posto - molti tra l’altro ancora in giro a quell’ora - avrebbe cercato di linciare il presunto aggressore, che però è stato salvato dai militari giunti per prelevarlo e portarlo in caserma. L'episodio ha scosso l'intero quartiere, dove Giuseppa era molto conosciuta e apprezzata. La considerano tutti una donna simpatica, gentile e piena di vita. "Forza nonna Pina - dichiarano alcuni abitanti - torna al più presto qui con noi".