Dubbi sul dna trovato sotto le unghie di Loris: non sarebbe di mamma Veronica

L'esame non ha dato esiti rilevanti: il bimbo ucciso da qualcun altro? E su Facebook centinaia di "like" alla pagina "Veronica è innocente"

Sotto le unghie di Loris Stival, il bimbo di 8 anni ucciso e gettato in un canalone a Santa Croce Camerina (Ragusa), sarebbe stato trovato del dna non compatibile con quello della madre, finora unica indagata e detenuta per l'omicidio.

La voce gira in procura ed è stata riportata da il Corriere di Ragusa che parla di un "criptico quanto laconico commento degli inquirenti sugli esiti delle analisi giunte dal Ris di Messina". "L'esame del dna non ha prodotto riscontri rilevanti", avevano detto nei giorni scorsi i pm. E proprio questo potrebbe essere l'appigllio dell'avvocato di Veronica Panarello, "Di questa notizia io non ho riscontro negli atti processuali, ma la apprendo dai mezzi d'informazione; se dovesse essere vera, allora quel quadro indiziario a carico della mamma di Loris, che è già, a mio parere, carente di suo, perde del tutto di credibilità".

Intanto cresce il fronte di chi crede che la donna sia innocente. in queste ore centinaia di persone hanno dato il proprio "Mi piace" alla pagina Facebook "Veronica Panarello è innocente". Fra questi c'è anche quello della prozia di Loris, Antonella. "Ricordo a tutti e in modo particolare al sindaco di Vittoria, che questo è un momento delicato nel quale si aspettano ancora i risultati delle indagini per l'eventuale innocenza di mia nipote Veronica e soprattutto per l'indimenticabile ricordo di un meraviglioso bimbo crudelmente ucciso da pochi giorni. Ci sarà tempo per tutto il resto", ha detto la donna, zia di Davide Stival.

Commenti

titina

Mer, 24/12/2014 - 13:41

Mi piacerebbe che non fosse stata la mamma. ma perchè non abbiamo una banca dati di tutti i dna di chi calpesta ilo suolo italiano? Mi sembra che in romania lo abbiano, non so se solo delle impronte digitali o anche del dna, me lo ha detto una signora rumena

Giovanni Aguas ...

Mer, 24/12/2014 - 13:46

Non sara' forse il caso che gli inquirenti sono stati un po' troppo veloci nel gridare al mondo che hanno risolto il caso?

Tarantasio.1111

Mer, 24/12/2014 - 14:23

Veronica è innocente? all'ora perché tace o meglio, quello che dice non convince lasciando nell'opinione pubblica l'impressione che mente? in questi casi è sempre meglio, soprattutto per lei, vuotare il sacco ma... nemmeno la mamma di Cogne ha mai vuotato il sacco, pertanto dovrà restare rinchiusa fino a nuove e concreti fatti.

magnum357

Mer, 24/12/2014 - 14:42

Fin dall'inizio ho subodorato che ci sia qualcuno che ha ricattato questa poveretta fino ad ucciderle il figlio !!!! Potrebbe essere un amante respinto o un usuraio che non ha avuto indietro abbastanza o qualche altro estorsore !!!!!

Nerone2

Mer, 24/12/2014 - 14:54

Giovanni Aguas... il "caso" non e' stato ancora chiuso, e' ancora aperto. La madre rimane la principale "sospettata" nelle indagini preliminari. La sua innonocenza o colpevolezza dovra' essere dimostrata in un processo non nelle indagini preliminari. Nella fase delle indagini preliminari, la mamma Veronica ha la facolta' di dimostrare la sua innocenza con alibi, prove o indizzi. Si ricorda il "cacciatore" Orazio Fidone? Principale sospettato all'inizio delle indagini ma e' riuscito a dimostrare la sua completa estraneita' dei fatti sull'omicidio del bambino, con alibi, prove o indizzi. - Per quanto riguarda l'esame del DNA come viene riportata oggi la notizia "L'esame del dna non ha prodotto riscontri rilevanti" potrebbe far intendere che non e' stato possibile ricavare un valido profilo di DNA dal risultato delle analisi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 24/12/2014 - 15:05

e cosi continua la saga degli errori della magistratura inquirente! ancora un po, poi faranno una indagine del dna a tutti gli abitanti del posto, come è avvenuto a bergamo, scoprendo poi che quel pelo apparteneva ad un altro.... tra quanti altri morti ci vorranno per decidere che è ora di riformare l'intero settore giudiziario e di introdurre specializzazioni certificate ??????? la magistratura NON può essere politicizzata e raccomandata attraverso la politica per far entrare un tizio che pensa di fare il magistrato studiando su topolino!!!!

Pia 59

Mer, 24/12/2014 - 15:11

Il fatto che il Dna non sia il suo,e che non sia stata lei ad ucciderlo con lesue mani, ció non esclude la sua responsabilitá. Il fatto giá di mentire per coprire qualcuno fa di lei un`'assassina indirettamente.

linoalo1

Mer, 24/12/2014 - 15:13

Se non è stata lei,trovatemi un altro indiziato e,soprattutto,il movente del delitto!Lei,la malata di mente che si è ormai autoconvinta di essere innocente,e solo lei conosce la verità!Solo che non vuole dirla!Perchè?Perchè non ricorda o perché vuole lasciare in piedi un dubbio?Per me,è tanto ignorante quanto una brava attrice!Forse,una perizia psichiatrica approfondita,potrebbe essere rivelatrice!Comunque sia,Signori Innocentisti,finora,troppi indizi la condannano!Coincidenze?Fatalità?Sarebbe proprio sfigata!Ed io,secondo il calcolo delle probabilità,non credo proprio alla contemporaneità di tutte quelle coincidenze!Lino.

Nerone2

Mer, 24/12/2014 - 16:14

mortimermouse... quali sarebbero gli errori della magistratura inquirente nell'omicidio del bambino Loris? Ci illumini per favore, siamo curiosi. - Pia 59... cosa le fa pensare che esista un valido profilo di DNA? Come lei scrive "Il fatto che il Dna non sia il suo [della madre]" gli inquirenti avrebbero detto che il profilo del DNA non e' della madre ma appartiene ad una terza persona. Cosa e' emerso invece? "L'esame del dna non ha prodotto riscontri rilevanti". Ancora... Il piccolo non e' stato strozzato con le mani ma con delle fascette stringi-cavi elettrici.

Nerone2

Mer, 24/12/2014 - 17:06

Correggo un mio precedente commento. Manca un punto interrogativo nella mia domanda a Pia 59: "gli inquirenti avrebbero detto che il profilo del DNA non e' della madre ma appartiene ad una terza persona?"

Armandoestebanquito

Mer, 24/12/2014 - 17:45

haha... giustizia all'italiana,, Liberate subito Veronica e tornate civili.. Tanto non scappa e poi se e' veramente colpevole sara' proprio lei a dirlo. Basta torture psicologiche e gogne mediatiche.

aaantonio5555

Mer, 24/12/2014 - 18:08

Avevo già scritto nei commenti .Tutto quello che fa quel procuratore nel dibattimento le sue indagine si sciolgono come la neve al sole. Com'è sempre avvenuto nei processi al tribunale di Messina.

#pdp

Mer, 24/12/2014 - 18:37

Oggi dopo questa ultima notizia, a maggior ragione continuo a ripetere: Quante sono le Polo Nere che circolano a Santa Croce Camerina e dintorni?? Visto che gli investigatori ancora non sono certi dell’uso della Polo di Veronica per trasportare il piccolo Loris verso Mulino Vecchio, chiedo ancora se qualcuno è a conoscenza che circoli a Santa Croce Camerina, o ha notato nei paesi dei dintorni una Polo Nera simile a quella di Veronica. Veronica sostiene di non essersi recata al Mulino Vecchio tra le 9,30 e le 10,00. Chiunque, con qualsiasi auto potrebbe aver trasportato il piccolo Loris per poi gettarlo nel canalone ma le telecamere hanno visto oltre a tante altre macchine anche una Polo Nera che passava. Era quella di Veronica o una simile a quella?? Facendo un giro su Google Street View di Santa Camerina e dei paesi nei dintorni, si intravvede spesso la Polo di colore scuro come quella di Veronica.

m.nanni

Mer, 24/12/2014 - 19:06

il giudice dice che l'auto filmata sarebbe compatibile con quella di Veronica. perchè non dice chiaramente che l'auto filmata è quella di Veronica? se c'è il dubbio che possa anche non essere di Veronica perchè detenerla in carcere e non in qualche comunità? se perfino il Dna rilevato sul povero Loris non appartiene a Veronica perchè il giudice si comporta come un burocrate del catasto?

pastello

Mer, 24/12/2014 - 19:27

Caro vecchio maresciallo dove sei finito?

Giovanni Aguas ...

Mer, 24/12/2014 - 20:14

Egregio Nerone2, posso concordare con lei se non su tutto quasi. Non so se quella donna e' colpevole o no. Tuttavia sono accadute cose che mi hanno dato da pensare. Soprattutto l'atmosfera che l'ha circondata, specie dalla sua famiglia. Inoltre la procura, ribadisco, e' stata forse troppo veloce. A volte per prendere il pesce occorre dargli lenza. Infine, nota del tutto personale, non ho molta fiducia negli investigatori nostrani. Mi auguro che la verita', vera, venga fuori. Qualunque essa sia.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 24/12/2014 - 23:43

Se non c'è DNA sotto le unghie significa che non è stata graffiata; ma tutte le altre prove reggono. Si può anche pensare che non abbia ucciso lei il bambino perché l'ha ucciso un complice. Scagionare la madre perché non c'è dna mi sembra una sciocchezza.

Ritratto di ARCHICLEOPATRAMOSE

ARCHICLEOPATRAMOSE

Gio, 25/12/2014 - 00:02

Io sono una di quelle che su fb dichiaro il mio credere sulla sua innocenza, (spero molto) ma siccome gli inquirenti (che sono oramai ..vabbè) non mi pubblicano, poi un popolino che fuori dalle questure gridano "assassina" e una gogna mediatica come nel 600.. al condannato a morte, siamo un paese osceno sciocco stupido, in altri paesi mai che una trasmissione possa avere informazioni che partono dalla questura oppure dal tribunale, che fanno a fare le interrogazioni? Si faranno direttamente ai giornalisti di 5 livello che vivono di questo. La dove fosse innocente non ci sarà prezzo per LEI che pagheremo NOI....essere additato come colpevole, non AVER PARTECIPATO AI FUNERALI...anchi'io vedendo i fotogrammi dico che nulla si vede, se non un ombra. Povero Bimbo....povera Madre.

Alberto123

Gio, 25/12/2014 - 02:20

Non hanno detto che han trovato il dna di qualcun'altro, han detto che l'esame non ha dato esiti rilevanti. Secondo me questo prova che il bimbo si fidava ciecamente della presona che l'ha ucciso. Da ricordare che il bimbo aveva le mani legate dalle fascette, secondo voi se le sarebbe fatte legare da uno sconosciuto magari trovando la scusa di fare un gioco? Si sarebbe difeso, quindi l'assenza del dna è l'ennesima prova contro Veronica.

Ritratto di mausuria

mausuria

Gio, 25/12/2014 - 08:49

fare finire l'indagine e poi commentare un trafiletto di giornale non può dare la certezza se la panarello non dice o ha paura di non dire se gli inquirenti hanno sbagliato si vedrà e certe notizie vanno verificate perchè se c'è in carcere un innocente la colpa non è la fretta degli inquirenti ma la pressione di certi giornalisti che volevano il colpevole ad ogni costo

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 25/12/2014 - 11:37

E se fosse di un'amante donna?

duca grigio

Gio, 25/12/2014 - 16:47

Cosa c'entra se c'e' un altro DNA? Credete di non avere tracce di alcun DNA sotto le vostre unghie? tutti noi abbiamo addosso numerose tracce di dna altrui se veniamo a contatto con altra gente.

pilandi

Gio, 25/12/2014 - 22:00

mortimermouse, quanti altri casi come questo ci vorranno prima che decidano di tagliare i fondi all'editoria? Così "giornali" come questo, con collaboratori che hanno studiato giornalismo sulla settimana enigmistica, che prima gridano al mostro in prima pagina e poi rettificano con un trafiletto in terza, coadiuvati da un esercito di dementi di cui anche tu fai parte, chiuderanno e il mondo sarà un posto migliore.