In tre su un'auto rubata: uno è a bordo con l'accetta

I controlli dei Carabinieri sono finalizzati alla repressione dei reati contro il patrimonio e, in particolar modo, contro i furti di auto

Sono in tutto tre i soggetti già noti alla giustizia fermati nel corso di un'attività di controllo condotta dai Carabinieri di Oria e di Latiano (Comuni in provincia di Brindisi). Uno di questi è stato denunciato per possesso di oggetti atti a offendere. Gli altri due, invece, sono finiti nei guai con l'accusa di ricettazione di un'auto risultata rubata in una provincia vicina. Nel pomeriggio di lunedì 9 settembre i Carabinieri di Oria erano impegnati in un routinario controllo stradale. Intorno alle 17.30 hanno fermato un'auto il cui conducente, un 35enne del posto, era già noto alle forze dell'ordine per numerosi precedenti penali (reati contro la persona e il patrimonio). In un primo momento l'uomo, che mostrava segnali di inquietudine, è stato sottoposto a perquisizione personale. I militari lo hanno trovato in possesso di un coltello a serramanico con una lama lunga dieci centimetri. Poiché il 35enne si rifiutava di rispondere alle domande degli agenti, è stato esaminato anche l'interno del veicolo su cui viaggiava. Qui è stata rinvenuta un'accetta con un'anima in ferro lunga sedici centimetri e una chiave inglese. Tutti gli oggetti sono stati posti sotto sequestro.

Nel corso di un servizio di polizia giudiziaria organizzato dai Carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio e in particolar modo contro i furti di auto, gli uomini dell'Arma della stazione di Latiano hanno intercettato, controllato e denunciato due individui del posto. I responsabili, un 27enne e un 21enne entrambi sottoposti a misure cautelari disposte dalla magistratura, si trovavano a bordo di una Fiat 500 di proprietà della società di noleggio Hertz, risultata rubata il 6 settembre ad una persona di 57 anni di Taranto. Il 27enne, oltre che per ricettazione, è stato denunciato anche per guida senza patente poiché mai conseguita. Il veicolo è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti al fine di verificare se sia stato impiegato in qualche evento delittuoso.