EasyJet, assistente di volo ubriaca a bordo: arrestata

Un'assistente di volo EasyJet è stata arrestata dalla polizia all'aeroporto di Newcastle poco dopo che il velivolo ha fermato i suoi motori: era ubriaca e inabile a lavorare. Licenziamento immediato dalla compagnia

Il volo EasyJet EZY6420 da Alicante verso Newcastle era partito in orario, se non fosse che all'atterraggio ad attendere l'Airbus della compagnia c'era una pattuglia di polizia chiamata direttamente dal capitano. Infatti, un'assistente di volo si è presentata completamente ubriaca e inabile a svolgere le sue mansioni di sicurezza.

Il suo nome è Julie Birkett, 48 anni e non da tanto in compagnia. Il fatto è gravissimo, visto che l'assistente di volo doveva tenere sotto controllo i passeggeri e soprattutto assicurarsi che in caso di emergenza fosse in grado di aiutare. La donna invece era tanto ubriaca da non riuscire a compiere le manovre più consuete all'interno della cabina e ora dovrà comparire davanti ad un magistrato il prossimo 4 settembre in cui dovrà spiegare il motivo per cui era inabile al lavoro e per cui era ubriaca. Le compagnie aeree sono molto restrittive sui controlli sull'alcol.

Una voce di EasyJet ha confermato che a bordo dell'aereo partito da Alicante e atterrato a Newcastle intorno alle 1:30 del mattino è salita una pattuglia di polizia che si è occupato di scortare la donna al di fuori del velivolo. La compagnia aerea ha immediatamente interrotto i rapporti con la 48enne. La polizia non ha rilasciato dichiarazioni in merito, mentre il Mirror che si è occupato di riportare la notizia ha scritto sulle proprie righe di come la compagnia aerea abbia zero tolleranza rispetto a droga e alchol.