"Ecco chi attacca Benedetto XVI. La Chiesa ora è sotto assedio"

Marcello Pera, amico di Benedetto XVI e ex presidente del Senato: "Benedetto penso sia preoccupato per lo stato della Chiesa"

Benedetto XVI saluta Francesco durante il concistoro del 22 febbraio

Non è un retroscenista Marcello Pera. Ma conosce il mondo della Chiesa ed è un amico personale di Joseph Ratzinger. Per questo ha tutte le carte in tavola per dire che "è in atto un pesante attacco contro papa Benedetto XVI".

In una intervista a La Fede Quotidiana, Pera afferma di avere una "sensazione" fondata, figlia di quanto sta accadendo in questi giorno (e non solo) dietro le mura vaticane e in merito allo scandalo del coro della Cattedrale di Ratisbona, bufera in cui è stato trascinato anche il fratello del papa emerito. "Io non amo e tanto meno non ho mai amato la dietrologia, ma ho la sensazione che stia partendo o è già partito e sia in atto, un pesante attacco contro il Papa Emerito, un attacco che prende per bersaglio suo fratello e lo stesso cardinal Muller”. Secondo Pera, infatti, "il bersaglio, almeno in Germania, è Ratzinger. E non è qualcosa che nasce oggi, sia ben chiaro. Non escludo che quel rapporto possa essere utilizzato come strumento di offesa verso Benedetto XVI per macchiare la sua figura, utilizzando persone care a lui o vicine”.

Il fulcro dell'attacco al Benedetto sarebbe la Germania. La sua Germania, quella che gli ha dato i natali ma a quanto pare non sembra apprezzarne fino in fondo la profondità teologica e spirituale, fermamente radicata nella Tradizione. "Una parte della Chiesa tedesca - spiega Pera - non hai veramente amato Benedetto XVI. Penso a Kasper che è sempre stato teologicamente un avversario di Benedetto XVI ed ora è totalmente allineato alle posizioni di Bergoglio. Per altro verso, anche la Curia romana è divisa al suo interno e non è esagerato parlare di lotte intestine”.

Ma perché tanto astio? "Perché lui era ed è il bastione della dottrina cattolica - dice Pera alla Fede Quotidiana - colui che ha sempre cercato in ogni modo di farla conoscere e non è mai venuto a compromessi, come oggi accade, con lo spirito dei tempi. Voler offuscare la sua immagine, sarebbe una vittoria degli ambienti secolari e forse protestanti. La Chiesa oggi è sotto assedio”.

Nei giorni scorsi si è molto discusso delle parole di Benedetto XVI nel necrologio per la morte del cardinal Meisner, uno dei firmatari dei dubia in merito all'enciclica di Bergoglio. Marcello Pera, che spesso vede Ratzinger, "preferisce non rispondere" a chi gli chiede se il papa emerito è "preoccupato" dello stato della Chiesa Cattolica. Ma dice di "pensare che Ratzinger lo sia": "Lo dimostra il suo necrologio per la morte del cardinal Meisner. Dimostra che in lui esiste una viva preoccupazione per la situazione attuale della Chiesa".

Infine la critica dell'ex presidente del Senato all'attuale interpretazione della dottrina cattolica di papa Francesco: "Ho molte riserve - dice Pera -sulla sua corretta interpretazione. Mi sembra che vada contro la giusta e consolidata tradizione ed occhieggia alla mondanità. Segue una sorta di umanesimo filantropico e nutro molte preoccupazioni. Anche nei riguardi dell’Islam e degli immigrati, Bergoglio ha un atteggiamento di resa che non mi piace affatto, alla pari del suo appiattimento su posizioni dottrinali discutibili. Fa molta politica e mi pare arrendevole sia sui principi, che sull’islam”.

Commenti

Marleg

Dom, 23/07/2017 - 16:41

papa Bergoglio e' apostata

Lucaferro

Dom, 23/07/2017 - 17:10

Benedetto XVI è stato, è e resterà un grandissimo Papa e l'ultimo vero baluardo alla scristianizzazione tollerata (?) dal titolare della Cattedra di Pietro attuale. Lui è il vero Pontefice e le forze sataniche non lo tollerano. Ma non prevarranno!

onroda

Dom, 23/07/2017 - 17:14

No,No,papa Bergoglio non è apostata,è solo un furbissimo gesuita e per me vuole ridisegnare la religione cristiana e metterla al comando di tutte le altre dottrine.Un solo CREATORE,quindi Gesù, Maometto,Budda,sono per lui tutti uguali.Se riescre a convincere il mondo che non c'è il diavolo, non c'è il peccato,che tutti possono fare quello che vogliono,allora LUI BERGOGLIO sarà il vero e unico capo religioso.Che Dio ce la mandi buona la vita che verrà!!!!!!!!

agosvac

Dom, 23/07/2017 - 17:17

Sono sempre di più quelli che nutrono o cominciano a nutrire dubbi sulla dottrina cristiana di Papa Francesco! Tutti i Papi del passato hanno sempre rispettato le altre religioni ma non ne sono MAI stati succubi. In special modo i Papi devono difendere il Cristianesimo dall'invasività dell'Islam.

Magicoilgiornale

Dom, 23/07/2017 - 17:22

Potere religioso, indiscutibile

Tarantasio.1111

Dom, 23/07/2017 - 17:37

La storia insegna che tutti i papi e relativi presuli che stanno nella casa del signore a Roma sia questa da sempre una casa per il potere in modo di avere ricchezze infinite e sottomissione del popolo...in quella casa Dio non è mai entrato esattamente come non è mai entrato nella casa del comunista Stalin...

cir

Dom, 23/07/2017 - 17:44

pa bergoglio e' un FRANKISTA. vedere jacob frank.

paco51

Dom, 23/07/2017 - 17:50

ah! i Papi d una volta! eliminavano tranquillamente gli avversari che bello! lo potevano e lo possono fare in uno stato sovrano!

lavieenrose

Dom, 23/07/2017 - 17:56

Viva Ratzingher, ma viva all'infinito.

onroda

Dom, 23/07/2017 - 18:00

Bergoglio Papa gesuita molto furbo.Per lui non c'è peccato --non giudica --non c'è il diavolo,quindi tutta l'umanità e uguale ,Gesù,Maometto,Budda sono uguali????.

Efesto

Dom, 23/07/2017 - 18:13

Solo l'idea di poter affermare che allah è identificabile come il Dio dei cristiani è una palese falsità ideologica. L'aver posto la ricompensa di vita in premio materiale (vergini e lauti pranzi) rispetto alla contemplazione dell'anima (destino alla conoscenza affermato anche da Cicerone) mi appare uno sproposito che un Papa non dovrebbe nemmeno sfiorare se non in imbecillità(?) o peggio in malafede (!). Allah è lo spauracchio che ti punisce se non sei obbediente, il Dio dei cristiani è un padre. L'atteggiamento di Bergoglio è solo politico.

APPARENZINGANNA

Dom, 23/07/2017 - 18:30

Livoroso verso chi lo contraddice, il Bergoglio. Demagogia, relativismo, pauperismo condito da due pesi e due misure e dire alla gente solo quello che ai più piace sentirsi dire non portano conversioni e ritorno alla Fede, ma solo consenso spicciolo e simpatia a favore di Chi vuole soprattutto che si parli bene di Lui. Affermazioni border line dal punto di vista teologico. Compiacente oltre il dovuto con l’Islam, anche a discapito del Cristianesimo.

oracolodidelfo

Dom, 23/07/2017 - 18:56

Che avesse ragione Karl Marx quando affermava che "la religione è l'oppio dei popoli".....?

marcs

Dom, 23/07/2017 - 19:13

Ve lo di o in anteprima, dato he forse non ve ne siete accorti. Il sig. Ratzinger si è dimesso quindi non è più lui il papa. Il uno o papa si chiama germoglio e si fa chiamare Francesco....

swiller

Dom, 23/07/2017 - 21:17

Pappa.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 23/07/2017 - 22:01

Carissimi la prima impressione è quella che conta, dicono sia l'aire e penso sia vero ma, quando dal balcone del Vaticano si è affacciato il nuovo Papa Francesco, ho sentito come un campanello d'allarme, subito e non dietrologicamente; questo papa sembra un Attore ho pensato. Shalòm e che Dio i perdoni e ci perdoni ma in coscienza è quello che ho provato a differenza degli altri papi e di Benedetto XVI° che amo sempre con tenerezza. Shalòm.

Marcello.508

Lun, 24/07/2017 - 00:22

"Ho molte riserve - dice Pera -sulla sua corretta interpretazione. Mi sembra che vada contro la giusta e consolidata tradizione ed occhieggia alla mondanità. Segue una sorta di umanesimo filantropico e nutro molte preoccupazioni. Anche nei riguardi dell’Islam e degli immigrati, Bergoglio ha un atteggiamento di resa che non mi piace affatto, alla pari del suo appiattimento su posizioni dottrinali discutibili. Fa molta politica e mi pare arrendevole sia sui principi, che sull’islam”. Pienamente d'accordo con Pera. Buonanotte

rokbat

Lun, 24/07/2017 - 00:34

Volevamo un Gesuita, tanto per cambiare ? C'è l'abbiamo !

PaoloPan

Lun, 24/07/2017 - 01:33

Il papa, vicario di Cristo, è uno solo ... Ratzinger papa .... Bergolio papa ... uno dei due non può essere il vicario di Cristo.

Ritratto di Generazionemill€

Generazionemill€

Lun, 24/07/2017 - 01:53

Sono basito! prima estinzione di massa nel cambriano, la seconda ha seppellito i dinosauri... ora questi raccontano la favola del "fatti a sua immagine e somiglianza"... ma che CZ2O! va bene esser capre ma ora si esagera

Michele Calò

Lun, 24/07/2017 - 09:16

Reiteratamente accusato dalle Madri di Maggio di collusione con Videla e la CIA, Bergoglio non ha mai smentito. Perché?

disturbatore

Mar, 25/07/2017 - 08:50

IL conflitto dentro il Vaticano ha secondo me´le sue radici dentro la Germania della Merkel ( figlia di Pastore Protestante ). IO vedo nel fare politico di questa donna , una visione un po´da Elisabetta seconda. Al motto , oggi la Germania e domani il mondo intero , credo che una posizione come quella di Elisabetta seconda d´INghilterra , non le dispiacerebbe affatto . I media sono ai suoi piedi , le finanze pure , adesso se si realizzasse uno scontro all´interno della Chiesa cattolica , potrebbe ambire ad essere il punto di riferimento della Chiesa Protestante .Qualche giorno fa´ha incontrato Bergoglio , che cosa si saranno detti ? In parallelo in Germania e´scoppiato lo scandalo nella Diocesi di Ex Benedetto . NOn e´tutto un caso . La Dama Nera di Berlino e´ormai nel vortice del POtere , come Attila , dietro di lei solo deserto .

disturbatore

Mar, 25/07/2017 - 08:53

Attenzione , dietro ogni intrigo ce´la manina della Angela di Berlino .IN Ucraina ha fatto lo stesso , sa mettere zizzania e poi aspettare che si sparino fra di loro . Questa donna e´troppo a lungo sul trono , per la Democrazia e´ormai controproducente . Se non salta Berlino alle prossime elezioni , salta l´Europa .

disturbatore

Mar, 25/07/2017 - 08:55

IL connubio fra media e politica raggiunge in determinati casi il massimo della sua potenza di fuoco . A Berlino questo connubio ha raggiunto questo stato a causa della duranta del mandato .