Ecco cosa c'è dietro lo scontro interno al Vaticano

In Vaticano esistono almeno due correnti dottrinali: a farlo emergere è stato lo stesso "dossier Viganò", che ha alimentato uno scontro già esistente

Qualcuno penserà che lo scontro in Vaticano, quello alimentato dal "memoriale Viganò", riguardi lotte di potere senza scrupoli. Questo, in realtà, è di difficile verificabilità.

Certo è che tutta la vicenda sta interessando, in maniera più o meno indiretta, almeno due parti in campo: modalità distinte di concepire il cattolicesimo, una "progressista" e una "conservatrice - tradizionalista".

Monsignor Carlo Maria Viganò, lo scorso aprile, era uno dei presenti, seppur da semplice astante, al convegno intitolato "Chiesa cattolica, dove vai?". In quella circostanza, venne posto l'accento sulla "confusione" imperante, oggi, nella cattolicità. A parlare durante l'iniziativa furono, tra gli altri, il cardinale Raymond Leo Burke e il cardinal Walter Brandmueller: due dei quattro porporati che hanno apposto la loro firma ai dubia su Amoris Laetita.

Il "dossier Viganò" può non essere scaturito da mosse di parte, ma pare facile dedurre che, a sostenere l'ex nunzio apostolico, siano soprattutto alcuni ambienti dottrinali.

Qualcuno ha iniziato a parlare di un "microscisma" lanciato da un insieme di ecclesiastici per niente inclini ad accettare le "svolte" e il tanto sussurrato "cambio di paradigma": una "piccola parte" di Chiesa americana sarebbe ormai separata de facto da Roma. Dall'altro lato del tavolo, negli States, la farebbero da padroni alcuni cardinali divenuti tali con papa Bergoglio: Blaise Cupich, William Tobin e Kevin Farrell: nomi e cognomi ascrivibili al "correntone progressista", lo stesso insieme cui vengono associati anche lo stesso Theodore McCarrick e Donald Wuerl, arcivescovo di Washington, citato anch'egli nelle undici pagine dell'ex nunzio apostolico.

Tutti esponenti tacciati di aperturismo e/o modernismo dai conservatori. Sullo sfondo, giusto per segnalare una delle questioni aperte, c'è anche il rapporto tra dottrina cattolica e omossessualità. James Martin, il consulente del Vaticano in materia di comunicazione, sacerdote "pro Lgbt", la cui presenza all'ultimo meeting internazionale delle Famiglia di Dublino ha fatto molto discutere, proverrebbe dalla stessa realtà culturale.

Ecco perché, prescindendo dalla veridicità delle rivelazioni, il documento di Viganò ha contribuito a far emergere l'esistenza di una divisione. Un "mondo conservatore" e uno "progressista" si stanno combattendo. Il "memoriale" rischia di rappresentare l'ennesima puntata di una fiction iniziata con il Sinodo sulla famiglia e proseguita con le cinque domande poste al pontefice argentino sulla comunione ai divorziati risposati.

Papa Francesco viene "accusato" di aver dato spazio a quegli ecclesiastici americani che, stando all'interpretazione dei tradizionalisti, avrebbero posto le basi, sostenuti da altri alti prelati europei, per modificare nel profondo la dottrina cattolica.

La Santa Sede, per ora, ha optato per non rispondere al dossier di Viganò. Le ricostruzioni giornalistiche hanno messo in evidenza come, all'interno di quel documento, siano almeno presenti delle incongruenze temporali, ma la domanda cui il Vaticano potrebbe dover rispondere da qui a qualche tempo potrebbe riguardare l'unità della Chiesa.

Commenti
Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Lun, 10/09/2018 - 11:33

Chissà con chi starà la gente dopo lo scisma? Io vorrei essere affidato a mamma, perche el papa è cattivo e mi tratta male. È per quello che ho problemi di relazione con gli ospiti.

Michele Calò

Lun, 10/09/2018 - 12:44

Da quando il gesuita massone argentino siede sul trono di Pietro pedofili, fxxxi e proislamici mondialisti stanno minando non solo la Dottrina ma la stessa esistenza della Chiesa Cattolica. Qui in Repubblica Ceca la stessa Chiesa è fortemente antibergogliana, come in tutto l'Est europeo, non riconoscendosi nella apostasia di colui che non viene percepito come Papa, tant'è che si prega per Benedetto XVI e non per il pampero.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 10/09/2018 - 13:31

L'ipocrisia di amare il prossimo gratis... Mi piacerebbe incontrare un cristiano nel mondo o nell'universo che non abbia profanato almeno uno dei dieci comandamenti.

E-M

Lun, 10/09/2018 - 15:37

per" suino per gli ospiti " perché odi così tanto i maiali? sono animali intelligenti e francamente non trascorrono una bella vita,a parte i verri da riproduzione,sarebbe più indicato "TNT PER GLI OSPITI" e non mi riferisco agli ACDC

diesonne

Lun, 10/09/2018 - 15:44

DIESONNE SE NON SBAGLIO IL PAPA PIO XII RACCOMANDA DI LIBERARSI DLL'AMERICANISMO IMPERANTE

diesonne

Lun, 10/09/2018 - 15:52

DIESONNE I DUBIA PRESENTATI AL PAPA E A CUI NON HA DATO RISPOSTA STANNO DIVENTANDO CERTEZZE

Tergestinus.

Lun, 10/09/2018 - 16:23

Bimbo di nome e di fatto: si vede che Lei del cristianesimo non ha capito proprio niente. Peccato.

agiuliani

Lun, 10/09/2018 - 16:50

c'è poco da commentare..Bergoglio deve semplicemente dire se è vero o non è vero che ha coperto dei pervertiti che hanno molestato dei giovani oppure no. Non lo ha fatto, e questo già è una violazione dell'insegnamento di Gesù: "che il tuo parlare sia SI oppure NO".. La verità è che Viganò ha fornito prove documentali del fatto che Benedetto XVI aveva punito i responsabili, Bergoglio ha tolto le punizioni e coperto gli abusi. In seguito i pervertiti hanno colpito ancora e sono stati nuovamente beccati. Il vero Papa è Benedetto XVI, Bergoglio è solo un impostore messo li dalla massoneria per distruggere la Santa Chiesa.Ma non ci riuscirà, Gesù la protegge.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 10/09/2018 - 17:41

Ci si potrebbero ormai scrivere interi volumi con le fesserie "progressiste" (spesso blasfeme) di Bergoglio a cominciare da quel "Io non m'impiccio" per finire con "la Bonino è una grande donna Italiana". Già queste due la dicono lunga su chi è veramente questo sinistro personaggio argentino. Di scandalo per milioni di Coscienze, sta spaccando letteralmente la Chiesa in due. Bergoglio "si mette di traverso", è assurto a ruolo di "Separatore". Ne risponderà pesantemente. E' scritto.

andy15

Lun, 10/09/2018 - 17:57

La Chiesa sta diventando un porcile, rifugio ultimo dei piu' peccaminosi dei peccatori--e non mi riferisco necessariamente al gregge, ma ai pastori. E questo Papa e' un fantoccio dei terzomondisti e dei pervertiti. Vade retro Satana e lasciaci in pace.

i-taglianibravagente

Lun, 10/09/2018 - 18:04

Chiesa Cattolica sotto scacco di omosessuali e massoni

Savoiardo

Lun, 10/09/2018 - 18:17

Delenda Cartago: nunc Vaticani Urbs delenda est. Da abrogare gli scellerati fascistissimi Patti Lateranensi.!!

corivorivo

Lun, 10/09/2018 - 19:02

uno che si fa chiamare Francesco, ha un ego peggio di Monti ed una testa simile a Belen...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 10/09/2018 - 23:02

Piu' che ad uno scisma mi piacerebbe assistere alla transumanza in massa degli ultimi cristiani cattolici non buonisti verso la Chiesa Ortodossa Russa. Tra il generale comandante della piazza di Mosca che si fa il segno della croce prima di passare in rassegna le truppe davanti al Cremlino nel "Giorno della Vittoria", e Bergoglio che sostiene l'invasione islamica ed elogia la Bonino e Vladimir Luxuria, esiste ormai un abisso incolmabile.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mar, 11/09/2018 - 00:32

Bergoglio si avvale sempre e solo della facoltà di non rispondere... proprio come fanno i delinquenti di tutto il mondo.

alfa553

Mar, 11/09/2018 - 08:46

corivorivo ,lo dico da quando pronuncio il nome in questione, approvo totalmente ciò che dici, segno di una vanità immensa, di egocentrismo, e anche sulla che gli spagnoli chiamano " CHULERIA".