Ecco l'Italia che trasforma il Tricolore in uno straccio

La bandiera nazionale va esposta per legge davanti a scuole e uffici pubblici. Ma nessuno se ne cura. E lo spettacolo è avvilente

L'Italia è l'unico Paese al mondo in cui la Bandiera nazionale, invece che garrire al vento, rantola in aria. Come un impiccato sul pennone più alto. Tanto in alto che nessuno si premura di prendersene cura. Triste, tristissima la vita del nostro glorioso Tricolore: tradizionale simbolo di (dis)amor di Patria. Un vessillo di cui ci ricordiamo solo in occasione dei Mondiali di calcio, almeno quelli in cui gli Azzurri non fanno figuracce. Ma poi nella vita di tutti i giorni il vessillo Bianco, Rosso e Verde tende a virare in commedia, assumendo i toni del bianco, rosso e verdone. Un film tragicomico (più tragico che comico) che va «in onda» quotidianamente su ogni edificio pubblico: scuole, biblioteche e uffici. Da Nord a Sud l'Unità d'Italia è fatta, ma si incarna in quel pezzo di stoffa che viene vergognosamente esposto alla stregua di uno straccio con cui si è appena smesso di fare le pulizie. E dire che nella Costituzione figura un preciso dettato normativo sancito dalla Legge 5-02-1998 n.22 e dal Dpr 07-04-2000 n. 121, il cui capo IV (punto 9) recita testualmente: «Le Bandiere vanno esposte in buono stato e correttamente dispiegate». Roba che se la violazione venisse effettivamente perseguita, dovrebbe essere denunciata la maggior parte dei funzionari statali. Non fanno eccezione neppure gli edifici sedi di istituzioni «prestigiose» come prefetture, questure, tribunali. Ma anche qui il Tricolore sventolante appare in salute come un moribondo. Non c'è spettacolo più avvilente per un cittadino orgoglioso di essere italiano che vedere la Bandiera della propria nazione ansimare sporca e stracciata. Fateci caso. Quando entrate in un ufficio alzate lo sguardo e, nove volte su dieci, sulla vostra testa vedrete curvo su se stesso un Tricolore sdrucito e sozzo. Nessun direttore, funzionario, dirigente, impiegato, segretario (fin giù a all'ultimo degli inservienti) che si ponga il problema non dico di lavare una bandiera annerita o sostituirne una a brandelli. No. Si cambiano con periodica perizia le merendine dalle macchinette degli uffici, ma del Tricolore non frega nulla a nessuno. Lui può morire d'inedia nell'indifferenza generale. Beh, quasi generale. Considerato che, almeno una persona, ha deciso di levare un urlo di dolore in difesa di un simbolo per il quale sono morti migliaia di soldati. Si tratta del Maggiore Gennaro Finizio, dell'Unuci (Unione ufficiali in congedo) che in una lettera aperta al sito Basilicata24 denuncia lo scndalo-Bandiera: «Se si vuol valutare l'orgoglio di un Popolo e pesarne il livello di diffusione e condivisione del concetto di identità nazionale, è sufficiente osservare se, ed in quale modo, espone la propria Bandiera; nel nostro caso, il Tricolore. Ebbene, le condizioni in cui sono esposte le nostre Bandiere, sulle facciate degli edifici pubblici e sedi di Istituzioni, riflettono chiaramente il livello di crisi sociale e di sfiducia, segnalando la dimensione di un Paese che ha perso i suoi punti di riferimento; un Paese impoverito nei Valori». Chi disonora il Tricolore, infanga la propria Storia.

E poi: «Non sfuggirà, all'osservatore attento, che un po' ovunque sono presenti Tricolori laceri, sporchi e, nella migliore delle situazioni, esposti in modo errato; Bandiere offese indecorosamente sino al punto da sembrare private della forza di sventolare. Come si legge questo degrado sociale? Abbiamo, forse, perso la nostra dignità e la volontà di sentirci orgogliosamente italiani? Forse non crediamo più nel nostro simbolo, perché derubricato a semplice icona della Nazionale di calcio?».

Il Maggiore Finizio prova anche a dare delle risposte: «Temo che tutto questo sia da ascrivere a semplice, ma deleteria, incuria e mancanza di sensibilità. Quella stessa sensibilità che troviamo ad esempio negli statunitensi, negli inglesi, francesi e tedeschi». Da noi, invece, fino a qualche tempo fa, l'ex leader della Lega poteva impunemente urlare in piazza contro una signora che esponeva il Tricolore alla finestra: «Signora, con quella bandiera può anche pulirsi il culo...».

Commenti
Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 13/03/2015 - 08:43

Da quando in italia è stata adottata la bandiera rossa con la falce ed il martello, che importanza volete abbia il tricolore. Si, forse sulle maglie dei calciatori, per distinguerli da quelli della corea del nord. Quanta gente non se n'è ancora accorta..

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 13/03/2015 - 08:49

Ecco. Questa è la Nostra triste realtà. Non abbiamo più una identità Nazionalista, la Bandiera ci APPARTIENE è NOSTRA, è stata conquistata con il sangue di molti Italiani. Nelle scuole NON SANNO nemmeno il significato del tricolore e pochi sanno quando è nata la NOSTRA BANDIERA. Da qui, inizia la DISFATTA di un Popolo!!

gianchi0655

Ven, 13/03/2015 - 08:52

signori è facile fare scoop e demagogia ma la realtà è un'altra, per acquistare le bandiere ci vogliono i fondi e le spending review di Tremonti, Monti, Letta e Renzi hanno prosciugato i capitoli di spesa. Senza soldi le bandiere restano quelle vecchie e logore.

accanove

Ven, 13/03/2015 - 08:52

degna testimonianza dello sfacelo italiano, purtroppo, ma non tutti gli italiani sarebbero così come sembra lo siano coloro che dovrebbero rappresentarli e curare l'immagine del nostro paese, all'estero ed in patria. Da militare ti insegnavano a portare di rispetto al tricolore per le vite donate che rappresenta, nella vita reale con gli esempi fanno di tutto perchè lo disprezzi.

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 13/03/2015 - 08:53

La politica della sinistra, con la complicità di tutto il cosi detta arco costituzionale, hanno fatto negli anni il lavaggio di cervello, già dalle scuole elementari. Chi non ricorda gli slogan contro le nostre forze armate e le forze dell'ordine, definite mercenari, fascisti, e criminali. L'anpi puo esserne orgoglioso di aver in settantanni smantellato l'amor patria nei giovani. Quando una nazione come divisa delle proprie forze armate, usa quella del vincitore, abbandonando il nostro insanguinato eroico grigioverde, del Piave, del Monte Grappa, e per ultimo quello della Rsi. Infatti gli ultimi a indossare il grigioverde, fu la generazione che non si arrese, appunto i Fascisti della Repubblica Sociale Italiana.

stesicoro

Ven, 13/03/2015 - 08:58

Anche a me è capitato di rilevare quanto descritto nell'articolo e non sono rimasto inerte. Peraltro non sono convinto che il fenomeno sia sempre casuale ritenendo, al contrario, che talvolta possa esserci intenzionalità. Ad ogni modo la legge citata fa parte del nostro ordinamento giuridico, e al pari di ogni altra norma spetta agli organi competenti (magari su segnalazione del cittadino) farla rispettare.

onurb

Ven, 13/03/2015 - 09:05

Evidentemente il giorno in cui è stata scattata la foto non era prevista una partita della nazionale di calcio.

vince50

Ven, 13/03/2015 - 09:10

Trovo che le condizioni di quella bandiera rappresentino in pieno l'Italia.Uno straccio sporco logoro di cui nessuno si cura,se non il vento che la agita provandone pietà.

Tuthankamon

Ven, 13/03/2015 - 09:14

Questo risale alla condizione morale come sempre. E anche alla nostra burocrazia, in quanto provate in una pubblica amministrazione (e anche con un privato talora) a inoltrare una richiesta di una nuova bandiera ... poi, per quel che vale, ho visto qualcuno uscire da un municipio (in un paio di casi, evidentemente aveva appena avuto la cittadinanza italiana, NdR) e buttarla, la bandiera. Se passano altri due decenni cosi' non ci sara' nemmeno traccia della bandiera ...!

Holmert

Ven, 13/03/2015 - 09:14

E questa è la prova provata che l'inno Fratelli D'Italia, cantato e ricantato o prima o dopo manifestazioni di ogni genere, in primis le partite di calcio della nazionale o per esempio la prima alla scala di Milano, è tutta fuffa pseudopatriottica come dire che a chi la canta non gli frega una cippa dell'Italia e dei suoi simboli patriottici. Quella bandiera sta là a dimostrarlo.

steali

Ven, 13/03/2015 - 09:15

Qui è trasformato in straccio ... Mi ricordo di un ministro che la usava come carta igienica...

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 13/03/2015 - 09:16

Per FRANCO_I la storia che si deve studiare deve essere quella vera e non le sxxxxxxxe del libro cuore! Dostoiesky a tal proposito diceva "...che cosa ha ottenuto di meglio dopo la diplomazia del conte di Cavour? È sorto un piccolo regno dì second'ordine, che ha perduto qualsiasi pretesa di valore mondiale, ... un regno soddisfatto della sua unità, che non significa letteralmente nulla, un'unità meccanica e non spirituale e per di più pieno di debiti non pagati (che i piemontesi x saldare hanno e continuano a rubare la Sud) e soprattutto soddisfatto del suo essere un regno di second'ordine. Ecco quel che ne è derivato, ecco la creazione del conte di Cavour!" Fëdor Michajlovič Dostoevskij Ma quale bandiera! prima della bandiera devono venire gli Uomini e devono formare le Nazioni!

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 13/03/2015 - 09:18

PER AVERE E RISPETTARE UNA BANDIERA COME I TEDESCHI, FRANCESI, INGLESI ETC ETC BISOGNA ESSERE UNA NAZIONE!!!! e questo pezzo di terra a forma di stivale NON LO E'!!!

marinaio

Ven, 13/03/2015 - 09:30

Abbiamo fatto l'Italia, adesso dobbiamo fare gli italiani..... Sì, alle calende greche.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 13/03/2015 - 09:31

il nostro glorioso tricolore? ....io non ci vedo nulla di glorioso visto che ce lo siamo prestato dalla Francia.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 13/03/2015 - 09:32

in fondo rispecchia l'Italia. Ce una piccola minoranza che si sente patriota, ma gli altri se ne strafregrano della sua destinazione.In Serbia se un numero uguale di italiani avessero devastato una simil Barcaccia e una piazza serba, non solo la polizia, ma tutta la gente presente li avrebbero ridotti in un mucchio di osse, noi no, fate pure, che noi ci affidiamo alla giustizia. hahaha

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 13/03/2015 - 09:38

Ai COMUNISTI il Tricolore e l'Inno Nazionale hanno sempre fatto schifo perchè simboli della PATRIA ITALIA. Agli ipocriti "democratici" all'amatriciana, dalla memoria corta, ma soprattutto sporca, ricordo che il simbolo del PCI vedeva la Bandiera Rossa con la falce e martello sovrastare quasi del tutto quella italiana.Ancora oggi l'odio per quei due simboli della nostra Patria sono evidentissimi poichè non ho ancora mai visto un parlamentare comunista cantare l'Inno di Mameli con la mano sul cuore. E' per questo che vanno disprezzati, la loro IPOCRISIA è vergognosa!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 13/03/2015 - 09:45

#blackeagle: la nascita della NOSTRA BANDIERA è Storia. Quello che manca nel quotidiano, nei Politici, nelle istituzioni e principalmente nel cuore (non il libro) è l'attaccamento alla BANDIERA che è l'Identità di un Popolo. I Suoi paragoni con altre Nazioni,, che condivido è corretto. Ma questo NON significa che dobbiamo continuare ad ignorare chi siamo a prescindere dai Governi, dai Politici ecc ecc.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 13/03/2015 - 09:45

#blackeagle: la nascita della NOSTRA BANDIERA è Storia. Quello che manca nel quotidiano, nei Politici, nelle istituzioni e principalmente nel cuore (non il libro) è l'attaccamento alla BANDIERA che è l'Identità di un Popolo. I Suoi paragoni con altre Nazioni, che condivido, è corretto. Ma questo NON significa che dobbiamo continuare ad ignorare chi siamo a prescindere dai Governi, dai Politici ecc ecc.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 13/03/2015 - 09:57

X blackeagle, le do ragione al 100x100, per questo nell`inno di Mameli si canta; Che schiavi di Roma Iddio la creò !!!!!! MA, SIA IL CLERO, CHE I PARLAMENTARI PARLANO DI UN DIO BUONO, PADRE DELL`UMANITÀ??? COSA DOBBIAMO CREDERE ???

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 13/03/2015 - 10:06

Bandiera rappresentativa dello stato attuale delle cose in Italia. 'Grazie' sinistra per averci distrutto un'identità e aver permesso uno scempio simile accogliendo centinaia di migliaia di animali islamici (o nemici della civiltà) in terra patria.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 13/03/2015 - 10:07

E tra l'altro è rappresentativa della divisione tra i rossi ed il resto del paese.

LuPiFrance

Ven, 13/03/2015 - 10:14

In Francia, dove vivo , se qualcuno si azzarda a toccare la Bandiera va in carcere. La Francia era già una Nazione 500 anni fa e poi hanno fatto 2 rivoluzioni e mezzo ed in più governa chi é stato votato;

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 13/03/2015 - 10:15

#FRANCO_I hai ragione, ma ti ripeto quello che manca è proprio l'IDENTITA' DI UN POPOLO, e per avere questo bisogna prima avere UNA NAZIONE, per avere una Nazione bisogna avere gli UOMINI e noi non l'abbiamo! ci sono 2 nazioni in uno staterello! bisogna prima iniziare a far studiare la VERA STORIA! Hanno piemontesizzato lo stivale! nel Sud la prima cosa che hanno fatto dopo l'invasione è stata quella di chiudere tutte le scuole in modo da cancellare tutta la storia! Se ad un popolo cancelli la memoria storica gli cancelli anche l'amore verso un simbolo, bandiera od altro che sia! E dopo che per 150anni hai seminato odio e distruzione non puoi pretendere che si rispetti qualcosa o qualcuno! Come faccio io a rispettare un simbolo che rappresenta oppressione? Ve li immaginate gli ebrei rispettare la svastica? O i Palestinesi rispettare il candelabro ebraico? BOH!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 13/03/2015 - 10:21

La bandiera ridotta in "straccio", è la rappresentazione fedele,di come si è ridotta questa nazione:uno straccio appunto!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 13/03/2015 - 10:24

Invidio il popolo USA. Per noi (alcuni) è italia soltanto quando fa una partita di calcio. Che tristezza pensare a quelli che morirono - per quel drappo - nei moti insurrezionali e dopo.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 13/03/2015 - 10:27

Ciò dipende dal fatto che nelle scuole, non si parla più di Patria e né si discute su ciò che rappresenti la bandiera. Ricordo, che mio nonno, ex carabiniere, quando ci si trovava a passeggiare e si assisteva all'ammaina bandiera, lui, come altri, si fermavano sull'attenti sino a quando la bandiera non veniva ammainata del tutto; stessa cosa accadeva alla circolazione dei mezzi, che venivano fermati dai vigili urbani per rispetto alla bandiera. Oggi, i giovani, non sanno nemmeno cosa significhi alza o ammaina bandiera, è questo è un male.

onurb

Ven, 13/03/2015 - 10:42

steali. Ma lei ha mai provato a usare un panno come carta igienica?

giovauriem

Ven, 13/03/2015 - 10:48

la verità è che in tutti i palazzi pubblici d'italia si sono rubati anche i soldi che servivano alla manutenzione e acquisto delle bandiere.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 13/03/2015 - 10:56

@Gigliese:....gia,"...Il Piave mormorò,non passa lo straniero"...Quanti morti!!!.....Oggi allo "straniero",l'80% e passa degli italiani,ha spalancato le porte,lo assiste,lo mantiene,è una "risorsa"....Morti per niente!!....Giusto che sia uno straccio!!

epesce098

Ven, 13/03/2015 - 11:06

Sarebbe opportuno farla scomparire definitivamente. Forse si farebbe la felicità di qualche extracomunitario che per la nostra italia non glie ne importa un fico secco anzi potrebbe offenderlo come tutti i nostri simboli di italianità.

SAMING

Ven, 13/03/2015 - 11:21

L' Italia, come sostengo da anni e come riconobbe anche Napoleone, è solo un' espressione geografica. I soldati italiani che sono stati mandati a combattere (contro la loro volontè)morirono perchè costretti non certo par amoir di patria che non è stato mai sentito. I partigiani poi non combattevono per liberare l'Italia dallo straniero ma per liberarla daI tedeschi per consegnarla poi ai societici. A "liberarci" furono gli americani che generosamente mandarono a morire i loro figli e che sono stati (e lo sono ancora) odiati da tutti, soprattutto dalla sinistra.E volete parlare di bandiera?

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 13/03/2015 - 11:22

Se il tricolore non viene esposto sugli edifici pubblici, perchè non lo facciamo noi? E facciamolo sventolare il tricolore dai nostri balconi e dalle nostre case! Dimostriamolo coi fatti che SIAMO ITALIANI e che ci di vantiamo di esserlo!

Rossana Rossi

Ven, 13/03/2015 - 11:22

L'Italia oramai ha adottato la bandiera rossa con falce e martello.....il tricolore gli italioti non se lo ricordano più. Ha ragione franco.brezzi.....

Solist

Ven, 13/03/2015 - 11:32

intanto io la cambierei perchè orrenda, detto questo non fatelo sapere ai vari comuni e istituzioni perchè gonfierebbero ancor di più i rimborsi...ehehehe

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 13/03/2015 - 11:38

@Zagovian... ha ragione, l'Italia è ridotta come quella bandiera, ma non dobbiamo essere sempre pessimisti! Siamo noi che la dobbiamo cambiare perchè siamo stati noi che, non recandoci a votare, l'abbiamo data in pasto a tanti inutili idioti, siamo noi che per lassismo abbiamo lasciato che il regime comunista si appropriasse di tutti i poteri! Dunque, FORZA ITALIA!

meloni.bruno@ya...

Ven, 13/03/2015 - 11:55

La bandiera viene sempre nominata dalla solita casta politica soltanto per cercare un rifuggio ipocreta nei propri interessi publicitari!Mentre la realtà sta tutta nella foto!un'italia stracciata e divisa dal 1947 e mai riunita.

Gianca59

Ven, 13/03/2015 - 12:24

Sono d' accordissimo nel dover ripristinare l' uso esteso della nostra bandiera, ma mi aspetto subito dopo un articolo sugli alti costi sostenuti.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Ven, 13/03/2015 - 12:37

eravamo più patriottici durante la disfida di barletta

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 13/03/2015 - 13:17

#Gigliese, quello che manca in questo sito, la possibilità di mettere la manina con il"mi piace", bene sul tuo commento metto "mi piace"

paco51

Ven, 13/03/2015 - 13:45

La fotto testimonia la situazione attuale! l'italia è meno di "una espressione geografica".

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 13/03/2015 - 14:53

Ma, se anche qui a Colonia dove cé il Consolato Italiano, cé una bandiera Italiana che é la stessa da 40 anni, ed io ogni volta che devo andare lí per sbrigare delle pratiche mi vergogno di vedere il tricolore sporco é incolore, ed io ho domandato ad un impiegato se volevano che pagassi io una bandiera nuova (8euro)é lui mi ha risposto che io mi devo interessare degli affari miei e non della bandiera Italiana, ed io gli ho risposto che la bandiera Italiana é una Cosa che interessa tutti gli Italiani, é che é una vergogna che il Console non si occupi del simbolo dell,Italia!!!.