Ecco l'ultima follia dei buonisti: una statua ai terroristi islamici

Due obelischi presentati ad una mostra a Pagazzano (Bergamo): uno in memoria delle vittime della Rambla, l'altro per i carnefici

"In memoria" degli assassini jihadisti. Sembra incredibile, ma è così. In una mostra di arte a Pagazzano, piccolo comune di duemila anime in quel di Bergamo, viene esposta una sorta di monumento dedicato ai jihadisti della Rambla a Barcellona, mettendoli sullo stesso piano delle loro innocenti vittime.

Si tratta di due grandi obelischi fluorescenti. Sul primo, come spiega La Verità, sono stati incisi i nomi delle 14 vittime (che in realtà furono 16) . Sull'altra quelli dei carnefici. Da una parte Bruno Gulotta e Luca Russo, i due italiani trucidati dall'odio islamista. Moussa Oukabir, Younes Abouyaaqoub (alla guida del furgone quel 18 agosto scorso), Mohamed Hichamy (l'organizzatore) e Said Aalla e via dicendo.

Le due opere (intitolate "Pietas 1" e "Pietas 2") sono state esposte durante la rassegna "Biennale del dialogo" al palazzo di Pagazzano, mostra in cui ci sono le opere di Picasso, Filippo De Pisis e di Gaetano B. Ovvero l'autore dei due discussi obelischi. Secondo quanto riporta la Verità, Gaetano B. è un autore famoso per installazioni "dalla particolare emotività artistica" e che ha ricevuto pure un premio dalle mani di Vittorio Sgarbi. Mica male.

"Ognuno piange i propri morti - ha spiegato l'autore in una mail al quotidiano di Belpietro - Caduti in una guerra asimmetrica, guerra che riposa spesso sull' autoinvestitura di un agente che vive come nemico chiunque abbia usi, costumi e riti cui lui fintamente si è adeguato". E ancora: "Questo autoproclamato combattente ha padre, madre, parenti, amici. Tutte persone a cui la memoria non può essere negata. La richiesta di abiura ai parenti sarà forse esaudita, chissà se residua però un pericoloso intimo rancore".

La mostra è stata organizzata da Giuliano Ottaviani, il quale si è premurato di sottolineare come "l'artista non voleva giudicare, non voleva buttarla in politica". Il sindaco Raffaele Moriggi (lista civica) però non ci sta: "Se è così - dice a La Verità - non condivido per niente ciò che è stato esposto. Se abbiamo commesso un peccato, è stato semplicemente quello di superficialità. Non ce ne siamo accorti. Non ho ancora parlato con l' artista, ma un' idea ce l'avrei: rimuovere quell' obelisco che implicitamente offende le vittime". Da ieri le due statue non sono più visibili al pubblico, scatenando la protesta dell'organizzatore della Biennale.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 11/10/2017 - 17:05

Anche stavolta "i buonisti" sarebbero un pseudo-artista svitato e cervellotico. Un criminale che uccide volutamente civili innocenti è e resta un criminale schifoso, altro che guerra asimmetrica.

bobots1

Mer, 11/10/2017 - 17:06

Che significato ha:"Non volevo buttarla in politica?" Qui dobbiamo delineare chiaramente chi sono le vittime da piangere e chi i criminali. Se vuole fare unobelisco per quelli che per noi sono i criminali schifosi vada a farlo in Tunisia o in Marocco da dove vengono.

fedeverità

Mer, 11/10/2017 - 17:07

FERMATI QUESTI IMMONDI!!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 11/10/2017 - 17:10

quindi una statua per i repubblichini la nega nessuno

DRAGONI

Mer, 11/10/2017 - 17:12

TRATTASI SEMPLICEMENTE DI UNA FOLLIA DELINQUENZIALE!!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 11/10/2017 - 17:13

Il secondo obelisco,intitolato ai terroristi muslims assassini, lo si potrebbe infilare nel .... del "grande artista" !!

fedeverità

Mer, 11/10/2017 - 17:13

ARRESTATELI SUBITO O CAMBIO PASSAPORTO!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 11/10/2017 - 17:14

Capito l'artista? "guerra che riposa spesso sull' autoinvestitura di un agente che vive come nemico chiunque abbia usi, costumi e riti cui lui fintamente si è adeguato" AUTOINVESTITURA, non appartenente ad una civiltà che odia il restante pianeta ma, AUTOIVESTITURA. Anche Pol Pot si è AUTOINVESTITO della necessità di sfondare i crani a picconate per cambiare gli usi e i costumi di un intero popolo, chissà se i suoi parenti sono incazzati per come lo ricorda la storia.

INGVDI

Mer, 11/10/2017 - 17:21

Tra qualche anno, non ci saranno più proteste nei confronti di questi scempi, e l'islamizzazione del Paese sarà una cosa buona e giusta. Anche dire la verità sarà un fatto rivoluzionario (George Orwell, La fattoria degli animali) e chi lo farà sarà perseguitato.

il sorpasso

Mer, 11/10/2017 - 17:29

Vanno resi i nomi di questi pazzi. i bergamaschi devono saperlo!

vince50

Mer, 11/10/2017 - 17:42

Perfetto,e come dice una nota pubblicità :noi Italiani sappiamo sempre farci distinguere.

scarface

Mer, 11/10/2017 - 17:53

Nessun problema, aggiungete pure una statua dedicata ad Hitler. Anche quello psicopatico, al pari degli islamici criminali, aveva padre, madre, parenti, amici. Tutte persone a cui la memoria non può essere negata.

polonio210

Mer, 11/10/2017 - 17:54

Urge immediato ricovero,in una struttura sanitaria adeguata,per essere sottoposto a T.S.O.l'autore di questo obbrobrio che accomuna assassini islamici e vittime insieme,come se i primi fossero degni di essere ricordati e giustificati per i loro atti.Altro che proporre di abbattere le vestigia architettoniche del fascismo..queste sono le schifezze che dovrebbero essere abbattute a furor di popolo.

Ritratto di Evam

Evam

Mer, 11/10/2017 - 18:12

Allertate l'esercito, di questo passo ce ne sarà bisogno!

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 11/10/2017 - 18:23

e si sa.. agli "artisti" è concesso tutto...quando si parla di "cultura" la sinistra si eccita e manda il cervello in tilt. non che su altri argomenti sia più sobria.. ma sulla loro idea di cultura oltrepassano spesso la decenza.

alkhuwarizmi

Mer, 11/10/2017 - 18:46

Il sedicente "artista" è la personificazione del buonismo nella sua manifestazione più becera. Oltre all'immonda ipocrisia di chiamare Pietas la schifezza di cui è autore, anche l'impudenza di giustificarsi con l'affermazione "Questo autoproclamato combattente ha padre, madre, parenti, amici. Tutte persone a cui la memoria non può essere negata." Anche Hitler li aveva, anche Stalin.

baronemanfredri...

Mer, 11/10/2017 - 18:53

ORMAI LA SINISTRA PRESA DI FOLLIA DI POLITICA NATA DAL DISGRAZIATO 1968 E CONTINUATO NEI COVI SEGRETI E NELLE OCCUPAZIONI ILLEGALI DI UNIVERSITA' E SCUOLE, NON HA PIU' CONTROLLO. LA DISTRUZIONE E FOLLIA POLITICA, COLPA DI GIOVANI IDIOTI E VECCHI CON CERVELLI IN PUTREFAZIONE TOTALE CAUSA 70 ANNI DI POLITICA OSCURANTISTA DELLE LORO POVERE MENINGI, HA CAUSATO RIBREZZO E SCHIFO DI POLITICA IN QUESTO PAESE DI COMPLICI DI ASSASSINI. I PROTAGONISTI DI QUESTA COLLUSIONE CON TERRORISTI NON E' ALTRO CHE COINVOLGIMENTO DEL CODICE PENALE ITALIANO. MI MERAVIGLIO DEI CATTOCOMUNISTI, SE ANCORA HANNO UN PO' DI DIGNITA' DI CRISTIANESIMO. DOVE SEI DON PEREGO? E TUTTI I PSEUDI PARROCI E FANTOCCI DELLA SINISTRA CHE VI VOLETE CANDIDARE ALLE PROSSIME ELEZIONI? DOVE SEI NIPOTE DI MORTADELLA?

Ritratto di paladinoitalia

paladinoitalia

Mer, 11/10/2017 - 18:59

x bandog mi sembra una pratica inumana... ah....per il largo, per il largo va bene, non ha la punta

Anonimo (non verificato)

nopolcorrect

Mer, 11/10/2017 - 19:10

Artista ovviamente dei miei cxxxxxxi, un perfetto ixxxxxxxe e mascalzone desideroso di far notizia con una sxxxxxxxa, puro erostratismo.

Filippolamonaca

Mer, 11/10/2017 - 19:17

imbecilli

baronemanfredri...

Mer, 11/10/2017 - 19:18

COMPLICI DI ASSASSINI

Ritratto di glucatnt73

glucatnt73

Mer, 11/10/2017 - 19:28

Ok, a sto punto mettiamo pure una bella stele ad Auschwitz in ricordo di Mengele, Goebbels e Hitler: cagata più, cagata meno.....

Anonimo (non verificato)

il nazionalista

Mer, 11/10/2017 - 19:42

Gaetano b.?? Forse gaetano beota, o gaetano buffone, o gaetano babbuino, o gaetano babbeo; chissà?? In ogni caso se nessuno di questi ' cognomi ' è quello vero, lo sarà qualcosa di molto simile e PEGGIORE!! Della serie quando il buonismo, il voler comprendere tutto e TUTTI, il rifiuto di ogni giudizio e il relativismo assoluto divengono IDIOZIA ASSOLUTA, anzi IDIOZIA CRIMINALE!! Anche i terroristi hanno famiglia: purtroppo c'è chi li ha messi al mondo e già questa è una grave colpa!! Accettare la loro morte è il minimo che possono fare per discolparsi, sia pure in misura estremamente esigua!!!

Ritratto di IlVate

IlVate

Mer, 11/10/2017 - 20:14

Subito una statua ad Alessandro Pavolini nel centro di Firenze!

dakia

Mer, 11/10/2017 - 20:21

Allora la Germania che dovrebbe fare, memoria ai nazisti? ma dire che questo è un paese d'imbelli è un grande complimento, a chi vuole guadagnare sul macabtro e a un sindaco che non ci ha capito un c... scusate!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 11/10/2017 - 20:38

Gia` che ci siamo, affidiamo i corpi a quel sedicente "artista tedesco" che assembla "opere d'arte" partendo da cadaveri affettati e stabilizzati con resine acriliche... BLAH!!

tersicore

Mer, 11/10/2017 - 21:01

Queste cose assurde accadono SOLO DA NOI. Non c'è nulla da fare, purtroppo, finché al potere c'è un partito che ha scommesso sulla rovina di questo Paese e ha vinto, purtroppo, distruggendo tutti i valori, e togliendo all'Italia prestigio internazionale, dignità e autostima, oltre a farne una sorta di 'refugium peccatorum' per tutta le disgrazie e le malattie del mondo.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Mer, 11/10/2017 - 21:12

PENA DI MORTE!

Anonimo (non verificato)

Terenzio-Plauto

Gio, 12/10/2017 - 01:14

il Gaetano aveva solo 2 neuroni.Si sono scontrati tra loro.Per la vergogna diventano fluorescenti.Sprizzati dal cervello han fecondato il suolo:Sono fiorite due supposte fluorescenti.ora il cervello è |disinfestato per sempre.Successo della Buona scuola!

Terenzio-Plauto

Gio, 12/10/2017 - 01:22

Due neuroni aveva Gaetano.La "Buona Scuola" li fece scontrare:scontro fosforescente.Bum.bum | Scappati dal cervello ,hanno fecondato la terra:Sono cresciute due supposte fosforescenti:Ma il cervello di Gaetano ora aspetta così vuoto di esser riempito dalla "MalaSanitù":Questo sì è esser trendy.

Arnaldoumberto

Gio, 12/10/2017 - 07:29

Gaetano Bigol,in bergamasco

giovanni951

Gio, 12/10/2017 - 08:20

troppi idioti in questa povera nazione

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 12/10/2017 - 09:25

due punti : 1) che c'entra l'Arte con degli omicidi ? che quel genio "si fa per dire" di artista andasse a proporre i suoi obelischi (che lui crede "opere d'arte" sulle quali sarebbe bene stendere un velo pietoso) in sedi più opportune. 2) Ricordare, celebrandoli, degli omicidi, significa in qualche modo legittimare il loro atto di strage (cosa assurda, francamente) e inviare un segnale pericoloso a chi è potenzialmente avviato su quella strada (a parte che non ne hanno molto bisogno, visto che agiscono perfettamente convinti "in nome di Allah"). Infine, mi viene da dire : considerato il fatto qui documentato, a dir poco incredibile, è proprio vero che la stupidità non conosce limiti, peccato solo che provenga da nostri connazionali che evidentemente non hanno capito nulla del tema migrazioni legato a terrorismo jihadista.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 12/10/2017 - 09:36

Artista?????

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 12/10/2017 - 10:18

paladinoitalia :-)

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 12/10/2017 - 10:48

due punti : 1) che c'entra l'Arte con degli omicidi ? che quel genio "si fa per dire" di artista andasse a proporre i suoi obelischi (che lui crede "opere d'arte" sulle quali sarebbe bene stendere un velo pietoso) in sedi più opportune. 2) Ricordare, celebrandoli, degli omicidi, significa in qualche modo legittimare il loro atto di strage e inviare un segnale pericoloso a chi è potenzialmente avviato su quella strada (a parte che non ne hanno molto bisogno, visto che agiscono perfettamente convinti "in nome di Allah"). Infine, mi viene da dire : considerato questo fatto qui documentato, è proprio vero che la stupidità non conosce limiti, peccato solo che provenga da nostri connazionali che evidentemente non hanno capito nulla del tema migrazioni legato a terrorismo jihadista.