Ecco quanto costa la revoca della concessione ad Autostrade

L'accordo stabilisce che Anas dovrebbe versare ad Autostrade gli utili previsti fino a scadenza: 20 miliardi

Il premier Giuseppe Conte è stato chiaro: "È stata avviata la procedura per revocare la concessione ad Autostrade". È questa dunque la prima mossa del governo dopo il terribile crollo del viadotto Morandi di Genova. Il premier ha aggiunto: "Non possiamo aspettare i tempi della Giustizia". L'esecutivo ha dunque fretta di individuare i responsabili di quanto accaduto. In parallelo la procura ha avviato un'inchiesta per disastro e omicidio colposo. Alle parole del premier ha immediatamente risposto la concessionaria che in una nota fa sapere di "di aver sempre correttamente adempiuto ai propri obblighi di concessionario". Poi la concessionaria afferma di aver effettuato sempre "un'attività di monitoraggio e manutenzione svolte sulla base dei migliori standard internazionali".

Insomma la società annuncia di dare battaglia in sede legale. Ma quali sono i costi e le penali per la revoca delle concessioni? La scadenza, dopo la convenzione firmata tra Anas e Autostrade nel 2007 è fissata al 2042. Per rompere l'accordo deve verificarsi una "grave inadiempienza". Tale inadempienza può anche materializzarsi con il mancato "mantenimento della funzionalità delle infrastrutture concesse attraverso la manutenzione e la riparazione tempestiva delle stesse", si legge nel contratto. A quel punto Anas potrebbe subbentrare ad Autostrade pagando però una penale. L'importo da versare dovrebbe corrispondere al "valore attuale netto dei ricavi della gestione, prevedibile dalla data del provvedimento di decadenza sino alla scadenza della concessione, al netto dei relativi oneri, investimenti e imposte nel medesimo periodo". Il calcolo di fatto ammonta a circa 20 miliardi di euro. Autostrde infatti ha fatto registrare nell'ultimo anno un utile di un miliardo e 968 milioni. Il governo comunque, secondo quanto riferito da Conte, intende andare avanti. Infine in questo quadro va ricordata anche un'altra ipotesi di cui ha parlato Di Maio e che prevede una multa salata per la concessionaria che ammonterebbe a 150 milioni di euro.

Commenti
Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mer, 15/08/2018 - 22:09

si attacchino! REVOCA IMMEDIATA

venco

Mer, 15/08/2018 - 22:17

Hanno dato in concessione a privati per evitare le speculazioni e truffe politiche , invece con i privati che ci speculano e si arricchiscono è peggio di prima, peggio di prima.

Ritratto di WSilvioW

WSilvioW

Mer, 15/08/2018 - 22:18

Cioe' la concessione viene revocata per inadempienza del concessionario e deve essere pagata una penale a chi e' inadempiente, invece di doverla sborsare lui medesimo? Ma non capisco io oppure chi ha firmato questo contratto e' ricoverato al manicomio con la camicia di forza? Ma un contratto cosi' e' legalmente valido o non si deve considerare nullo per manifesta irragionevolezza, quante mazzette ha preso chi ha avuto il coraggio di siglare questo abominio?

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 15/08/2018 - 22:19

questi sono i contratti a rischio zero che fanno i pdioti ai loro amici imprenditori, per concessioni che valgono miliardi e che nulla hanno a che vedere con gli interessi degli italiani. è ORA DI FINIRLA DI GESTIRE LA COSA PUBBLICA PER INTERESSI DI PARTITO!!!!

CALISESI MAURO

Mer, 15/08/2018 - 22:21

bene, se non e' percorribile la strada di una rottura contrattuale ( io non ci credo comunque ) si abbattano i costi dei pedaggi, che vuol dire azzerare i guadagni , cioe' meno 70% ...cosi propongo io.. vedi te come chiederanno e alla svelta di straciare il contratto. Comunque ancora una volta.. grazie sinistre voi si che siete a favore del popolo e dell'Italia

adal46

Mer, 15/08/2018 - 22:24

Ma revocare perchè? Pagare 20 miliardi per gestire il problema MEGLIO? E da parte di chi? Dei grulli che hanno detto che stava su 100 anni? Testa, per favore; Calmare i vari Toninelli e agire a freddo. A caldo agiscono solo i tori.

bremen600

Mer, 15/08/2018 - 22:25

a benetton non si paga nulla punto e basta.vada in korea del nord a gestire le autostrade e pagare le tasse in lussenburgo...

gianni59

Mer, 15/08/2018 - 22:29

Dov'è il problema...Autostrade incassa 4,5 miliardi all'anno e inoltre se ci fosse inadempienza contrattuale la penale è da vedere

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 15/08/2018 - 22:31

"un'attività di monitoraggio e manutenzione svolte sulla base dei migliori standard internazionali" detta dalla concessionaria è una frase molto ma molto preoccupante poiché se dopo tutto questo monitoraggio sulla base dei migliori standard internazionali il ponte è crollato VUOL DIRE che tutti coloro che se ne sono occupati NON HANNO CAPITO NULLA di Scienza delle Costruzioni e di Tecnica della Costruzioni....PREPARIAMOCI AL PEGGIO!

Pigi

Mer, 15/08/2018 - 22:33

Con questa inadempienza, e non c'è dubbio che ci sia stata, le penali se le possono scordare. Il crollo di un ponte, con decine di morti e feriti, durante la stagione turistica comporta un danno all'immagine dell'Italia incommensurabile, e questi parlano di penali da rispettare! Quindi nessuna paura: si tratta di un tentativo temerario di salvarsi. Hanno tirato troppo la corda e la corda, in questo caso il sostegno di un ponte, si è spezzata.

pardinant

Mer, 15/08/2018 - 22:35

Ma chi ha firmato quel contratto da parte dello Stato?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 15/08/2018 - 22:36

È assurdo che un concessionario inadempiente venga pure risarcito ma se tanto è, pagare venti miliardi per averne centocinquantamilioni di multa è da logica grillica. E comunque per pagare quella .multa lì alzano il casello e ciao.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 15/08/2018 - 22:38

Alla fine della fiera, come si usa dire in Brianza. Quanti anni ha il Golden Gate di San Francisco!!!! Come maiii e ancora li!!! Io lo so, ma Voi Benetton fatemi sapere il perche !!! Buenas noches Italiani.

idleproc

Mer, 15/08/2018 - 22:39

Manfrina già sentita a ripetizione ed è inutile approfondire e motivare. Non avete idea, neanche minima, di cosa uno Stato possa fare, basta che lo voglia fare.

Royfree

Mer, 15/08/2018 - 22:45

Commetto una inadempienza grave, muoiono decine di persone, faccio miliardi di anni e....per essere sbattuto fuori calci nei denti mi devono dare 20 miliardi??? Italy, il paese dei cxxxxxxi, dei mafiosi e dei truffatori.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 15/08/2018 - 22:47

Ho letto che Autostrade non ha fatto tutte le manutenzioni che doveva fare e si è tenuta circa 7 miliardi. Non si può usare quesa inadempienza?

no_balls

Mer, 15/08/2018 - 23:08

Quindi se da domani autostrade decidono per ipotesi di bloccare tutte le manutenzioni e crollano una decina di ponti.... e le autostrade si trasformano in groviera provocando un migliaio di morti.. lo stato revoca la conc3ssione ma li paga fino al 2040.. Interessante.... e questo contratto chi lo ha firmato a nome dello stato italiano ? Nome e cognome.... come dire tu dipendente mi hai rubato .... io ti licenziò per giusta causa....ma ti pago lo stipendio fino alla pensione...... ahahhahah ma e' una barzelletta?

rokko

Mer, 15/08/2018 - 23:10

A me sembra che ci sia un rincoglionimento generale, a partire dal governo e per finire a chi scrive qui. Domanda: ma cosa cxxxo ne sapete voi se il ponte è caduto per mancanza di manutenzione, se ancora non sono partiti i rilievi? E se pure fosse, vi ricordo che ad Autostrade spetta la manutenzione ordinaria (asfalto, buche, guardrail, intonaco ecc.), non quella straordinaria (nuovi tiranti, ecc). Ma vi siete bevuti il cervello?

Massimo Bernieri

Mer, 15/08/2018 - 23:11

Credo che sino a che,non ci sarà la decisione finale della Cassazione sulle responsabilità dei gestori,lo stato rischia molto nel togliere la concessione con magari la controparte che farà ricorso e se lo vincerà,oltre a riavere la concessione,avrà anche un indennizzo per danni.Questi sono dilettsnti e credono di poter recedere unilateralmente senza prima appurare le colpe in un paese, dove non riesci a licenziare un assenteista accertato con prove inoppugnabili.

Alessio2012

Mer, 15/08/2018 - 23:12

POSSONO STRACCIARE IL CONTRATTO... TANTO PER I GRILLINI LA RETROATTIVITA' E' UN OPTIONAL. SAREBBE DIVERTENTE CHE CHI VERRA' DOPO GIGGINO DI MAIO GLI REVOCHERA' TUTTI I SOLDI DA LUI GRATTATI NELLA SUA LEGISLATURA.

giovanni235

Mer, 15/08/2018 - 23:13

20 miliardi è proprio la cifra che autostrade deve ai morti,al ponte da rifare e alla figura mondiale fatta dall'Italia.Non capisco dove sia il problema.E' solo aritmetica:+20-20=0.Ed è un trattarli bene!!!

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 15/08/2018 - 23:17

Ca@@ate. Le inadempienze di questi babbei non comportano che gli siano versati gli utili. Ste cappellate le potete raccontare ai babbuini comunisti.

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Mer, 15/08/2018 - 23:32

Ma non diciamo sciocchezze: il ponte è crollato, c'è stata una strage. Chi sbaglia, paga. I miliardi ai parenti delle vittime.

akamai66

Mer, 15/08/2018 - 23:39

E pensare che prendono laute pensioni e prebende,se sono ancora in Parlamento, coloro che con faciloneria hanno privatizzato alla carlona,nel passato remoto e prossimo e tutti avranno pensato be privatizzare significherà più efficenza, poi si è scoperchiato il vaso ed è venuto fuori di tutto, compreso le tragedie. Che maghi i nostri capi!Non c'è contratto, abbiamo appena visto anche quello dell'alta velocità, che non sia un capestro: o ci stai fino alla fine, comunque vada, o ti spennano con le regole d'ingaggio.Peggio delle blindature dei calciatori milionari!Viva l'Italia.

ambidestro

Mer, 15/08/2018 - 23:45

Pare che la convenzione che mette autostrade in posizione di forza sia stata redatta nel 2007 da un ex pm di mani pulite, potete verificare.

Italiano_medio

Gio, 16/08/2018 - 00:17

Nemmeno un euro altro che 20 miliardi. In quanto manutentori ritengo siano comunque responsabili dei morti, quindi revoca senza se e senza ma.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 16/08/2018 - 01:17

In Italia lo chiamano pedaggio,ma visti i prezzi io direi che e' un pizzo.

6077

Gio, 16/08/2018 - 04:34

questa è proprio bella. i danni dovrebbero pagarli loro, altro che 20 mld.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 16/08/2018 - 06:17

Concessione elaborata da un certo Antonio Di Pietro quando era ministro. Quanto può essere la causa per danno di immagine che lo Stato intenterà contro Autostrade per l'Italia ? Quale sarà il risarcimento che Autostrade per l'Italia dovrà pagare per i danni al porto di Genova e a tutto l'indotto e per risarcire delle milioni di ore di lavoro che gli italiani perderanno a causa del crollo del manufatto affidato a Autostrade per l'Italia ?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 16/08/2018 - 06:18

pardinant, Antonio Di Pietro ha firmato.

rise

Gio, 16/08/2018 - 07:04

Autostrade per l' Italia è stata concessa ad ANAS da IRI dal 1950 fino al 1999 (?), governo d' Alema (ma c' entra poco, solo per chiarezza e per notizia storica), anno della privatizzazione. A seguire il gruppo dell' azionariato: cercatevi su internet gli azionisti, sono solo un piccolo troll e non rischio!

Ritratto di antonio corso

antonio corso

Gio, 16/08/2018 - 07:31

revoca immediata

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 16/08/2018 - 08:19

Se la revoca costa troppo (DelRio gliel'ha rinnovata senza gara ecc.) allora la società Autostrade per l'Italia dei Bennetton ricostruisca a sue spese il viadotto!

Eraitalia

Gio, 16/08/2018 - 08:47

Ecco perché sono secretati. Comunque vadano le cose siamo fregati! Hanno monitorato tanto bene che possono essere fieri di 39 morti, sperando non siano di più. Certo che in Italia i poteri forti vincono sempre.speriamo NO QUESTA VOLTA

Pitocco

Gio, 16/08/2018 - 08:59

Diciamo che se viene revocata la concessione come procedura standard gli italiani devono pagare e non poco!! Se al contrario il governo vuole agire come ha fatto Putin e Erdogan contro quelle aziende inadempienti le nazionalizza senza versa il becco di un quattrino. Ma siamo in uno stato di diritto e nemmeno il fascismo "potè" fare tanto, quindi italiani mazzolati e cornuti.

VittorioMar

Gio, 16/08/2018 - 09:18

..DEVONO PAGARE TUTTO IL DISASTRO CAUSATO A PERSONE E COSE ....ma sono così vigliacchi da chiedere fallimento !!!

blues188

Gio, 16/08/2018 - 09:25

Ohhh, quanto sono dispiaciuto di non vedere mai più la deliziosa faccia del Toscani e (quella del Benetton). Lasciate che soffra in religioso silenzio.

Jon

Gio, 16/08/2018 - 09:41

Perche' Del RIo ha prorogato le concessioni ai Benetton e Gavio, in anticipo, fino al 2030 senza gara di appalto?? Perche'gli Atti relativi ai contratti con Autostrade sono SECRETATI?? Avviso di Garanzia a DEL RIO affinche' risponda dei REGALI MIlionari ai concessionari..!!

Jon

Gio, 16/08/2018 - 09:47

Il 26 Aprile scorso una Interrogazione Parlamentare a Del Rio . stabili' che si erano rotti dei giunti e che il ponte andava chiuso. Il Ministro non fece nulla. Ora RISPONDA allla giustizia.

Franco5858

Gio, 16/08/2018 - 10:47

Di Maio, soci e sostenitori devono rendersi conto che vivono in un paese dove esistono leggi e tribunali. Quindi prima deve provare una inadempienza con prove e dati di fatto, poi revocare la gestione. Non ha ancora capito la differenza tra parlare e fare.

Franco5858

Gio, 16/08/2018 - 10:52

Può darsi benissimo che il crollo potesse essere previsto, ma lo deve dimostrare il Tribunale preposto con consulenze tecniche svolte sulla base di prove oggettive. Fino ad oggi negli altri casi di crollo di ponti non sono stati individuati responsabili. Dice qualcosa questo fatto?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 16/08/2018 - 12:27

Il mancato mantenimento della funzionalità delle infrastrutture concesse attraverso la manutenzione e la riparazione tempestiva delle stesse autorizza la revoca della concessione senza pagamento di alcuna penale. I 20 miliardi di euro se li scordino.Anzi la Società Autostrade dovrà pagare tutti i risarcimenti alle famiglie delle vittime e tutti i danni causati dal crollo del Ponte che ammonteranno a diversi miliradi di euro.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 16/08/2018 - 12:41

Nella fattispecie la revoca della concessione non costerà nulla anzi la Socuetá Autostrade dovrà pagare una barca di miliardi di multe. L'ANAS dovrà da subito subentrare nella gestione della intera rete autostradale. I responsabili della Sovietà insieme ai Benetton e a quel criminale di Delirio del PD che sapeva tutto, dovranno essere arrestati senza tante discussioni.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 16/08/2018 - 12:52

WSilvioW: Contratto firmato nel 2007, Governo Berlusconi IV dal 2006 a febbraio 2008. Prova a indovinare chi l'ha firmato!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 16/08/2018 - 12:55

Infrastrutture e Trasporti Ministro: Altero Matteoli (Berlusconi) Sottosegretario: Roberto Castelli (Lega) - Governo che firmò il contratto con Autostrade per l'Italia.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 16/08/2018 - 15:16

L'accordo stabilisce che Anas dovrebbe versare ad Autostrade gli utili previsti fino a scadenza: 20 miliardi, e questo se viene revocata la concessione senza che sia successo niente e in situazioni normali. Se però siamo in presenza di mancato mantenimento della funzionalità delle infrastrutture concesse attraverso la manutenzione e la riparazione tempestiva delle stesse, con ponti collassati come nella fattispecie, allora è autorizzata la revoca della concessione senza pagamento di alcuna penale. I 20 miliardi di euro pertanto la Società Autostrade e i Benetton se li scordino. Anzi loro si preparino a dover pagare più di 20 miliardi tra indennizzi, multe, riparazioni e restauri vari. Se ne accorgeranno.

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 16/08/2018 - 15:44

Mi chiedo come mai c'erano delle case abitate proprio sotto il ponte di un'autostrada e come mai queste famiglie hanno continuato ad abitarvi negli anni quando la sola caduta accidentale di un veicolo al di là della ringhiera avrebbe potuto causare una strage

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Gio, 16/08/2018 - 20:59

Se il contratto prevedesse, per ipotesi assurda, che non sia possibile revocare la concessione, seduta stante e senza penali, nel caso di gravi inadempienze e/o negligenze e/o fatti di estrema gravità da queste provocati, gli esponenti del governo in carica all'epoca della sottoscrizione non potrebbero essere indagati per danno erariale, perché qualsiasi perizia psichiatrica li dichiarerebbe incapaci di intendere e di volere.

Fearlessjohn

Sab, 18/08/2018 - 12:21

In primis bisogna dire che queste concessioni sono illegali, in quanto a suo tempo concesse senza gara. Il concessionario, qualsiasi sia lo stato delle opere al momento della concessione, ha il dovere di mantenere le strutture in perfetta efficienza, pertanto è sicuramente ipotizzabile la piena responsabilità di Autostrade di quanto accaduto. A meno che ovviamente il concessionario possa provare che si tratta di evento imprevedibile e fortuito (terremoto etc.). In ultima analisi, se nei contratti non saranno presenti clausole pazzesche e vessatorie, non ci dovrebbero essere problemi di penalità da pagare. Anche perché sembrerebbe che il crollo sia da far risalire ad un grave inadempienza del concessionario nella manutenzione dell' opera. Ma sappiamo che i politici sono disposti a vendere anche la mamma per soldi, perciò staremo a vedere cosa ha firmato il precedente governo.