Ecco la stangata del catasto: colpite le seconde abitazioni

La riforma del catasto ormai è alle porte. Nel mirino ci sono le seconde case e quelle di lusso: rischio stangata per i proprietari

La riforma del catasto ormai è alle porte. Dopo lo stop del 2015, adesso nel piano di riforme che il governo presenterà all'Ue c'è proprio la riforma del catasto. Qualche anni fa la riforma venne bloccata dopo le stime dell'Agenzia delle Entrate che avevano fatto lievitare le rendite catastali. Adesso si torna alla carica. Come avev già raccontato il Giornale, il governo ha preso alla lettera Bruxelles e ha ripreso lo schema di decreto dei tempi di Renzi. Su questo impianto ci saranno alcune variazioni a cui stanno lavorando i consulenti economici dell'ex premier, Matteo Renzi. E Filippo Taddei non fa dormire sonni tranquilli a chi è proprietario di una casa: "Nessun impatto sul gettito. Puntiamo a una maggiore equità: chi paga troppo perché ha una casa sopravvalutata risparmierà. Ma chi paga troppo poco e ha seconde e terze case o case di lusso dovrà contribuire di più", ha affermato. Come ricorda Repubblica il rischio stangate è dietro l'angolo sia per le prime che per le seconde case. La riforma del catasto avrà ripercussioni pesanti sull'Isee. Il peso del mattone in questi parametri aumenterà. Precedentemente il valore catastale veniva moltiplicato per 105. Adesso tutto il patrimonio viene inserito per due terzi moltiplicandolo per 168. Così le seconde case del centro o della periferia (A2 o A3) potrebbero andare dall'85 per cento al 315 per cento extra. In questo modo si rischia di perdere alcuni bonus legati all'Isee come ad esempo borse di studio, buoni libro o ad esempio le tasse per gli studi universitari. Occhio anche all'Imu che per i proprietari di seconde e terez ecase potrebbe raddoppiare. Insomma a quanto pare la riforma del catasto comunque rischia di diventare una mazzata per chi ha una casa che ormai è diventato un bene di lusso...

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Gio, 30/03/2017 - 12:55

Ottimo. Colpo alla nuca all'edilizia. Altra frotta di disoccupati. Avanti comunisti, che avete capito tutto......

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 30/03/2017 - 13:08

Il 14 luglio Italiano s'avvicina,domani porterò la falce dall'arrotino per rifare il filo della lama...

AMOX

Gio, 30/03/2017 - 13:40

AMOX189. LA CASA NON PRODUCE REDDITO. LA CASA PRODUCE TANTE SPESE ANCHE INGENTISSIME, TASSARE LE SPESE EQUIVALE AD UN ESPROPRIO. CHI HA UNA CASA FA UN FAVORE ALLO STATO IN QUANTO NON VA A RIVENDICARE UN ALLOGGIO. NON ANDANDO A VOTARE, NON IL PERFETTO CHE NON ESISTE, MA SFORZANDOSI DI DISCERNERE, QUAL'È IL MENO PEGGIO; SAREMO ESPOSTI A MALVESSAZIONI SEMPRE PIÙ PENALIZZANTI.

Ritratto di adl

adl

Gio, 30/03/2017 - 13:56

ERRARE E' UMANO PERSEVERARE DIABOLICO. Siamo arrivati alla NORMALITA' INFERNALE DELL'ERRORE. Tempo fa c'era pure chi parlava di LUCI IN FONDO AI TUNNEL, la luce si vede, il TUNNEL PERO' E' QUELLO CHE PORTA ALL'INFERNO.

Angelo664

Gio, 30/03/2017 - 14:02

Questi sono pazzi furiosi. Se fossero comunisti si potrebbe anche capire. Invece sono una accozzaglia di PD ed ex DC che concepiscono queste mostruosità. Senza tagli alla spesa, come il mago Silvan. E via a prelevare dalle tasche degli Italiani. Poi ci manca l'IVA al 24 e possiamo mettere una pietra sopra alle imprese. Rimangono solo gli statali da mantenere. Bello.. non si va lontano, bancarotta assicurata. Già ora potremmo essere in bancarotta con il debito che abbiamo. Oppure stiamo andando di corsa verso qualche rivoluzione sempre che l'Italiota abbia ancora le palle per farne una. Dubito vedendo i giovani di oggi.

lavieenrose

Gio, 30/03/2017 - 14:10

se taddei è l'economista dell'università di bologna ho capito tutto. Altro che la madia, questo la laurea l'ha vinta a boccette e si vede oltre che sentire dalle sue sparate in tv. Belloccio ma inconcludente e economicamente incompetente.

Blueray

Gio, 30/03/2017 - 14:18

La sx è ossessionata dalla redistribuzione. Sono capaci di mandare a scatafascio un intero settore (edilizio) pur di cambiare in senso redistributivo aliquote, valori catastali, vani, mq ecc, salvo dopo accorgersi che quelli che volevano beneficiare sono i primi a restare fregati dai nuovi meccanismi perversi! E allora? contrordine compagni, e ripartono da un'altra parte nel tentativo, mai sopito, di fare danni a chi avevano in mente di farli. Queste sono le riforme di sx.

unosolo

Gio, 30/03/2017 - 14:25

come dire non comprate seconde case ! un modo legale per fermare del tutto il mercato immobiliare e quel poco che esiste lo prenderà forzosamente lo Stato per darlo alle coop per metterci le risorse e mantenerle ,. solo cosi possono prosciugare gli ultimi risparmi dei pensionati visto che mancherà il lavoro,

Massimo Bernieri

Gio, 30/03/2017 - 14:25

Ancora oggi leggi di consigli su come investire i soldi che il mattone è sempre un buon investimento.Per la casa dove si abita dico io perché non ti sfrattano e un trasloco costa e magari certi mobili per la nuova casa non si adattano.La seconda casa se l'affitti e smettono di pagare l'affitto con le leggi di oggi se hanno bambini occorrono anni per cacciarli e intanto devi pagare spese condominiali e sull'affitto anche se non percepito poi una casa sino a che non riesci a venderla:e potrebbero passare anni è come avere i soldi vincolati.Li hai ma non puoi spenderli.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 30/03/2017 - 14:26

ANGELO664: "se fossero comunisti....". Ormai la mentalità comunista ha permeato la nostra società, SONO comunisti! Hanno semplicemente cambiato etichetta, i bas...di!

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 14:27

a riforma del catasto è urgente e improrogabile: siamo fermi al 1939 e da allora la situazione è cambiata un pochino: case con rendita allora ridicola (e che rimane ridicola anche oggi pur con i coefficienti applicati) oggi valgono milioni di euro e la questione con riguarda solo l'IMU ma anche l'IVA e l'imposta di registro nelle compravendite (e nelle successioni). Aggiungo anche sarebbe ora e tempo di passare dal sistema della trascrizione a quello dell'iscrizione tavolare sul modello mitteleuropeo (tuttora in vigore nelle nuove provincie italiane ex asburgiche per apposito provvedimento (legge tavolare) del Fascismo che lo introdusse nelle colonia africane ma non ebbe modo (e tempo) per introdurlo nel resto d'Italia). Il sistema tavolare garantisce certezza sui titoli di proprietà immobiliare e su tutte le vicende degli immobili, comprese le servitù, le ipoteche, etc.

Angelo664

Gio, 30/03/2017 - 14:27

L'Italia è un paese da abbandonare in via definitiva. C’è una larga fetta della popolazione favorevole all’esproprio proletario, da sempre, molto più che nei paesi considerati del Patto di Varsavia che in realtà comunisti non lo erano per niente e lo sono dovuti diventare dopo la guerra grazie agli scellerato patti di Yalta che hanno spartito l'Europa contro la volontà dei popoli, ancora grazie agli americani. Un’altra fetta (centri sociali e simpatizzanti) che vorrebbe un reddito per tutti (senza lavorare). Una cosa mai vista neanche nei paesi comunisti, dove non lavorare era visto e punito come un crimine. In questo clima arriva sicuramente la patrimoniale.

mariod6

Gio, 30/03/2017 - 14:28

Il PD, sviluppo incestuoso di PCI e DC, ha un solo scopo, mantenere invariati i redditi dei politicanti ed affini e ridistribuire (tra loro stessi) le risorse del paese. Se poi le aziende chiudono e la gente fa la fame a loro non cambia nulla. I soldi da rubare li trovano sempre con nuove tasse e balzelli. L'economista bolognese viene dalla scuola di Nomisma (Fam. Prodi) che fece uno studio miliardario per dimostrare che le rotaie del treno sono parallele e tali devono rimanere.

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 14:41

@amox la casa produce reddito (reddito da fabbricati una species del genus dei redditi fondiari) giusta le previsioni degli articoli da 33 a 39 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 (Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi). Nel caso di alloggio costituente prima casa basti considerare il vantaggio di non dover pagare il canone di locazione oltre a possedere una sorta di assegno circolare ben convertibile in moneta sonante se si sa attendere il momento opportuno per eventualmente vendere.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 30/03/2017 - 14:52

@ Angelo664 "Già ora potremmo essere in bancarotta con il debito che abbiamo." --- il problema è anche un altro e coinvolge direttamente tutte le FAMIGLIE ITALIANE : il debito pubblico ITALIANO è uno specchietto per le allodole, perchè il RISPARMIO PRIVATO degli ITALIANI (in grado di sostenere il primo almeno 2volte) è uno dei più ingenti al mondo (tra liquidità, sostanze investite in varie operazioni finanziarie e beni immobili) e loro lo sanno, "loro" inteso come Unione Europea + attuale esecutivo di governo e partito pd-iota servi dei primi. Loro Non vedono l'ora di poter mettere mano sui beni privati degli ITALIANI, per cui PRIMA CI SVEGLIAMO MEGLIO SARA' PER TUTTI -altro che affilare lame come suggerisce bandog, ci vogliono strumenti più sostanziosi per il prossimo 14 luglio, dal "calibro robusto", non so se mi spiego, intanto iniziamo a votare tutti in massa PER IL CENTRO DESTRA alle prossime politiche.

gneo58

Gio, 30/03/2017 - 15:02

avanti codi' - tutti voti in piu' per le destre.

tsfulvio

Gio, 30/03/2017 - 15:02

Penso che Raoul Pontalti viva in un altro pianeta , io ho una casa in vendita da tre anni che non trova acquirenti , e che la casa di abitazione produca reddito questo è solo l'alibi di chi vuole rubare imposte al di sopra di qualsiasi limite accettabile

Lucaferro

Gio, 30/03/2017 - 15:07

Di solito non concordo, ma quedta volta il Pontalti ha ragione. Occorre passare al tavolare.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 30/03/2017 - 15:08

rp,naturalmente la prima abitazione con mutuo trentennale crea reddito, vero??? Credo che a quella latitudine il consumo di grappa faccia molto male!!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 30/03/2017 - 15:11

@ Angelo664 "Oppure stiamo andando di corsa verso qualche rivoluzione sempre che l'Italiota abbia ancora le palle per farne una." --- Non ci può essere motivazione per una rivoluzione (che sarebbe quanto mai opportuna in ITALIA) se l'informazione è carente o nulla, e l'informazione in ITALIA è NULLA perchè CENSURATA dal pd che ha lottizzato la RAI con tutti i suoi canali, per opera di renzie nel 2015 (mi riferisco ad informazione di tipo SOCIO-ECONOMICA e GEO-POLITICA); per essere più consapevoli (e di conseguenza più ink...ti) su QUELLO CHE ACCADE VERAMENTE ALLE NS SPALLE, occorre tenersi informati evitando di farsi imbambolare dai media televisivi italiani, nessuno escluso. Sul web si ritrova la possibilità di un informazione più adeguata. Chi crede ancora al mondo delle favole renziane può continuare a seguire la Rai.

antonmessina

Gio, 30/03/2017 - 15:12

sono dei criminali ! Le case ormai sono invendibili ! MALEDETTI

antonmessina

Gio, 30/03/2017 - 15:15

la casa non produce alcun reddito, semmai spese .. solo chi vive sulle spalle dei proprietari farnetica contro la proprieta di una casa

Ritratto di blackeye

blackeye

Gio, 30/03/2017 - 15:21

Raglio Pontificante, mi spieghi quale reddito mi ha prodotto o mi può produrre una casa che ho magari acquistato al prezzo di 100 e già solo in questi ultimi anni sarebbe stata una fortuna se avessi trovato qualcuno disposto a comprarmela a 75/80??? E mi spieghi inoltre il nesso che intercorre tra il vantaggio di non pagare un canone con l'acquisto della prima casa, atto che normalmente una persona compie principalmente per poterci vivere, dopo aver già pagato profumatamente tasse di ogni tipo per la sua costruzione ovvero per il suo acquisto stesso???

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 15:44

@tsfulvio contattami raoul.pontalti@brennercom.net e vediamo di piazzare il Tuo maniero. Se non è una porcilaia che vuoi spacciare ridipingendola di bianco come struttura ospedaliera o addirittura come albergo di lusso si trova il valore adeguato e seguendo il mercato trovare il prezzo accettabile e quindi collocare l'immobile. Il mercato è in ripresa, ma oggi topaie spacciate per castelli non se ne piazzano neanche ai ciechi. In ogni caso chi non sa gestire gli immobili che possiede è meglio, doveroso anzi, che se ne disfaccia o li affidi ad agenzie serie che provvedono a farli fruttare. Negli USA quasi per intero il mercato immobiliare e quello delle locazioni sono gestiti da agenzie che riescono a soddisfare i proprietari e anche gli acquirenti o i locatari (con pigioni più basse che da noi nonostante le locali imposte sulla proprietà che costano cinque volte le nostre).

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 15:58

@occhionero (perché il Pontalti di turno ti ha rifilato un papagno) se l'estimo immobiliare, il diritto tributario, il mercato immobiliare e semplicemente il buonsenso non sai dove stiano di casa non so cosa farci. Se uno acquista un immobile quale investimento deve essere oculato e ponderare bene la cosa valutando prudentemente la situazione futura, quando rivenderà l'immobile (e questo è il caso classico di chi acquista la nuda proprietà ovviamente al solo scopo di investimento). Un immobile comunque rende con la locazione che tra l'altro in Italia era tassata troppo, oggi con la cedolare secca le cose vanno meglio. Infine per vivere si può stare in affitto, non occorre compare casa, ma se l'80% degli italiani vuole essere (ed è) proprietario dell'alloggio che occupa (record mondiale) significa che le imposte sulla proprietà immobiliare sono ridicole e i canoni di locazione cari.

giusto1910

Gio, 30/03/2017 - 15:59

Le tasse sono ormai insopportabili e profondamente ingiuste. L'opinione pubblica ha la percezione che ci sia un legame molto stretto tra la pressione fiscale sul popolo e i privilegi (soprattutto statali) di cui beneficia una piccola, ma agguerritissima, minoranza. Non si vedono mai proposte serie per tagliare drasticamente sprechi immensi e privilegi vergognosi. Forse, come ci ha insegnato la Storia, solo il taglio fisico dei rami secchi o marci della Società può determinare un vero cambiamento?

OMINE

Gio, 30/03/2017 - 16:32

Raul Pontalti,ti chiedo scusa per non avere capito le tue perle di saggezza, ma vorrei sapere tu dove vivi e come fai ad asserire che la casa dove abiti produce reddito. Visto l'ora in cui hai postato i tuoi commenti presumo che prima tu abbia pranzato e visto la qualità dei commenti credo che tu abbia abusato col vino. Permettimi di darti un consiglio: in avvenire bevi acqua perché il vino ti fa sragionare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 30/03/2017 - 17:16

@Rauol Pontalti - come non è cambiato il catasto? Mi dice come si accatastano gli immobili con la circolare 2/88 ? Il catasto ora è geometrico ? Riesce a rispondere tecnicamente?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 30/03/2017 - 17:17

@Raul Pontalti - come si determina il valore di una unità immobiliare urbana con il DOCFA ? Riesce a rispondere ? Come esegue un rilievo di una o più particelle con il programma PREGEO ? A che versione siamo arrivati? Riesce a rispondere ?

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 17:46

@OMINE prenditi la briga di leggere a) un trattato di estimo immobiliare, b) una pubblicazione sul mercato immobiliare, c) il testo unico delle imposte sui redditi e segnatamente di quest'ultimo il comma 1 dell'art. 33 ("Il reddito dei fabbricati è costituito dal reddito medio ordinario ritraibile da ciascuna unità immobiliare urbana") e i commi 1 e 4 bis dell'art. 34 che qui ometto. Razza di testone se vivi a casa tua e la pigione ordinaria per un alloggio consimile nella stessa zona è poniamo di 6.000 euro annui tu hai un reddito corrispondente detratte le spese sostenute per la la proprietà. Studiaaaaaaa!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 30/03/2017 - 18:20

Allora se ne paghi 7000 di mutuo e puoi detrarne al massimo 4000 al 19% cioè 760 , l'ulteriore differenza sull'affitto di 6000 la ridà lo stato???

Anonimo (non verificato)

Raoul Pontalti

Gio, 30/03/2017 - 18:23

@leonida55 lascia perdere per carità... Il PREGEO e il DOCFA interessano i tecnici (geometri, ingegneri, agronomi, etc) che per conto del proprietario committente devono accatastare immobili o eseguire aggiornamenti. Tali procedure non incidono sulle questioni tributarie. Il catasto italiano è geometrico per i terreni dal 1866 (legge Messedaglia) e dal 1939 per i fabbricati urbani. Ma chi credi di prendere per i fondelli o morto e sepolto alle Termopili da 2500 anni?

baio57

Gio, 30/03/2017 - 18:26

Pontalti hai finito ? Guarda che è l'ora dell'aperitivo .Forza !

il veniero

Gio, 30/03/2017 - 19:03

ricorda , lo stato ti frega sempre e in ogni caso .

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 30/03/2017 - 19:06

LA CASA NON PRODUCE REDDITO. LA CASA PRODUCE TANTE SPESE ANCHE INGENTISSIME, TASSARE LE SPESE EQUIVALE AD UN ESPROPRIO.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 30/03/2017 - 19:10

LA CASA NON PRODUCE REDDITO. LA CASA PRODUCE TANTE SPESE ANCHE INGENTISSIME, TASSARE LE SPESE EQUIVALE AD UN ESPROPRIO. Il ragionamento fila liscio....Ed in effetti non fa una grinza.Qualche sxxxxxo ha detto che la casa produce reddito.Altri sxxxxxi peggiori hanno fissato le tabelle tanto per prendere la palla al balzo....E siccome i soldi non mi entrano in tasca direi che sono virtuali.Però in compenso pago con soldi veri.Bastardi.

Cheyenne

Gio, 30/03/2017 - 19:15

l'italia col suo risparmio aveva oltre il 75% di proprietari. Forza comunisti continuate a creare disoccupazione e povertà. Togliere a quello che sopravvive a stento (ormai tutto il ceto medio) per dare tutto ai delinquenti del pd e loro alleati. E ciò è spacciato per equità!!! Italiani se volete salvarvi il culo non votate pd e tanto meno il movimento del buffone grillo fatto da extraparlamentari di sx, imbroglioni, analfabeti, casalinghe e arruffoni.

Klotz1960

Gio, 30/03/2017 - 19:37

La definitiva fine del serrore immobiliare italiano. Bisogna obbedire e mantenere Bruxelles.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 30/03/2017 - 19:48

É SULLE PRIME CASE CHE DOVETE MAZZOLARE DURO ... É solo uno stolto popolo di pecoroni che a suon di legnate ingoia tutto ... Questo puntare sulle seconde case denota una certa insicurezza nel comando autoritario.

maisy2000

Gio, 30/03/2017 - 19:49

HO una casa in Italia, prima e unica. Però pago le tasse come seconda casa perchè vivo all'estero in affitto. Da oltre cinque anni cerco di venderla perchè non riesco più a pagare le spese e le tasse. Solo lo scorso anno ho dovuto pagare per lavori improrogabili 9800 euro. Lavori conservativi che non aumentano il valore dell'immobile che si è già ridotto del 30% rispetto alla stima iniziale. Se aumenteranno IMU e TASI non sarò in grado di pagarle, già questo anno sarà difficile. Sto lavorando per pagare allo stato italiano la mia casa una seconda volta.

beale

Gio, 30/03/2017 - 20:49

invece di riportare tali amenità, perchè i giornali non iniziano a incitare alla rivolta civile? eppure c'è l'esempio della Grecia che con le prescrizioni della troika ha le pezze al culo quando tutti potevano vivere - bene - di turismo. il nemico da combattere non è la burocrazia ma i burocrati; continuano ad arricchirsi senza rischi di sorta.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 30/03/2017 - 22:11

Le piante infestanti si eliminano soffocandone il vegetare. Fuor di metafora, si devono ignorare i provocatori.

gattofilo

Gio, 30/03/2017 - 22:20

Tassare il reddito è giusto, almeno finché le aliquote non diventano strangolatorie. Tassare la semplice proprietà è solo una RAPINA che lo stato perpreta ai danni dei suoi SUDDITI. A maggior ragione quando lo stato si guarda bene dal proteggere detta proprietà dai delinquenti, come ben sanno coloro che hanno subito furti o hanno avuto la casa occupata.

federik

Gio, 30/03/2017 - 22:34

Che grandissime menti, così si uccide quel poco che è rimasto dell'edilizia. Andate a casa, comunisti cialtroni!

Antonio43

Gio, 30/03/2017 - 23:29

E non è infrequente il caso di proprietari di casa che per motivi di lavoro vive in affitto in un'altra città e perciò la sua unica casa viene classificata "seconda casa" con tutto quello che ne consegue per utenze e tasse. Vedi un po' che reddito produce!

Divoll

Ven, 31/03/2017 - 00:26

Lo stato si sta comportando sempre piu' come la mafia che esige il pizzo su ogni cosa e lo aumenta a piacimento. Dove vanno tutti questi soldi, se i servizi non fanno che peggiorare e la disoccupazione non diminuisce? A far ingrassare la casta, pagare la famenlica NATO (52 milioni al giorno!) e manternere gli immigrati. Per il popolo, nulla. Paga e zitto.

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 31/03/2017 - 01:36

Alfano ebbe a dire che faceva parte di un gruppo di inutili idioti: malgrado ciò, neanche davanti ad una pubblica confessione, si è provveduto a destituirli: è tanto potente il farabutto che manovra i loro fili?

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 07:47

Ma perché, non stiamo pagando già una "stangata"? Cosa vogliono di più?

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 07:51

L'ineffabile cubano "raoul pontalti" ragiona da perfetto comunista!

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 08:06

Vorrei informare gli ignoranti e/o gli invidiosi in materia di affitti (in primis il "cubano" raoul pontalti) che su di essi grava una tassazione minima del 21%, con cedolare secca, a cui bisogna però aggiungere le tasse comunale (ICI o IMU), per cui si arriva ad una tassazione effettiva anche del 50%. E le stesse "seconde case" non sono mica state ragalate dal comune e/o dallo stato, ma frutto di sacrifici familiari! Capito?

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 31/03/2017 - 08:35

Solita follia italiana: la casa è contemporaneamente un reddito (IRPEF), unproduttore di reddito (tassa sull'affitto), un patrimonio (IMU), un bene commerciale (IVA all'acquisto), un bene di lusso (aggravio sulle case di lusso), sempre nuova (notaio + IVA sulla rivendita, cioè un'imposta sul valore aggiunto applicata ad un bene usato ..... pazzesco), utilizzatore di servizi (spazzatura, tassa caldaie, su tassa bonifiche varie, ecc.). Pazzia dei nostri politici che sono quelli che gli italiani si meritano perchè li votano e li perdonano cercando sempre di strappare qualche favorino personale

colian

Ven, 31/03/2017 - 08:45

Praticamente l'intero affitto se ne andrà in manutenzione e Imu. Bene. Così nel caso di case sfitte, occupate o non pagate, ci sarà pure una perdita catastrofica. A queste condizioni le case locate sono da demolire. Poi vediamo dove vanno ad abitare i 10 milioni di italiani che vivono in affitto

Reziario

Ven, 31/03/2017 - 09:17

Pagare per una cosa che è già tua, si chiama PIZZO.

rudyger

Ven, 31/03/2017 - 09:37

la peggiore dittatura comunista della storia. In confronto Stalin era un benefattore.

Willer09

Ven, 31/03/2017 - 10:15

quindi, ricapitolando: se (per sbaglio) risparmio abbastanza per comprare una 2 casa, magari al mare: - i risparmi sono già stati tassati; - compro una casa e ci pago l'IVA, l'imposta di registro, il notaio, ecc.... - pago l'IMU, l'ICI; - pago luce e gas molto di più (è la seconda casa!); - anche l'acqua costa di più; - pago la manutenzione ordinaria e quella straordinaria; - riesco a sfruttarla diciamo 30/35 giorni all'anno; Se l'affitto, rischio di trovarmi in casa uno che non mi paga niente, io continuo a pagare le tasse e tutto il resto, lo Stato per (eventualmente) sfrattarlo ci mette 6/7 anni: e io contino a pagare..... DOMANDA: se io avessi i soldi per potermi comprare una 2 casa, perché non dovrei pensare di portare i soldi all'estero e fare 2 settimane di vacanze in albergo?..........

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 10:55

X "willer09". Tu si che ragioni, anche tu hai centrato il problema. Ed in più, se hai la casa libera (per es. al mare) per 9 mesi all'anno, ti fanno pagare la spazzatura per tutto l'anno! Non è follia e pizzo tutto questo?

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 11:00

X "Nubaoro". Hai ragione nella prima parte del commento. Per quanto riguarda la seconda parte direi che i "politicanti" sono tutti uguali e tutti sfruttano i cittadini siano essi di destra, di sinistra, del centro e via ... discorreggiando! Perciò, non c'è scampo!

Raoul Pontalti

Ven, 31/03/2017 - 12:09

@Nubaoro: notaio+IVA sulla rivendita? Il principio generale dell'esenzione dall'IVA nel settore immobiliare non è venuto meno con le modifiche del 2012 e rimane il regime dell'alternanza IVA/imposta di registro. Nella rivendita di un immobile ad uso abitativo si applica l'imposta di registro, non l'IVA. @Willer09 non paghi di più per la seconda cads, bensì paghi meno per la prima casa...Il concetto è un po' diverso, convieni? Tra l'altro di prime case ne puoi avere una sola, di seconde case quante ne vuoi.

Ernestinho

Ven, 31/03/2017 - 12:36

Chi afferma che sulle case si pagano poche tasse o è incompetente o è invidioso!

Solander

Ven, 31/03/2017 - 13:21

Da corregionale di Pontalti, concordo di passare al sistema tavolare sul modello Asburgico. In italia esistono migliaio se non milioni di proprietà immobiliari e fondiarie che lo stato manco conosce, per non parlare di quelle abusive. Pagare tutti per pagare meno.

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 31/03/2017 - 13:26

Pontalti: a proposito di 80% da bambino te l'hanno spiegata la media del pollo?

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 31/03/2017 - 13:27

La stupidità del PD e delle sue geniali invenzioni è tutta nei commenti dei suoi elettori.

Antonio43

Ven, 31/03/2017 - 13:41

Quindi chi possiede una sola casa, ma deve per tanti motivi vivere in una casa in affitto altrove, la sua non è più prima ed unica casa per cui ci sta pagando la giusta tassazione, se fortunatamente ci potesse abitare invece questo stato vessatore gli fa lo sconto. Mi trattengo a stento dallo sproloquio.

Reziario

Ven, 31/03/2017 - 17:09

I commenti lunari ed i sofismi spocchiosi di Raul Pontalti sono insopportabili.