Emergenza Amnèsia: marijuana "droga leggera" anche quando contiene eroina

La camorra ha immesso sul mercato italiano l'Amnèsia, una potentissima variante della marijuana che crea rapida dipendenza e pericolose amnesie

A giugno dell'anno scorso è scattata una maxi operazione che ha fatto scattare le manette per oltre sessanta persone. L'hanno denominata "Drum" e ha portato alla luce un'estesa organizzazione criminale che spacciava droga nelle principali città della Penisola. È stata in quell'occasione che i carabinieri hanno potuto mettere le mani su un'imponente partita di Amné o Amnèsia, una potentissima variante della marijuana ottenuta spruzzanda metadone, eroina e sostanze chimiche per aumentare l’effetto e provocare vere e proprie perdite di memoria. Una droga talmente devastante da creare una rapidissima dipendenza in chiunque la assuma. Che la Amnèsia venisse spacciata in tutta Italia, e in particolar modo in Campania, non era certo un mistero per le forze dell'ordine che ne avevano già sequestrato un chilo nel 2012.

Una delle qualità più rinomate della cannabis si chiama Amnesia Haze. Dopo l’arrivo in Olanda della genetica haze, seguita dalla creazione di numerosi ibridi, un americano avrebbe poi unito uno di questi ibridi con un maschio derivato da semi haze vecchio stampo, creando così Amnesia Haze. I semi possono essere facilmente comprati anche su internet: con 27 euro ne acquisti ben tre. Tuttavia tra la Amnesia Haze e la Amnèsia c'è solo assonanza di nome e, ovviamente, il principio attivo della cannabis. La differenza la fanno sostanze psicoattive e psicotrope che fanno dell'Amné una droga richiestissima e pericolosissima. Tagliando la marijuana con il metadone, l'eroina e addirittura l'acido di batteria, la sostanza che ne viene fuori provoca gravi amnesie, mancanza di concentrazione, attacchi d'ansia e paranoia. Eppure la marijuana - e quindi anche l'Amnèsia - viene considerata una "droga leggera". Ieri pomeriggio, nel giro di un paio d'ore, la Cassazione ha dato il via libera alla riduzione delle pene definitive per gli spacciatori abituali di "droghe leggere" ai quali non erano state concesse le circostanze attenuanti prevalenti sulla recidiva dopo il giro di vite introdotto dalla Fini-Giovanardi. Alcune migliaia di persone in cella, dunque, potrebbero presto uscire dalle prigioni: tre o quattromila secondo una prima stima dell’amministrazione penitenziaria. Fino a diecimila secondo i numeri, meno cauti, forniti da Franco Corleone, il coordinatore dei garanti dei detenuti.

Può la marijuana essere definita "droga leggera"? Per molti sì. E la Amnèsia? Con la nuova legislazione sì, anche se è imbevuta di eroina e metadono. "Ti fa scordare tutti i guai...", raccontava tempo fa un diciottenne al Mattino. A orchestrare lo spaccio è, manco a dirlo, la camorra. Molti ragazzi, ogni sera, raggiungono Scampia per acquistare dosi di Amnèsia. "La camorra usa sostanze tossiche per portarti alla dipendenza – hanno spiegato due ragazzi napoletani ai microfoni di AnnoUno – perché i loro chimici spruzzano varie sostanze sull’erba che ti rendono impotente". Il prezzo, ovviamente, è molto più alto. "La fumo perché sapore e odore sono buoni, poi ti trovi in un altro mondo e dimentichi tutto - racconta un altro ragazzo - e anche se guadagno solo 650 euro al mese ne spendo 60 alla settimana in Amnèsia".

Commenti

vivaitaly

Ven, 30/05/2014 - 13:02

guardate che bella legge che promuove la sinistra, adesso si che puo' aumentare ancora di piu' la delinguenza. Che ideologia corrotta.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 30/05/2014 - 13:07

Probabilmente è la droga preferita dai politicanti corrotti, visto che crea amnesia...

max.cerri.79

Ven, 30/05/2014 - 13:13

Ci sono 2 scelte per liberarsi dei delinquenti senza intasare le carceri : pena di morte (e fine del problema una volta per tutte) oppure lasciarli liberi e far finta di niente. In questo stato di pagliacci governato da clown abbiamo scelto la seconda... ormai il carcere è riservato per chi non fa lo scontrino fiscale, tutto il resto passa in secondo piano. Ma ci hanno dato 80 €, votiamoli ancora

rickard

Ven, 30/05/2014 - 13:49

Cì'è un'altra soluzione: mandarli a lavorare.

moshe

Ven, 30/05/2014 - 13:52

E in contemporanea, questo governo di me..., ha depenalizzato il piccolo spaccio. La schifosa sinistra vuole l'Italia nel baratro per poi "governare" il popolo in modo stalinista!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 30/05/2014 - 14:18

Quando la criminalità è più efficiente delle istituzioni (o sedicenti tali). Siamo , a tutti gli effetti, in uno stato di ludibrio. Atro che stato di diritto!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 30/05/2014 - 14:53

Visto che con i nostri governanti e la magistratura compiacente stiamo arrivando pian piano alla liberalizzazione della droghe, non solo cosiddette leggere, perchè non ci pensa il monopolio di stato a distribuirla, sarebbe una mazzata notevole alla camorra e maggiori entrate per lo stato, ma attenzione non veniteci a mettere altre tasse per curare i danni fisici e morali che provoca l'assuefazione si questi veleni assunti anche in minime dosi!

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Ven, 30/05/2014 - 15:15

un motivo in più per legalizzarla, così uno sa cosa compra!

vince50_19

Ven, 30/05/2014 - 15:21

Governo se ci sei batti un colpo! rendi operativo e subito il reato di omicidio stradale: eviteremmo che i drogati se la cavino con poco e niente. Manica di fannulloni!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 30/05/2014 - 16:20

il disordine sociale è l'humus della sinistra e il paradiso per i massoni che dominano meglio su un'umanità degradata a FECCIA

denteavvelenato

Ven, 30/05/2014 - 16:53

@sgnorrossi No dai, togliere una buona fetta di mercato alla criminalità organizzata, permettendo di sapere ciò che si consuma, magari autoproducendosela, sia mai.

linoalo1

Ven, 30/05/2014 - 17:11

Gli Ignorantoni,che credono di vedere gli 80 €uri,li hanno votati ad occhi chiusi!Solo domani,quando apriranno gli occhi e sentiranno un bruciore anale, si diranno:io li ho votati e,malgrado il bruciore, sono diventato ricco!Basteranno gli 80 €uri a calmare il bruciore?Forse si,perche loro ci sono abituati! Infatti,li riconosci perchè sono gli unici che camminano sempre a 90 gradi,per essere sempre contenti delle volontà dei loro Padroni,aumenti di Tasse e Iva!Lino.

De

Ven, 30/05/2014 - 17:19

servizio sull'amnèsia ieri sera su La7. 5 capmioni di sostanza acquistati in strada e fatti analizzare. Nessuno conteneva tracce ne di eorina ne di altre sostanze chimiche. Prezzo massimo al g. : cannabis molto forte - tra i 10 e i 15 € eroina - tra i 30 e i 40 € cocaina - dai 70 in su convenienza nel tagliare la prima con le seconde: meno di 0. L'ignoranza non è ne di destra ne di sinistra, spara nel mucchio e le fa sparare grosse...sembra non ci sia rimedio... Bevo per dimenticare?!...tanto è legale uccidersi così...

gian paolo cardelli

Ven, 30/05/2014 - 18:15

Signori sapientoni "pro-droga libera": sareste così gentili da spiegarci DOVE si dovrebbe andare a prendere la materia prima per la "droga leggera libera e legale" SE TUTTE LE AREE PRODUTTIVE SONO SOTTO IL CONTROLLO DELLE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI CHE LA SPACCIANO? vediamo se qualcuno sa darci una risposta logica...

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 30/05/2014 - 18:19

Adesso gli rimettono in giro 9000 pusher per diffonder la meglio....?

Ritratto di matteo844

matteo844

Ven, 30/05/2014 - 18:48

A me la droga ha fatto sempre schifo...anche la benche' minima sigaretta!!! Non me ne frega nemmeno nulla se ci si fanno un'indigestione fino a che gli esce dalle orecchie...affari loro!!! Pero' mi frega se si mettono drogati al volante e coinvolgono in incidenti persone innocenti...li sarei senza pieta' e non va prevista la galera bensi' i lavori forzati nelle miniere di carbone in Sardegna sotto poderosi colpi di frusta.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 30/05/2014 - 19:07

Evidentemente, nella Cassazione, la Berruti è un'altra luminosa esponente di MD per la quale esiste sempre e solo l'urgenza di mettersi in regola con la "Carta dei Diritti dell'Uomo CRIMINALE" per proteggere ogni tipologia di delinquente (meglio ancora se prevalentemente composta da "preziose risorse" clandestine-illegali) dalle sacrosante pretese della gente per bene. E via tutti a commentare con sfilze di "se, ma, si-però, eventualmente, certo che, ecc..." per non parlare dell'indecente assurdità di alcuni commenti tipicamente da frequentatori di centri sociali o da bavosi e impresentabili rossi "politically correct" col c...lo degli altri! Sembra che ben pochi abbiano il coraggio (perché non sta beeeenee!...) di dire come statto realmente e incontrovertibilmente le cose. Le droghe hanno schiantato migliaia di famiglie e di giovani; sono sempre state, sono e saranno un abominio (anche alla faccia di qualsiasi pelosa "liberalizzazione" di questo si, questo no, però con le leggi-regole giuste, ecc...) in grado di scardinare dalle fondamenta ogni società, creare disastri immani, alimentare sia la criminalità organizzata che quella quotidiana "di strada". Ho avuto amici morti per droga, o ridotti a rifiuti umani, ho visto le loro famiglie piangere sangue e genitori morire di crepacuore. A scuola ho visto moltissimi ragazzi come me (allora...) ridursi ad essere incapaci di fare un ragionamento compiuto, sguardi persi nel vuoto tesi solo alla prossima canna, alla prossima pista, alla prossima pastiglia, al prossimo buco... Crescendo ho visto lavoratori muoversi come automi ed essere un pericolo per se stessi e per gli altri, ho visto manager iperbrillanti a intermittenza.... Non c'è "piccolo spaccio", non c'è "droga leggera" come non ci sono "piccole sentenze di morte" e "leggere metastasi"... Non c'è nessun dottore al mondo che prescrive di drogarsi, non ci sono annunci di aziende che offrono posti di lavoro "come spacciatori", ecc... Qualcuno, qua dentro, è riuscito anche a dire che il reato di clandestinità nemmeno esiste all'estero! Prima di tutto è falso perché la maggior parte delle nazioni del mondo perseguono l'immigrazione illegale e clandestina e, se non ti ingabbiano, ti cacciano fuori a calci nel sedere alla velocità della luce; secondo, anche se così fosse o dove il dilagante bavoso e rosso "politically correct" viene imposto, abbiamo visto come in tutta Europa stiano esplodendo i movimenti contro l'immigrazione selvaggia e le assurde politiche sociali, economiche, finanziarie di Bruxelles. I rossi hanno preso sonore scoppole in tutta Europa, ma noi Italiani (ormai inutili e inanimati coglioni che si comprano con 4 parole o 80Euro già sottratti con gli interessi) abbiamo pensato bene di non andare a votare e lasciare i rossi (con l'ennesima nuova divisa e la nuova facciotta furba del "vate" di turno che riesce persino a sembrare simpatico con quella parlata toscana) proclamare al mondo una "grandissima vittoria" fatta col 23,9% degli aventi diritto... I soldatini rossi (e milioni di "protetti per volere divino" della P.A.), alla faccia nostra, vanno tutti a votare compatti; hai visto mai che vada su qualcuno che gli leva il pane di bocca (in molti casi rubato da decenni al resto dell'Italia...). E adesso..... viaaaa! Fuori migliaia di "preziose risorse" poco-criminali o "pericolose in modo leggero"! Ma non fuori dall'Italia, nooo; fuori dalle galere e finalmente di nuovo liberi di infestare le nostre strade, alimentare l'industria dei balordi, dei nulla-facenti, di quelli che pensano di avere una scimmia sulla spalla. Di quelli che quando non ho soldi, rapino il primo che passa, borseggio la vecchietta, entro con una siringa spianata in farmacia, rubo in qualche casa, ecc... Ma in fondo, anche questa è solo una delle migliaia di cose indecenti che ormai ci sono rimaste in Italia; siamo destinati a diventare solo un'unica fogna a cielo aperto e la puzza maleodorante sta ammorbando l'aria già da lungo tempo... da così tanto tempo che ormai non la sentiamo neanche più. L'importante è che la magistratura resti intoccabile e plenipotenziaria in modo da azzerare subito chiunque non sia rigidamente allineato e prono al "pensiero unico" (di continuo "agghindato" in modo diverso... tanto gli Italiani ci cascano sempre!), altrimenti le "gioiose macchine da guerra" di turno come fanno a galleggiare sulla melma, scientificamente creata dai loro 70 anni di dittatura?

De

Ven, 30/05/2014 - 20:24

E' chiaro che chi guida deve farlo in condizioni ottimali, evitando rischi per se e per gli altri. Fumare una canna parecchie ore prima non è diverso dall'aver bevuto alcool. In Germania, ad esempio, quando un'automobilista viene fermato, lo si sottopone all'alcool test e al drug test. Se il tampone dovesse risultare positivo, fanno ulteriori esami del sangue per verificare fino a quante ore prima la persona in questione ha assunto sostanze. Questo per verificare scientificamente lo stato psicofisico reale del soggetto alla guida. Quindi i tedeschi sarebbero secondo voi dei fricchettoni irresponsabili? Una pianta si pianta... e basta. Troppo semplice e slegato da logiche commerciali per essere compreso?? I pomodori nascono sugli scaffali e la ganja nulla busta del pusher? Ma PIANTATELA almeno di dire castronerie. http://www.enjoint.info/wp-content/uploads/2009/11/classifica_droghe.gif Senza confronto non c'è crescita e senza crescita crescono ignoranza e intolleranza. Ciao

De

Ven, 30/05/2014 - 20:31

CANNABINOIDI E CANCRO Esiste una convincente evidenza che indica che il cancro è una delle patologie che possono ottenere un beneficio clinico da composti correlati alla cannabis. In primo luogo, è ben noto che i cannabinoidi hanno effetti palliativi nei pazienti oncologici. In particolare, essi inibiscono la nausea indotta da chemioterapia e vomito, inibiscono il dolore associato al cancro, stimolano l'appetito e attenuano la degenerazione. Ma il potenziale terapeutico dei cannabinoidi in oncologia non può essere limitato alle loro predette azioni palliative. Così, numerosi studi effettuati nel corso degli ultimi anni hanno fornito prove che dimostrano che il THC e gli altri cannabinoidi inducono la morte delle cellule tumorali in coltura e riducono la crescita tumorale e la progressione su una vasta gamma di modelli animali di cancro. I meccanismi di azione anti-tumorale includono l'induzione di morte delle cellule tumorali, un effetto che non viene prodotto in cellule non tumorali, l'inibizione dell'angiogenesi e il blocco di invasione e metastasi. A questo punto, gli sforzi combinati di ricercatori di base, medici e aziende farmaceutiche devono essere focalizzati per determinare se tale conoscenza dovrebbe essere trasferita dai laboratori alle cliniche. (Cristina Sanchez Università Complutense, Madrid 28040, Spagna)

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 30/05/2014 - 21:06

Lo spacciatore è lo stato

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 30/05/2014 - 22:06

http://www.politicheantidroga.it/

eddie02

Ven, 30/05/2014 - 22:53

max.cerri.79@ Il festival del luogo comune. Intanto non è vero che chi non fa lo scontrino finisce in carcere, inoltre circa il 40% della popolazione carceraria è detenuta per reati legati agli stupefacenti. Saluti

Spidipizza

Sab, 31/05/2014 - 07:06

che articolo stupido. E' ovvio che nel caso la marijuana fosse tagliata con l'eroina, questa sarebbe da considerarsi una droga pesante

Ritratto di kanamara

kanamara

Mar, 28/04/2015 - 16:00

Una domanda: chi scrive questi articoli è consapevole che chi "taglia questa droga" con queste sostanze, significa che poi la vende al dettaglio?: questo significa che la vendita non è tassata (se si iniziasse a pensare a questo, forse sarebbe meglio!)