Emergenza ospedali: i reparti chiudono per le ferie di medici e infermieri

Emergenza negli ospedali italiani, dove l'organico del personale sanitario è già ridotto all'osso e con le vacanze non tutti i reparti rimangono aperti

Anche i medici e gli infermieri, ci mancherebbe (!), vanno in vacanza, ma con gli organici sanitari già ridotti al lumicino, le meritate ferie dei camici mandano in tilt i reparti ospedalieri. È allora emergenza negli ospedali italiano, dove non tutti i reparti rimarranno aperti – anzi, molti chiuderanno parzialmente o del tutto – vista la turnazione estiva.

La carenza del personale medico non è certo una novità e ogni anno, arrivati a giugno, la situazione diventa critica in corsia. Sia per chi ci lavora, sia per chi ci finisce ricoverato. Un disagio che interessa tutto lo Stivale, da Nord a Sud, e che vede però il Meridione e il Centro maggiormente annaspanti.

Una condizione che – come spiega a La Verità Carlo Palermo, segretario de sindacato dei dirigenti ospedalieri Anaao – è frequente e "nasce dal blocco del turnover che dal 2009 che ha determinato una riduzione di circa 8.000 medici 2.000 dirigenti non medici e 36.000 infermieri". E i primi a tagliare i servizi circa del 50%, sono i reparti di chirurgia: "Riducono i posti letto, che da 20-30, passano a 10-15…".

Il segretario Anaoo aggiunge: "A soffrire di piùsono le regioni che, (avendo sforato il budget sanitario) sono state sottoposte al piano di rientro". Dunque Molise, Campania, Sicilia, Calabria e Lazio, che "dal 2009 hanno avuto una contrazione di organico nell' ordine del 15- 35%". "Il deficit di personale è ulteriormente gravato dalla quota 100 che manderà in pensione altri operatori sanitari", continua Palermo, che sottolinea anche come tra gli elementi critici del sistema ci sia anche la questione del progressivo invecchiamento della popolazione.

La soluzione è una e una sola: trovare i soldi per la Sanità e assumere personale, anche gli specializzandi degli ultimi anni, che sono circa 9mila. Altrimenti, ogni estate, sarà sempre la solita vecchia e pericolosa storia.

Commenti

cgf

Mar, 16/07/2019 - 12:32

una volta le suore non andavano in ferie, ma non le vuole più nessuno le suore e/o i camilliani

27Adriano

Mar, 16/07/2019 - 14:18

Il ...ministro della salute...oltre al nulla, cosa fa?

pilandi

Mar, 16/07/2019 - 14:37

@cgf si, però se non pregavi non mangiavi...meglio adesso.

Tip74Tap

Mar, 16/07/2019 - 15:06

Sarebbe utile, prima di dare anche solo un'euro, di fare un'indagine a tutto tondo su come vengano spesi i soldi nei suddetti ospedali e se magari non ci siano dipendenti "fantasma" che percepiscono stipendio senza avere tra i loro compiti quello di presentarsi al lavoro.

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Mar, 16/07/2019 - 15:35

Amico @pirlandi, adesso invece non vengono curati neanche i sovieticoni come te.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 16/07/2019 - 15:47

@27Adriano - il nulla come altri comunsiti. Alrt iancora invece fann osolo danni.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 16/07/2019 - 15:58

Dovrebbero obbligare a curare i politici negli ospedali, senza riservazione, normalmente come la gente che paga le tasse.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 16/07/2019 - 16:08

hahahahahahaha scusate mi vien da ridere perché qui in italia costa davvero tanto curarsi, e pensare che nei paesi confinanti costa molto meno... Scusate se rido ancora hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 16/07/2019 - 16:38

Anche quando non sono in ferie la sanità non funziona. A Milano, l'eccellenza, come dicono i politici milanesi, per due visite specialistiche in ospedale, in un caso si va a maggio 2020 e nell'altro hanno chiuso addirittura le prenotazioni sine die.

ziobeppe1951

Mar, 16/07/2019 - 16:57

pirlandi ...meglio adesso si..per voi PDioti..come quel Senatore del PD arrivato dopo un incidente stradale, avrebbe ricevuto un trattamento di favore, in una situazione di pesante sovraffollamento...dopo poco più di due ore è spuntato il posto letto che decine di pazienti, sicuramente più bisognosi di lui, aspettano da giorni...lui non pregava ma mangiava a quattro palmenti