"Ergastolo annullato": il boss torna in libertà dopo 23 anni di carcere

Domenico Paviglianiti tornerà un uomo libero, perché l'Italia ha violato il patto con la Spagna, che aveva concesso l'estradizione a patto che non venisse applicato l'ergastolo

Era stato condannato all'ergastolo, ma dopo 23 anni, il 58enne Domenico Paviglianiti è un uomo libero, senza più alcuna pendenza con la giustizia.

Il boss della 'Ndrangheta era stato accusato di sette delitti e tre tentati omicidi, commessi nel corso della guerra tra i clan Trovato-Flachi e Batti, e negli anni '90 è ricercato per associazione mafiosa, traffico di droga e bazooka. Paviglianiti venne catturato in Spagna nel novembre del 1996 e venne estradato in Italia solamente 3 anni dopo, il 17 dicembre del 1999, ad una condizione: il divieto di infliggere all'imputato una "carcerazione in via definitiva", dato che allora l'ergastolo non era previsto in Spagna (dove è stato reintrodotto solo nel 2015).

Infatti, come ricorda il Corriere della Sera, il 14 marzo 2006 il Ministero della Giustizia aveva assicurato che, anche in caso di ergastolo, "i condannati possono usufruire in ogni tempo di permessi premio, semilibertà e liberazione condizionale", qualora siano stati espiati rispettivamente 10, 20 e 26 anni di carcere. Il boss della 'Ndrangheta, però, nel 2012 era stato condannato all'"ergastolo ostativo", secondo la norma che applica tale pena a chi abbia più di due condanne superiori a 24 anni (Paviglianiti ne ha 4 a 30 anni) e per lui si spalancano le porte del supercarcere di Novara, dove la sua permanenza è regolata dal 4 bis, che fa cadere qualsiasi beneficio. Infatti, in 23 anni, Paviglianiti è uscito solamente 2 ore, per il funerale della madre.

Ma i patti con la Spagna non erano quesri e dal 2015, gli avvocati del 58enne si battono per far rispettare gli accordi. Nel 2018 la Cassazione ha affidato al gip di Bologna l'incarico di venire a capo della vicenda. E ora, dopo 10 mesi, il gip ha dichiarato che "le modalità detentive dopo l’applicazione dell’ergastolo abbiano certamente frustrato le aspettative della Spagna nel momento in cui accordava l’estradizione" e che "è stato violato il principio della buona fede internazionale da parte dello Stato italiano, che alla Spagna doveva dar conto della norma restrittiva dell’art. 4 bis", articolo che vieta di usufruire dei benefici carcerari.

Non solo. Infatti, sulla vicenda l'Italia era già stata condannata per aver violato la Convenzione europea dei diritti dell'uomo dalla Corte di Strasburgo.

E così l'ergastolo per Paviglianiti scompare, a favore della massima detenzione temporanea in Italia, 30 anni. Ma a questi vanno tolti 3 anni e mezzo da scontare ad altro titolo, 3 anni di indulto e 1.815 giorni di liberazione anticipata (45 per ogni 6 mesi). Ne risulta che il boss abbia già scontato e anche superato i 30 anni che avrebbe dovuto scontare. Ora, il giudice dovrà ordinare la scarcerazione del boss, che tornerà un uomo libero.

Commenti
Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 08/08/2019 - 11:31

già che ci siamo una serata con la D'Urso e un invito all'isola dei famosi no?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 08/08/2019 - 12:19

Solo in Italia.

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Gio, 08/08/2019 - 13:03

buffoni.

frabelli1

Gio, 08/08/2019 - 13:20

Rimandiamolo in Spagna, subito.

Cheyenne

Gio, 08/08/2019 - 13:50

Paolo_Trevi e qualche biglietto gratis per Real-Barcellona no?

titina

Gio, 08/08/2019 - 14:20

Gli danno anche un premio?

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Gio, 08/08/2019 - 14:31

Solamente in ITAGLIA !!!!

Una-mattina-mi-...

Gio, 08/08/2019 - 15:15

SUCCEDE SOLO QUI, NEL BENGODI MONDIALE D'OGNI TRAFFICO E D'OGNI CRIMINE, IMPORTATORE NETTO DI VITELLONI MANTENUTI PASCIUTI E NELL'OZIO TOTALE PER ANNI, AD UFO E CON NOMI DI FANTASIA...

Ernestinho

Gio, 08/08/2019 - 15:31

Tutte le leggi sono a favore dei delinquenti! Siamo in italia!

newman

Gio, 08/08/2019 - 17:04

Che pacchia! La Spagna si sente offesa? Le cola qualche lacrima sulle guancie paffute? Adesso il padrino si sfogherá con triplicata energia per rifarsi degli anni perduti in galera. E' ancora in maturitá piena: 58 anni!

giac2

Gio, 08/08/2019 - 19:17

Per un omicidio 30 anni. Per 7 delitti sempre 30 anni. A questo punto è meglio fare una strage. Tanto il prezzo è sempre lo stesso. Che schifo.

Yossi0

Gio, 08/08/2019 - 19:55

grande !!! gli assasini commessi e tutto il resto non esistono grazie ad una mancata promessa !!! Evviva ... meno male che qualche anno nel frattempo se lo è fatto ... toglieteli la nazionalità e speditelo nella democratica spagna

killkoms

Gio, 08/08/2019 - 22:50

chissà perché nessun legale ha cercato l'intervento dei sacri tribunali quando furono lesi i patti con gli Usa,dopo l'estradizione della baraldini!

killkoms

Gio, 08/08/2019 - 22:51

toccherebbe pubblicare i nomi dei legali che hanno promosso questa azione!

faman

Ven, 09/08/2019 - 00:08

invece di dire castronerie e parlare a vanvera, andate a leggere le pene previste per i vari reati negli altri paesi e poi commentate. Vedrete un mosaico di leggi in cui si incastona perfettamente anche la nostra legislatura.

cgf

Ven, 09/08/2019 - 07:11

AGGIORNAMENTO: Paviglianiti, condannato all'ergastolo, era stato catturato in Spagna nel 1996. L'estradizione era stata concessa a condizione che l'Italia non applicasse il carcere a vita (all'epoca non previsto dall'ordinamento spagnolo). Per questo, su richiesta dei legali, un gup di Bologna ha rideterminato la pena a 30 anni di reclusione, che tra un periodo e l'altro (compresi gli sconti per la liberazione anticipata) risultavano già scontati. Un successivo ricalcolo (una delle condanne passate in giudicato si riferiva a fatti avvenuti dopo l'estradizione) ha portato a un nuovo ordine di carcerazione. Ora è di nuovo dentro