Si sveglia dall'anestesia mentre il medico la stupra: ​il racconto choc di Erika

Una stilista 33enne russa è stata violentata dall'anestesista che avrebbe dovuto monitorare i suoi valori dopo l'operazione e accompagnarla nel risveglio

Erika Bykova è una giovane modella 33enne che qualche tempo fa si è sottoposta ad un intervento chirurgico svegliandosi proprio mentre il medico anestesista che doveva controllarla la stava stuprando

Ha aperto gli occhi ma era ancora troppo stanca per poter reagire, ha comunque capito ciò che stava avvenendo. Infatti, il medico anestesista che avrebbe dovuto seguirla nel risveglio controllandole i valori era sopra di lei e il controllo che stava effettuando era tutt'altro che professionale. L'anestesista la stava violentando mentre lei ancora era impossibilitata a muoversi. Il Daily Mail racconta che il dottor Yury Chernikov, 60 anni, dopo la violenza si è recato il giorno dopo nella stanza della vittima "donandole" una barretta di cioccolato e una pillola del giorno dopo implorandola di non denunciarlo. Erika però non ha accettato e uscita dall'ospedale si è subito rivolta alle autorità. L'uomo ha ricevuto una condanna a 3 anni e 2 mesi, contro quella richiesta dal procuratore di 5 anni. Dovrà risarcire la donna di 15mila euro.

La stilista dopo la sentenza si è dichiarata vittoriosa, specialmente perché seppur la sua fosse stata una piccola battaglia questa doveva insegnare alle donne di tutta la Russia a denunciare gli abusi subiti dagli uomini. Erika ha detto di sfatare questi taboo e di rivolgersi alle autorità qualora ci subiscano violenze sessuali.

Commenti

dredd

Gio, 28/02/2019 - 14:06

Taboo?

kennedy99

Gio, 28/02/2019 - 19:45

si vede che questo anestisista volere unire l'utile al dilettovole.