Esodo estivo, il decalogo per la guida sicura

Ecco le 10 norme di buon comportamento per essere sicuri alla guida

Con l'arrivo di luglio iniziano i primi grandi esodi estivi dalle città alle località di villeggiatura. Ma l'importante quando ci si mette in viaggio è pensare alla sicurezza propria e degli altri viaggiatori. Per questo l’Asaps (associazione sostenitori ed amici della polizia stradale) ha deciso di stilare un decalogo per "fare un pò di ripasso delle norme di buon comportamento da assumere quando si è alla guida, in coda o si viaggia per molto tempo anche sotto il caldo rovente".

1) Prima di iniziare un viaggio pasti sempre leggeri e evitare completamente le bevande alcoliche e fare un check-up completo alla vostra auto. Particolare attenzione va prestata allo stato degli pneumatici (pressione, usura, fissaggio), al funzionamento di luci, freni, e indicatori di direzione, al livello dell’olio e quello dell’acqua del radiatore, oltre che alle spazzole dei tergicristalli che devono essere integre e pulite.

2) Caricare i bagagli in modo che il peso sia bilanciato e lasciando liberi gli spazi per consentire una buona visione dagli specchietti retrovisori, ricordando che i tempi e le distanze di frenata variano a seconda che il mezzo sia carico o scarico (aumentano se carico, diminuiscono se scarico).

3) Non mettersi in viaggio nelle ore più calde della giornata; avere sempre a portata di mano dell’acqua fresca; allacciare sempre le cinture di sicurezza, anche sui sedili posteriori (sono obbligatorie e più utili di quello che pensate); una volta tanto tenere il cellulare del conducente spento o - se proprio non se ne può fare a meno - usare vivavoce o auricolare.

4) Tenere i bambini al riparo dai raggi del sole, utilizzare sempre gli appositi seggiolini. Per chi è al volante, usare occhiali da sole affinché i riflessi non disturbino la visibilità della strada; fare una sosta almeno ogni due ore di guida; essere sempre riposati prima di mettersi in viaggio".

5) In caso di sonnolenza e stanchezza raggiungere la piazzola di sosta più vicina e schiacciare un pisolino.

6) Informarsi sulla situazione del traffico prima di mettersi in strada. È bene, comunque, continuare ad ascoltare i notiziari sul traffico anche durante il viaggio. Programmare un eventuale percorso alternativo in caso di traffico molto intenso o incidenti sul proprio itinerario.

7) Pensare anche ad eventuali animali domestici a bordo, facendoli viaggiare protetti (cinture di sicurezza apposite o trasportino omologato). Far avere loro sempre aria e in caso di sosta farli scendere e farli bere. Assolutamente non vanno lasciati in auto sotto il sole.

8) Mantenere un’andatura costante, evitando frenate o accelerazioni improvvise; rispettare le distanze di sicurezza; segnalare per tempo i sorpassi, fatti sempre da sinistra naturalmente; occupare sempre la prima corsia libera a destra; tenere le luci accese anche di giorno (sempre per le moto, sulle strade extraurbane per le auto); non ingombrare la corsia di emergenza se non ce n'è bisogno.

9) Rispettare il limite di velocità, che in caso di pioggia in autostrada scende da 130 Km/h a 110 Km/h.

10) Guidare sempre con la testa sulle spalle (indossando il casco se si è un motociclista) e gli occhi ben aperti