Evade 41 centesimi, ma il fisco è inflessibile: commerciante stangata

La proprietaria di un chiosco sulla spiaggia di Jesolo si è vista chiudere l'attività per tre giorni

Mancata emissione di quattro scontrini, per un'evasione fiscale complessiva di quarantuno centesimi in cinque anni. Per questa colpa è stata condannata alla chiusura di tre giorni della propria attività la proprietaria di un chiosco sulla bella spiaggia di Jesolo, in Veneto.

La signora Laura Pavan racconta alla Nuova di Venezia: "Non ho emesso lo scontrino in quattro occasioni e sono stata verbalizzata per altrettante volte dalla Finanza. In tutto circa 4 euro di incassi ed evasione dell’Iva per 41 centesimi. La quarta volta non avevo incassato invece nulla. Era una bottiglietta d’acqua l’anno scorso che ho regalato a un operaio che stava lavorando per il ripascimento dell’arenile a una draga. Aveva sete e stava lavorando sotto il sole. La Finanza è arrivata e mi sono presa l’ultimo verbale, il quarto che ha fatto scattare la chiusura in questi tre giorni. In più ho dovuto pagare 500 euro a sanzione, senza contare le spese per il commercialista".

Come non bastasse, al danno si è aggiunta la beffa. Dopo essersi vista respingere il ricorso presentato contro la decisione del fisco, la signora Pavan ha cercato invano di farsi spiegare dall'Agenzia delle Entrate le modalità per regolare la propria posizione: "credevo che, prima di dover chiudere, sarebbe venuto qualcuno a dirmi cosa fare con esattezza. Ho fatto invece tutto da sola, per evitare altri problemi, quindi affisso i cartelli e informato gli uffici con la posta certificata che è come una raccomandata. Mi sono auto-chiusa l’esercizio."

Sembrerebbe l'ennesimo caso di malaburocrazia, espressione di uno Stato che troppo spesso si mostra solerte nell'applicare (giustamente) la legge solo quando si tratta di controllare e di sanzionare i deboli.

Commenti

magnum357

Ven, 22/05/2015 - 11:50

Lo Stato è sempre forte coi piccoli e i deboli ma inerte e debole coi forti !!! VERGOGNA PADOAN, RENXIE E C.

mauriziosorrentino

Ven, 22/05/2015 - 12:05

Chi non è capace di ribellarsi al suo aguzzino,merita la tortura fiscale!...non certo la signora Pavan,ma l'intera società produttiva priva di consapevolezza dignità e orgoglio!

lento

Ven, 22/05/2015 - 12:14

Quando una nazione sta andando a rotoli questo succede.Si perde il controllo razionale..

sepe80

Ven, 22/05/2015 - 12:19

ma che articolo è??? a seguito dei controlli svolti qualcuno ha verificato la mancata emissione di scontrini fiscali in almeno 4 casi (sul quarto si può discutere)...non è possibile sapere quante altre volte non abbia emesso lo scontrino... probabilmente il giornalista voleva scrivere un articolo sulla sfiga della povera esercente che ha dimenticato solo 4 volte di emettere scontrino e proprio quelle 4 volte è stata colta sul fatto dalla finanza... Invito il giornalista ha scrivere un articolo sul perchè ancora facciamo affidamento sullo scontrino e non su un sistema di tassazione basato sul magazzino...

sepe80

Ven, 22/05/2015 - 12:34

a Cracovia un venditore di dolci con carrettino in strada mi ha fatto lo scontrino per un acquisto del valore di 35 centesimi di euro... in Italia l'esercente che per quattro volte è stato colto sul fatto viene giustificato...

denteavvelenato

Ven, 22/05/2015 - 12:47

Proprio sfortunata la signora, gli arriva la finanza le uniche volte che si dimentica di battere lo scontrino

Ritratto di kikina69

kikina69

Ven, 22/05/2015 - 12:48

al di là della cifra, mi scusi sa Signora, ma non riesco ad essere molto solidale con lei. se l'hanno beccata 4 volte chissà quante altre volte lei non ha fatto lo scontrino. Mi spiace ma vedo l'andazzo di certi bar e gelaterie anche qui da me, più di una volta mi sono dovuta umiliare e chiedere lo scontrino. E non si fa. Io pago le tasse, le paghi anche lei, grazie! Se l'avessero beccata una sola volta penserei che davvero lei è stata sfortunata e mi indignerei ma per 4 volte no, mi spiace ma no

brunicione

Ven, 22/05/2015 - 12:52

E' per questi casi che si deve abolire L'Art. 18, Licenziamento in tronco al funzionario che ha emesso la decisione

Ritratto di giordano

giordano

Ven, 22/05/2015 - 13:37

prima o poi il mansueto e ubbidiente cane si svegliera', probabilmente arrabbiato e tutti questi schifi spariranno e' solo questione di tempo,tutte le cose hanno un punto di rottura .

Renee59

Ven, 22/05/2015 - 14:10

Questa è l'Italia.

scorpione2

Ven, 22/05/2015 - 14:42

la signora si sente una perseguitata o un evasore?,non le sembrano troppe le visite della finanza? se vengono spesso due sono le cose. o e' troppo bella,oppure troppo furbetta.

Mechwarrior

Ven, 22/05/2015 - 15:03

Espropriare il chiosco e darlo in omaggio ad una banda di migranti ;-P

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 22/05/2015 - 15:08

SCHIFEZZA ITALIANA

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/05/2015 - 16:36

stato immondo

angeli1951

Ven, 22/05/2015 - 17:32

Si iscriva ad un gruppo rom o meglio, dopo le ruspe di roma per la festa dell'unità, al pd!

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Ven, 22/05/2015 - 17:48

...@sepe80 eviti di scrivere cose demenziali....lei Cracovia non sa nemmeno dov'è.....vengono qui ad insegnarci a vivere quelli come lei....

sofigio

Ven, 22/05/2015 - 18:59

Ci vuole la galera come in America, altro che 3 giorni di vacanza...

HANDY16

Ven, 22/05/2015 - 21:14

Concordo con Sepe80 al 100%. Ricordate Cortina? La presenza di un finanziere all'interno del punto vendita ha fatto lievitare gli incassi di 3/4 volte. Per motivi di lavoro ho visto le situazioni patrimoniali di molti commercianti e le loro dichiarazioni dei redditi.Una porcheria! So perfettamente come vanno queste cose ed il fatto dei 4 scontrini non emessi è certamente la piccola parte di mancate emissioni ben più corpose; altrochè 41 centesimi......

Klotz1960

Sab, 23/05/2015 - 06:37

Giustissimo, perche' se l'hanno beccata 4 volte vuol dire che non avra' emesso scontrini almeno altre 400 volte, come tutti sappiamo nell'esperieanza di ogni giorno. Ci sono esercizi commerciali he emettono uno scontrino ogni 4/5. La signora non e' una vittima della statistica, non la racconta a nessuno.

VittorioMar

Sab, 23/05/2015 - 09:27

..poteva darlo in gestione ad un immigrato,a un rom o ad un cinese e avrebbe evitato la multa fatta a dispetto del buon senso!!

piertrim

Sab, 23/05/2015 - 09:32

Il fisco è feroce solo con gli italiani! Tutti gli altri, negozianti e manifatturieri cinesi, rom, venditori abusivi di strada e di spiaggia, occupanti senza titolo ed a sbafo di servisi pubblici, fanno ciò che vogliono, evadono quanto vogliono e sempre impunemente.

angelogurzi

Dom, 24/05/2015 - 10:19

qui a sta gente non dice nessuno niente chissà come mai??? in itali SIAMO circondati da ste cose https://www.youtube.com/watch?v=cVU-ye_3FKo