Come evitare le sorprese sulle carte di credito durante le vacanze

La carta di credito è uno dei compagni di viaggio preferiti dagli italiani: ecco come usarla all'estero

La carta di credito è uno dei compagni di viaggio preferiti dagli italiani. In tanti, durante le vacanze, usano carte o bancomat per evitare di avere in tasca grosse cifre. Facile.it, come riporta il Tempo ha fatto una sorta di vademecum per dare alcuni consigli su come usare le carte proprio durante le vacenze. Per quanto riguarda le commissioni ad esmpio la carta di credito all'estero costa il 4 per cento, mentre un bancomat il 2 per cento. Per quanto riguarda ad esempio il furto o lo smarrimento bisogna chiamare immediatamente le banca per bloccare la carta. Il denaro che sarà portato via dopo la segnalazione all'istituto sarà rimborsato per intero. Per quanto riguarda i pagamenti conviene usare quasi sempre la carta se ci si trova all'estero. Biosogna cambiare il meno possibile e usare contanti con la valuta locale solo dove si è certi che non sia possibile utilizzare la carta. Scegliete poi una banca con un'app per mobile che vi servirà per controllare tutte le spese. Altra soluzione è un servizio di sms con alert inviato dalla banca quando viene usata la carta. Così, anche in assenza di connessione internet, potrete verificare tutti i movimenti. Infine per quanto riguarda le vacanze dei figli la miglior soluzione resta una carta prepagata con un plafond limitato.