Fa jogging e viene attaccato da un orso: resta vivo

Wladimir Molinari, trentino di 45 anni, è stato aggredito da un orso mentre stava facendo jogging. L'uomo ha rischiato la morte e così ha provato a difendersi

"Quell'orso voleva uccidermi". Wladimir Molinari, trentino di 45 anni, è stato aggredito da un orso mentre stava facendo jogging. L'uomo ha rischiato la morte e così ha provato a difendersi e con alcune ferite alla testa e al volto è riuscito a cavarsela. Dal letto d'ospedale racconta la sua tremeda avventura: "Mi ha attaccato più volte, mi mordeva sulla testa, voleva uccidermi, ho tentato di difendermi quando ormai pensavo che sarei morto". "Stavo facendo footing sul sentiero sopra Cadine assieme al mio cane che tenevo legato - racconta Molinari - quando alle mie spalle ho sentito un rumore. Mi sono voltato e ad una decina di metri ho visto un orso, molto scuro, con gli occhi neri".

"A questo punto - aggiunge - ho fatto quello che so bisogna fare in questi casi: sono rimasto immobile e ho agitato le braccia urlando. Quindi sono scappato ma l'orso in breve mi ha raggiunto, si è alzato sulle zampe anteriori e mi ha morso sulla testa". Afferratolo ad un orecchio - prosegue Molinari - ho tentato di allontanarlo da me, mi sono rialzato e ho provato a scappare di nuovo, ma lui mi ha nuovamente raggiunto e aggredito ancora una volta al viso. Preso dalla disperazione ho tentato in ogni modo con una mano di evitare che mi azzannasse e mi finisse. L'orso ha lasciato la presa e si è allontanato di qualche metro. Allora ho preso un bastone e l'ho sbattuto per terra urlando, cosicché l'animale si è allontanato definitivamente. Se sono vivo è per puro miracolo, quegli occhi neri non li dimenticherò mai più", conclude l'uomo nell'intervista.